Home > Ricerca > Innovazione > Riviste telematiche > DEP Deportate, Esuli e Profughe > Numeri pregressi > n. 15, 01/2011 - Miscellaneo > Ricerche > Il Fondo nazionale per le donne asiatiche in Giappone: una lettura di genere (Silvia Gini)

Il Fondo nazionale per le donne asiatiche in Giappone: una lettura di genere (Silvia Gini)

This work will try, analyzing historical, political and juridical background which had led to instituting Asian Women’s Fund (a NGO established in July 1995 to handle a gender crime perpetrated from 1932 to 1945 by Japan’s imperial army), to explore the nature and contents of Fund’s projects developed in Asia, in Netherland and in Japan, and the debates generated by its activities among Korean and Japanese women movements.

Attraverso l’analisi del contesto storico, politico e giuridico che ha condotto all’istituzione del Fondo per le donne asiatiche (una ONG  che iniziò a operare nel 1995 per affrontare la questione dei crimini di genere commessi dall’esercito giapponese tra il 1932 e il 1945), il saggio ricostruisce i progetti del Fondo e i dibattiti che suscitarono tra i movimenti femminili giapponesi e coreani.


5_Gini.pdf

File Adobe Acrobat
Tipo File: File Adobe Acrobat
Dimensione: 666087 Byte

Documento in formato Adobe Acrobat.

Per visualizzare questo documento è necessario aver installato nel proprio computer un programma che permetta di visualizzare i file pdf.

- Nei sistemi windows e macintosh utilizzare Adobe Acrobat Reader

- Nei sistemi linux utilizzare il comando xpdf nomefile

 

Se si utilizza il browser MSIE è possibile che il documento venga aperto direttamente, se l'utente vuole salvare una copia nel suo hard disk deve cliccare sull'icona qui a fianco con il tasto destro del mouse e selezionare la voce "Salva oggetto con nome..."

© Ca'Foscari 2017

Ultima modifica: 09/01/2011 da Rivista DEP