2002 Il cinema asiatico in scena al Far East Film Festival

Nel corso della scorsa edizione del Far East Film Festival di Udine, svoltosi dal 19 al 27 Aprile 2002, l'ampia selezione di film si è concentrata sul cinema popolare: sono stati presentati i maggiori successi al botteghino dei rispettivi paesi, nonché pellicole vincitrici di premi in manifestazioni e festival asiatici

Far East Film Festival 2003

In piena emergenza SARS, il più importante festival cinematografico europeo dedicato interamente al cinema dell'Estremo Oriente ha vissuto la sua quinta edizione.

Venezia 2005

Rapporto più che intenso, quello che ormai lega la Mostra del Cinema di Venezia con la produzione cinematografica dell'Oriente, in particolare estremo. E questo non solo per i contatti privilegiati che da sempre l'attuale direttore Marco Muller ha con i migliori esponenti dell’orizzonte filmico orientale.

Venezia 2006

Giunto al suo secondo anno di gestione Muller, il festival veneziano si conferma come il più importante punto di riferimento, tra le mostre cinematografiche internazionali, per la conoscenza della produzione filmica orientale, se non altro per la quantità delle pellicole proposte.

 

Venezia 2007

Gestione Marco Muller, anno terzo. Anche in quest’occasione il festival veneziano non si smentisce e si mostra come la più capace, tra le grandi manifestazioni cinematografiche occidentali, a farsi catalizzatore delle proposte più importanti prodotte ad oriente, in particolare estremo.

Cronologia Taiwan

Cronologia dell'arte teatrale e cinematografica taiwanese

Un cinema in trasferta

Evoluzione del cinema taiwanese: le nuove tendenze che hanno reso celebre nel mondo una cinematografia fino a vent'anni fa quasi del tutto sconosciuta.

Taiwan: cinema e lettteratura

Il Nuovo Cinema Taiwanese nasce e si sviluppa all'inizio degli anni 80. Il cinema esige di essere considerato un'arte; fa proprie le suggestioni della Nouvelle Vague e del Neorealismo italiano per esprimere sentimenti personali (degli autori) e una realtà sociale spesso passata sotto silenzio. Si rivaluta il cinema per le sue specificità, alla ricerca di un linguaggio nuovo ed efficace. Molte opere sono tratte da novelle e romanzi. Si tratta di una contraddizione?