Home > Ricerca > Innovazione > Riviste telematiche > DEP Deportate, Esuli e Profughe > Numeri pregressi > n. 13/14, 07/2010 - La violenza sugli inermi > Ricerche > Paolo Giovannini, Psichiatria e popolazione civile nel secondo conflitto mondiale

Paolo Giovannini, Psichiatria e popolazione civile nel secondo conflitto mondiale

Il secondo conflitto mondiale investì i civili in maniera violenta e pervasiva. Essi dovettero affrontare i bombardamenti, lo sfollamento, la fame, le sistematiche violenze che segnarono il periodo della “guerra civile” e dell’occupazione tedesca. Questi aspetti della guerra che non potevano non avere gravi e profonde ripercussioni a livello di salute psichica e nervosa, aprendo alla scienza psichiatrica un campo d’osservazione e di pratica clinica in parte nuovo.


World War II involved civilians in violent and pervasive ways. Civilians needed to face bombings, evacuation, food shortages and systematic violence that characterized the times of the Civil War and the German occupation. Those aspects of the war could not help but have deep repercussions in terms of psychic and nervous health. Such problems opened up new fields of exploration in terms in psychiatric sciences and clinical practices.


3_Giovannini.pdf

File Adobe Acrobat
Tipo File: File Adobe Acrobat
Dimensione: 448848 Byte

Documento in formato Adobe Acrobat.

Per visualizzare questo documento è necessario aver installato nel proprio computer un programma che permetta di visualizzare i file pdf.

- Nei sistemi windows e macintosh utilizzare Adobe Acrobat Reader

- Nei sistemi linux utilizzare il comando xpdf nomefile

 

Se si utilizza il browser MSIE è possibile che il documento venga aperto direttamente, se l'utente vuole salvare una copia nel suo hard disk deve cliccare sull'icona qui a fianco con il tasto destro del mouse e selezionare la voce "Salva oggetto con nome..."

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 13/07/2010 da Rivista DEP