Home > Ricerca > Innovazione > Riviste telematiche > DEP Deportate, Esuli e Profughe > Numeri pregressi > n. 26, 12/2014 - Ruth First: la morte, la vita, la memoria/Ruth First: Death, Life, Memory > Introduzione, Ruth First: la morte, la vita, la memoria, di Roberta Pellizzoli

Introduzione, Ruth First: la morte, la vita, la memoria, di Roberta Pellizzoli

This issue of DEP is part of a series of initiatives to commemorate the life and work of Ruth First three decades after her assassination in Maputo in August 1982. It focuses in particular on the years spent in Mozambique, where Ruth First directed the Centre for African Studies (CEA) of the University Eduardo Mondlane from 1977 until her death. The articles collected here are authored by scholars whose life has been in different ways linked to that of Ruth First.

Questo numero di DEP fa parte di una serie di iniziative per commemorare la vita e il lavoro di Ruth First a trent'anni dal suo assassinio a Maputo nell'agosto 1982. Si sofferma in particolare sugli anni trascorsi in Mozambico, dove Ruth First diresse il Centre for African Studies (CEA) dell'Università Eduardo Mondlane dal 1977 fino alla sua morte. I saggi qui raccolti sono opera di studiosi la cui vita fu in diversi modi legata a quella di Ruth First.


01_Pellizzoli.pdf

File Adobe Acrobat
Tipo File: File Adobe Acrobat
Dimensione: 744973 Byte

Documento in formato Adobe Acrobat.

Per visualizzare questo documento è necessario aver installato nel proprio computer un programma che permetta di visualizzare i file pdf.

- Nei sistemi windows e macintosh utilizzare Adobe Acrobat Reader

- Nei sistemi linux utilizzare il comando xpdf nomefile

 

Se si utilizza il browser MSIE è possibile che il documento venga aperto direttamente, se l'utente vuole salvare una copia nel suo hard disk deve cliccare sull'icona qui a fianco con il tasto destro del mouse e selezionare la voce "Salva oggetto con nome..."

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 22/12/2014 da Rivista DEP