BRUGE' Laura

Qualifica Ricercatrice Universitaria
Telefono 041 234 5733
E-mail laurabrg@unive.it
Fax 041 234 5706
Web www.unive.it/persone/laurabrg (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Sito web struttura: http://www.unive.it/dslcc
Sede: Ca' Bembo
Struttura Centro Interdipartimentale "Scuola Interdipartimentale in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali"
Sito web struttura: http://www.unive.it/selisi
Sede: Treviso - Palazzo San Paolo

Dati relazione

Periodo di riferimento 01/11/2012 - 31/10/2015
Afferenza Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Ruolo Ricercatori Universitari

Attività didattica

A.A.InsegnamentoCodice VotoVoto medio area
2012/2013LINGUA SPAGNOLA 1LT50212.53.3
2012/2013LINGUISTICA GENERALELT51802.93.3
2012/2013LINGUISTICA SPAGNOLALT09702.73.3
2013/2014LINGUA SPAGNOLA 1LT50212.43.1
2013/2014LINGUISTICA GENERALELT51802.73.1
2013/2014LINGUISTICA SPAGNOLALT097033.1
2014/2015LINGUA SPAGNOLA 1LT50212.43.2
2014/2015LINGUISTICA GENERALE MOD. 1LT02402.83.2
2014/2015LINGUISTICA SPAGNOLALT09703.13.2
2015/2016LINGUA SPAGNOLA 1LT5021
2015/2016LINGUISTICA GENERALE MOD. 1LT0240
2015/2016LINGUISTICA SPAGNOLALT0970

Tesi

Anno solareTipologiaTesi
2012Corso di laurea magistrale8
2013Corso di laurea4
2013Corso di laurea magistrale7
2014Corso di laurea2
2015Corso di laurea3

Ricerche sviluppate e in corso

  • Aspetti della sintassi dello spagnolo
  • Grammatiche a confronto, tra variazione diacronica e diatopica
  • Il ruolo della grammatica generativa nell'insegnamento dell'italiano come lingua straniera
  • La struttura interna dei complementi temporali

Pubblicazioni realizzate nel triennio

  • BRUGE' L.; A. SUÑER. (2014), Los comparativos léxicos antes/después y el cálculo del tiempo en español medieval , Las construcciones comparativas, Madrid, Visor Libros, pp. 253-277 (ISBN 9788498956986) (Articolo su libro)
  • BRUGE' L.; A. CARDINALETTI; G. GIUSTI; N. MUNARO; C. POLETTO (2012), Functional Heads: State of the Art and Further Developments in Laura Brugè, Anna Cardinaletti, Giuliana Giusti, Nicola Munaro, Cecilia Poletto, Functional Heads. The Cartography of Syntactic Structures. vol.7, New York, Oxford University Press, pp. 3-10 (ISBN 9780199746729) (Prefazione/Postfazione)
  • BRUGE' L.; A. SUÑER (2012), Las construcciones temporales complejas y el cálculo del tiempo en español medieval , Actas del VIII Congreso Internacional de Historia de la Lengua Española. Santiago de Compostela, 14-18 de septiembre de 2009, Asociación de Historia de la Lengua Española. Edita: Meubook, vol. 1, pp. 707-719, Convegno: VIII Congreso Internacional de Historia de la Lengua, 14-18/09/2009 (ISBN 9788494046926) (Articolo in Atti di convegno)
  • (a cura di) Bruge' L.; Cardinaletti A.; Giusti G.; Munaro N.; Poletto C. (2012), Functional Heads. The Cartography of Syntactic Structure vol. 7 , Oxford, Oxford University Press (ISBN 0199746729) (Curatela)

Partecipazione come referee di progetti di ricerca nazionali ed internazionali

2013. Revisore per i progetti di ricerca nell'ambito del programma "Futuro in Ricerca 2013" organizzato dal MIUR.

Partecipazione a comitati editoriali di riviste/collane scientifiche

E' editore della collana "University of Venice Working Papers in Linguistics" (dal 1993). ISSN: 2037-7940 e ISSN: 2037-7959.

Dal 2015 è membro del Comitato di redazione, Sezione di linguistica, della rivista "Annali di Ca’ Foscari. Serie occidentale". ISSN 2499-1562.

Descrizione dell'attività di ricerca svolta nel triennio e gli obiettivi futuri

Durante il triennio in esame ho approfondito i miei studi sulla struttura interna dei sintagmi temporali in spagnolo e nelle altre lingue romanze, tra cui l’italiano. Analizzando le proprietà dei complementi temporali introdotti da "atrás" (addietro), ho portato ulteriori prove a sostegno dell’ipotesi che le costruzioni linguistiche che esprimono spazio e quelle che esprimono tempo non possono considerarsi isomorfe dal punto di vista strutturale, nonostante la tendenza generale metonimica, nelle lingue naturali, ad usare espressioni spaziali per esprimere relazioni temporali. Dovuto alle differenze concettuali che caratterizzano la collocazione nello spazio e quella nel tempo, infatti, "atrás" locativo e "atrás" temporale divergono dal punto di vista sintattico; mentre il primo può non realizzare il differenziale (un sintagma quantificato di misura), il secondo deve comunque realizzarlo ((dos filas) atrás vs. *(dos días) atrás); inoltre, mentre il primo può essere modificato da "muy" e non da "mucho" (Se sentó *mucho/muy atrás), il secondo accetta solo "mucho" (Ocurrió mucho/*muy atrás). Queste ed altre proprietà inducono ad analizzare "atrás" temporale come un operatore sottrattivo (alla stregua di "menos" e "antes") che esprime tratti funzionali di natura vettoriale: partendo da un punto nel tempo che coincide sempre con il momento dell’enunciazione (la base), "atrás" proietta una traiettoria sottrattiva (il vettore si orienta temporalmente nel passato) la cui estensione è espressa dal sintagma quantificato di misura (il differenziale). Tutti questi tratti entrano in sintassi, contribuendo a costruire la struttura interna di tale forma temporale e permettendo di descriverne il comportamento.
Ho esteso questa ipotesi vettoriale anche alle forme complesse "antes" (prima) e "después" (dopo) quando compaiono come introduttori di frasi aggiunte con valore temporale. Le frasi aggiunte temporali introdotte da "antes de (que)" e "después de (que)" presentano proprietà sintattiche diverse da quelle introdotte da "ahora que", "siempre que", "enseguida (de) que" e "luego (de) que". Queste differenze devono essere attribuite al fatto che "antes" e "después", poiché forme comparative lessicali, proiettano una struttura interna vettoriale più complessa. In questa struttura, la frase (temporalizzata o all’infinito) esprime la base della costruzione vettoriale (comparativa) e rappresenta uno degli argomenti di "antes" e "después". L’ipotesi che propongo, quindi, giustifica il fatto che "antes/después" e la frase formano un costituente ed è in linea con alcune recenti ipotesi di ricerca secondo cui la subordinazione ‘avverbiale’ temporale non impiega strategie grammaticali specifiche, bensì strategie comuni a quelle impiegate nelle subordinate complemento o nelle relative.
Un altro tema studiato, sempre nell’ambito della sintassi dei sintagmi temporali, è stato quello delle costruzioni introdotte da "una vez/una volta". Questa espressione può avere tre interpretazioni differenti legate alla posizione che occupa all’interno della frase: un’interpretazione temporale di frequenza (Leí “Guerra y Paz” una vez/ Lessi “Guerra e Pace” una volta), un’interpretazione temporale deittica (Una vez (=hace tiempo) leí “Guerra y Paz”/Una volta (= tempo fa) lessi “Guerra e Pace”) e un’interpretazione di anteriorità quando introduce aggiunti temporali (Una vez que acabé de leer “Guerra y Paz” me preparé una infusión/Una volta che terminai di leggere “Guerra e Pace”, mi preparai una tisana). Le diverse proprietà sintattiche che "una vez/una volta" mostra a seconda dell’interpretazione che riceve inducono a proporre tre strutture interne differenti per tale forma. L’omofonia dei tre sintagmi "una vez/una volta" può essere motivata in prospettiva diacronica proponendo che le diverse strutture interne (e i diversi valori interpretativi) derivino da un processo di grammaticalizzazione, il quale, partendo da "una vez/una volta" con valore di frequenza (forma con attestazione più antica), dà luogo a una "vez/una volta" con valore deittico e infine a "una vez/una volta" con valore di anteriorità rispetto ad un altro evento descritto, che coincide con il valore attestato più di tardi nel tempo. All’interno della gerarchia funzionale della frase, quindi, queste tre forme omofone occuperanno posizioni sintattiche diverse.
Infine, durante questo triennio mi sono dedicata alla struttura interna delle espressioni nominali, focalizzando l’attenzione sull’area estensionale. Ho quindi studiato la sintassi di "unos" dello spagnolo (Me entregaron unos documentos (Mi consegnarono dei documenti)), che non ha un corrispondente in italiano. In base alle proprietà sintattiche e interpretative che tale elemento presenta, ho proposto che "unos" non può essere considerato come un quantificatore, bensì come la forma plurale del determinante indefinito "un". Inoltre, ho proposto che quelle proprietà che lo differenziano da quest’ultimo devono essere attribuite non a proprietà intrinseche di "unos", bensì a tratti funzionali connessi con la pluralità e che entrano in sintassi nella porzione dell’espressione nominale dedicata al Numero.

Altri prodotti scientifici

Brugè, Laura (in corso di stampa). “Unos SN: una propuesta de análisis alternativa”. En Maria Eugenia Sainz Gonzalez, Inmaculada Solís García, Florencio del Barrio de la Rosa, Ignacio Arroyo Hernández (eds.), Geométrica explosión. Estudios de lengua y literatura en homenaje a René Lenarduzzi. Venezia, Biblioteca di Rassegna iberistica 1, pp. 1-16. ISBN [print] 978-88-6969-069-3.

Brugè, Laura y Avellina Suñer (in corso di stampa). “Las subordinadas temporales comparativas”. En María Victoria Pavón Lucero (ed.) Las relaciones intercategoriales en español. Categorías sintácticas y subordinación adverbial. Berlín, De Gruyter Mouton, pp. 303-346. ISBN: 978-3-11-042921-3.

Relazioni invitate presso convegni o workshops

"Una volta: building up temporal subordinators in Romance". 22nd International Conference on Historical Linguistics. 27-31 luglio 2015, Napoli, (con Avel.lina Suñer)

"La estructura interna de los sintagmas temporales: el caso de atrás”. Jornada de gramática del español, 22 aprile 2013, Università Ca’ Foscari Venezia.

"Microvariación en la sintaxis del vector a-trás con valor temporal”. XLII Simposio Internacional de la Sociedad Española de Lingüística, 22-25 gennaio 2013, Madrid, (con Avel.lina Suñer)

Seminari su invito tenuti presso altre Università, Centri di Ricerca, Aziende, etc.

"Preposiciones temporales y locativas: hacia un análisis cartográfico diferenciado". Seminari de Lingüística de la Universitat Autónoma de Barcelona. Universitat Autònoma de Barcelona, Barcelona (Spagna), 22 aprile 2013.

Altre attività scientifiche

2013. Attività di peer-review nell'ambito del "Workshop on Portuguese Syntax". Università Ca’ Foscari Venezia, 2-3 maggio 2013.

2015. Proyecto Ministero de Economía y Competitividad. Programa Estatal de Investigación Científica y Técnica de Excelencia. España. Titolo: "Variación en la interficie Morfología- Sintaxis". Organismo: Universitat de Girona. Investigador principal 1: Isabel Pujol Payet. Referencia: FFI2014-56968-C4-4-P. (2015-2017).

2014. Progetto PRIN. Titolo: "Teoria, Sperimentazione, Applicazioni: le dipendenze a distanza nelle forme di diversità linguistica". Coordinatrice nazionale: prof. Adriana Belletti, Università di Siena. (2014-2017).

2013. Proyecto MICIN (Ministero de Ciencia e Innovación). España. Titolo: "Periferias y cambio lingüístico: descripción, teoría y aplicaciones (PERICALI)". Referencia: FFI2011-29440-C03-02. (2011-2013).

Incarichi accademici e attività organizzative

Vicecoordinatrice del Collegio Didattico per il CdS MLC. Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati.

Membro della Commissione Piani di Studio per il CdS MLC. Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati.

Membro del Collegio di Dottorato di Ricerca in Scienze del Linguaggio, della Cognizione e della Formazione. Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati.

Membro della Commissione Didattica Paritetica del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati.

Coordinatrice del Programma LLP-Socrates/Erasmus tra l'Università Ca' Foscari di Venezia e le seguenti Università straniere: Universitat Autònoma de Barcelona (Spagna) e Universidad de Educación a Distancia (UNED), Madrid (Spagna).