Spin off

Il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica favorisce e promuove, tra le altre attività, anche la progettazione e realizzazione di spin off di ricerca, strumenti preziosi per valorizzare il patrimonio conoscitivo dell'ateneo e al tempo stesso per trasferire le nuove conoscenze in campo scientifico e tecnologico al sistema produttivo.

Obiettivo principale degli spin off è proprio quello di favorire il contatto tra le strutture di ricerca universitarie, il mondo produttivo e le istituzioni del territorio, per sostenere la ricerca e diffondere nuove tecnologie con ricadute positive sulla produzione industriale e il benessere sociale del territorio.

Head Up

Head Up è uno spin off dell’Università Ca’ Foscari Venezia che nasce e si sviluppa nell’ambito del Master STePS in "Scienza e tecniche della prevenzione e della sicurezza" e dalle dinamiche che ne sono conseguite che hanno permesso la realizzazione di un importante network della prevenzione che vede coinvolti enti, istituzioni, associazioni, aziende, professionisti, organismi paritetici ed ordini professionali.

Trattasi di una struttura che effettua attività di studio e ricerca, trasferimento tecnologico e scientifico, formazione e divulgazione con il conseguente supporto a pubbliche istituzioni, enti, aziende nel settore della prevenzione e della sicurezza con particolare attenzione ai processi gestionali derivanti dalle organizzazioni e dalle loro criticità.

  • Studi e ricerche in materia di scienze e tecniche della prevenzione e della sicurezza
  • Supporto scientifico alla realizzazione di linee guida di settore e buone prassi lavorative
  • Progettazione e revisione di modelli organizzativi e sistemi di gestione in ambito SSL
  • Supporto agli organismi di vigilanza “231”
  • Realizzazione e conduzione di audit in materia di sicurezza e salute occupazionale
  • Supporto alle decisioni ed alle strategie aziendali nel settore della salute e della sicurezza sul lavoro
  • Misure di prevenzione relative ad agenti chimici, fisici e biologici
  • Realizzazione di prodotti specifici in modalità E-learning

Proponente: Gabriele Capodaglio
Persona di riferimento: Giovanni Finotto,  gfinotto@unive.it,  spinoff@headup.it
Data inizio attività: dal 10/02/2016

GreenDecision Srl

GreenDecision Srl (GD) fornisce servizi consulenziali flessibili che includono l’ottimizzazione e la validazione di nuove tecnologie e (nano)materiali attraverso l’analisi di rischio per la salute umana e per l’ambiente, l’analisi del ciclo di vita (LCA), la valutazione della sostenibilità realizzata attraverso approcci quali l’analisi di water footprint o carbon footprint. GD supporta tali valutazioni attraverso metodologie analitiche atte a quantificare possibili rilasci di sostanze pericolose in matrici ambientali e a caratterizzare (nano)materiali.

Si utilizzano tecniche di scattering e diffrazione laser (DLS, centrifuga analitica e Mastersizer), analisi cromatografiche e non, basate sulla spettrometria di massa come tecnica di rilevazione (GC-MS, HPLC-MS, ICP-MS) e analisi spettroscopiche (FT-IR, UV-VIS, AA). I dati così generati forniscono un importante supporto alla certificazione ambientale e alla validazione di nuovi prodotti. GD è partner di un progetto di ricerca del programma EU Horizon2020 (CALIBRATE) per lo sviluppo di metodologie per la valutazione della sostenibilità dei nanomateriali.

Proponente: Antonio Marcomini, Andrea Critto, Elena Semenzin, Elisa Giubilato, Danail Hristozov, Lisa Pizzol
Persona di riferimento: Lisa Pizzol,  lisa.pizzol@unive.it
Data inizio attività: 30/07/2015
Sito web: www.greendecision.eu

Bluefarm

Fondata nel febbraio del 2014, Bluefarm è un giovane spin off dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, legato al Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica. L’azienda si occupa di acquacoltura sostenibile e di gestione di ecosistemi marini e costieri, con un focus sull’area Mediterranea, inclusi i Paesi Nord Africani. I servizi offerti spaziano dalla predizione della biomassa prodotta da specie allevate, alla valutazione dell’impatto ambientale di allevamenti di varie specie (molluschi del Mediterraneo, vongole, branzini e orate), dalla selezione dei siti fino alla fornitura di informazioni sulla qualità delle acque.Il team di Bluefarm si avvale di strumenti matematici e predittivi, quali modelli biogeochimici ed ecologici, per le simulazioni delle interazioni dell’acquacoltura con l’ambiente.

Attualmente Bluefarm è coinvolta principalmente in due progetti, AquaSpace e SMART. Aquaspace (Ecosystem Approach to making space for Sustainable Aquaculture) è un progetto H2020 che coinvolge 22 partner il cui scopo principale è quello di sviluppare metodologie e strumenti per aumentare lo spazio di acqua ad alta qualità per l'acquacoltura. SMART (Sustainable Management of Aquaculture through Remote sensing Technology), è un progetto finanziato dall’ESA che mira a fornire immagini satellitari utili all'industria dell'acquacoltura per la scelta del sito, il monitoraggio in tempo reale e l'ottimizzazione delle pratiche di allevamento.

Proponente: Roberto Pastres
Persona di riferimento: Daniele Brigolin,  info@bluefarmenvironment.com
Data inizio attività: 10/02/2014
Sito web: www.bluefarmenvironment.com

Cryptosense

La diffusione di tecnologie quali mobile, cloud, Internet of Things e blockchain, fa si che le aziende affidino, in misura sempre crescente, la sicurezza dei propri dati e transazioni a sistemi crittografici. Anche se gli algoritmi crittografici offrono livelli di sicurezza teoricamente inviolabili, l'utilizzo della crittografia è complesso e richiede di combinare in modo corretto e sicuro diversi meccanismi, algoritmi e protocolli; raramente gli sviluppatori di software hanno il background necessario per realizzare sistemi e applicazioni che fanno uso di crittografia in modo sicuro.

Il software di Cryptosense è in grado di individuare automaticamente potenziali vulnerabilità crittografiche nelle applicazioni e suggerisce agli sviluppatori le soluzioni per elevare le proprie applicazioni crittografiche ai più alti standard di sicurezza. Per ogni vulnerabilità individuata, il software indica un livello di criticità e fornisce documentazione dettagliata sui possibili attacchi e soluzioni al problema.

Cryptosense è stata fondata nel 2013 come spin off di INRIA e Ca' Foscari, con base a Parigi, e ha ricevuto investimenti da Elaia Partners e IT-Translation. Tra i clienti di Cryptosense ci sono cinque tra i dieci più importanti istituti bancari Europei, due gestori di infrastrutture critiche finanziarie, agenzie governative Europee e Americane, e sviluppatori di hardware e software crittografico Europeo, Cinese e Israeliano.

Proponente: Riccardo Focardi
Persona di riferimento: Riccardo Focardi,  info@cryptosense.com
Data inizio attività: 04/09/2013
Sito web: cryptosense.com

Digitalviews

Digitalviews è una società spin off dell'Università Cà Foscari di Venezia, che include nella sua compagine sociale Professori e Ricercatori attivi in diversi ambiti scientifici. L'attività è focalizzata principalmente sulla creazione di iniziative di trasferimento tecnologico in ambito industriale attraverso progetti. Gli ambiti di intervento sono i seguenti:

COMPUTER VISION: Misure e verifiche non a contatto in linea e fuori linea. Controllo in tempo reale di difettosità. Ricostruzione ed analisi di superfici 2D e 3D. Riconoscimento, localizzazione e posizionamento di componenti e oggetti.

PATTERN RECOGNITION: Classificatori automatici. Integrazione e ottimizzazione di sensori. Biometria.

HUMAN-MACHINE INTERACTION: Design e realizzazione interfacce tangibili e sistemi indossabili. Internet of Things.

Proponente: Andrea Torsello
Persona di riferimento: Luigi Funes,  luigi.funes@digitalviews.it
Data inizio attività: 23/09/2010
Sito web: www.digitalviews.it