Home > Ateneo > Dipartimenti, strutture e uffici > Centri > Centri di Ca' Foscari > Centro Studi sui Diritti Umani > Il CESTUDIR

Il CESTUDIR

A seguito della riorganizzazione dei Centri di Ateneo che ha interessato anche il Centro Interdipartimentale di ricerca sui diritti dell’uomo (CIRDU), è nato nel marzo 2012 il Centro Studi sui Diritti Umani (CESTUDIR).

Il nuovo centro si pone in una linea di sostanziale coerenza con il precedente, da cui tuttavia si differenzia oltre che per la natura Dipartimentale – ha sede nel Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali – anche per il suo proporsi un raggio più ampio di intervento. Come spiegato nelle note di accompagnamento al regolamento del CESTUDIR, si è trattato di dar vita “ad una esperienza che trovi per un verso il modo di salvaguardare e rilanciare il carattere interdisciplinare dell’esperienza (e quindi consenta di continuare ad utilizzare le risorse umane fondamentali stanziate in altri Dipartimenti), ma che per l’altro verso sia effettivamente originale rispetto alla precedente”.

In effetti il nuovo centro porta un sottotitolo impegnativo: Per i diritti del vivente, degli individui, delle comunità, dei popoli. La motivazione è a sua volta spiegata nelle note di accompagnamento: “Si tratta di una misura .. prudenziale, di salvaguardia se vogliamo: l’utilizzo smodato, spesso ultroneo, talora canagliesco, che viene fatto oggi dell’espressione diritti dell’uomo (abbiamo visto l’intervento “umanitario” in azione in Nordafrica!), consiglia in altre parole di accompagnare l’asetticità dell’acronimo con un sottotitolo forte, ed indicativo della direzione di marcia”.

Tra le varie novità, sia procedimentali che di contenuto, presenti nel regolamento del CESTUDIR spicca una previsione più precisa dei rapporti di affiliazione e di partnership con i soggetti non facenti parte di (o comunque non strutturati internamente a) Ca’ Foscari.

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 13/11/2012 da System Administrators