CafoscariNEWS

Kids University Venezia. Venerdì 18 maggio la festa finale

Venerdì 18 maggio, alle ore 17.30 in Auditorium ‘Danilo Mainardi’ al campus scientifico, si terrà la festa finale di proclamazione dedicata ai giovani partecipanti della Kids University e ai figli dei dipendenti di Ca' Foscari. Gli alunni porteranno il loro tòcco ‘fai da te’, realizzato con cartoncino colorato, e riceveranno dalle mani del Rettore il diploma di partecipazione. Durante la serata si terrà lo spettacolo Fisica Sognante del giocoliere-attore Federico Benuzzi. Presenta Caterina Boccato, astronoma dell'Istituto Nazionale di Astrofisica.

Venerdì 18 maggio, in occasione della cerimonia di proclamazione di Kids University Venezia, saranno rivelati i nomi delle classi vincitrici del concorso ‘Uno per tutti, tutti per uno’, sempre sull’inclusione, che ha offerto alle classi la possibilità di proporre lavori di gruppo su due argomenti principali: accoglienza e accessibilità. Al concorso hanno partecipato 43 classi, delle province di Brescia, Forlì, Catania, Roma, Avellino, Napoli, Venezia, Ancona, Biella, Macerata, Varese, Padova, Palermo, Frosinone, Verona, Pavia, Potenza, Novara, Arezzo, Massa-Carrara, Belluno, Udine, Oristano, Otranto.
Il concorso è stato ideato e realizzato dall’Università Ca’ Foscari insieme a Pleiadi, con il supporto di Ascotrade  - azienda veneta per la fornitura di gas ed energia elettrica del gruppo Ascopiave, che offre un montepremi di 2mila euro che le classi vincitrici riceveranno come contributo in denaro o come materiale didattico  – e con la collaborazione del progetto Storie di bambini e dell’artista Letizia Galli.


 

KIDS UNIVERSITY VENEZIA 2018

Sono 1.030 i giovanissimi studenti che frequentano per 5 giorni, dal 14 al 18 maggio 2018, l’università Ca’ Foscari che, insieme a Pleiadi, apre le porte a bambini e ragazzi - dalla terza classe della scuola primaria alla terza della secondaria di primo grado - per la seconda edizione della Kids University Venezia.
26 docenti, ricercatori ed esperti di altri enti e istituzioni offrono a 50 classi – con sede nelle province di Venezia, Treviso e Rovigo - 17 laboratori interattivi sulle tematiche legate all’inclusione. Il campus scientifico di Mestre si conferma sede delle lezioni e quest’anno l’iniziativa ‘sbarca’ anche in centro storico grazie alla preziosa collaborazione di Fondazione di Venezia, dove si svolgono i laboratori realizzati da Radio Magica.

Il filo conduttore degli incontri, l’inclusione, è declinato in tutte le aree scientifiche e disciplinari dell’ateneo: si va dall’inclusione in natura – strategia ben consolidata – all’inclusione linguistica, molecolare, finanziaria. Si affronta il rischio, attualissimo, di marginalità sociale per chi non possiede un’alfabetizzazione digitale. Si ‘gioca’ a risolvere i problemi mondiali con una simulazione dell’Onu, si sperimenta la vita quotidiana di chi ha una disabilità. Unicef punta il dito sui diritti dei bambini, la scrittrice Igiaba Scego, attraverso la storia di Clara la rinoceronte, conduce i piccoli a riflettere sul tema attraverso la storia, tutta veneziana, di un rinoceronte portato in giro per l’Europa e riprodotto in un famosissimo quadro di Longhi custodito a Ca’ Rezzonico. Radio Magica onlus, prima web radio dedicata a tutti i bambini che ha Ca’ Foscari tra i soci fondatori, accoglie le classi a Fondazione di Venezia con un laboratorio di lettura espressiva e produzione radiofonica; i più grandi invece incontrano gli scienziati del passato, da Galileo Galilei a Margherita Hack.

Più di 20 studenti cafoscarini hanno risposto alla call lanciata dall’ateneo per affiancare i docenti durante i laboratori, accogliere le classi, raccontare ai più piccoli cos’è l’università. Coinvolto nell’iniziativa anche il Servizio disabilità dell’Ateneo, che si occupa di attività di sensibilizzazione e gestione di servizi specificatamente rivolti a studenti disabili e con DSA e che affianca le classi iscritte con i suoi tutor volontari.

«Kids University è un’occasione speciale per parlare ai più giovani, stimolare in loro l'interesse per la ricerca, promuovere i valori della cultura e della conoscenza e condividere riflessioni sui temi del nostro tempo – racconta Michele Bugliesi, Rettore di Ca’ Foscari. – Il tema di quest’anno è l’inclusione, un tema ampio, che tocca sempre più da vicino la vita di ciascuno di noi ed è sempre più presente nelle pratiche universitarie, nei rapporti tra le persone, nei programmi formativi, nelle prassi e i temi della ricerca. Il dialogo con i più giovani, ne sono certo, sarà anche quest’anno un'esperienza stimolante, capace di sorprendere e di trasmettere punti di vista inattesi e insegnamenti nuovi e profondi».

Alessio Scaboro, direttore scientifico e responsabile didattica di Pleiadi, aggiunge: «KidsUniversity è un progetto che sta a cuore a Pleiadi, poiché diffonde e stimola la curiosità nei più piccoli ed è un progetto ad alto contenuto educativo che mette in contatto la ricerca con il mondo scuola, è un'esperienza coinvolgente e formativa, sia per gli studenti che partecipano che per i docenti accompagnatori. Tutti elementi che riprendono la filosofia di Pleiadi dell'Immaginare con le mani».

Giovanni Dell’Olivo, direttore di Fondazione di Venezia: «Per questa seconda edizione di Kids University la Fondazione di Venezia ha voluto fortemente essere al fianco dell’Università Ca’ Foscari. La formazione delle giovani generazioni costituisce uno dei nostri settori di intervento e condividiamo la volontà di avvicinare i giovanissimi a livelli di educazione di eccellenza attraverso un format didattico internazionale che riteniamo efficace. Durante le cinque giornate di laboratori, la nostra Fondazione sarà sia il luogo fisico di questo avvicinamento che il luogo “simbolico” di crescita della conoscenza, di sviluppo del pensiero critico e di realizzazione di una vera inclusione sociale e culturale. Tutti obiettivi che, siamo sicuri, il progetto nel suo complesso sarà in grado di garantire e raggiungere».

 

Informazioni: www.unive.it/kids