Michele

BUGLIESI

Research for Global Challenges: lo stato dell'arte dopo 18 mesi

09. July 2018

Oggi facciamo il punto sul progetto Research for Global Challenges che, come ricorderete, abbiamo lanciato con l'obiettivo di stimolare e sostenere i nostri gruppi di ricerca nella partecipazione ai bandi competitivi nazionali e internazionali volti a finanziare la ricerca.


Il progetto è entrato nella sua fase operativa a gennaio 2017 con la nomina dei coordinatori scientifici e il reclutamento  dei research facilitator. A oggi le adesioni ai sei team sono 306, di cui 208 da parte di docenti strutturati, pari a circa il 40% del totale.  


L'azione dei team si è sviluppata sia in una serie di attività propedeutiche alla progettazione, sia nell'assistenza concreta alla stesura delle proposte progettuali. Un'analisi approfondita dei temi di ricerca dei componenti dei team, svolta attraverso questionari e incontri individuali, ha permesso di costruire un database dettagliato e aggiornato sugli interessi di ricerca di ciascun ricercatore. Parallelamente, l'adesione alle reti e piattaforme europee da parte dei team, ha permesso ai coordinatori e ai tecnici di svolgere un'intensa attività finalizzata a raccogliere contatti, informazioni dirette sui bandi, e a promuovere la partecipazione dei nostri gruppi a cordate internazionali. Grazie a queste attività oggi è possibile fornire ai ricercatori informazioni mirate su bandi e giornate informative rilevanti per i temi di interesse, nonché coinvolgerli in proposte progettuali in corso di sviluppo da parte di enti partner.

I risultati di queste azioni si sono concretizzati nella presentazione da parte dei membri dei Team, a partire da gennaio 2017, di più di 70 proposte in risposta a bandi europei e internazionali, principalmente Horizon 2020 e Interreg: molte di queste sono state supportate dal lavoro dei research facilitator anche attraverso la partecipazione agli incontri preparatori tra partner.


Considerando il totale delle proposte di progetti collaborativi presentate nel 2017 su bandi europei in cui Ca' Foscari figura nel ruolo di coordinatore o partner, il numero sale a 89, con un incremento del 29% rispetto allo stesso dato del 2016.  I progetti vinti i cui responsabili scientifici sono componenti di almeno uno dei team sono 18 per un finanziamento complessivo di 4.5 milioni di euro. I research facilitator hanno inoltre svolto un ruolo centrale nella stesura delle proposte progettuali per i Dipartimenti di Eccellenza.


La partecipazione ai team ha anche, come auspicato, determinato una crescita della partecipazione dei nostri docenti all'attività di progettazione - con 27 nuovi ricercatori coinvolti nella presentazione di proposte su bandi europei e internazionali - e l'attivazione di 10 nuove collaborazioni tra gruppi di ricerca di Ateneo che hanno cooperato a una proposta progettuale comune.


Un sentito grazie ai coordinatori scientifici, allo staff di ARIC del settore Research for Global Challenges diretto da Dario Pellizzon per l'ottimo lavoro.

0 comments  
New comment

0 comments