Home > Ateneo > InFoscari > Sommario > In evidenza > Risorse digitali per studiare l’antichità

Risorse digitali per studiare l’antichità

16/09/2014

Come le nuove tecnologie cambiano la ricerca sull’antichità? Studiosi provenienti da università italiane e straniere si confronteranno sul tema nel corso del convegno Risorse digitali e strumenti collaborativi per le Scienze dell'Antichità, che avrà luogo nei giorni 2 e 3 ottobre 2014 in Aula Baratto. La conferenza si propone come momento di riflessione sulla sempre più diffusa applicazione delle tecnologie informatiche nel campo dell’Antichistica.

Essa non può limitarsi ad ampliare archivi già esistenti, ma deve aprire nuove vie, per rispondere a domande sempre più esigenti sulla storia, sulla circolazione e sul riuso dei testi (antichi e moderni, epigrafici e letterari), come pure sul trattamento e sull’integrazione dei dati archeologici. I lavori rientrano nei programmi di digitalizzazione svolti nell’ambito dei progetti finanziati nel tempo dal Miur e coordinati a livello nazionale da Paolo Mastandrea, professore di latino a Ca’ Foscari. L’evento è organizzato di concerto con Nicola Palazzolo (Università di Perugia), un capofila nell’investigazione condotta con nuove tecnologie su testi giuridici antichi, attualmente direttore del Centro interuniversitario di ricerca sull'Informatica Romanistica di Catania (CIR).

Parteciperanno ai lavori alcuni tra i massimi esperti nei vari campi: Gregory Crane, responsabile del Perseus Project (Tufts University), Giorgio Buccellati, fondatore del progetto Cybernetica Mesopotamica (Cotsen Institute of Archaeology, UCLA), Neil Coffee, responsabile del progetto Tesserae (Buffalo, SUNY).

Saranno inoltre presentati i più recenti sviluppi dei progetti promossi a Ca’ Foscari da oltre quindici anni a questa parte, concretizzatisi in database i testi latini collegati a motori di ricerca; strumenti ora capaci di analizzare materiali plurilingui, con il fine di scorgerne le mutue riprese e relazioni, sia lessicali sia tematiche. Si possono consultare i siti relativi a Musisque Deoque, Poeti d’Italia in lingua latina, Pedecerto, metrica latina digitale, sino all’ambizioso progetto in corso Memorata Poetis.

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 03/10/2014 da Ufficio Comunicazione