Michele

BUGLIESI

Da aprile servizio di assistenza sanitaria integrativa

12. March 2018

Nelle prossime settimane, a inizio aprile, sarà attivato il nuovo piano di assistenza sanitaria integrativa di Ca’ Foscari, l'iniziativa prevista nel programma Welfare di Ateneo volto a sostenere misure per il benessere socio-economico del personale.

Il piano, di durata biennale e rinnovabile, sarà gestito da Cassa RBM Salute, aggiudicataria della gara bandita per il servizio, e prevede una serie di prestazioni di cui è possibile usufruire sia in forma di assistenza sanitaria diretta sia attraverso rimborsi.


Nella copertura sanitaria sono comprese una serie di prestazioni che includono il rimborso dei ticket per prestazioni rese dal Servizio Sanitario Nazionale, l’alta diagnostica privata, le visite specialistiche private, l’area ricovero, le prestazioni odontoiatriche e ortodontiche, la fornitura lenti, terapie e protesi fino al pacchetto pediatrico e a prestazioni accessorie.


Il contributo pro-capite è di 235 euro, che per il personale tecnico-amministrativo e CEL è interamente coperto dall'Ateneo. Il programma è disponibile, su adesione volontaria, anche per il personale docente e ricercatore, i dottorandi e gli assegnisti di ricerca.  Per gli aderenti sarà possibile estendere l’assistenza, a condizioni agevolate, al coniuge o al convivente e ai figli, rapportandosi individualmente con la Cassa.

 

Tutte le informazioni di dettaglio sul piano, comprese le modalità di adesione volontaria e di estensione ai famigliari verranno comunicate direttamente dall'Area Risorse Umane nei prossimi giorni e pubblicate sul sito d’Ateneo in un'apposita sezione.

 

Grazie allo staff dell’Ufficio Previdenza e Relazioni Sindacali coordinato dalla Dirigente dell’Area Risorse Umane, Monica Gussoni e dell'Ufficio Acquisti che hanno lavorato al progetto e che seguiranno le fasi di erogazione del servizio da parte di Cassa RBM Salute.

0 comments  
New comment

0 comments