CafoscariNEWS

Nuova vita allo spettacolo dal vivo

Sviluppare le competenze di chi lavora nel mondo degli spettacoli dal vivo, per cogliere nella profonda trasformazione del settore nuove opportunità professionali. È l’obiettivo di Dedalus, progetto sviluppato dall’Università Ca’ Foscari Venezia e finanziato dalla Regione Veneto al quale possono partecipare tutti i professionisti del mondo degli spettacoli artistici (teatro, cinema, danza, musica) che puntino a migliorare dal punto di vista tecnico, artistico e manageriale.

Il progetto, gestito dalla Fondazione Università Ca’ Foscari Venezia, è il frutto della prima collaborazione strutturata tra il Laboratorio di Management delle Arti e della Cultura (maclab) e il Teatro Ca’ Foscari.

Il settore degli spettacoli dal vivo in Veneto, secondo gli ultimi dati disponibili, conta 7.457 addetti, con un decremento nel triennio dal 2011 al 2013 del 2,7%, in gran parte a carico delle figure artistiche.

D’altra parte, però, si assiste a domanda e interesse crescenti, da parte di imprese di tutti i settori, nei confronti dei ‘creativi’ e degli operatori in grado di gestire contenuti multimediali. Si aprono nuove opportunità per produttori esecutivi e festival manager, mentre si affermano figure professionali come il ‘corporate video storyteller’, il ‘marketing manager dello spettacolo dal vivo’, il ‘site specific performer’, il ‘dance trainer’ e il ‘form-attore’, capace di fare formazione e consulenza nelle imprese attraverso tecniche teatrali.

Di questo si occupa Dedalus, che proporrà nel corso del 2017 una sequenza di corsi per piccole classi di professionisti, oltre a workshop, incontri e visite di studio all'estero.

Per restare aggiornati sui corsi in avvio scrivere a:  sara.codognotto@unive.it

A breve sarà disponibile il sito internet del progetto.