Home > Ateneo > Organizzazione > Dipartimenti > Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati > Dipartimento > Persone DSLCC > Ricerca Persone

Ricerca Persone

Cognome/Nome

Telefono/Fax:

Email

SERRAGIOTTO Graziano

Feed RSS Feed RSS degli avvisi personali

 

Al momento non ci sono avvisi

Materiali I.S.A.

 




Didattica a.a. 2014/2015 suddivisa per corsi di laurea

[LT10] LINGUE, CIVILTÀ E SCIENZE DEL LINGUAGGIO
[LT5] MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE

 

Sede Treviso San Paolo:
3° periodo martedì ore 9.00- 10.30 studio docente

 

 

 

 



Attività e competenze di ricerca

Settore Scientifico Disciplinare (SSD) di afferenza
Aree e linee di ricerca

Competenze di ricerca

Ricerca sui nuovi modelli di insegnamento ed apprendimento

Description
  • Research on new ways of teaching and learning
Parole Chiave
  • Language sciences
Codice ATECO
  • [85] - istruzione

Elaborazione di modelli per l�insegnamento e l�apprendimento

Description
  • Organizing models for teaching and learning
Parole Chiave
  • Language sciences
Codice ATECO
  • [85] - istruzione

Elaborazione di certificazioni metodologiche per docenti di lingue straniere

Description
  • Organizing methodological qualifications for foreign language teachers
Parole Chiave
  • Language sciences
Codice ATECO
  • [85] - istruzione

Ricerche sviluppate e in corso

“Competenze essenziali in Italiano L2: attività, strategie, criteri di valutazione”

SSD
  • L-LIN/02

Progetto “Laboratorio CLIL in lingua friulana”

SSD
  • L-LIN/02

EUCLID

SSD
  • L-LIN/02
Altri membri del gruppo di ricerca

Local lingue

SSD
  • L-LIN/02
Altri membri del gruppo di ricerca

Lingue straniere a italiani

SSD
  • L-LIN/02
Altri membri del gruppo di ricerca

Certificazione metodologica e linguistica del docente CLIL

SSD
  • L-LIN/12
Altri membri del gruppo di ricerca

“Laboratorio di italiano L2 per studenti neo arrivati”

SSD
  • L-LIN/02

Le competenze del docente CLIL della scuola primaria

SSD
  • L-LIN/02

Lingua dello studio e CLIL

SSD

Certificazione metodologica CLIL

SSD
  • L-LIN/02

Facilitazione linguistica per studenti stranieri in Italia

SSD
  • L-LIN/02

Finanziamenti

Cedils Vicenza

Ente finanziatore
  • 49 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

CNN - cascade network content

Ente finanziatore
  • UE
Tipologia
  • Trasversal Programme LLP
Ruolo nel progetto
  • PT
Data inizio
  • Anno: 2007 Durata mesi: 36
Altri membri del gruppo di ricerca

Cedils Bari

Ente finanziatore
  • 62 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Cedils Marzo Venezia

Ente finanziatore
  • 37 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 1

Cedils Ragusa

Ente finanziatore
  • 40 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Cefils

Ente finanziatore
  • 28 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Cedils Portogruaro

Ente finanziatore
  • 26 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Cedils Pechino

Ente finanziatore
  • 8 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Cedils FVG

Ente finanziatore
  • 41 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Cedils Spoleto

Ente finanziatore
  • 8 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 1

Corsi di italiano a stranieri

Ente finanziatore
  • Columbia University
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Corso Alias insegnamento intaliano L2)

Ente finanziatore
  • 90 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 5

Corso Filim( insegnamento itliano LS)

Ente finanziatore
  • 36 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 6

Corso di didattica italiano a stranieri

Ente finanziatore
  • E.A.S.I. Innsbruck
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 4

Cedils Amburgo

Ente finanziatore
  • 10 corsist
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Cedils Cagliari

Ente finanziatore
  • 20 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Cedils Mugello

Ente finanziatore
  • 10 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 1

scuola formazione estiva

Ente finanziatore
  • 28 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 1

Cedils Sett. Venezia

Ente finanziatore
  • 60 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 1

Corso di formazione in didattica

Ente finanziatore
  • Gardasound Soc.coop.
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 3

Corso formazione Europea

Ente finanziatore
  • 42 corsisti
Tipologia
  • Docenza
Ruolo nel progetto
  • NS
Data inizio
  • Anno: 2009 Durata mesi: 2

Laboratorio di italiano L2 per studenti neo-arrivati

Ente finanziatore
  • regione -provincia di Vicenza
Ruolo nel progetto
  • LD
Data inizio
  • Anno: 2010 Durata mesi: 12

Facilitatori linguistici

Ente finanziatore
  • Comune di Venezia
Ruolo nel progetto
  • LD
Data inizio
  • Anno: 2010 Durata mesi: 12

Aree geografiche in cui si applica prevalentemente l'esperienza di ricerca

Nazionale

Lingue conosciute

  • INGLESE (scritto: avanzato, parlato: avanzato)
  • TEDESCO (scritto: intermedio, parlato: intermedio)

Partecipazione a comitati editoriali di riviste/collane scientifiche

I libri di Babele (UTET) Avamposti di glottodidattica (Guerra Edizioni) Risorse Didattica Alias (Guerra Edizioni) In.IT (Guerra Edizioni) EL.LE Educazione Linguistica Language Education(Ca' Foscari Digital Publishing) SAIL Studi sull'Apprendimento ed Insegnamento Linguistico (Ca' Foscari Digital Publishing) Documenti di Didattica delle Lingue (Guerra Edizioni) SELM rivista dell'Associazione ANILS(Associazione Nazionale Insegnanti di Lingue Straniere)(Loescher) RILA (Rassegna Italiana di Linguistica Applicata)(Bulzoni Editore)

Pubblicazioni per Anno

2013

  • SERRAGIOTTO G. The Evaluation of Language Learning, in I'EO'I MUNHAG, vol. 38, pp. 133-158 (ISSN 1598-5598) (Articolo su rivista)

2012

  • SERRAGIOTTO G. Cosa ti hanno insegnato al liceo? La percezione di studenti di Lingue sulla loro formazione linguistica, Venezia, Edizioni Ca' Foscari-Digital Publishing, vol. 2, pp. 1-124 (ISBN 9788897735120) (Monografia o trattato scientifico)
  • SERRAGIOTTO G. Lingua e contenuti disciplinari e/o trasversali attraverso il cinema, in EDUCAZIONE LINGUISTICA LANGUAGE EDUCATION, vol. 1, pp. 150-159 (ISSN 2280-6792) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G., MAUGERI G. Nuove coordinate per lo sviluppo degli istituti italiani di cultura in ambito organizzativo e didattico, in ITALS, vol. n. X, 29, pp. 93-126 (ISSN 2239-9615) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G., PERINI R. La valutazione in AAVV, Local lingue infanzia, Roma, Anicia, pp. 191-219 (ISBN 9788867090204) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La valutazione linguistica degli apprendimenti, Scuola di formazione di italiano lingua seconda/straniera: competenze d'uso e integrazione, napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, pp. 111-117 (ISBN 9788849523416) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Multimedialità, interattività e formazione dei docenti in CAON F., SERRAGIOTTO G., Tecnologie e didattica delle lingue. Teorie Risorse Sperimentazioni, Torino, UTET, pp. 112-139 (ISBN 9788860083753) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Problematiche dei percorsi CLIL nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria, Educare i bambini alla lingua inglese. Teoria e pratica dell'insegnamento dell'inglese nella scuola primaria e dell'infanzia, Lecce-Brescia, Pensa MultiMedia, pp. 307-318 (ISBN 9788882329945) (Articolo su libro)
  • (a cura di) CAON F., SERRAGIOTTO G. Tecnologie e didattica delle lingue. Teorie Risorse Sperimentazioni, Torino, UTET (ISBN 9788860083753) (Curatela)

2011

  • SERRAGIOTTO G. CLIL Methodology in Italy, in I'JUNG EON'EOHAG, vol. 45, pp. 375-403 (ISSN 1229-1757) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. Analisi e screening delle attività didattiche proposte dagli sperimentatori in BARGELLINI C., CANTU' S., Viaggi nelle storie. Frammenti di cinema per l'educazione interculturale e l'insegnamento dell'italiano a stranieri, Milano, Graphidea srl, pp. 249-284 (ISBN 9788890501418) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Evaluar el aprendizaje linguistico por medio de una prueba eficaz in DEROSAS M.,TORRESAN P., Didactica de las lenguasculturas.Nuevas perspectivas, Buenos Aires - Firenze, Sb International - Alma, pp. 187-195 (ISBN 9789871256792) (Articolo su libro)

2010

  • SERRAGIOTTO G., MAUGERI G. Insegnare la grammatica dell'italiano come LS ad adulti universitari, in I'EO'I MUNHAG, vol. 31, pp. 271-311 (ISSN 1598-5598) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. Dalla microlingua al CLIL: percorsi di formazione scolastica all'avanguardia per il mondo del lavoro in Matteo Santipolo, Carolina Di Siervi, La lingua oltre la scuola. Percorsi di italiano L2 per la socializzazione, Perugia, Guerra Edizioni, vol. 3, pp. 43-56 (ISBN 9788855702782) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La formazione dei docenti di italiano L2: il ruolo dell'Università di Venezia in Pierangela Diadori, Formazione Qualità Certificazione per la didattica delle lingue moderne in Europa, Milano, Le Monnier, pp. 109-114 (ISBN 9788800800273) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La formazione del docente CLIL in Marco Mezzadri, Le lingue dell'educazione in un mondo senza frontiere, Perugia, Guerra Edizioni, pp. 313-322 (ISBN 9788855703062) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La formazione del docente di italiano a stranieri a Ca' Foscari in Paolo E. Balboni, Gugliemo Cinque, Seminario di linguistica e didattica delle lingue, Venezia, Cafoscarina srl, pp. 251-260 (ISBN 9788875432669) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. “Come facilitare l’apprendimento linguistico degli studenti adulti” in CAON F., Facilitare l’apprendimento dell’italiano L2 e delle lingue straniere, Torino, UTET Libreria, pp. 217-227 (ISBN 9788860083302) (Articolo su libro)

2009

  • SERRAGIOTTO G. Sillabo di riferimento per la formazione degli insegnanti di italiano a stranieri, VENEZIA, Cafoscarina (ISBN 9788875432409) (Monografia o trattato scientifico)
  • SERRAGIOTTO G. L'apprendimento integrato di lingue e contenuti (CLIL) e le microlingue. Punti di contatto e differenze, in PRIMENJENA LINGVISTIKA, vol. 10, pp. 141-148 (ISSN 1451-7124) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. “Didattica dell’italiano L2 in contesti di marginalità”, in ITALS, vol. 19, pp. 73-93 (ISSN 2239-9615) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. "Il ruolo dell’Università nella formazione di persone specializzate per la facilitazione nell’italiano L2” in SERRAGIOTTO G.; A CURA DI, La facilitazione e la mediazione linguistica nell’italiano L2, VENEZIA, Studio LT2, pp. 51-57 (ISBN 9788888028347) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. The CLIL Teacher Qualification Project in SISTI F.; A CURA DI;, CLIL Methodology in University Instruction: Ondine and in the Classroom. An Emerging Framework, PERUGIA, Guerra Edizioni, pp. 235-243 (ISBN 9788855702713) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. “Il CLIL nell’italiano L2: la comprensibilità dei testi” in SANTIPOLO M.; A CURA DI, ITALIANO L2: DAL CURRICOLO ALLA CLASSE, PERUGIA, Guerra Edizioni, pp. 71-84 (ISBN 9788855702188) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G.; PRNJAT Z; GUGLIELMI L “Punti di contatto tra inglese e italiano nella didattica del business language”, JEZIK STRIKE: TEORIJA I PRAKSA (I LINGUAGGI SPECIALISTICI, TEORIA E PRASSI, BELGRADO, Edizioni Cigoja, pp. 404-415 (ISBN 9788675220336) (Articolo su libro)
  • (a cura di) SERRAGIOTTO G. La facilitazione e la mediazione linguistica nell'italiano L2, VENEZIA, Studio LT2 (ISBN 9788888028347) (Curatela)
  • SERRAGIOTTO G. "La valutazione degli apprendimenti- Lezione 1: concetto di valutazione e le attività valutative e Lezione 2: tecniche valutative, come costruire delle prove e delle griglie di verifica" (Altro)

2008

  • SERRAGIOTTO G.; PRNJAT Z; GUGLIELMI L L'apprendimento integrato di lingua e contenuti e le microlingue scientifico-professionali, in PRIMENJENA LINGVISTIKA, vol. 9, pp. 37-54 (ISSN 1451-7124) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. La certificazione metodologica dell'insegnante CLIL, in FORMAZIONE & INSEGNAMENTO, pp. 35-44 (ISSN 1973-4778) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. La relazione tra lingua e cultura, in L'EDUCATORE, pp. 152-154 (ISSN 0391-6375) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. “Verso la certificazione metodologica dell’insegnante CLIL”, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, vol. XLVI, 8-9, pp. 10-13 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. L’esperienza dei corsi Indire/Puntoedu in BALBONI PAOLO; MARGIOTTA UMBERTO;, Formare on line i docenti di lingue e italiano L2, TORINO, UTET Libreria, pp. 244-258 (ISBN 9788860081995) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Problemi interculturali e glottodidattici nell’insegnamento dell’italiano agli adulti immigrati in CAON FABIO, Tra lingue e culture. Per un’educazione linguistica interculturale, MILANO, Bruno Mondadori, pp. 177-189 (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. “Il bilanciamento del fuoco contenuto e lingua nelle lezioni CLIL” in COONAN C.M.; A CURA DI, IN CLIL E L’APPRENDIMENTO DELLE LINGUE. LE SFIDE DEL NUOVO AMBIENTE DI APPRENDIMENTO, VENEZIA, Cafoscarina, pp. 129-142 (ISBN 9788875432201) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. “La certificazione metodologica dell’insegnante CLIL” in COONAN C.M.; A CURA DI, CLIL E L’APPRENDIMENTO DELLE LINGUE. LE SFIDE DEL NUOVO AMBIENTE DI APPRENDIMENTO, VENEZIA, Cafoscarina, pp. 275-283 (ISBN 9788875432201) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. “La valutazione della produzione orale in CLIL” in CARDONA M; A CURA DI, APPRENDERE LE LINGUE STRANIERE IN AMBITO CLIL: ASPETTI TEORICI E PERCORSI APPLICATIVI, BARI, Cacucci, pp. 125-133 (ISBN 9788884228208) (Articolo su libro)

2007

  • COONAN C.M.; SERRAGIOTTO G CLIL, in VOCI DELLA SCUOLA, vol. 6, pp. 74-86 (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. Assessment and evaluation in CLIL in MARSH D.; WOLFF D., Diverse Contexts - Converging Goals, FRANKFURT, Peter Lang, pp. 271-283 (ISBN 9783631569054) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Il soggetto apprendente nel CLIL in COONAN C.; MARANGON C., Apprendo in lingua 2. La sperimentazione, PAESE (TV), Tipolitografiche N.T.L., pp. 40-48 (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La metodologia CLIL in Italia in GOMEZ B.; OLLIVIER C., Aktuelle Tendenzen in der romanistischen Didaktik, HAMBURG, Verlag, pp. 133-152 (ISBN 9783830027652) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Le certificazioni didattiche in SERRAGIOTTO G.; BALBONI P.; DOLCI., ITALS dieci anni di formazione e ricerca, ROMA, Bonacci Editore, pp. 88-98 (ISBN 9788875734268) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G.; BALBONI P; DOLCI Le linee guida di dieci anni di ITALS in SERRAGIOTTO G.; BALBONI P.; DOLCI., ITALS dieci anni di formazione e ricerca, ROMA, Bonacci Editore, pp. 7-18 (ISBN 9788875734268) (Articolo su libro)
  • (a cura di) BALBONI P. E.; DOLCI R.; SERRAGIOTTO G. Itals: dieci anni di formazione e ricerca in Balboni P.E., Dolci R., Serragiotto G., ROMA, BONACCI (ISBN 9788875734268) (Curatela)
  • SERRAGIOTTO G. Apprendere lingua e contenuti: la metodologia CLIL, pp. 1-75 (Altro)
  • SERRAGIOTTO G.; LUISE C Insegnare italiano a bambini e ad adulti, pp. 1-25 (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. L'italiano come lingua veicolare per apprendere contenuti, pp. 1-16 (Altro)
  • SERRAGIOTTO G.; D'ANNUNZIO B La valutazione e l'analisi dell'errore, pp. 1-25 (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. La valutazione, l'analisi dell'errore e la certificazione dell'italiano come lingua straniera, pp. 1-25 (Altro)
  • SERRAGIOTTO G.; BALBONI P Lingua e cultura nell'insegnamento delle lingue, pp. 1-16 (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. Testi disciplinari ad alta comprensibilità destinati ad alunni stranieri: le tecniche di semplificazione (Altro)

2006

  • SERRAGIOTTO G. La richiesta e il contratto di lavoro: percorso tematico in BEGOTTI P., l'insegnamento dell'italiano ad adulti stranieri, PERUGIA, Guerra Edizioni, pp. 127-138 (ISBN 9788877159359) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La valutazione del prodotto CLIL in RICCI GAROTTI F., Il futuro si chiama CLIL: una ricerca interregionale sull'insegnamento veicolare, TRENTO, IPRASE del Trentino, pp. 183-198 (ISBN 9788877021427) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La valutazione nel CLIL: format e griglie in COONAN C., CLIL: un nuovo ambiente di apprendimento, VENEZIA, Cafoscarina, pp. 213-220 (ISBN 9788875431303) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Monitoraggio di percorsi CLIL sul tema della valutazione in SERRAGIOTTO G., Il piacere di imparare il piacere di insegnare, VICENZA, La Serenissima, pp. 87-114 (ISBN 9788875260279) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Problematiche da considerare nei percorsi CLIL in AAVV, Progetto CLIL Umbria, PERUGIA, Guerra Edizioni, pp. 21-30 (Articolo su libro)
  • (a cura di) SERRAGIOTTO G. Il piacere di imparare il piacere di insegnare, VICENZA, La Serenissima (ISBN 9788875260279) (Curatela)
  • SERRAGIOTTO G. Introduzione alla valutazione dell'alunno straniero (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. Testi disciplinari ad alta comprensibilità destinati ad alunni stranieri: le tecniche di semplificazione (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. Testi disciplinari ad alta comprensibilità destinati ad alunni stranieri: le tecniche di semplificazione (Altro)

2005

  • SERRAGIOTTO G. Valutazione e certificazione dell'italiano LS in PAVAN ELISABETTA, Il lettore di italiano all'estero, ROMA, Bonacci Editore, pp. 184-198 (ISBN 9788875733971) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Didattica dell'italiano L2 per gli adulti (Altro)
  • SERRAGIOTTO G.; BEGOTTI P; SALVALAGGIO M Italiano come L2 per studenti adulti (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. Tecniche di semplificazione dei testi disciplinari per alunni stranieri: la contestualizzazione (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. Tecniche di semplificazione dei testi disciplinari per alunni stranieri: la contestualizzazione (Altro)

2004

  • SERRAGIOTTO G. Scheda di analisi per i manuali di lingua italiana, in IN.IT, pp. 24-27 (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. Insegnare una disciplina non linguistica attraverso una lingua straniera in Maria Carlota Nicolas Martinez, Scott Staton, Studi per l'insegnamento delle lingue europee, Firenze, Firenze University Press, pp. 329-338 (ISBN 9788884532329) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. L'uso veicolare della lingua straniera in DAMERI R., Comunic@ted, MILANO, Edistudio, pp. 129-151 (ISBN 9788890159701) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G.; BEGOTTI P La comunicazione interculturale in ambito socio-sanitario:analisi dei dati emersi negli incontri e panoramica della Regione Veneto in SANTIPOLO M.; TUCCIARONE S., La comunicazione interculturale in ambito socio-sanitario, VENEZIA, Cafoscarina, pp. 109-119 (ISBN 9788875430337) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La scelta dei materiali e la valutazione in CLIL in SERRAGIOTTO G., Le lingue straniere nella scuola: nuovi percorsi, nuovi ambienti, nuovi docenti, TORINO, UTET Libreria, pp. 31-44 (ISBN 9788860081803) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La sezione di creazione di materiale didattico in SERRAGIOTTO G., Cedils. Certificazione in didattica dell'italiano a stranieri, ROMA, Bonacci Editore, pp. 70-84 (ISBN 9788875733889) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. La struttura della prova CEDILS in SERRAGIOTTO G., Cedils. Certificazione in didattica dell'italiano a stranieri, ROMA, Bonacci Editore, pp. 31-35 (ISBN 9788875733889) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Un nuovo destinatario: lo studente adulto in SERRAGIOTTO G., Le lingue straniere nella scuola: nuovi percorsi, nuovi ambienti, nuovi docenti, TORINO, UTET Libreria, pp. 105-119 (ISBN 9788860081803) (Articolo su libro)
  • (a cura di) SERRAGIOTTO G. Cedils. Certificazione in didattica dell'italiano a stranieri, ROMA, Bonacci Editore (ISBN 9788875733889) (Curatela)
  • (a cura di) SERRAGIOTTO G. Le lingue straniere nella scuola: nuovi percorsi, nuovi ambienti, nuovi docenti, TORINO, UTET Libreria (ISBN 9788860081803) (Curatela)
  • SERRAGIOTTO G. "Il binomio lingua-cultura", materiale di studio; "Stereotipo/sociotipo" studio di caso; "Somiglianze" sperimentazione di un percorso didattico e "La cultura inglese" sperimentazione di un percorso didattico, moduli on line in Disponibile On line (Altro)
  • SERRAGIOTTO G.; LUISE C Andragogia/didattica per bambini, modulo on line in Disponibile On line (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. CLIL: apprendimento integrato di lingua straniera e contenuti non linguistici, modulo on line in Disponibile On line (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. La valutazione (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. La valutazione in ambito disciplinare: le lingue straniere, pp. 1-5 (Altro)

2003

  • SERRAGIOTTO G. CLIL Apprendere insieme una lingua e contenuti non linguistici, PERUGIA, Guerra-Soleil (ISBN 9788877156822) (Monografia o trattato scientifico)
  • SERRAGIOTTO G. L'uso veicolare della lingua: aspetti e problemi, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, pp. 5-10 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. Elenco degli informatori della ricerca in BALBONI P.; SANTIPOLO M., L'italiano nel mondo. Mete e metodi dell'insegnamento dell'italiano nel mondo. Un'indagine qualitativa, ROMA, Bonacci Editore, pp. 185-188 (ISBN 9788875733797) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. L'italiano come lingua veicolare: insegnare una disciplina attraverso l'italiano in DOLCI R.; CELENTIN P., La formazione di base del docente di italiano per stranieri, ROMA, Bonacci Editore, pp. 241-253 (ISBN 9788875733698) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Peculiarità nell'insegnamento andragogico dell'italiano come lingua seconda in LUISE C., Italiano lingua seconda: fondamenti e metodi, coordinate, PERUGIA, Guerra Edizioni, vol. 1, pp. 167-179 (ISBN 9788877156037) (Articolo su libro)
  • (a cura di) SERRAGIOTTO G. L'uso veicolare della lingua, MILANO, Garzanti Scuola (Curatela)
  • SERRAGIOTTO G. La progettazione e CLIL: i criteri per un modello; Il modello operativo: progettare per modulo, unità e lezione e Materiali ed esperienze per il CLIL (Altro)
  • SERRAGIOTTO G. Tecniche di semplificazione dei testi disciplinari per alunni stranieri: la contestualizzazione (Altro)

2002

  • SERRAGIOTTO G. L'italiano in Italia ai giapponesi, in IN.IT, pp. 10-12 (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. Unità interdisciplinare per geografia in tedesco, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, pp. 27-30 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)
  • SERRAGIOTTO G. Scheda di analisi di un manuale per l'apprendimento integrato di lingua e contenuti in Carmel Mary Coonan, La lingua straniera veicolare, Torino, UTET Libreria, pp. 269-275 (ISBN 9788877507167) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Unità didattica per geografia: integrazione e didattizzazione di materiale autentico;Scheda di analisi di un manuale per l'apprendimento integrato di lingua e contenuti in COONAN C., La lingua straniera veicolare, TORINO, UTET Libreria, pp. 260-275 (ISBN 9788877507167) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Insegnamento dell'italiano lingua seconda agli adulti, modulo on line in Disponibile On line (Altro)

2000

  • SERRAGIOTTO G. Il fattore culturale nell'insegnamento della lingua in DOLCI ROBERTO;CELENTIN PAOLA, La formazione di base del docente di italiano a stranieri, ROMA, Bonacci Editore, pp. 110-115 (ISBN 9788875733698) (Articolo su libro)
  • SERRAGIOTTO G. Comunicare con gli oggetti: diverse prospettive nelle diverse culture, modulo on line in Disponibile On line (Altro)
  • SERRAGIOTTO G.; CELENTIN P Didattica dell'italiano in prospettiva interculturale, modulo on line in Disponibile On line (Altro)

1997

  • SERRAGIOTTO G. Il dibattito in lingua straniera in classe, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, pp. 13-14 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)

1996

  • SERRAGIOTTO G. L'abilità del saper ascoltare: un modello a tre stadi, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, pp. 3-5 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)

1995

  • SERRAGIOTTO G. Amnesty International in un'unità didattica: intervista, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, pp. 11-12 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)

1994

  • SERRAGIOTTO G. Amnesty International attraverso un'unità didattica in lingua inglese (Altro)

1993

  • SERRAGIOTTO G. Dalla lingua straniera alla seconda lingua, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, pp. 253-255 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)

1991

  • SERRAGIOTTO G. L'insegnamento dell'inglese come seconda lingua in Gran Bretagna, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, pp. 305-307 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)

1989

  • SERRAGIOTTO G. L'apprendimento dell'inglese durante i soggiorni estivi in Inghilterra, in SCUOLA E LINGUE MODERNE, pp. 204-206 (ISSN 2281-5953) (Articolo su rivista)

Curriculum di Graziano SERRAGIOTTO

CARRIERA PROFESSIONALE E ACCADEMICA

APPARTENENZA AD ASSOCIAZIONI CULTURALI

-  Socio ordinario e vicepresidente della sezione di Bassano del Grappa dell’Associazione Nazionale Insegnanti LingueStraniere (ANILS) dal 2002.

-  Membro dell’ALTE (Association of Language Testers in Europe) dal 2008.

-  Socio fondatore dell’Associazione di Didattica delle Lingue e Linguistica Educativa (DILLE) dal 2009.

INCARICHI PRESSO L’UNIVERSITÀ “CA’ FOSCARI” DI VENEZIA:

-  1994 Lezione: “Approccio ai testi letterari” nell’ambito nel corso di Didattica delle Lingue Moderne dell’Università “Ca’Foscari” di Venezia.

-  Dal 1994 al 1997 professore a contratto di Tourism English nel Master di Economia e Gestione del Turismo del CISET(Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica) dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 1996 al 1999 incarichi di carattere intellettuale e di prestazioni a carattere esecutivo nell’organizzazione del Corso diPerfezionamento in glottodidattica presso il Dipartimento di Studi Linguistici Europei e Post-Coloniali dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 1998 al 2001 ha fatto parte dell’equipe che ha realizzato, somministrato, corretto il test di ammissione al DiplomaUniversitario in Traduttori ed Interpreti dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 1999 al 2001 professore a contratto di Lingua Inglese 1, 2, 3, 4 al Diploma Universitario in Traduttori ed Interpretidell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia sezione staccata di Treviso.

-  Conferenza: “La problematica della comunicazione interculturale fra italiani e stranieri” nell’ambito del Corso diFormazione per Insegnanti di Italiano a Stranieri dell’Università “Ca’Foscari” di Venezia.

-  Dal 1999 al 2004 tutor on line del modulo

a. Storia della glottodidattica del 20° secolo del Master ITALS

b. Didattica della Letteratura nella SSIS Veneto

c. Didattica delle Microlingue nella SSIS Veneto.

-  2000 Lezione: “Didattica dell’italiano a stranieri” nella Scuola Estiva ITALS dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.- 2001 Lezione: “Creazione di una unità didattica” al corso di Didattica dell’Italiano a Stranieri dell’Università “Ca’ Foscari”di Venezia.

-  2001 Lezione: “la questione dei materiali didattici” nel Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Modernedell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2001 al 2006 responsabile e coordinatore didattico del Master ITALS in “Promozione e didattica della lingua ecultura italiana a stranieri” dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2001 ad oggi coordina a livello scientifico la preparazione del corso propedeutico e dell’esame per la CertificazioneDidattica dell’Italiano come Lingua Straniera/Seconda (CEDILS) dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia sia in Italia sia all’estero.

-  Dal 2001 al 2006 responsabile e coordinatore didattico del Corso ITALS-ALIAS dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.- 2001 Lezione: “Premesse psicologiche dell’insegnamento linguistico” al Corso ITALS dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2001: per conto del Laboratorio ITALS dell’Università “Ca’ Foscari” Venezia, formatore in didattica dell’italiano astranieri presso: 2001: Istanbul (Turchia) (1 corso) all’Istituto Italiano di Cultura; 2003: Porto Alegre (Brasile) (1 corso) all’ACIRS (Associazione Culturale Italiana del Rio Grande do Sul); 2003: Basilea (Svizzera) (1 corso) alla FOPRAS; 2004: Porto Alegre (Brasile) (1 corso) all’ACIRS (Associazione Culturale Italiana del Rio Grande do Sul); 2004: Johannesburg e

Cape Town (Sud Africa) (1 corso) alla Dante Alighieri; 2004: Taipei (Taiwan) (1 corso) all’Università Cattolica “Fu Jen”;

2005: San Paolo (Brasile) (1 corso) all’Istituto Italiano di Cultura; 2005: Losanna (Svizzera) (1 corso) al CPSI (Comitato

Pro-Scuola Italiana); 2006: Porto Alegre (Brasile) (1corso) all’ACIRS (Associazione Culturale Italiana del Rio Grande do

Sul); 2006 Rio de Janeiro (Brasile) (1 corso) all’ACIB; 2006 Porto Alegre (Brasile) (1 corso) all’ACIRS (Associazione Culturale Italiana del Rio Grande do Sul); 2006 Boston (USA) (1 corso) al COASCIT; 2006 Buenos Aires (Argentina) (1 corso) all’ESIT e alla Dante Alighieri; 2008 Valparaiso (Cile) (1 corso) alla Scuola Italiana; 2008 Taipei (Taiwan) (1 corso) all’Università Cattolica “Fu Jen”; 2008 Buenos Aires (Argentina) (1 corso) alla Dante Alighieri; 2010 La Plata (Argentina) (1 corso) alla Dante Alighieri; 2010 Buenos Aires (Argentina) (1 corso) alla Dante Alighieri; 2010 Belgrado (Serbia) (1 corso) all’Istituto Italiano di Cultura.

-  Dal 2001 al 2010 Docente per la Scuola Regionale Interateneo di Specializzazione per la Formazione degli Insegnantidella Scuola Secondaria (SISS) al Laboratorio di Glottodidattica all’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2002 Lezione: “Analisi di materiali audiovisivi per la classe di lingua” al Corso ITALS dell’Università “Ca’ Foscari” diVenezia.

-  2002 Lezioni: “La valutazione in un contesto di L2 veicolare (1) e “La valutazione in un contesto di L2 veicolare” (2) alCorso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia. - 2003 Lezioni al Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne “Innovazioni glottodidattiche: la progettualità e CLIL” dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2003 Lezione: “I presupposti generali della glottodidattica” al corso FSE DITALS “Italiano per capire, italiano per esserecapiti” dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

-  2003 Membro dell’équipe del Corso di Formazione Avanzata “Clil in E-Learning Integrato”, progetto condotto incollaborazione con l’IRRE Veneto e il Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia. - Dal 2003 al 2009 Docente per la Scuola Regionale Interateneo di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti della Scuola Secondaria (SISS) al Laboratorio di Valutazione Linguistica all’Università “Ca’ Foscari” di Venezia. - Dal 2003 al 2004 professore a contratto di Lingua Inglese 5 e 7 al Diploma Universitario in Traduttori ed Interpreti dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia sezione staccata di Treviso.

-  Dal 2003 al 2008 membro del Comitato Scientifico del Laboratorio CLIL dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia perpromuovere, fare ricerca, monitorare,progetti CLIL.

-  Dal 2003 al 2005 membro del Comitato Scientifico del progetto LIVE (Lingue Veicolari) organizzato dall’IRRE Veneto eFriuli Venezia Giulia, IPRASE di Trento e Bolzano, dall’Università di Venezia (Laboratorio CLIL) e Trento.

-  2004 Coordinatore del gruppo di ricerca su “CLIL e valutazione” organizzato in collaborazione con il Laboratorio CLILdell’Università Cà Foscari di Venezia.

-  Dal 2004 al 2006 membro dell’équipe nazionale per elaborare il test unificato per l’accesso all’indirizzo linguistico SSIS.- Dal 2004 al 2013 Coordinatore Scientifico del Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne indirizzo lingue straniere, indirizzo italiano per stranieri e indirizzo CLIL on line. E’ anche docente nei tre indirizzi.

-  Attività didattica istituzionale:

2004-2005 Lingua e Traduzione Inglese moduli 1,2,3 (Diploma di Traduttori e Interpreti dell’Università “Ca’ Foscari” diVenezia nella sede distaccata di Treviso)

Dal 2005 al 2010 Lingua Inglese 1, 2, 3, 4, 5 (Mediazione Linguistica e Culturale dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezianella sede distaccata di Treviso)

Dal 2006 al 2008 Didattica della lingua italiana a stranieri (Laurea Specialistica-Dipartimento di Scienze del Linguaggiodell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia)

2008-2009 Metodologia della didattica e Didattica delle lingue straniere (Laurea Specialistica-Dipartimento di Scienze

del Linguaggio dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia)

Dal 2010 ad oggi Didattica delle lingue straniere (Laurea Triennale- Corso di Laurea in Scienze del Linguaggiodell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia)

Dal 2011 ad oggi Lingua Inglese 3 e Didattica delle lingue (Mediazione Linguistica e Culturale dell’Università “Ca’Foscari” di Venezia nella sede distaccata di Treviso).

-  2004 Lezione: “La ricerca-azione” al Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne “Nuovi ambienti perl’apprendimento linguistico” dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2004 Lezione: “Il curicolo, il sillabo, il modulo. Common European Framework” alla Scuola Estiva ITALS dell’Università“Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2004 Lezione: “La valutazione e la certificazione dell’italiano LS” al Corso di Formazione Neolettori MAE organizzatodall’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2004 Lezione: “La cultura italiana vista dagli altri” al corso FSE DITALS “Italiano per capire, italiano per essere capiti”dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

-  2005 Lezione: “L’insegnamento agli adulti” al corso FSE DITALS “Italiano per capire, italiano per essere capiti”dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

-  2005: Relazione: “La valutazione nel CLIL: alcuni dati” e coordinamento del Seminario estivo: “Per la tutela delladisciplina in CLIL” dal 14 al 16 luglio presso il Dipartimento di Scienze del Linguaggio - Laboratorio CLIL dell’Università Cà Foscari di Venezia.

-  Dal 2005 Referente per la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere nei gruppi di lavoro d’Ateneo sui Corsi IFTS.- Dal 2005 al 2010 membro del direttivo del CEG (Centro Interdipartimentale Cultura ed Economia della Globalizzazione) dal 2008 con funzione di vicedirettore.

-  Dal 2005 al 2007 membro dell’unità di ricerca coordinata dalla Prof.ssa Carmel Mary Coonan del Progetto PRIN “Lapromozione della competenza e della metacompetenza linguistico-comunicativa in situazione di uso veicolare di una lingua seconda/straniera” organizzato presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2005 relatore a tesi di dottorato presso L'Università "Ca' Foscari" di Venezia.

-  Dal 2006 al 2011 Coordinatore del Laboratorio ITALS, dal 2011 ad oggi Direttore del Laboratorio ITALS.

-  Dal 2006 coordinatore del Master di primo livello ITALS “Master in promozione e didattica della lingua e cultura italiana astranieri” presso il Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2006 al 2009 Docente per la Scuola Regionale Interateneo di Specializzazione per la Formazione degli Insegnantidella Scuola Secondaria (SISS) per l’insegnamento di Didattica delle microlingue all’Università “Ca’ Foscari” di Venezia. - Dal 2006 ad oggi Docente per i moduli on line “Didattica delle lingue moderne (1): principi” e “Didattica delle lingue moderne (2): prospettive emergenti” al Master di Didattica delle Lingue Straniere (Madils) dal 1° al 8° ciclo organizzato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia.

-  2007 Lezione: “Apprendere contenuti disciplinari in italiano” alla Scuola di Formazione del Laboratorio ITALSdell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2007 Lezione: “ Valutazione e verifica linguistica: coordinate teoriche e proposte metodologiche” al Corso EuropeoITALS dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2007 al 2010 Coordinatore di indirizzo area lingue straniere presso la Scuola Interateneo di Specializzazione per laFormazione degli Insegnanti della Scuola secondaria del Veneto (SSIS).

-  Dal 2007 al 2011 Supervisore scientifico del corso di italiano per Harvard Summer School svolto nell’Università “Ca’Foscari” di Venezia.

-  Dal 2007 al 2009 Membro del Comitato Scientifico per la rete CLIL in Friuli Venezia Giulia su una sperimentazione suicurricoli trasversali CLIL in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Friuli Venezia Giulia. - Dal 2007 al 2008 Coordinatore scientifico del gruppo di lavoro per la formazione dei “crew lecturer” e per la realizzazione di materiali didattici livello A2 per le figure professionali di Costa Crociere.

-  Dal 2008 ad oggi Coordinatore scientifico del progetto “Facilitazione linguistica a scuola per bambini e ragazzi stranieri”in collaborazione con il Comune di Venezia.

-  2008 Lezione: “ Grammatica e Quadro di Riferimento Europeo delle lingue: come si costruisce un syllabus” al Corso diaggiornamento per i docenti dell’Istituto “Regina Coeli” a Vugh (Olanda) presso l’Università “Ca’ Foscari “ di Venezia.

-  2008 Lezione: “Lo sviluppo della grammatica, tecniche per la riflessione linguistica” alla Scuola di Formazione delLaboratorio ITALS dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2008 Lezione: “ Insegnare la microlingua italiana a studenti adulti” al Corso Europeo ITALS dell’Università “Ca’ Foscari”di Venezia.

-  2008 Partecipazione al gruppo di ricerca EUCLID, parte del Life Long Learning Programme: si trattava di un consorzioper la scuola primaria CLIL; l’apporto è stato dato specialmente nella valutazione e nella didattizzazione di materiali autentici.

-  Dal 2008 Coordinatore nell’ambito degli accordi Socarates/Erasmus tra l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia e:

Julius- Maximilians Universitaet Wuerzburg (Germania)

Universitat Jaume I Castell (Spagna)

Aristotele University Thessaloniki (Grecia)

Universidade de Madeira Funchal (Portogallo)

Yildiz Teknik Universitesi Istanbul (Turchia)

-  2008-2009 Membro del Comitato Scientifico per la sperimentazione e realizzazione del Progetto “Viaggi nelle storie.Frammenti di cinema per narrare” in collaborazione tra il Centro di Documentazione della Fondazione ISMU di Milano, l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia e l’Università di Siena.

-  2008-2009 Membro del Comitato Scientifico al Progetto CCN Start-up Meeting. Si tratta di un progetto Education andCulture DG Lifelong Learning Programme dal titolo “CLIL Cascade Network”.

-  Dal 2009 ad 2012 membro del Comitato Tecnico Scientifico del Progetto “Laboratorio CLIL in lingua friulana” incollaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Friuli Venezia Giulia.

-  2009 Commissario al concorso per CEL (Collaboratori linguistici di italiano) per il Centro Linguistico d’Ateneodell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2009 Lezione: “Testing: visione del Common European Framework”alla Scuola di Formazione del Laboratorio ITALSdell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2009 Lezione: “ La ricerca-azione come strumento per la formazione dei docenti” al Corso Europeo ITALSdell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2009 Relazione: “ L’attività di formazione del Laboratorio ITALS per i docenti di italiano per stranieri”al primo seminarioCEL di italiano organizzato dal Centro Linguistico d’Ateneo dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2009 al 2011 membro del Comitato Scientifico del Progetto Interregionale “Local Lingue Infanzia” percorsoformazione CLIL organizzato in collaborazione con l’ Università di Venezia e il Ministero della Pubblica Istruzione. - Dal 2009 membro dell’équipe che realizza, somministra e corregge l’esame per la Certificazione CLIL (CeCLIL) dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2010 al 2011 membro del Comitato Scientifico del progetto di rete START polo 4 “Competenze essenziali in ItalianoL2: attività, strategie, criteri di valutazione” in collaborazione con la Fondazione ISMU di Milano.

-  Dal 2010 al 2011 Coordinatore Scientifico del Progetto “Laboratorio di italiano L2 per studenti neo arrivati” organizzato incollaborazione con il Laboratorio ITALS e l’Ufficio Assessorato Istruzione provincia di Vicenza e l’Ufficio Scolastico Provinciale di Vicenza.

-  2011 Relazione dal titolo: “Tre master internazionali on line” al “Ca’ Foscari Digital Week” presso il Centro Linguisticod’Ateneo dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2011: Commissario al concorso per CEL (Collaboratori linguistici di italiano) per il Centro Linguistico d’Ateneodell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2012: Relazione dal titolo: “L’apprendimento dell’italiano come lingua straniera e di contenuti non linguistici” al Master diprimo livello ITALS XIIIdell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2012 Membro dello staff del Progetto ISA (Insegnare e Studiare Altrimenti), progetto per il miglioramento della didatticae dello studio attraverso l’uso delle tecnologie organizzato dall’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2012 Vicedirettore della Challenge School dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2012 Referente e Coordinatore per il TFA (Tirocinio Formativo Attivo) delle lingue straniere della scuola secondariadi secondo grado per l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2012 Referente linguistico per la Scuola Interdipartimentale di Studi in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gliScambi Internazionali di Treviso dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2012 Membro del Comitato Tecnico Scientifico in un progetto organizzato dall’USR della Toscana e dell’EmiliaRomagna per la formazione CLIL.

-  2012 Membro del Comitato Tecnico Scientifico per la realizzazione del Convegno del Master ITALS di secondo livello.

-  Dal 2012 Direttore del Laboratorio ITALS www.itals.it.

-  Dal 2012 Direttore del Master ITALS di primo livello in “Promozione e didattica della lingua e cultura italiana a stranieri”dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  Dal 2012 Delegato nel Comitato Tecnico Scientifico della Challenge School per la Scuola Interdipartimentale di Studi inEconomia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali di Treviso.

-  Dal 2012 Responsabile Scientifico della sezione CLIL-microlingue nel Portale delle Lingue dell’Associazione Nazionaledegli Insegnanti di Lingue Straniere.

-  Dal 2012 Membro del Comitato Tecnico Scientifico per il progetto Ex Poseidon.

-  Dal 2012 Responsabile scientifico del Laboratorio di didattica dell’arabo in ricerca (DAR) in collaborazione tra ilDipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati e il Dipartimento di Studi sull’Africa e sull’Africa Mediterranea. - 2013 Relazione dal titolo: “Il TFA e la formazione degli insegnanti” al Corso di Formazione per docenti sloveni/croati presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2013 Relazione dal titolo "I master on line" al “Ca’ Foscari Digital Week” per il Progetto ISA (Insegnare e studiarealtrimenti)presso l'Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2013 Seminario dal titolo “Scuola Bene Comune” sulla formazione degli insegnanti per una scuola di qualità con unarelazione dal titolo: “L’Università e la formazione degli insegnanti: il TFA di lingue straniere” presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

-  2013 Membro del Comitato Tecnico Scientifico del Corso di Perfezionamento CLIL ministeriale di 20 crediti organizzatodall’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

COLLABORAZIONI CON ALTRE UNIVERSITÀ ITALIANE

Università “Kore” di Enna

-  2006: Seminario: “Strumenti di osservazione e di valutazione nei percorsi di ricerca azione con metodologia CLIL”tenuto presso il Centro Linguistico dell’Università degli studi “Kore” di Enna.

-  2007: Conferenza: “Le problematiche in CLIL”al Convegno “Liberi di parlare liberi di comunicare” in occasione dellaGiornata europea delle lingue tenuto presso l’Auditorium dell’Università”.

-  2013 Seminario dal titolo “La metodologia CLIL” organizzato per i corsi del TFA di discipline non linguistiche pressol’Università Kore di Enna.

Università di Trieste

-  2004: Relazione: “L’italiano come lingua veicolare” in occasione della Giornata di studio “Italiano come L2” presso laFacoltà di Scienze della Formazione di Trieste.

-  Dal 2004 al 2009 docente per la Scuola Regionale Interateneo di Specializzazione per la Formazione degli Insegnantidella Scuola Secondaria (SISS) presso l’Università di Trieste; per il modulo di Metodologia; nell’anno accademico 2006-2007 anche per il modulo Didattica dell’italiano a stranieri.

-  2011: Relazione: “Certificazioni per insegnanti di italiano a stranieri e per insegnanti che insegnano in lingua straniera”presso la sede della Facoltà di Scienze della Formazione a Trieste.

Università di Firenze

-  2003: Relazione: “Insegnare una disciplina non linguistica attraverso una lingua straniera” alle giornate di studio suimateriali didattici per l’insegnamento delle lingue straniere presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze.

Università di Udine

-  2003: Conferenza: “Tecniche di semplificazione dei testi disciplinari per alunni stranieri: la contestualizzazione”nell’ambito del progetto “Italiano come L2” presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Udine.

-  2004: Conferenza: “Analisi comparativa di strutture linguistiche lingua madre/italiano L2 e aspetti culturali” nell’ambitodel progetto “Le parole degli altri: itinerari educativo-didattici di intercultura e lingua italiana per bambini stranieri” presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Udine.

Università per Stranieri di Siena

-  2008: Commissario al concorso per un posto a ricercatore per il settore L-LIN 02 Didattica delle lingue moderne pressol’Università per Stranieri di Siena.

Università di Padova

-  2006: Relazione: “CLIL all’università: quali le possibilità e quali le problematiche?” presso il Centro Linguistico di Ateneodell’Università di Padova.

-  2007: Lezione: “La comprensibilità dei testi” al Corso di Didattica dell’italiano a stranieri della Facoltà di Scienze dellaFormazione dell’Università di Padova.

-  2008: Conferenza: “Dalla microlingua al CLIL: percorsi di formazione scolastica all’avanguardia per il mondo del lavoro”al Convegno “Lingue, Scuola, Immigrazione” presso l’Università di Padova.

Università di Catania

-  2006: Commissario per la selezione di collaboratori linguistici di italiano presso la scuola di italiano Facoltà di Lingue eLetterature Straniere dell’Università di Catania.

-  2007: Conferenza: “Apprendere contenuti in lingua straniera/ seconda CLIL” presso la Facoltà di Lingue e LetteratureStraniere di Catania.

-  2011: Conferenza: “Formazione, lavoro e lingue moderne” al Convegno nazionale “La facoltà di capire il mondo” pressola Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Catania.

-  2011: Conferenza: “ Le competenze del docente CLIL” ad un seminario presso la Facoltà di Lingue e LetteratureStraniere dell’Università di Catania.

-  2013: Relazione al Seminario “Plurilinguismo, Comunicazione e Mondo del Lavoro” dal titolo: “Lingua straniera: apprendimento e Life Long Learning” presso il Dipartimento di Economia e Impresa dell’Università degli studi di Catania (CT).

Università di Trento

-  2009: Commissario per l’esame finale di dottorato di ricerca in Letterature comparate e Studi Linguistici pressol’Università degli Studi di Trento.

-  2012 Relazione al Corso di Perfezionamento “Metodologia CLIL” presso l’Università degli Studi di Trento (TN).

Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria

-  2010: Seminario: “Teoria e prassi dei criteri di valutazione” presso l’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di ReggioCalabria.

Università di Torino

-  2010: Conferenza: “Competenze e certificazione del docente CLIL” al seminario organizzato presso il CLIFU (CentroLinguistico Interateneo delle Facoltà Umanistiche) dell’Universtà di Torino.

Università “Federico II” di Napoli

-  2011: Conferenza: “La valutazione dell’alunno straniero”alla Scuola di Formazione di Italiano Lingua Seconda/Stranierapresso il CLA (Centro Linguistico d’Ateneo) dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli.

Università di Verona

-  2011: Seminario: “La valutazione linguistica e la preparazione di verifiche” al Master sulle istituzioni scolastiche e sulleorganizzazioni educative e formative per il modulo Didattica interculturale- italiano L2 presso l’Università di Verona. - 2012: Seminario: “La valutazione linguistica e la certificazione CEDILS” al Master sulle istituzioni scolastiche e sulle organizzazioni educative e formative per il modulo Didattica interculturale- italiano L2 presso l’Università di Verona. - 2013: Seminario al Master sulle istituzioni scolastiche e sulle organizzazioni educative e formative per il modulo Didattica interculturale- italiano L2 presso l'Università di Verona.

Università di Genova

-  2013: Commissario esterno al dottorato di ricerca in Lingue, Culture e Tecnologie dell’informazione e della

Comunicazione – Scuola di Nuove Tecnologie per le Scienze Umane e Sociali (XXV ciclo)presso il Dipartimento di Lingue e Culture Moderne dell’Università di Genova.

Università di Chieti

-  2013: Seminario “Formazione CLIL: lo stato dell’arte in Italia – CLIL in Abruzzo” presso l’Università telematica “Leonardoda Vinci” a Torrevecchia Teatina (CH).

PARTECIPAZIONE A CONVEGNI IN QUALITÀ DI RELATORE

2002

-  Relazione: “L’uso veicolare della lingua straniera” al Convegno: La diversità delle L1: il pluralismo nella realtà scolasticalocale il 6 marzo presso il Dipartimento dell’Educazione dell’Università di Trieste.

2004

-  Relazione: “La metodologia CLIL” al Seminario Regionale di formazione “Progetto CLIL: l’uso veicolare della linguasrtraniera” presso il Centro congressuale “Hotel Caposuvero” a Gizzeria Lido (CZ) il 22 e 23 giugno 2004 organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria.

-  Conferenza: “L’insegnamento dell'italiano L2 agli studenti adulti nei CTP” al VI Convegno Nazionale “Parole, immagini esignificati nell’apprendimento linguistico” tenutosi dell’ANILS il 3 dicembre a Montegrotto Terme (PD).

2005

-  Relazione: “Monitoraggio di valutazione in percorsi CLIL: alcuni risultati” al Convegno Nazionale dell’Anils dal 5 al 7 maggio a San Remo.

-  Relazione: “Neuroscienze e Apprendimento delle lingue straniere e della lingua italiana, diversità delle lingue, diversitànella e della comunicazione”al Convegno “Im-possibile andare d’accordo!” “ Le lingue: veicolo di comunicazione e intercultura” il 17 settembre presso Le lingue nel mondo di Paiane di Ponte nelle Alpi (BL).

-  Relazione: “La certificazione per insegnare italiano a stranieri” al Convegno “Intercultura e glottodidattica: una questionesolo di lingua straniera?” dell’ANILS l’8 ottobre a Cento (Ferrara).

-  Relazione: “Italiano Lingua 2 – Lingua per lo studio: testi ad alta comprensibilità” al Seminario Regionale “L’integrazionedegli alunni con cittadinanza non italiana: modelli, materiali e prospettive” organizzato dalla Direzione Generale del Veneto – Area Interventi Educativi il 19 aprile presso l’ ITG “Palladio” a Treviso.

2006

-  Conferenza: “La valutazione e la certificazione in CLIL” al Convegno “Diversità e coesione nell’Europa dell’istruzione”presso il Centro Congressi “Capitini” il 26 ottobre a Perugia organizzata dall’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria. 2007

-  Conferenza: “La certificazione metodologica dell’insegnante CLIL” al Convegno “CLIL: Content and LanguageIntegrated Learning . Modelli di integrazione didattico-disciplinare per la formazione docente. Realtà e prospettive” il 28 settembre presso il Centro di Eccellenza per la Ricerca Didattica e Formazione Avanzata (VEGA) a Marghera (VE).

2008

-  Conferenza: “Idee e prospettive per la qualifica del docente CLIL” al Convegno Nazionale dell’ANILSdal 3 al 5 aprile a

Napoli.

-  Relazione: “Gli apprendimenti linguistici delle discipline”al Convegno “La scuola sul campo: pratiche per l’integrazione”per dirigenti scolastici, docenti di ogni ordine e grado, operatori socio-sanitari con la presentazione del CD-rom di unità semplificate per l’alunno straniero, realizzato in collaborazione con l’USR Veneto il 27 maggio a Verona.

-  Relazioni: “Diverse interazioni tra insegnante/i e studente/i e tra studente/i e studente/i nella produzione orale” e “Lacertificazione linguistica e metodologica del docente CLIL” al Convegno Nazionale “CLIL e l’apprendimento delle lingue.

Le sfide del nuovo ambiente di apprendimento” (PRIN MIUR) il 12 e 13 settembre presso l’Università di Venezia. - Conferenza: “La certificazione metodologica del docente CLIL” al Seminario nazionale di formazione e aggiornamento “Motivi e Motivazioni per apprendere e insegnare una lingua” dell’ANILS dal 20 al 21 ottobre a Cento (FE).

-  Relazione: “La problematica della valutazione in CLIL e le certificazioni” al Convegno Nazionale: “Apprendere le linguestraniere in ambiente CLIL: aspetti teorici ed applicativi” organizzato dall’Università degli studi di Bari il 10 e 11 ottobre a

Bari.

2009

-  Conferenza: “Ipotesi di certificazione CLIL” all’interno de progetto “Europa Istruzione” Laboratorio Rete Lingue “Piùlingue più Europa” Vivere ….il CLIL il 13-14 e 15 maggio tenutosi a Trieste e a Capodistria.

-  Relazione: “Il ruolo della SSIS nella formazione del docente di lingue”al Convegno “Profilo europeo di un insegnante dilingue” organizzato con il Progetto Semlang e l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia e la SSIS Veneto il 30 novembre a Venezia.

2010

-  Relazione: “Peculiarità della metodologia CLIL” al Convegno “Dimensione CLIL: teorie, strumenti, pratiche” il 4 e 5 maggio presso il Centro Congressi dell’Università della Calabria a Cosenza con un intervento in video speech.

-  Relazioni: “Elementi di valutazione dinamica per la Scuola dell’Infanzia” e “Strumenti di valutazione e autovalutazione” alV Convegno – Seminario Interregionale Local Lingue Infanzia Sviluppi e prospettive della L. 482/1999 a scuola in collaborazione con il MIUR e L’Universtà “Ca’ “Foscari” di Venezia il 13, 14 e 15 maggio ad Ururi (CB).

-  Relazione: “ Le competenze del docente CLIL e la progettazione di moduli CLIL”al Seminario di studio “Un ponte tra “C”(Content) ed “L” (Language). Più lingue, più Europa” l’11 novembre in collaborazione con la Direzione Generale per gli Affari Internazionali al MIUR a Roma.

2011

-  Conferenza: “CLIL”al Convegno “ La Didattica delle lingue nel panorama delle recenti riforme per la scuola e l’università“ organizzato dalla DILLE il 14 e 15 settembre presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Bari (BA).

-  Relazione: “L’ideazione e lo sviluppo di un progetto pilota per studenti neo arrivati” al Convegno regionale: “Ragazze eragazzi stranieri nella scuola secondaria di secondo grado: apprendimento dell’italiano L2 come strumento di riuscita scolastica e di auto-promozione” organizzato dalla Regione Veneto, la Provincia di Vicenza, l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia il 2 dicembre presso la sede dell’Università di Vicenza.

2012

-  Conferenza: “L’apprendimento integrato della lingua italiana e di contenuti non linguistici (CLIL)”al Convegno “The futureof Italian teaching: media, social networks, new technologies and multi-disciplinary perspectives”/ “Il futuro della didattica


italiana: media, social network, nuove tecnologie e scenari multi-disciplinari” il 5 ottobre presso The American University of Rome a Roma.

  • Relazione: ““La metodologia CLIL e l’insegnamento delle lingue minoritarie”al seminario nazionale: “Lingue minoritarie ecurricolo plurilingue: ipotesi ed esperienze a confronto” organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna il 25 ottobre presso il Caesar’s Hotel di Cagliari.

  • Conferenza: “Nuove prospettive, nuovi itinerari per il CLIL” all’Expo 2012 “L’attenzione allo studio delle lingue” l’8 novembre 2012 presso la Fiera di Padova.

  • Relazione: “Il TFA e il futuro della formazione degli insegnanti” al Convegno: “Le lingue nella scuola italiana: alla ricercadi nuove strategie per i prossimi 10 anni, oltre i temi assodati (tecnologie, CLIL, certificazioni) il 9 novembre 2012 organizzato dall’ANILS presso il Liceo “Caravaggio” di Milano.

    2013

  • Relazione dal titolo "Problematiche dei percorsi CLIL nella scuola primaria" al Convegno “Educare i bambini alla linguainglese” il 17 maggio 2013 presso l’Accademia dei Concordi di Rovigo (RO) in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova.

  • Relazione dal titolo: "La SSIS veneziana e le prospettive sui TFA" al Seminario “L’Arabo in classe: una sfidaglottodidattica” il 19 aprile 2013 organizzato dal Laboratorio DAR – Didattica dell’Arabo in Ricerca, Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea e Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati, Università “Ca’ Foscari” di Venezia.

    ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI

  • 2002: Direzione scientifica e organizzativa del Convegno “Aspetti innovativi nella glottodidattica di oggi: la linguastraniera veicolare, letteratura e tecnologie” svoltosi il 18 marzo a Treviso presso l’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici “Fabio Besta”.

  • 2003: Direzione scientifica e organizzativa del Convegno “Un viaggio chiamato apprendimento. Nuovi ambienti diapprendimento – La formazione dell’insegnante professionista” svoltosi il 26 marzo a Rossano Veneto (VI) presso “Villa Caffo Navarrini” in collaborazione con il C.T.F. di Bassano-Asiago, dell’ANILS di Bassano del Grappa e del Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

  • 2004: Direzione scientifica e organizzativa del Convegno “La comunità di buone pratiche” svoltosi il 29 marzo 2004 aRossano Veneto (VI) presso “Villa Caffo Navarrini” – Sala Conferenze in collaborazione con il C.T.F. di Bassano-Asiago, dell’ANILS di Bassano del Grappa e del Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. - 2004: Direzione scientifica e organizzativa del Convegno “Aspetti innovativi nella glottodidattica e professionalità del docente di lingue” svoltosi il 3 maggioa Treviso (TV) presso “Liceo Classico “Canova” in collaborazione con il CSA di Treviso e del Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

  • 2004: Coordinatore Scientifico del Convegno Nazionale CLIL “CLIL – Un nuovo ambiente di apprendimento organizzatodal Laboratorio CLIL dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia svoltosi il 23-25 settembre presso l’Auditorium di Santa Margherita.

  • 2005: Direzione scientifica e organizzativa del Convegno “La voglia di imparare, il piacere di insegnare” svoltosi l’8 aprilea Bassano del Grappa (VI) presso “Palazzo Bonaguro” in collaborazione con il C.T.F. di Bassano-Asiago, dell’ANILS di Bassano del Grappa e del Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

  • 2005: Direzione scientifica e organizzativa del Convegno “La voglia di imparare, il piacere di insegnare” svoltosi il 18 maggio a Treviso (TV) presso “Liceo Classico “Canova” in collaborazione con il CSA di Treviso e del Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

  • 2006: Direzione scientifica e organizzativa del Convegno “Percorsi verso il plurilinguismo: l’italiano e le altre lingue”svoltosi il 12 ottobre a Bassano del Grappa (VI) presso “Palazzo Bonaguro” in collaborazione con il C.T.F. di Bassano-Asiago, dell’ANILS di Bassano del Grappa e del Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

  • 2009: Direzione scientifica e organizzativa del Convegno “La facilitazione e la mediazione linguistica nell’italiano L2”svoltosi il 20 maggio a Treviso presso l’Aula Magna del Complesso Universitario San Leonardo.

    ATTIVITÀ INTERNAZIONALI

    2002

  • Conferenza dal titolo: “Insegnare una disciplina non linguistica attraverso una lingua straniera” al 1° Convegno sulBilinguismo il 22 giugno 2002 organizzato dal Coasscit di Colonia in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia a Colonia.

  • Seminario dal titolo: “ Uso degli audiovisivi nell’insegnamento dell’italiano LS ad adulti” alla 2a settimana di LinguaItaliana nel Mondo organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Istituto Italiano di Cultura di Atene il 17 ottobre presso la Stoa Tou Vivliou di Atene.

    2003

  • Seminario dal titolo: “La didattica dell’italiano in prospettiva interculturale. Il cinema della cultura” alla 3a settimana dellaLingua Italiana dal 21 al 23 ottobre presso l’Istituto Italiano di Cultura di Atene.

    2004

  • Seminario dal titolo: “La didattica dell’italiano in prospettiva interculturale” al Corso di aggiornamento per docenti dellescuole superiori (AHS/BMHS) del Tirolo cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri Italiano il 21 settembre presso l’Istituto di Cultura Italiano di Innsbruck .

    2005

  • Conferenza dal titolo: “L’apprendimento integrato di lingua e contenuti non linguistici” al Convegno Tercera JornadaPlurilingue il 29 luglio presso L’Università UMSA a Buenos Aires.

    2006

  • Conferenza dal titolo: “Assessment and Evaluation in CLIL in Italy” al Convegno “CLIL Competence-building forGlobalization Quality in Teaching through a Foreign Language” il 15 e 16 giugno a Helsinki (Finland).

    2008

  • Conferenza dal titolo: “Training Teachers of Italian as a Foreign Language: the role of the University of Venice” alConvegno “International Meeting on Training, Quality and Certifications in FLT” il 4-5 febbraio presso l’Università per Stranieri di Siena.

  • Conferenza dal titolo: “La certificazione CEDILS” il 10 febbraio presso l’Istituto Italiano di Cultura di Atene.- Conferenza dal titolo: “General Introduction into CLIL-Method”al 2nd International Conference (4-7 September) del progetto di CCLL Comenius-Network presso la Pedagogical University Tyrol a Innsbruck.

  • Conferenza dal titolo: “Different CLIL Teaching Environments in Italy” al CLIL 2008 Fusion Conference “ MultilingualMindsets in a Multicultural World Building Quality Learning Communities”organizzato dal CCN-Network il 24-25 Ottobre a Tallinn Estonia.

  • Seminari dal titolo: “Dall’insegnamento della grammatica alla riflessione linguistica” e “Gli aspetti culturali nellatraduzione” al Corso di aggiornamento per docenti di lingua italiana dal 29 ottobre al 2 novembre presso la Hufs University-campus di Imundong a Seul, Corea del Sud.

    2009

  • Conferenza dal titolo: “The CLIL Teacher Qualification Project” al Convegno Internazionale: “Content and Language

    Integrated Learning Methodology in University Instruction: OnLine and in the Classroom” organizzato dall’Università degli

    Studi di Urbino “Carlo Bo” il 13 e 14 febbraio presso l’Università degli Studi di Urbino. Ha fatto parte sia del Comitato Tecnico Scientifico sia come “referee” ed è stato presente al convegno in qualità di “invited speaker”.

  • Conferenza dal titolo: “L’apprendimento integrato di lingua e contenuti”ad una conferenza per i docenti di linguestraniere organizzato dall’Associazione delle lingue straniere di Corfù il 4 aprile a Corfù.

  • Conferenza: “Formazione e certificazione del docente CLIL” al Convegno internazionale “L’Italia in Europa: esperienzenazionali e internazionali di insegnamento in lingua straniera” organizzato dall’Ufficio Scolastico per la Lombardia il 15 ottobre presso il Palazzo Cusani a Milano.

  • Seminario dal titolo: “La valutazione linguistica degli apprendimenti”al Convegno internazionale “SprachGastein 09”organizzato dall’associazione CEBS il 23 e 24 ottobre presso il Kongrsszentrum a Bad Hofgastein (Austria). - Conferenza dal titolo: : “L'apprendimento integrato di lingue e contenuti (CLIL) e le microlingue. Punti di contatto e differenze” al Convegno internazionale organizzato dall’Università di Belgrado il 31ottobre e 1 novembre a Novisad, Belgrado.

  • Seminario dal titolo: “La valutazione linguistica: approcci, strumenti” alla Giornata di Studio Nazionale “Imparare lelingue? Senza frontiere!”organizzato dall’Associazione Levende Talen il 6 novembre presso il Centro congressi a Zwolle (Paesi Bassi).

    2010

  • Conferenza dal titolo: “CLIL Teacher Qualification in Italy” al Convegno “CLIL 2010” organizzato da CCN (Clil CascadeNetwork) il 1 ottobre presso l’Università di Eichstaett (Germania).

  • Seminari dal titolo: “Che cosa significa CLIL” e “Il ruolo della traduzione in CLIL” al Corso di aggiornamento presso ilDipartimento di Lingue e Letterature Occidentali dell’Università di Yildiz di Istanbul, con il patrocinio del MAE ed in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura il 24 e 25 febbraio presso il campus dell’Università di Yildiz.

  • Commissario per l’esame finale di dottorato di ricerca in Linguistica e Glottodidattica il 1 marzo presso l’UniversitàUNESP a Sao Josè Do Rio Preto (Brasile).

  • Conferenza dal titolo: “L’insegnamento della grammatica e la riflessione linguistica” ad un seminario per i docenti dilingue straniere organizzato dall’Associazione delle lingue straniere di Corfù il 20 marzo a Corfù.

  • Seminario dal titolo: “La valutazione linguistica” al Corso di aggiornamento organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura diSofia (Bulgaria), con il patrocinio del MAE il 17 aprile presso l’Istituto Italiano di Cultura di Sofia.

  • Seminario dal titolo: “ Progettazione di percorsi CLIL per sviluppare argomenti socio-culturali attraverso nuovetecnologie” al Corso di aggiornamento organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Caracas (Venezuela), il 31 maggio e 1 giugno presso l’Istituto Italiano di Cultura di Caracas.

  • Conferenza dal titolo: “L’apprendimento integrato di lingua e contenuti (CLIL)” al IV Incontro degli Italianisti VenezuelaniIV IDIVE “Parlare, cantare e scrivere in italiano” organizzato dalla FUZIT (Fundacion Zuliana de Italianistas) il 4 giugno presso la Casa Italiana di Maracaibo (Venezuela).

    2011

  • Conferenza dal titolo: “Il profilo del docente CLIL” all’International CLIL Conference “Per un CLIL di qualità” il 18 e 19 febbraio presso l’Auditorium Melotti Mart di Rovereto (TN).

  • Conferenza dal titolo: “Didattica ludica ad adolescenti e adulti” al Seminario presso la Scuola SenMiao il 3 ottobrepresso la sede della scuola a Beijing (Pechino).

  • Conferenza dal titolo: “Le innovazioni metodologiche nell’insegnamento dell’italiano a stranieri” ad un seminarioorganizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Pechino il 7 ottobre 2011 presso la sede dell’Istituto.

    2012

  • Conferenza dal titolo: “Gli audiovisivi in classe” al Seminario di aggiornamento per insegnanti di italiano L2 organizzatodal Dipartimento di studi in lingua italiana dell’Università “Juraj Dobrila” di Pola (Croazia) il 10 gennaio presso la sede della stessa università.

  • Seminari dal titolo: “La valutazione: tecniche e strategie didattiche nelle attività di verifica in classe” e “La certificazioneCEDILS: una valutazione per l’insegnante” al Masterclass organizzato da Studiolingua il 28 gennaio ad Amsterdam.

  • Conferenza dal titolo: “L’apprendimento integrato della lingua italiana e contenuti disciplinari”al Seminario Internazionale

    “Il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue. Proposte per una didattica dell’italiano LS in Albania” organizzato dalla Facoltà di Lingue Straniere, Dipartimento d’Italianistica di Tirana in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Tirana il 20 marzo presso la Facoltà di Lingue Straniere di Tirana.

  • Conferenza dal titolo: “Certifying CLIL Teacher Competences” al Convegno internazionale “CLIL 2012 from Practice toVisions” il 20 aprile presso l’Università di Utrecht (Olanda) organizzato da CCN, European Platform e dall’Università di Utrecht.

  • Relazione dal titolo: “CLIL situation and needs in Italy” alla Visita Preparatoria Comenius organizzata dal LinguisticInnovation Centre CIL-Lekaroz dal 27 al 29 settembre a Pamplona (Navarre-Spain). Ha ricevuto la borsa LLP Comenius. - Seminario dal titolo: “The CLIL Teacher Qualification Project” ad una Study Visit organizzata dall’European Centre for the Devolpment of Vocational Training, Lifelong Learning Programme il 24 ottobre presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia con la partecipazione di esperti da varie parti dell’Europa.

  • Seminari organizzati dall’Ufficio Scolastico Consolare di Melbourne (Australia) in collaborazione con gli Enti GestoriCO.AS.IT sulla metodologia CLIL: il primo a Sydney il 17 novembre 2012 per lo stato del New South Wales, il secondo a Melbourne dal 20 al 25 novembre 2012 per lo Stato del Victoria.

  • Relazione dal titolo: "Building on the Research: CLIL in Practice in Italy" il 20 e 21 Novembre 2012 presso il Departmentof Education and Early Childhood Development di Melbourne (Australia).

    2013

  • Seminario di aggiornamento per insegnanti di italiano L2 organizzato dal Dipartimento di studi in lingua italianadell’Università “Juraj Dobrila” di Pola (Croazia) con due interventi dal titolo “Tecniche e parametri per la valutazione dell’orale e dello scritto” e “Creare materiale didattico partendo da materiali autentici filmati" il 25 e 26 marzo 2013 presso la sede della stessa università.

  • Relazione all’AATI (American Association of Teachers of Italian) Annual Conference Strasbourg, France May 30- June4, 2013 dal titolo: “Didattica della lingua straniera: la prospettiva italiana” il 1 giugno 2013 presso l’Università di Strasburgo.

  • Conferenza dal titolo “La Importancia de la interculturalidad en la enseñanza-aprendizaje de una lengua extranjera” conuna relazione: “Interculturalità e l’insegnamento delle lingue” il 27 settembre 2013 in videoconferenza per la celebrazione del 25° anniversario della “Carrera de Lenguas Extranjeras” per la UNAH (Universidad Nacional Autonoma de Honduras) Facultad de Humanidades Y Artes in Honduras.

  • Conferenza alla 13a Settimana di Lingua Italiana nel Mondo organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Universitàdi Giordania, Facoltà di Lingue Straniere con una relazione dal titolo “Le innovazioni metodologiche nell’insegnamento dell’italiano a stranieri” l’8 ottobre 2013 presso l’University of Jordan ad Amman (Giordania).

    ALTRE ATTIVITÀ NEL SETTORE GLOTTODIDATTICO

    1999

  • Seminario dal titolo: “Analisi del testo letterario” presso il Liceo “Franchetti” di Mestre.

  • Seminario “Analisi del testo” in lingua inglese presso The Cambridge School di Verona.

    2001

  • Relazione dal titolo “L’insegnamento della cultura” organizzato dall’ANILS di Rovigo.

    2002

  • Relatore dal titolo“L’insegnamento come lingua veicolare” organizzato dall’ANILS di Rovigo.

  • Relazione dal titolo “Modalità organizzative e didattiche nell’insegnamento di discipline non linguistiche mediante l’usoveicolare di una lingua straniera” presso la Scuola Media Statale di Pontassieve (FI).

  • Relazione dal titolo “Insegnare una disciplina non linguistica attraverso una lingua straniera” e dal titolo “Elaborazione diun percorso CLIL e didattizzazione dei materiali” organizzate dall’ANILS di Bassano del Grappa..

  • Relazione dal titolo “L’italiano come lingua veicolare nell’insegnamento delle materie scolastiche: la lingua nello studio”presso la Direzione Didattica di Campodarsego (PD).

  • Relazione dal titolo “Pianificazione di un percorso CLIL e didattizzazione di materiali”presso l’Istituto TecnicoCommerciale per Ragionieri e Geometri “Sansovino” di Oderzo (TV).

    2003

  • Relazione dal titolo: “Gli audiovisivi: indicazioni metodologiche sull’uso del video nella didattica” presso il primo circolo aSan Bonifacio (VR).

  • Relazione dal titolo: “Aspetti generali organizzativi: la scelta dei materiali e la valutazione nel CLIL” presso l’Istituto diIstruzione di Cavalese (TN).

  • Relazione dal titolo: “Input teorici ed articolazione pratica del progetto CLIL” presso l’Istituto Tecnico CommercialeStatale “Grazioso Benincasa” di Ancona.

  • Relazione dal titolo: “CLIL Apprendere insieme lingua straniera e contenuti non linguistici” presso la Scuola Media“Casteller” di Paese (TV).

  • Seminario dal titolo: “La valutazione nel CLIL: aspetti teorici e pratici” presso l’Istituto di Istruzione Superiore “C. Ferrini”,Verbania (VB).

  • Relazione dal titolo: “Tecniche glottodidattiche” presso il CTP “Aosta” di Reggio Emilia.

  • Seminario dal titolo:“Criteri e parametri di semplificazione dei testi: laboratorio per la realizzazione di una UDsemplificata” presso la Scuola Media “Giovanni XXIII” di Montebelluna (TV).

  • Relazione dal titolo: “L’uso degli audiovisivi in classe” presso l’Istituto Tecnico “Corridoni” a Civitanova Marche.

    2004

  • Seminario dal titolo: “Criteri e parametri per la comprensibilità dei testi: laboratorio per la realizzazione di una UDcomprensibile” presso la Scuola Media di San Bonifacio (VR).

  • Seminario al corso “Insegnare le lingue straniere” presso la sede del CRED (Centro Risorse Educative e Didattiche) aScandicci (FI) con due interventi: “Il problema dell’insegnamento della grammatica” e “Tecniche di memoria per l’acquisizione delle lingue”.

  • Relazione dal titolo: “Tecniche glottodidattiche” presso l’ENAIP di Piacenza.

  • Relazione dal titolo: “Geografia in inglese” presso il Liceo Scientifico “Nicolò Tron” di Schio (VI).

  • Seminario dal titolo: “Strutturazione della prova CEDILS ed esemplificazioni” presso l’ENAIP di Trieste.- Relazione dal titolo: “L’insegnamento agli studenti stranieri adulti” presso il CTP della Scuola Media Statale “Foscolo-Virgilio-Villaggio Prealpino” Brescia (BS).

  • Seminario dal titolo: “Criteri e parametri per la comprensibilità dei testi: laboratorio per la realizzazione di una UDcomprensibile” presso il CSA di Verona.

  • Relazione dal titolo: “Analisi comparativa di strutture linguistiche lingua madre/italiano L2 e aspetti culturali” pressol’Istituto Comprensivo di Cordovado.

  • Relazione dal titolo: “Tecniche per la riflessione sulla lingua” presso il Liceo Classico “Veronese”di Chioggia (VE).

  • Relazione dal titolo: “Tecniche di semplificazione dei testi per gli alunni stranieri” presso l’IPSIA “G. Giorgi” di Verona. - Realizzazione di materiali per l’INDIRE per un modello integrato di formazione in presenza e a distanza per il personale docente della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado sulle seguenti tematiche: “Il binomio lingua-cultura”, “Stereotipo/sociotipo”, “Somiglianze” e “La cultura inglese”. Inoltre è stato gestito il forum “La consapevolezza culturale” dal 2004 al 2009.

    2005

  • Conferenza dal titolo: “Gli italiani visti dagli altri” presso l’Università Popolare di Adria (RO).

  • Relazione dal titolo: “Percorsi didattici: le unità di apprendimento” presso l’Istituto Tecnico “Einaudi” di Padova.

  • Relazione dal titolo: “La valutazione in CLIL” presso il Liceo Classico “Corradini” di Thiene (VI).

  • Conferenza dal titolo: “Gli italiani visti dagli altri” presso la sede dell’Università Popolare di Rovigo.

  • Relazione dal titolo: “Analisi degli errori e correzione degli errori. Verificare e valutare le abilità orali” presso l’IstitutoTecnico per il Turismo “Andrea Gritti” di Mestre (VE)

  • Relazione dal titolo: “.La valutazione nel CLIL: aspetti teorici e pratici” presso il Liceo Classico “Virgilio” a Roma.

  • Relazione dal titolo: “Modelli operativi e tecniche glottodidattiche per la classe plurilingue” presso il CTP di Mestre.

  • Relazione dal titolo: “Apprendere le discipline attraverso la L2” presso l’ITC “G. D. Romagnosi di Piacenza.

  • Relazione dal titolo: “La valutazione in CLIL: aspetti teorici, format e griglie” presso il Dipartimento Istruzione – Servizioper lo sviluppo e l’innovazione del sistema scolastico e formativo di Trento.

  • Relazione dal titolo: “ Facilitare la lingua disciplinare e lo studio di microlingue scientifico-professionali” presso la sedeconsigliare comunale di Quarto d’Altino con un intervento dal titolo il 6 dicembre 2005.

    2006

  • Relazione dal titolo: “La valutazione formativa: griglie per il rilevamento delle competenze linguistiche e non, cosa siintende per valutazione formativa degli alunni stranieri” presso il Liceo Scientifico “M. Grigoletti” di Pordenone. - Commissario per lingua inglese all’esame abilitativo alla professione di guida turistica per la Provincia di Venezia – Settore Turismo.

  • Relazione dal titolo “Problematiche generali; la valutazione della lingua dello studio; la valutazione linguistica” pressol’Istituto “Archi Cittadella Sud”, Ancona.

  • Relazione dal titolo: “ Apprendimento integrato di lingua e contenuti non linguistici CLIL. Dalla teoria alla prassiquotidiana” presso l’ISS “Einaudi” di Novafeltria (PU).

  • Commissario per lingua inglese presso la Camera di Commercio di Rovigo per l’iscrizione nel Ruolo Periti ed Esperti perla specializzazione Cat. XXII – sub.cat.2 “Lingue straniere – Traduttori ed interpreti: Inglese e Spagnolo”. - Realazione dal titolo: “Gestire l’eterogeneità in classi plurilingue e plurilivello: la didattica per Unità Reticolari Differenziate” presso l’Istituto Tecnico Industriale Statale “ Volterra” ad Ancona.

  • Relazione dal titolo: “La valutazione dell’alunno straniero” presso l’Istituto Professionale di Stato “G.A. Remondini” aBassano del Grappa (VI).

    2007

  • Relazione dal titolo: “La valutazione dell’alunno straniero” presso il CVM di Pescara.

  • Relazione dal titolo: “CLIL: come e perché, punti forti e deboli” presso il CSA di Belluno (BL).

  • Relazione dal titolo: “ Valutazione e certificazione nel CLIL” presso il Centro Risorse di Verbania.

  • Relazione dal titolo: “Il Quadro Comune Europeo: tecniche e strategie per la valutazione” presso il Liceo Scientifico aSchio (VI).

  • Relazione dal titolo: “Costruzione di verifiche e scale di livello per l’allievo straniero” presso l’Istituto “Algarotti” diVenezia.

  • Seminario dal titolo: “Principi per la semplificazione dei testi disciplinari” ed esemplificazioni di unità semplificate” pressoil CTP di Matelica (MC).

  • Seminario dal titolo: “La didattica delle microlingue: strategie e modelli operativi” presso Assoform Trento (TN).

  • Relazione dal titolo: “La riflessione sulla lingua: la teoria e le tecniche” presso il CTP di Parma.

  • Relazione dal titolo: “Criteri metodologici per la comprensione di testi disciplinari “ presso il Centro Dari di Padova.

  • Relazione dal titolo: “ Il cinema e la formazione interculturale” presso l’ IIS “da Vinci” di Civitanova Marche (MC). - Seminario dal titolo: “ Insegnare una materia in Italiano L2” presso l’Istituto Comprensivo n°10 di Bologna.

    2008

  • Seminario dal titolo “Valutazione e certificazione CLIL” per il progetto “Sardegna speaks English” a Cagliari.- Relazione dal titolo: “Insegnare in una classe multiculturale. La metodologia CLIL nell’italiano L2” tenutosi presso la Cooperativa San Martino a Milano.

  • Relazione dal titolo: “La valutazione dell’alunno straniero” presso la sede della Provincia autonoma di Trento.

  • Relazione dal titolo: “Facilitazione e semplificazione dei testi: la lingua dello studio” presso la Scuola Superiore perodontotecnici di Verona.

  • Relazione dal titolo: “La valutazione linguistica” presso l’Istituto “Uccellis” di Udine.

  • Relazione dal titolo: “La valutazione dell’alunno straniero” presso la sede del Comune di Scandicci (FI).

  • Relazione dal titolo: “La certificazione CEDILS: struttura e spendibilità” presso la Direzione Didattica “S. Satta” diCagliari.

    2009

  • Relazione dal titolo: “Valutazione di competenze nella classe CLIL” presso l’Istituto Tecnico Industriale “A. Angiò” aSassari

  • Relazione dal titolo: “Problematiche nella progettazione di moduli CLIL” presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Ducadegli Abruzzi” a Cagliari.

  • Conferenza dal titolo: “Le competenze del docente CLIL” organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Molisepresso il Liceo Scientifico “Alfano” a Termoli (CB).

  • Conferenza dal titolo: “Nuovi approcci educativi: il CLIL” organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegnapresso il Liceo Ginnasio Statale “A. Gramsci” di Olbia.

  • Relazione dal titolo: “La progettazione e programmazione in CLIL” presso l’Istituto “Uccellis” di Udine.

  • Relazione dal titolo: “Tecniche didattiche per l’italiano L2” presso il Liceo Scientifico “Grigoletti” di Pordenone.

  • Seminario dal titolo: “Problematiche in CLIL”, presso il Convitto Nazionale a Roma.

  • Seminario dal titolo: “Format di verifiche e griglie di valutazione per l’alunno straniero” presso l’Istituto ProfessionaleStatale per l’Industria e l’Artigianato “E. Fermi”ad Alessandria (AL).

  • Relazione dal titolo: “Didattica delle microlingue: strategie e modelli operativi” presso Assoform a Rovereto (TN). - Seminario dal titolo: “La valutazione degli apprendimenti e dello sviluppo dell’interlingua negli alunni stranieri” presso la Biblioteca Comunale di Rossano Veneto (Vicenza).

    2010

  • Consulenza on line per l’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise sulla metodologia CLIL.

  • Relazione dal titolo: “Progettazione di un percorso CLIL in arbresch” presso l’Istituto Comprensivo di Ururi (CB). - Conferenza dal titolo: “La formazione delle figure professionali per insegnare italiano a stranieri “ organizzato dall’ANILS presso la sede del Cisem a Milano.

  • Seminario dal titolo: “Esemplificazioni di percorsi CLIL” presso il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Alessandria.- Seminario dal titolo: “I fondamenti e le caratteristiche del CLIL. Gli aspetti metodologici del CLIL:un quadro di riferimento” presso la Casa della cultura “Luis Trenker” ad Ortisei (BZ).

  • Relazione dal titolo: “Le competenze del docente CLIL e le problematiche nella realizzazione di un modulo CLIL” pressoil Liceo Classico “D’Oria” di Genova (GE) in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria.

  • Relazione dal titolo: “Il CLIL come strategia operativa per una scuola interculturale” presso L’Istituto Comprensivo diSavignano sul Rubicondo (Cesena).

    2011

  • Seminario dal titolo: “Le competenze del docente CLIL e le problematiche nella stesura di moduli CLIL” presso il LiceoScientifico “B. Croce” di Palermo in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia.

  • Seminario dal titolo: “Progettare percorsi CLIL” il 21 gennaio 2011 presso l’Hotel Garim di Termoli (CB) organizzatodall’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise.

  • Relazione dal titolo: “ Principi e metodi della didattica CLIL” presso il liceo “G. Peano” di Tortona (AL).

  • Seminario dal titolo: “ “La costruzione di moduli per la lingua dello studio” presso l’Istituto Tecnico Industriale “G.

    Cardano” di Pavia (PV).

  • Relazione dal titolo:“ Le competenze del docente CLIL: dalla coppia CLIL al docente di disciplina non linguistica” pressoil Liceo “Leonardo” di Giarre (CT).

  • Seminario dal titolo: “ “La motivazione e il processo valutativo” presso la sede di Edulingua a Castelraimondo (MC).

  • Relazione dal titolo: “Presentazione del modello di formazione dal punto di vista del corsista” presso ll’auditorium diPaesana (CN) per il progetto Local Lingue Infanzia

  • Relazione dal titolo: “L’insegnamento di ambiti disciplinari in lingua inglese” presso il Centro Congressi-MantovaMulticentre a Mantova (MN).

  • Relazione dal titolo: “Linee guida per una progettazione integrata” presso il Liceo Statale “E. Ainis” di Messina (ME). - Relazione dal titolo: “La certificazione metodologica del docente CLIL” in collaborazione con l’Alliance Francaise a San Benedetto del Tronto (AP).

  • Seminario dal titolo: ““Le competenze del docente CLIL. La progettazione di percorsi efficaci” presso il Liceo Scientifico“A. Romita” di Campobasso (CB).

  • Seminario dal titolo: “Monitoraggio di percorsi CLIL” presso il Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II” a Cagliari.

  • Lezione dal titolo: “CLIL e Italiano L2 in un’ottica interculturale”presso l’I.T.C. “Einaudi” di Padova.

  • Seminario dal titolo: “Le competenze del docente CLIL e la progettazione di moduli CLIL” presso il Centro Linguistico diAteneo dell’Università degli Studi di Sassari (SS).

    2012

  • Seminario dal titolo: “Laboratori e modelli CLIL: dalla teoria alla pratica didattica” presso la sede di Sant’Agata Militello(ME).

  • Relazione dal titolo: “La valutazione nel CLIL: occasione e sfida professionale anche per i nuovi docenti” presso laScuola Primaria “De Amicis” di Bologna (BO).

  • Relazione dal titolo: “La metodologia CLIL” presso l’Istituto Comprensivo Statale “Paolo Sarpi” di Castelfidardo (AN).

  • Relazione dal titolo: “La verifica e valutazione in CLIL” presso il Liceo Linguistico “Pietro Scalcerle” di Padova (PD). - Relazione dal titolo: “La valutazione degli apprendimenti linguistici degli alunni stranieri” presso l’Istituto Comprensivo di Savignano (FC).

  • Relazione dal titolo: “Innovazioni per le lingue: CLIL per le Lingue Straniere e l’Italiano L2” presso EF – DipartimentoScuola Educazione a Roma.

  • Seminario dal titolo: “Caratteristiche del testo disciplinare scritto e orale, tecniche di facilitazione” presso lo stessoIstituto Comprensivo di Brivio.

  • Relazione dal titolo: “Le competenze del docente CLIL e la sua formazione” in collaborazione con l’Ufficio ScolasticoRegionale per la Toscana presso l’ITCG “Salvemini” di Firenze.

  • Relazione dal titolo: “Le competenze del docente CLIL” in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’EmiliaRomagna presso il Convento di San Domenico a Bologna.

  • Seminario dal titolo: “Il CLIL alla scuola primaria tra teoria e pratica” organizzato dall’Alliance Francaise presso la ScuolaParitaria “S. Giuseppe” a Catania.

  • Relazione dal titolo: “La metodologia CLIL” organizzato dall’Alliance Francaise presso il Liceo Scientifico a Cuneo.- Seminario Nazionale: “Lingue minoritarie e curricolo plurilingue: ipotesi ed esperienze a confronto” con relazione dal titolo: “La metodologia CLIL e l’insegnamento delle lingue minoritarie” a Cagliari.

  • Relazione all’Expo 2012 “L’attenzione allo studio delle lingue” dal titolo “Nuove prospettive, nuovi itinerari per il CLIL” aPadova.

  • Seminario Nazionale dell'ANILS “Le lingue nella scuola italiana: alla ricerca di nuove strategie per i prossimi 10 anni,oltre i temi assodati (tecnologie, CLIL, certificazioni) con relazione dal titolo:“Il TFA e il futuro della formazione degli insegnanti” a Milano.

  • Seminario dal titolo “CLIL e didattica plurilingue” a Sant’Agata di Militello (ME)

    2013

  • Relazione dal titolo “L’importanza della grammatica nell’apprendimento di contenuti attraverso l’italiano come linguastraniera” a Castelraimondo (MC).

  • Seminario dal titolo “Più lingue più Europa” a Castelfidardo (AN).

  • Seminario dal titolo “CLIL: processi di riforma e contesti territoriali” organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per ilMolise a Campobasso (CB).

© Ca'Foscari 2014