Home > Ateneo > Organizzazione > Strutture > Dipartimenti precedenti > Dipartimento di Chimica-Fisica > Gruppi di ricerca > Elettroanalitica di micro- e nano- sistemi

Elettroanalitica

ea_logo 

 

Salvatore DANIELEProfessore Ordinario sig@unive.it  
 Maria Antonietta BALDO Ricercatore toni@unive.it web 
Carlo Bragatotecnicocarlo007@unive.it 

 

Il gruppo si occupa dello sviluppo di nuove metodologie analitiche che prevedono l'impiego di micro- e nano-elettrodi, di elettrodi modificati con film di materiali inorganici e più in generale di sensori di nuova concezione basati su materiali nanocompositi. Inoltre, sono sviluppate anche nuove tecniche elettroanalitiche quali la Microscopia Elettrochimica a Scansione (SECM) e la combinazione con tecniche di Scanning Probe Microscopy (ad esempio Atomic Force Microscopy, AFM).


Queste tecniche consentono di eseguire indagini elettrochimiche e di reattività chimica con elevata risoluzione spaziale relative a sistemi e interfasi di varia natura: materiali inorganici, organici e sistemi biologici.


I microelettrodi sono impiegati per studiare processi elettrodici a carico di specie elettroattive presenti in diversi matrici sintetiche e reali per la determinazione di inquinanti o prodotti naturalmente presenti nei campioni reali. Vengono sviluppati nuovi sistemi elettrodici con geometrie particolari e spessore dell'isolante confrontabile con il raggio elettrodico e studiate le loro proprietà anche in relazione alle condizioni di trasporto di massa che vi s'instaurano.


A tale riguardo, per superare i problemi legati alla complessità matematica nella risoluzione delle equazioni differenziali, vengono impiegati metodi avanzati di simulazione digitale per prevedere i responsi corrente-potenziale per ogni tipo di geometria elettrodica o di impedimento diffusivo e/o rigenerazione elettrocatalitica di specie redox ad interfasi di varia natura.

Si eseguono anche studi riguardanti la preparazione e la caratterizzazione voltammetrica di microelettrodi e sistemi elettrodici nanostrutturati, e verranno valutate le loro potenzialità in campo analitico.


© Ca'Foscari 2014