Metti un ‘Minor’ nel piano di studi, rendi la tua laurea ancora più completa

Se per ragioni di studio, per curiosità personale o per aumentare le tue possibilità di carriera, vuoi aggiungere una competenza in più al capitolo ‘formazione’ del tuo CV, Ca’ Foscari ti offre tredici occasioni per farlo.

Sono i corsi Minor, percorsi tematici interdisciplinari, costituiti da tre insegnamenti da 6 crediti ciascuno, rivolti agli studenti iscritti ai corsi di laurea triennale.

L’Università Ca' Foscari è la prima università italiana a promuovere i Minor, che permettono agli studenti di arricchire il proprio ambito di formazione prevalente con competenze complementari e trasversali, utili anche per il proseguimento degli studi nelle lauree magistrali.

Nel primo anno di attivazione sono già 1.000 i cafoscarini che hanno concluso un percorso Minor, rendendo così  la propria esperienza universitaria ancor più specializzata e personale.

Giovanni, studente di  Economia Aziendale, valuta molto positivamente la sua scelta, il Minor in Management Artistico: «Ero impaziente di poter finalmente "disturbare" il mio percorso di studio Major con corsi interdisciplinari di un Minor, unendo così le conoscenze economiche, d'azienda e di amministrazione, all'ambito artistico e al management, mondo in cui vorrei approdare terminati gli studi. È stato stupendo, ma soprattutto stimolante, unire lo studio teorico alla sua applicazione. Una gran bella esperienza avvicinarsi al mondo dell'impresa, entrarvi e conoscerla, con dei compagni di corso provenienti da corsi di laurea differenti, potendo così mettere in gioco sensibilità e conoscenze differenti. Una ricchezza!»

Camilla, studentessa di Lettere, ha seguito il percorso Donne: storie e culture a confronto: «L’ho scoperto a lezione – racconta. - Ciò che mi ha spinto a sceglierlo è stata la curiosità e l'interesse per l'argomento. Il tema delle donne mi ha sempre affascinata e grazie al Minor ho potuto approfondirlo su più livelli. L'esperienza è stata stupenda, la frequenza non è stata difficile e lavorare con studenti iscritti ad altri corsi è stato molto produttivo e stimolante.»

Anche Margherita, iscritta a Lingue, Civiltà e Scienze del Linguaggio, ha capito l’importanza di ‘contaminare’ i suoi studi linguistici con un Minor d’impostazione economica, Percorsi di educazione economica e finanziaria: «Ho imparato le basi dell'economia, della matematica finanziaria, della legislazione bancaria: tutte cose molto utili in un mondo sempre più incentrato sull'economia come il nostro. Sicuramente, oltre che a me stessa, è utile anche alla mia carriera, in quanto mi permette di avere una visione più ampia sul mondo.»

I corsi tra cui scegliere sono molti: ci sono Minor più specifici e innovativi, come Computer and Data Science, e altri più generali o di approfondimento su specifiche aree geografiche, come Europa orientale: contatti oltre i confini. Non mancano Minor dedicati a tematiche sempre più rilevanti, sia a livello accademico sia nell’attualità, come quello sul clima Energy, Climate Change and Environmental Risks o Banche e risparmio, lavoro e fisco e i Minor di ‘genere’, come Genere, generi: uguaglianza e parità nella società e nel lavoro.

«Credo che il punto di forza sia stato proprio la differenza dei corsi di laurea che ha unito ragazzi con interessi, conoscenze e capacità differenti e complementari – aggiunge Giorgia, che ha inserito il Minor in Management artistico nel suo percorso di Lingue, Culture e società dell’Asia e dell’Africa Mediterranea. - Inoltre ha permesso di creare una importante rete di contatti che secondo me è una risorsa da non sottovalutare».

Per scegliere il Minor che fa per te e per avere informazioni concrete su come iscriverti, visita questa pagina.