Archivio delle Ricerche

Archivio Ricerche

L'Archivio delle ricerche raccoglie, cataloga e conserva i materiali documentali prodotti da ricerche dipartimentali e di singoli docenti con finanziamento dell'Università di Venezia, del MURST (PRIN), del CNR e di altri enti provenienti dall'ex dipartimento di Storia delle Arti e Conservazione dei Beni Artistici "G. Mazzariol".

  • materiali di primo grado come trascrizioni e riproduzioni archivistiche, fotografie, negativi e microfilm, registrazioni audiovideomagnetiche, memorie elettroniche e relativi stampati etc.
  • elaborazioni di secondo grado come schedature, prospetti, tabelle, disegni, trascrizioni musicali, montaggi magnetici e ogni altro frutto di elaborazione scientifica dell'informazione, che siano già stati utilizzati per la pubblicazione, o non siano ulteriormente suscettibili di impiego da parte degli autori.

La consultazione dei materiali documentali conservati presso l'Archivio delle ricerche è consentita mediante autorizzazione del Direttore.

La riproduzione in copia o fotocopia, fatte salve le norme di legge, può essere concessa solo per i materiali documentali non implicanti elaborazione scientifica (trascrizioni, riproduzioni, registrazioni, etc.), con esecuzione a cura del Dipartimento e a spese dell'interessato.

Uno sguardo sulla scultura veneta del Seicento e Settecento. Fotografie dall’archivio di Paola Rossi

Paola Rossi ha voluto consegnare al Dipartimento di Filosofia e Beni culturali la documentazione delle sue pubblicazioni con il corredo di tutte le fotografie utilizzate per i suoi studi sulla scultura veneta in età moderna. A questo scopo ordinava specifiche campagne fotografiche finalizzate alla creazione di dossier sulle sculture di chiese, altari, tombe, monumenti, sia in interno che in esterno. Principale fotografo autore di queste riprese è Francesco Turio Böhm, continuatore di una storica ditta fotografica veneziana. Questa piccola mostra vuole offrire uno sguardo sulle possibilità informative della raccolta, oltre a testimoniare il legame tra scultura e fotografia d’arte. 
Accesso libero negli orari di apertura della sede del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali: lunedì-venerdì 8.30-19.00, sabato 8.30- 12.30; Malcanton Marcorà, III piano, ala A.

icoUno sguardo sulla scultura veneta del Seicento e Settecento762 K