Studiare all'estero

Opportunità di studio all'estero

L’internazionalizzazione è una delle priorità dell’Ateneo. Gli obiettivi principali sono l’inserimento dell'Ateneo in una rete prestigiosa di università, per offrire anche ai dottorandi opportunità di studio e di crescita culturale e professionale in tutto il mondo e allo stesso tempo per creare un ambiente di studio e di ricerca internazionale a Ca’ Foscari.

Andare all'estero 

Titoli internazionali

Lo studente di dottorato ha la possibilità di ampliare il  proprio bagaglio di conoscenze ed esperienze a livello internazionale conseguendo il doppio titolo: Cotutela di tesi, oppure conseguendo la certificazione Doctor Europaeus.

La Cotutela di tesi di Dottorato rappresenta una particolare forma di internazionalizzazione poiché riguarda esclusivamente i Dottorandi e prevede il rilascio di un titolo doppio che ha valore in due diversi Paesi. Il percorso di cotutela richiede lo svolgimento di un periodo di ricerca presso ciascuna delle due Università partner. La tesi di Dottorato, elaborata sotto la supervisione di due Direttori di tesi, viene poi discussa, anche in modalità telematica, in un'unica sede di fronte ad una Commissione composta da membri di entrambe le Università.

Per effettuare un Dottorato in cotutela è necessario redigere una Convenzione di cotutela di Dottorato, che a sua volta viene stipulata a seguito di un Accordo Quadro:

  • l'Accordo Quadro è un documento di validità generale che contiene una descrizione sommaria degli ambiti di collaborazione scientifico-disciplinare tra le Università partner, delle attività previste e delle modalità di attuazione;
  • la Convenzione di cotutela ha validità individuale (si riferisce cioè a un singolo Dottorando) e precisa le condizioni concordate tra le due Università per lo svolgimento delle attività di ricerca e il rilascio del titolo.

Per cotutele con la Francia, la Germania, la Spagna e la Svizzera sono già stati stipulati degli Accordi Quadro con validità nazionale.

E' inoltre consultabile l'elenco degli accordi di co-tutela attualmente attivi.

Come procedere

La cotutela di tesi di dottorato può essere attuata solamente a favore dei Dottorandi iscritti al 1° o al 2° anno di corso, che presenteranno domanda entro 18 mesi dall'inizio dei Corsi a Ca' Foscari.

E’ consigliabile presentare domanda entro il 1° anno.

Possono essere previste deroghe motivate, ma non è possibile stipulare una cotutela al terzo anno di iscrizione. E' esclusa qualsiasi altra forma di attivazione retroattiva per la cotutela di tesi in argomento.

Cotutela in uscita

  1. Individuazione presso l'Università estera di:

    1. un corso di Dottorato riconducibile, dal punto di vista scientifico, al Dottorato a cui si è iscritti presso Ca' Foscari;
    2. uno o più referenti scientifici (tutor).

    Si consiglia al dottorando di contattare gli uffici competenti dell’Istituzione prescelta per verificare adempimenti, tempistiche e/o eventuali vincoli previsti.

  2. Domanda di cotutela, redatta nell'apposito modulo e corredata dalla documentazione richiesta, presentata all'Ufficio Dottorato di Ateneo (via mail all'indirizzo:  phd.office@unive.it) nei seguenti periodi:

    • dal 1° al 31 ottobre
    • dal 1° al 28 febbraio
    • dal 1° al 30 giugno

    L'Ufficio Dottorato di Ricerca potrà accogliere richieste in deroga ai periodi di cui sopra solo in caso di documentate scadenze ufficiali presso l'Università estera in contrasto con le scadenze indicate.

  3. Esamina ed approvazione della domanda da parte del Collegio dei Docenti del Dottorato interessato, a conclusione di ciascun periodo di accettazione;
  4. Presentazione richiesta di iscrizione in cotutela presso l’Università estera e sottoscrizione della convenzione.

 

 

Cotutela in entrata

  1. Iscrizione ad un Corso di dottorato presso un'Università estera;
  2. Individuazione presso Ca' Foscari di:

    1. un corso di Dottorato riconducibile, dal punto di vista scientifico, al Dottorato a cui si è iscritti all'estero;
    2. uno o più referenti scientifici (tutor).

  3. Domanda di cotutela, redatta nell'apposito modulo e corredata dalla documentazione richiesta, presentata all'Ufficio Dottorato di Ricerca (via mail all'indirizzo:  phd.office@unive.it) nei seguenti periodi:

    • dal 1° al 31 ottobre
    • dal 1° al 28 febbraio
    • dal 1° al 30 giugno

  4. Esamina ed approvazione della domanda da parte del Collegio dei Docenti del Dottorato interessato, a conclusione di ciascun periodo di accettazione;
  5. Sottoscrizione della Convenzione da parte delle Università coinvolte;
  6. Iscrizione presso Ca' Foscari;
  7. Verifica delle attività di ricerca da parte del Direttore di tesi e del Collegio dei docenti del Dottorato sia al fine dell'ammissione all'anno successivo che al fine dell'ammissione all'esame finale.

In specifico per quanto riguarda le spese di missione per la commissione preposta all'esame finale si segnala che si intendono a carico dell'università di provenienza del dottorando.

La certificazione Doctor Europaeus è un label aggiuntivo al titolo di Dottore di ricerca che viene rilasciato a livello nazionale. Non è un titolo accademico con valore sovranazionale né un titolo rilasciato da istituzioni internazionali. Tale certificazione deve rispettare le condizioni della Confederazione delle Conferenze dei Rettori dei paesi dell'Unione Europea, recepite dalla European University Association (EUA).

La certificazione aggiuntiva di Doctor Europaeus potrà essere rilasciata dall'Ateneo, su delibera del Collegio dei Docenti, quando sussistano le seguenti quattro condizioni:

  • giudizio positivo sul lavoro di tesi accordato da almeno due referee, nominati dal Collegio dei Docenti, appartenenti a istituzioni universitarie di due paesi europei, diversi da quello in cui la tesi sarà discussa (le relazioni dei referee dovranno essere allegate anche al verbale dell'esame finale);
  • presenza nella commissione di almeno un componente proveniente da un'istituzione universitaria di un paese europeo diverso da quello in cui la tesi viene discussa;
  • parte della discussione della tesi dovrà essere sostenuta in una lingua ufficiale europea diversa da quella del paese in cui la tesi viene discussa;
  • la tesi deve essere il risultato di un periodo di lavoro e di ricerca, della durata di almeno 3 mesi, svolto in un altro paese europeo.

Per l'elenco dei paesi europei considerati validi dall'Ateneo al fine del rilascio del label di Doctor Europaeus, consultare l'elenco allegato.

N.B.: il dottorando interessato dovrà preventivamente contattare il Collegio dei Docenti del relativo Dottorato di ricerca.