Home > Ricerca > Innovazione > Riviste telematiche > DEP Deportate, Esuli e Profughe > Numeri pregressi > n. 26, 12/2014 - Ruth First: la morte, la vita, la memoria/Ruth First: Death, Life, Memory > Why was Ruth First in Mozambique? di Bridget O’Laughlin

Why was Ruth First in Mozambique? di Bridget O’Laughlin

Given that Ruth First was a life-long and well-known participant in the anti-apartheid struggle, some have questioned why she would come to the small new Eduardo Mondlane University in Maputo in a very difficult political and economic context. She came without any conviction that socialist revolution was inevitable in southern Africa, but she thought it was worth fighting for. Ruth First's research was guided by Marxist theory, but hers was a critical and evolving approach.

Poiché Ruth First era una militante da lunga data contro l'apartheid, alcuni si sono chiesti perché abbia deciso di lavorare presso la piccola Università Eduardo Mondlane a Maputo in un contesto politico molto difficile. Quando arrivò non era convinta che in Sud Africa la rivoluzione socialista fosse inevitabile, ma pensava valesse la pena impegnarvisi. La ricerca di Ruth First si basava sulla teoria marxista, ma il suo approccio era critico ed evolutivo.


03_Bridget_O_Laughlin.pdf

File Adobe Acrobat
Tipo File: File Adobe Acrobat
Dimensione: 829744 Byte

Documento in formato Adobe Acrobat.

Per visualizzare questo documento è necessario aver installato nel proprio computer un programma che permetta di visualizzare i file pdf.

- Nei sistemi windows e macintosh utilizzare Adobe Acrobat Reader

- Nei sistemi linux utilizzare il comando xpdf nomefile

 

Se si utilizza il browser MSIE è possibile che il documento venga aperto direttamente, se l'utente vuole salvare una copia nel suo hard disk deve cliccare sull'icona qui a fianco con il tasto destro del mouse e selezionare la voce "Salva oggetto con nome..."

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 22/12/2014 da Rivista DEP