Home > Ricerca > Innovazione > Riviste telematiche > DEP Deportate, Esuli e Profughe > Numeri pregressi > n. 27, 01/2015 - Numero miscellaneo > Finestra sul presente

Finestra sul presente

Silvia Camilotti - Anna Giulia Della Puppa, Introduzione

File Adobe Acrobat

Anna Giulia Della Puppa, Genere e violenza strutturale nella Grecia della crisi. Un quadro sintetico

File Adobe Acrobat

Silvia Camilotti, Presentazione Report: The Global Economic Crisis and Gender Relations

File Adobe Acrobat

Efi Avdela, Genere in crisi. Cosa succede alle “donne” durante i periodi difficili

Through the analysis of the effects of two major international economic crises in Greece (1929; 2008), this essay shows that women suffer not only a substantial reduction in employment opportunities, but also of their rights; in the crisis women are "invisible", and the state measures against crisis reflect the different conceptualization of gender in the public sphere.

Attraverso l’analisi degli effetti delle due grandi crisi economiche internazionali in Grecia (1929; 2008), il saggio evidenzia come le donne soffrano non solo di una sostanziale riduzione delle opportunità occupazionali, ma anche dei loro diritti; nella crisi le donne sono “invisibili”, e le misure di sostegno adottate dallo stato riflettono la diversa concettualizzazione del genere nella sfera pubblica.

File Adobe Acrobat

Athena Athanasiou, Intensità precarie: corpi sessuati nelle strade e nelle piazze della Grecia

This essay is concerned with the gendered body politics emerging in the anti-austerity protest sphere forming in Greece in the context of an ongoing debt crisis. How do bodies, subjects, and collectivities come into play when protesting modalities of power that foreclose the conditions that make it possible to contest them? How is the possibility for plural gendered protest activated in a regime of power that depletes certain livelihoods and subsumes all political discourse under the unmarked universal of economic management?

Il presente saggio si occupa della politica dei corpi sessuati negli ambienti della protesta contro l’austerità in Grecia durante l'attuale crisi del debito. Che ruolo giocano i corpi, i soggetti e le collettività quando contestano le espressioni del potere quando espropria le possibili condizioni per contrastarlo? Quali sono le possibilità di una protesta plurale di genere attivata in un regime di potere che riduce i livelli di sussistenza e ingloba tutto il discorso politico all’interno dell'universale anonimo della gestione economica?

File Adobe Acrobat

Alexandra Halkià, Democracy and Greece-in-crisis: contesting masculinities take center stage

The economic crisis impoverishes millions of people who live in Greece and favors processes of cultural expropriation, and seems to threaten the concepts of gender and national masculinity. The essay tries to reconstruct these dynamics through analysis of media coverage of two recent stories occurred in Greece, the detainment of dozens of women, alleged foreign prostitutes, who were photographed and forcibly subjected to health measures by the police and, secondly, the murder of rap singer Pavlos Fyssas by a member of the Golden Dawn far-right party.

La crisi non solo impoverisce milioni di persone che vivono in Grecia, ma sembra anche favorire processi di espropriazione culturale e sembra minacciare i concetti di genere e di mascolinità nazionale. Il saggio ricostruisce tali dinamiche attraverso l’analisi della copertura mediatica di due recenti episodi avvenuti in Grecia, la detenzione di decine di donne presunte prostitute straniere che sono state fotografate e sottoposte a misure sanitarie dalla polizia e, in secondo luogo, l’uccisione del rapper Pavlos Fyssas da parte di un membro del partito di estrema destra, Alba Dorata.

File Adobe Acrobat

Thodoris Zeis, Dalla scoperta della cultura della violenza al buio della gestione istituzionale

File Adobe Acrobat

Silvia Camilotti, Proposte bibliografiche

File Adobe Acrobat

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 15/01/2015 da System Administrators