Impatto

Nordest Night

Valorizzazione della ricerca e dei risultati

L'attenzione dell'Ateneo verso la valorizzazione dei risultati della ricerca e un’efficace comunicazione degli stessi verso il mondo accademico e non accademico è cresciuta visibilmente nell'ultimo decennio. Numerose sono le iniziative orientate alla valorizzazione della ricerca: pubblicazioni, convegni, conferenze, workshops, mostre, incontri specifici e molto altro.

Ca' Foscari cura la valorizzazione economica delle attività di ricerca scientifica e tecnologica ideando strategie e modelli organizzativi adeguati per incentivare e supportare attività di brevettazione, creazione d’impresa e ricerca in partnership con enti e imprese del territorio.

L'Ateneo si impegna per creare una dimensione "sociale" della ricerca, coinvolgendo la cittadinanza e il grande pubblico in numerose iniziative volte a promuovere la comprensione pubblica della scienza, la partecipazione alla definizione della politiche, l'impegno nello sviluppo culturale e sociale delle comunità e del territorio in cui è inserita.).

Dal 2010, ogni anno Ca’ Foscari anima la vita cittadina grazie a Venetonight – la Notte dei Ricercatori, evento che da sei edizioni vede la partecipazione di migliaia di persone, in cui i ricercatori raccontano a un pubblico di tutte le età il loro lavoro quotidiano attraverso visite guidate e attività interattive.

Ca' Foscari incoraggia la progettazione in ambito nazionale e internazionale, valorizza i prodotti della ricerca, mappa le competenze proprie e del territorio, raccoglie le pubblicazioni nel catalogo di Ateneo e sostiene una vasta produzione culturale fatta di convegni, workshop e mostre che rendono i risultati della ricerca un bene comune e condiviso.

La proprietà intellettuale e le invenzioni che derivano dalle ricerche sono protette e brevettate per essere immesse nel mercato con successo.

L'università sostiene direttamente la nascita di imprese start up e spin off che, basandosi sui risultati ottenuti dai ricercatori cafoscarini, creano nuove forme di sviluppo e nuove attività produttive.

Spin off 


Pubblicazioni

La varietà dei temi di ricerca presenti a Ca' Foscari e l'elevata produttività delle pubblicazioni - oltre 2000 all'anno - contribuiscono a comporre l’immagine di un Ateneo attivo e in crescita, aperto alle realtà del territorio, degli enti di ricerca e delle istituzioni coinvolte nell’alta formazione.

La varietà e la numerosità delle pubblicazioni offrono un'immagine dell’intensa attività svolta quotidianamente da docenti, ricercatori, assegnisti e dottorandi nei diversi campi di ricerca, nelle sperimentazioni, nella collaborazione con enti ed imprese, nei rapporti esterni.

L'Ateneo offre inoltre un ampio e aggiornato catalogo delle pubblicazioni: si tratta del Catalogo dei prodotti della ricerca di Ateneo ARCA - Archivio Ricerca Ca' Foscari, collegato ad un portale pubblico ad accesso aperto consultabile da tutti.

ARCA

Proprietà intellettuale, spin off e brevetti

Ca' Foscari investe nei risultati della ricerca per un loro utilizzo imprenditoriale, in contesti innovativi. Negli ultimi anni Ca' Foscari ha visto la nascita di 12 spin off.

Inoltre, l'Ateneo offre supporto ai propri ricercatori nella gestione della proprietà intellettuale e fornisce consulenza nella redazione e revisione di contratti nazionali e internazionali in materia di conformità ai regolamenti di ateneo, alla normativa nazionale ed europea.

Per promuovere la tutela della proprietà intellettuale e l'utilizzo ottimale dei risultati della ricerca vengono realizzati incontri formativi in materia di proprietà industriale rivolti a tutte le componenti dell'Ateneo.

L'Ateneo è parte della rete NETVAL, che promuove la valorizzazione dei risultati della ricerca attraverso attività formative e di networking.

Valutazione dei risultati della ricerca

I primi due obiettivi del Piano Strategico di Ateneo si focalizzano proprio sulla ricerca: ecco perché l’Ateneo ha adottato al suo interno processi di valutazione, coerenti con quelli ministeriali e attenti alle specificità dell’Ateneo, che misurano la qualità della ricerca condotta a Ca’ Foscari e correlati alla distribuzione delle risorse.

L'Ateneo, in linea con le procedure ministeriali, applica buone pratiche di autovalutazione della ricerca svolta al suo interno.

Lo standard di riferimento cui l’Ateneo mira nel proprio percorso di miglioramento si basa proprio sugli indicatori ministeriali, che misurano l’efficienza e la qualità della ricerca condotta.

Grazie a questi processi di valutazione approfonditi, vengono assegnati ai Dipartimenti specifici finanziamenti da reinvestire in ricerca, oltre che incentivi e premi e cofinanziamenti di borse di dottorato.

La ricerca e la Città

La ricerca per conoscere la città

La ricerca ci permette di conoscere la storia della città dalle epoche preromane ad oggi: A Ca’ Foscari si studia il suo immenso patrimonio artistico e culturale, si approfondiscono gli scambi, le influenze, le dinamiche economiche e sociali che hanno dato alla città la sua forma attuale.

La ricerca ci consente anche di capire la laguna ed il territorio circostante, gli equilibri che regolano tutte le componenti del suo ecosistema, dall’alternarsi delle maree alle migrazioni dei pesci.

La ricerca per proteggere la città

Conoscere Venezia ed il suo ambiente significa poterli proteggere al meglio: a Ca’ Foscari si studiano le tecniche più efficaci e meno invasive per il restauro dei monumenti, si tiene sotto controllo la stabilità degli edifici storici, si mettono a punto metodi nuovi per disinquinare le acque della laguna, per limitare il moto ondoso, per contenere l’impatto ambientale delle attività economiche della città.

La ricerca per migliorare la qualità della vita

Ogni giorno le ricerche fatte a Venezia aumentano la qualità della vita di tutti: le nanotecnologie migliorano le apparecchiature mediche e rendono più efficaci anche le pentole della nostra cucina.

Gli studi sui nuovi materiali migliorano i tessuti degli abiti che indossiamo e rendono più confortevoli le nostre case. L’informatica e le nanotecnologie rendono internet più sicuro e permettono di tracciare la provenienza delle verdure che compriamo al supermercato.

Il territorio può essere mappato e pianificato per avere una gestione più efficace di fiumi, strade, ferrovie, con un impatto diretto sul nostro quotidiano.

I progetti di Ca’ Foscari migliorano la comprensione e il benessere della città sotto diversi punti di vista: i ricercatori si occupano di diversi temi, che spaziano dalla lotta alle disuguaglianze,  alla salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio lagunare, dallo studio delle origini di Venezia all’invecchiamento attivo della popolazione.

La ricerca per vivere la città

L’Ateneo si colloca tra i maggiori centri di produzione culturale della città: realizziamo mostre, eventi, dibattiti, rassegne teatrali accessibili a tutti.

Ma la ricerca è molto importante per Venezia anche dal punto di vista economico e sociale:  con sedi, centri sportivi e biblioteche aperte tutti i giorni fino a tarda sera l’Ateneo contribuisce a recuperare e rianimare intere zone, porta energie fresche, offre un’alternativa sostenibile agli eccessi dello sfruttamento turistico.

Ogni giorno centinaia di studenti, ricercatori e persone che lavorano in ateneo, abitano, vivono e mantengono attiva la città.