Contributi per mobilità

A partire dal secondo anno tutti i dottorandi hanno diritto ad un budget annuale di € 1.363,85 per attività di ricerca nazionale ed internazionale, il cosiddetto budget 10%.

I borsisti, per mobilità all’estero, possono richiedere sia l’aumento della borsa di dottorato sia l’utilizzo del proprio budget 10%.

Ogni mobilità, nazionale ed internazionale, deve essere sempre preventivamente autorizzata dal Coordinatore del Corso di dottorato.

Il rimborso può essere richiesto in forma forfettaria (tassata) o dietro presentazione di pezze giustificative (rimborso spese documentate).

L'entità e la tipologia dei contributi è definita dal Collegio dei Docenti del Corso di dottorato.

Tutte le indicazioni in merito alle spese ammesse a rimborso, ai massimali e alla procedura informatica sono riportate nel  “Vademecum budget individuale dottorandi”.

La richiesta del rimborso deve essere effettuata esclusivamente con richiesta on lineaccedendo con le proprie credenziali [numero di matricola (es: 123456) e password (es: ABCD123FG)], con procedura analoga alla richiesta di aumento della borsa di studio.

Va cliccato su "Nuova richiesta", compilando i campi previsti (e avendo cura di cliccare su "Tipo di Richiesta" la voce "Mobilità Dottorandi" ),  seguendo poi tutti i passaggi previsti nelle varie schermate fino alla richiesta di autorizzazione da inoltrare al coordinatore del proprio Corso di dottorato, da scegliere tramite menu a tendina.

L'autorizzazione dell'Ufficio Dottorato di Ricerca avverrà successivamente alla autorizzazione del coordinatore.

Entro 15 giorni dalla conclusione dell'attività, il dottorando deve compilare la richiesta di conguaglio dell'importo autorizzato entrando ne "Le mie richieste" e chiudendo la domanda.

La documentazione originale cartacea deve essere recapitata alla sezione Contabilità dell'Ufficio Dottorato di Ricerca in una delle seguenti modalità:

  • a mano negli orari di apertura al pubblico dell’ufficio (martedì e giovedì dalle 10.00 alle 12.00);
  • tramite posta, con fotocopia del documento di identità, all'indirizzo: Università Ca' Foscari - Ufficio Dottorato di Ricerca, Sezione Contabilità, San Sebastiano - Dorsoduro 1686, 30123 Venezia.

Ai fini del rimborso valgono esclusivamente gli originali siglati,  non vengono accettati invii tramite e-mail o PEC.

I dottorandi sono invitati  a consultare l'allegato "Prontuario per il rimborso spese" ai fini del corretto perfezionamento della pratica.

 

 

È previsto l'aumento della borsa di dottorato nella misura del 50% per i dottorandi che svolgono attività di ricerca, perfezionamento e formazione presso Università o istituti di ricerca stranieriper un periodo non superiore a 18 mesi nell'arco di tutto il corso di Dottorato, previa autorizzazione del Collegio dei docenti del Corso di dottorato.

Erogazione dell'anticipo dell'elevazione

L'elevazione della borsa è anticipata nella misura del 80%: l'importo spettante è erogato con la prima rata utile della borsa di studio.

Il dottorando dovrà compilare apposita domanda esclusivamente online accedendo con le proprie credenziali [numero di matricola (es: 123456) e password (es: ABCD123FG)].  

Dovrà cliccare su "Nuova richiesta" (pag. 1 della Guida), compilare i campi previsti, seguendo poi tutti gli step previsti nelle varie schermate (pagg. 2-3-4-5 della Guida).

In questa prima fase, non c'è bisogno che il dottorando faccia pervenire copia dei documenti di viaggio. Si consiglia comunque di farsi una stampa della domanda (pag. 6 della Guida) presentata per propria memoria.

La domanda, debitamente compilata, verrà successivamente approvata o rifiutata, sempre online, dal Coordinatore.

Lo status della domanda sarà sempre visibile dal dottorando accendendo a "Le mie richieste".

Trovate una veloce Guida pdf contenente screenshot della procedura a margine di questa pagina.

Prolungamento del periodo di soggiorno

In caso di prolungamento del periodo di soggiorno all'estero il dottorando dovrà compilare una nuova domanda (Nuova richiesta) inserendo come data di inizio il giorno successivo alla data di fine attività dichiarata nella prima domanda. 

Attenzione: in caso di Nuova richiesta per prolungamento del periodo di soggiorno all'estero, la prima domanda dovrà essere preventivamente chiusa chiedendo il conguaglio. (vedi sotto).

Erogazione del conguaglio dell'elevazione

Entro 30 giorni dal rientro in Italia, il dottorando dovrà richiedere il conguaglio della borsa completando la domanda originaria che trova su "Le mie richieste" (pagg. 7-8-9-10 della Guida)

Al termine, il dottorando dovrà stampare la domanda, firmarla e farla pervenire all'Ufficio Dottorato di Ricerca assieme a copia di tutti i documenti di viaggio utili (pag. 11 della Guida).

La documentazione potrà essere consegnata alla segreteria dell'Ufficio Dottorato di Ricerca in una delle seguenti modalità:

  • a mano negli orari di apertura al pubblico degli uffici (martedì e giovedì dalle 10 alle 12);
  • inviata tramite fax al numero: 041 2347379, con fotocopia del documento di identità;
  • inviata in formato pdf/jpg a:  phd.office@unive.it, con fotocopia del documento di identità;
  • inviata tramite posta, con fotocopia del documento di identità, all'indirizzo: Università Ca' Foscari - Ufficio Dottorato di Ricerca, San Sebastiano - Dorsoduro 1686, 30123 Venezia.

Tutti i documenti di viaggio (biglietti di andata e ritorno, carte di imbarco, ricevute, evidenze di spese sostenute nel Paese dove si è svolto il periodo di ricerca) devono essere conservati fino alla fine del dottorato per eventuali accertamenti.