Michele

BUGLIESI

Dottorati di ricerca, fondo borse post lauream e nuove partnership

27. November 2017

È stato un anno significativo e ricco di novità per i nostri corsi di Dottorato.

Come ho già avuto modo di ricordare in una edizione passata di Linea Diretta, con l'avvio del 33° ciclo, abbiamo stabilito una serie di afacciata Ca' Foscariccordi per l'attivazione di dottorati internazionali: con l'Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne per il corso di Filosofia e Scienza della formazione;  con Masaryk University e la Zurich University of Applied Sciences per il corso di Informatica; con  l'Università di San Pietroburgo per il dottorato in Storia delle Arti;  con Heildelberg University per il dottorato in Studi sull'Asia e sull'Africa. Sempre nell'ambito del 33° ciclo, il dottorato in Economia ha attivato due borse nell'ambito del progetto finanziato ITN ExSIDE e i dottorati in Lingue, Culture e Società Moderne, Scienze del Linguaggio e Scienze Ambientali hanno concluso due accordi per l'attivazione di Dottorati industriali.


Con l'avvio del prossimo ciclo avremo la novità significativa e positiva dell'attivazione di un nuovo corso di dottorato in Scienze e Tecnologie dei Bio e Nanomateriali. Il corso sarà attivato come risultato della collaborazione siglata nei giorni scorsi fra il Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi di Ca’ Foscari e il Centro di Riferimento Oncologico (CRO) di Aviano: una partnership importante che metterà a disposizione le tre borse di dottorato per i prossimi tre cicli necessarie per l'attivazione, e favorirà la partecipazione dei ricercatori del CRO al collegio. Il corso svilupperà progetti di formazione e ricerca nell’ambito della teragnostica e per lo sviluppo e l’applicazione di terapie mirate, la valutazione dell'impatto delle nuove tecnologie e la gestione del passaggio dal livello di laboratorio a quello industriale.


Nel frattempo, i dottorati del 33° ciclo sono stati oggetto di valutazione da parte del Ministero per determinare la ripartizione del Fondo Borse post lauream 2017, che ha garantito a Ca' Foscari un finanziamento pari al 1,36% del totale, per un importo complessivo di € 1.799.258. I corsi, iniziati lo scorso settembre, hanno immatricolato 87 nuovi dottorandi, selezionati tra le quasi mille candidature pervenute, di cui 5 provenienti da aziende convenzionate e 11 studenti internazionali.


Grazie al Delegato ai Dottorati di Ricerca, Francesco Zirpoli, all'Ufficio Dottorato di Ricerca e alla sua direttrice, Sabrina Daneluzzi, ai coordinatori dei corsi di Dottorato e ai Dipartimenti, per il prezioso lavoro.

È stato un anno significativo e ricco di novità per i nostri corsi di Dottorato.

Come ho già avuto modo di ricordare in una edizione passata di Linea Diretta, con l'avvio del 33° ciclo, abbiamo stabilito una serie di accordi per l'attivazione di dottorati internazionali: con l'Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne per il corso di Filosofia e Scienza della formazione;  con Masaryk University e la Zurich University of Applied Sciences per il corso di Informatica; con  l'Università di San Pietroburgo per il dottorato in Storia delle Arti;  con Heildelberg University per il dottorato in Studi sull'Asia e sull'Africa. Sempre nell'ambito del 33° ciclo, il dottorato in Economia ha attivato due borse nell'ambito del progetto finanziato ITN ExSIDE e i dottorati in Lingue, Culture e Società Moderne, Scienze del Linguaggio e Scienze Ambientali hanno concluso due accordi per l'attivazione di Dottorati industriali.

Con l'avvio del prossimo ciclo avremo la novità significativa e positiva dell'attivazione di un nuovo corso di dottorato in Scienze e Tecnologie dei Bio e Nanomateriali. Il corso sarà attivato come risultato della collaborazione siglata nei giorni scorsi fra il Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi di Ca’ Foscari e il Centro di Riferimento Oncologico (CRO) di Aviano: una partnership importante che metterà a disposizione le tre borse di dottorato per i prossimi tre cicli necessarie per l'attivazione, e favorirà la partecipazione dei ricercatori del CRO al collegio. Il corso svilupperà progetti di formazione e ricerca nell’ambito della teragnostica e per lo sviluppo e l’applicazione di terapie mirate, la valutazione dell'impatto delle nuove tecnologie e la gestione del passaggio dal livello di laboratorio a quello industriale.

Nel frattempo, i dottorati del 33° ciclo sono stati oggetto di valutazione da parte del Ministero per determinare la ripartizione del Fondo Borse post lauream 2017, che ha garantito a Ca' Foscari un finanziamento pari al 1,36% del totale, per un importo complessivo di € 1.799.258. I corsi, iniziati lo scorso settembre, hanno immatricolato 87 nuovi dottorandi, selezionati tra le quasi mille candidature pervenute, di cui 5 provenienti da aziende convenzionate e 11 studenti internazionali.

Grazie al Delegato ai Dottorati di Ricerca, Francesco Zirpoli, all'Ufficio Dottorato di Ricerca e alla sua direttrice, Sabrina Daneluzzi, ai coordinatori dei corsi di Dottorato e ai Dipartimenti, per il prezioso lavoro.

0 comments  

Comments are disabled for this post.

0 comments