FABER Beatrix Ursula Betti

Qualifica Ricercatrice Universitaria
Telefono 041 234 7864
E-mail faberbe@unive.it
Fax 041 234 7859
Web www.unive.it/persone/faberbe (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Sito web struttura: http://www.unive.it/dslcc
Sede: Palazzo Cosulich

Dati relazione

Periodo di riferimento 28/02/2012 - 28/02/2015
Afferenza Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Ruolo Ricercatori Universitari

Attività didattica

AnnoInsegnamentoCodice VotoVoto medio area
2012LETTERATURA TEDESCA 1 MOD. 2LM0032
2013LETTERATURA TEDESCA 1 MOD. 2LM0032
2014LETTERATURA TEDESCA 1 MOD. 2LM0032
2014LETTERATURA TEDESCA 3 MOD. 2LT0042
2015LETTERATURA TEDESCA 1 MOD. 2LM0032

Tesi

AnnoTipologiaTesi
2012Corso di laurea2
2012Corso di laurea magistrale1
2013Corso di laurea1
2014Corso di laurea2
2014Corso di laurea magistrale2
2015Corso di laurea1

Ricerche sviluppate e in corso

  • Hölderlin e il frammentismo moderno (ricerca conclusa)
  • Kierkegaard e la sua ricezione nel mondo tedesco
  • Kleist nella dramaturgia di Cesare Lievi
  • L'antropologia del giovane Schiller
  • L'opera di Heinrich von Kleist
  • La concezione dell'arte in Friedrich Schiller
  • La teoria del tragico in Friedrich Hölderlin
  • Ricezione del tardo Illuminismo nei modelli antropologici dello "Sturm und Drang"

Pubblicazioni realizzate nel triennio

  • FABER BETTINA (2012), "Geistiges Vergnügen befördert das Wohl der Maschine …": Schiller über das Verhältnis des Menschen zu seiner "thierischen Natur" , Lichtenberg-Jahrbuch 2011 in LICHTENBERG-JAHRBUCH in LICHTENBERG-JAHRBUCH, Heidelberg, Universitätsverlag Winter, vol. (2011), pp. 71-99 (ISBN 9783825360467) (ISSN 0936-4242) (Articolo su libro)
  • FABER BETTINA (2012), Della gioia di trovare un maestro - Piccola "postilla non-scientifica, ma anche non-conclusiva" per Carmelo Vigna , Debili Postille - Lettere a Carmelo Vigna, Napoli, Orthotes, pp. 39-47 (ISBN 9788897806097) (Articolo su libro)

Pubblicazioni in corso di stampa

  • B. Faber "Die Dinge existieren, solange wir an sie glauben" - Cesare Lievis Kleist-Inszenierungen , Kleist in Venedig - Ein deutsch-italienischer Versuch, Heilbronn, Heilbronner Kleist-Archiv, pp. N/D.-N/D. (Articolo su libro)
  • B. Faber Wohin denn Kleist? Stilisierung, Chiffrierung und Wahrhaftigkeit eines Versuchs der Selbstbewahrung , Kleist in Venedig - Ein deutsch-italienischer Versuch, Heilbronn, Heilbronner Kleist-Archiv, pp. N/D.-N/D. (Articolo su libro)
  • B. Faber; I. Breuer Vorwort , Kleist in Venedig - Ein deutsch-italienischer Versuch, Heilbronn, Heilbronner Kleist-Archiv, pp. N/D.-N/D. (Prefazione/Postfazione)
  • (a cura di) B. Faber; I. Breuer Kleist in Venedig - Ein deutsch-italienischer Versuch , Heilbronn, Heilbronner Kleist-Archiv (Curatela)

Descrizione dell'attività di ricerca svolta nel triennio e gli obiettivi futuri

La mia ricerca si è svolta nei seguenti ambiti principali:

1. Ho approfondito i miei studi sui modelli antropologici dell'Illuminisimo tedesco, la loro influenza sul movimento letterario-culturale dello "Sturm und Drang" e, in particolare sugli scritti di medicina del giovane Schiller. Sviluppando questa traccia è emerso in quale misura sia la concezione della "natura" dell'uomo sia la produzione drammatica del primo Schiller costituiscano la base anche del più tardo Classicismo e non una fase semplicemente da esso superata. È risultato in oltre che, sullo sfondo dei attuali dibattiti nel campo delle scienze neurofisiologiche e neuropsicologiche, le considerazioni di Schiller sulle interazioni tra "corpo" e "spirito" aprono il campo per una rilettura con risvolti sorprendenti per quanto concerne la inclusione degli impulsi materialistici nell'Idealismo di cui Schiller viene considerato principale fondatore.
Avendo portato a termine questo percorso di studio con la pubblicazione di un ampio articolo mi propongo di estendere l'analisi del forte legame tra antropologia e letteratura in Schiller concentrandomi ora sul concetto d'arte dell'autore in cui sembrano culminare tutte le aspirazioni riflessive e drammatiche e l'attualità dell'opera schilleriana nella prospettiva di un programma di emancipazione e di etica politica. Inquadrandola nelle attività del "Gruppo di ricerca interdisciplinare sul teatro europeo in età moderna" del "Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati" al quale aderisco, condurrò la mia ricerca con particolare attenzione al ruolo centrale che Schiller attribuisce al teatro come istituzione "morale" e come spazio privilegiato di "anthropoiesis", cioè di "umanizzazione", individuale e collettiva.

2. In seguito al Convegno internazionale e alle manifestazioni culturali da me organizzati alla ricorrenza dei duecento anni della morte di Heinrich von Kleist nel 2011 era nata l'idea di realizzare un volume che potesse raccogliere ed elaborare le varie iniziative proposte in quell'occasione. In una collaborazione italo - tedesca ho dunque coordinato e curato un progetto di pubblicazione al quale contribuisco con due articoli, uno proponente un'ipotesi sul principio ispiratore che potrebbe aver spinto Kleist nelle sue vicende di vita e nella sua scrittura, l'altro riguardante la ricezione di Kleist nella drammaturgia del regista italiano Cesare Lievi.

3. Ho ripreso le mie ricerche sulla teoria del tragico in Kierkegaard per aggiornare e ampliare una mia precedente monografia in vista della sua traduzione presso la casa editrice "De Gruyter". Questo lavoro di revisione scientifca è stato utile anche per le mie ricerche ancora in corso attorno al tema del tragico in Friedrich Hölderlin. L'intento del mio progetto d'analisi è di arrivare ad una chiave di lettura più adeguata possibile alla complessità della poetica e del pensiero speculativo dell'autore nel suo distacco, estremamente innovativo, dalle diverse dialettiche dell'Idealismo tedesco.

4. Motivata dal bicentenario della morte di Richard Wagner nel 2013 ho iniziato delle indagini sull'opera wagerniana e sul forte impatto che essa ha avuto, in positivo come in negativo, sulla cultura e sulla storia tedesca moderna e contemporanea. Queste ricerche sono confluite nella progettazione di un evento culturale multimediale con un personaggio artistico di primo rilievo internazionale, il regista d'opera lirica norvegese, Stefan Herheim.

Altre attività didattiche

Seminario "Anleitung zum wissenschaftlichen Arbeiten" per studenti del percorso di Laurea Magistrale (2° Sem. 2013/14)

Incarichi accademici e attività organizzative

- Organizzazione e moderazione dell'evento "Wagner nel teatro di Stefan Herheim" tenutosi il 9 aprile 2013 in collaborazione con l'"Associazione Richard Wagner di Venezia"

- Organizzazione e moderazione della conferenza "'Tragische Geschichten'": Interferenzen zwischen Novelle und Trauerspiel von Bandello bis Büchner (con workshop) del Prof. Ingo Breuer dell'Università di Colonia tenutasi il 29 aprile 2014

- Organizzazione e moderazione della conferenza "Homo narrans. Erzählen als Kulturtechnik" del Prof. Martin Huber dell’Università di Bayreuth tenutasi il 2 aprile 2015

- Scambi Erasmus con le Università di Colonia, Tubinga e Bayreuth

Attività e incarichi esterni

Dal 20/09/2013 al 31/01/2014: soggiorno di ricerca presso l'Università di Colonia su invito dell'"Institut I für Deutsche Sprache und Literatur"