Home > Ricerca > Innovazione > Riviste telematiche > DEP Deportate, Esuli e Profughe > Numeri pregressi > n. 20, 07/2012 - Ecofemminismo > Ricerche > S. Federici, Il Femminismo e la politica dei beni comuni

S. Federici, Il Femminismo e la politica dei beni comuni

While examining the reasons for the new interest in the principle of the “commons” in contemporary radical political discourse, this essay argues for the need of a feminist perspective on this question. After providing various examples of reproductive commons,  this essay  calls for the extension of the principle of the commons to the reorganization of domestic work and the home.

Il saggio analizza le ragioni del nuovo interesse per il principio dei "beni comuni" presente nel discorso politico radicale e afferma la necessità di una prospettiva femminista sulla questione. Dopo aver fornito alcuni esempi, l'autrice auspica un'estensione del principio dei beni comuni alla riorganizzazione del lavoro domestico.


7_Federici_Politica__beni_comuni.pdf

File Adobe Acrobat
Tipo File: File Adobe Acrobat
Dimensione: 468111 Byte

Documento in formato Adobe Acrobat.

Per visualizzare questo documento è necessario aver installato nel proprio computer un programma che permetta di visualizzare i file pdf.

- Nei sistemi windows e macintosh utilizzare Adobe Acrobat Reader

- Nei sistemi linux utilizzare il comando xpdf nomefile

 

Se si utilizza il browser MSIE è possibile che il documento venga aperto direttamente, se l'utente vuole salvare una copia nel suo hard disk deve cliccare sull'icona qui a fianco con il tasto destro del mouse e selezionare la voce "Salva oggetto con nome..."

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 26/07/2012 da Rivista DEP