Michele

BUGLIESI

A Ca' Foscari il QS Subject Focus Summit on Humanities and Social Sciences Research

18. June 2018

Il 30 e 31 agosto Ca’ Foscari ospiterà il QS Subject Focus Summit on Humanities and Social Sciences Research, un appuntamento che porterà nel nostro Ateneo colleghi di oltre 50 università internazionali per discutere della valutazione nelle scienze umane e sociali.


Il Focus Summit si svolgerà in collaborazione con la Silk Road Universities Network (SUN), e coinvolgerà anche i rettori e i docenti delle università che vi aderiscono. Sarà un’occasione preziosa per un confronto condiviso sul ruolo e l'impatto di questi ambiti disciplinari nei ranking internazionali, per avanzare proposte e presentare idee che tengano conto delle peculiarità di queste aree.


Il tema dell’iniziativa – Embracing Innovation for Constructive Global Engagement: The Role of the Humanities and Social Sciences – intende infatti affrontare la sfida di come valorizzare, valutare e comunicare al meglio i risultati della ricerca in un momento di rinnovato interesse per le scienze umane e sociali. Tutti questi temi saranno affrontati nelle tre sessioni in cui saranno organizzati i lavori: Big Data in Humanities and Social Sciences Research; Communicating Research in the Humanities and Social Sciences; Measuring Research Excellence in the Humanities and Social Sciences.


Il Focus Summit è parte delle molte iniziative che stiamo promuovendo per accrescere la visibilità della ricerca e la reputazione di Ca’ Foscari nel mondo, attraendo i migliori docenti e gli studenti più motivati. Nei giorni scorsi sono stati pubblicati i nuovi dati del QS World University Rankings che registrano per il nostro Ateneo un miglioramento in alcuni parametri – reputazione accademica, citazioni per docente, studenti internazionali – ma non sono ancora sufficienti a posizionarci nei segmenti più alti del ranking. È salita infatti la nostra posizione nei ranking by subject, in particolare nei subject Modern Languages, History, ed Economics che sono oggetto del Focus Summit che ci vedono collocati, rispettivamente, tra le prime 150, 200 e 250 università nel mondo, mentre il dato complessivo è ancora insoddisfacente, e certamente non rappresentativo del reale valore di Ca' Foscari, nella ricerca, nella formazione e nell'internazionalizzazione.


È  un processo non semplice, sul quale abbiamo ancora molto da fare, ma che sta portando i primi frutti grazie al lavoro di questi anni. A tutti il mio ringraziamento per il grande impegno, insieme all'invito a proseguire con crescente convinzione per ottenere i riconoscimenti che meritiamo.


Un grazie particolare alla Prorettrice Tiziana Lippiello e all'Ufficio Sviluppo Internazionale con il supporto di Fondazione Ca' Foscari per l'organizzazione del QS Summit.

0 comments  
New comment

0 comments