Michele

BUGLIESI

Bilancio consuntivo 2017: risultato d'esercizio pari a 10,5 milioni di euro

28. May 2018

Venerdì scorso il Consiglio di Amministrazione, su parere favorevole del Senato Accademico, ha approvato il bilancio consuntivo di Ateneo per l'anno 2017, che configura un risultato d’esercizio positivo, pari a 10,5 milioni di euro, di cui 1,9 confluiti nel patrimonio vincolato in quanto finalizzati alla copertura di costi già appostati.


A questo risultato concorrono da un lato componenti di maggior ricavo non previste, tra  queste una maggiore plusvalenza derivante dalla vendita dell'immobile di Calle dei Guardiano (1,5M€), maggiori assegnazioni di FFO (1,8M€), un maggiore gettito dalla contribuzione studentesca (900K€), oltre ai margini delle strutture su progetti finanziati bilancio immagine2,9M€); dall'altro, oltre ad alcuni slittamenti nelle spese relative al piano edilizio, minori costi derivanti dal rinnovo del contratto per i servizi e per dal maggiore turn-over del personale (-3,1M€).


Sul fronte dei costi, va segnalato che sono ancora parziali gli effetti economici della manovra approvata nel 2017 con la destinazione di 9.3M€ a favore degli interventi per il potenziamento dell'organico docente, per il sostegno del diritto allo studio, della ricerca, delle infrastrutture per la didattica e per le misure a favore del personale. Questi incideranno sul risultato dei prossimi esercizi. Allo stesso tempo, iniziano a emergere gli effetti positivi delle azioni che in questi anni sono state indirizzate al potenziamento della progettualità di Ateneo, oggi visibili nell'incremento della raccolta di fondi europei (oltre 12M€ nel 2017), nell'aumento della quota di spesa per il personale a carico di fondi esterni (+700Kporta d'acqua€), nei fondi resi disponibili dalle partnership: con la Fondazione Humanities for Social Change, con il Centro Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC), con l'Istituto Italiano di Tecnologia, (IIT), con il CNR, con la Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, con H-FARM.


Emerge complessivamente un quadro economico, finanziario e patrimoniale solido e tale da garantire la piena capacità dell'Ateneo di sostenere lo sviluppo lungo le linee di indirizzo che ci siamo dati per i prossimi anni e di continuare gli investimenti, in servizi, ricerca e sostegno allo studio.


È il frutto di un'azione collettiva, che grazie ai risultati positivi di oggi, porta con sé se prospettive di ulteriore di crescita per il futuro. Grazie, a tutti: per la vostra  professionalità,  la competenza e per l'impegno, intenso e continuo, che dimostrate in tutte le occasioni. Un grazie particolare a Martina Nardo, Dirigente dell’Area Bilancio e Finanza e a tutto lo staff che ha lavorato alla stesura del bilancio.

0 comments  
New comment

0 comments