Home > Ricerca > Innovazione > Riviste telematiche > DEP Deportate, Esuli e Profughe > Numeri pregressi > n. 18/19, 01/2012 - Ipotesi per una lettura femminista della storia europea degli anni '20 e '30 > Ricerche > M. Pisarri, Diana Budisavljević. La donna che salvò migliaia di bambini serbi

M. Pisarri, Diana Budisavljević. La donna che salvò migliaia di bambini serbi

This essay outlines the activities of Diana Budisavljević, an Austrian married to a Serbian doctor from Zagreb, who decided to help Serbian women and children in concentration and extermination camps in October 1941.

Questo saggio ricostruisce l'attività di Diana Budisavljević, donna di origini austriache e moglie di un medico serbo di Zagabria, che decise di andare in aiuto dei bambini e delle donne serbe nei campi di sterminio eretti dagli Ustascia nell'ottobre del 1941.


02_Pisarri.pdf

File Adobe Acrobat
Tipo File: File Adobe Acrobat
Dimensione: 278467 Byte

Documento in formato Adobe Acrobat.

Per visualizzare questo documento è necessario aver installato nel proprio computer un programma che permetta di visualizzare i file pdf.

- Nei sistemi windows e macintosh utilizzare Adobe Acrobat Reader

- Nei sistemi linux utilizzare il comando xpdf nomefile

 

Se si utilizza il browser MSIE è possibile che il documento venga aperto direttamente, se l'utente vuole salvare una copia nel suo hard disk deve cliccare sull'icona qui a fianco con il tasto destro del mouse e selezionare la voce "Salva oggetto con nome..."

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 13/01/2012 da Rivista DEP