Analisi e valutazione delle politiche pubbliche

Master universitario di II livello
Anno accademico: 2017/18

Direttore

Michele Bernasconi
Università Ca' Foscari

Presentazione

Negli ultimi anni si è diffusa, a diversi livelli di governo, in Italia e in Europa, una crescente domanda di valutazione delle politiche pubbliche. Seguendo l’esperienza di altri Paesi dell’Unione Europea, numerose norme hanno previsto lo svolgersi di attività valutative di varia natura e la creazione di strutture tecniche incaricate di indagare l’efficacia degli interventi adottati dagli enti pubblici per affrontare i problemi della collettività. In questo contesto un ruolo sempre più attivo nella promozione e nell’uso di strumenti di valutazione è esercitato dalle assemblee legislative, che hanno la necessità di ottenere dati e informazioni al fine di capire se e in che misura le leggi varate abbiano ottenuto i risultati desiderati e quali siano gli eventuali margini di miglioramento delle norme in vigore. Questa nuova attenzione ai risultati emerge con chiarezza anche nel recente disegno di riforma costituzionale, che individua la funzione di valutare le politiche pubbliche e, in particolare, di verificare l’impatto sui territori delle politiche europee.
L’esercizio da parte delle assemblee di una funzione così delicata richiede l’assistenza continua di personale altamente specializzato, in grado di svolgere un’attività di studio e di ricerca caratterizzata da autonomia di pensiero ed elevata qualità scientifica. Nasce così l’esigenza di formare una figura professionale, peraltro ancora poco presente nell’amministrazione pubblica italiana, dotata di competenze multidisciplinari e in possesso di una solida preparazione nell’impiego di metodi quantitativi: l’analista di politiche pubbliche.
Il Master intende fornire una prima risposta a questa particolare esigenza di formazione. L’asse portante del progetto formativo è costituito dalla valutazione controfattuale (Counterfactual Impact Evaluation, CIE), che rappresenta a livello internazionale un punto di riferimento metodologico imprescindibile nella produzione di robusta evidenza empirica sugli effetti delle politiche.
Il Master nasce dalla collaborazione di cinque istituzioni: l’Università Ca’ Foscari di Venezia, il Senato della Repubblica, la Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e Province Autonome, l'Istituto per la Ricerca Valutativa sulle Politiche Pubbliche della Fondazione Bruno Kessler, l'Associazione per lo Sviluppo della Valutazione e l'Analisi delle Politiche Pubbliche.

Obiettivi

Il Master intende contribuire alla formazione di funzionari delle assemblee legislative, in particolare nazionali e regionali, nonché delle amministrazioni pubbliche centrali e periferiche, impegnati ad assistere e coadiuvare gli organi politici nel disegno e nella valutazione delle politiche pubbliche. La partecipazione è aperta anche a giovani con laurea magistrale o dottorati di ricerca, interessati ad intraprendere una carriera come consulenti ed esperti indipendenti, o all’interno di centri di ricerca e società di consulenza specializzate; nonché a professionisti già in attività che intendono arricchire e valorizzare le loro competenze. 

Più in dettaglio l’obiettivo del Master consiste nel trasmettere le competenze necessarie a:
i) padroneggiare la logica della valutazione controfattuale degli effetti delle politiche pubbliche; ii) riconoscere le possibilità di impiego dei vari metodi statistici ed econometrici ad essa riconducibili; iii) disegnare e condurre studi che prevedano il ricorso a tali metodi; iv) impostare procedure di monitoraggio e analisi d’implementazione delle politiche; v) formulare indirizzi e quesiti per l’affidamento di incarichi di valutazione ad organizzazioni e istituti di ricerca; vi) interpretare correttamente i risultati degli studi di valutazione; vii) comunicare in modo efficace ai decisori e ai diversi soggetti interessati le evidenze emerse dagli studi.

Tipologia Master: executive

Posti disponibili: 30

Durata del corso: annuale - 334 ore lezioni, 250 ore stage.
Periodo di svolgimento: gennaio 2018 - gennaio 2019

Modalità didattica: frontale

Lingua: italiano - alcune lezioni e seminari specialistici saranno svolti in Inglese

Frequenza: le assenze non devono superare il 25% delle ore relative alle lezioni.

Sede del corso: le lezioni del corso si terranno a Roma presso una delle sedi del Senato.
Altre iniziative, quali ad esempio convegni, seminari, cerimonie inaugurali o di consegna dei diplomi del Master, potranno tenersi anche in altre località messi a disposizione da ciascuna delle Istituzioni partecipanti al Master.

Scadenza presentazione domande di ammissione: la scadenza delle iscrizioni è stata prorogata al 2 novembre 2017.
La domanda di ammissione deve essere presentata esclusivamente attraverso la procedura online descritta all’art. 3 del bando unico e le tempistiche di iscrizione sono specificate all’interno della presentazione del Master; gli allegati sono pubblicati in questa pagina web.

Modalità di selezione: la valutazione delle candidature verrà effettuata in base ai titoli presentati. Eventuali prove di selezione (test / colloquio), verranno comunicate direttamente ai candidati.

Quota di partrecipazione: € 9.000 (in due rate)

Agevolazioni/borse di studio: sono previsti prestiti da Istituti bancari convenzionati con l’Ateneo.

Contatti:

  • sulla didattica, sugli stage e sul calendario delle lezioni contattare:
     tutor.masteranalisi@unive.it (nel caso si necessiti di un contatto telefonico, scrivere a questo indirizzo e-mail lasciando il proprio numero)