Professione psicomotricista

Master universitario di I livello
Anno accademico: 2017/2018

Direttore

Ivana Maria Padoan
Università Ca' Foscari

Presentazione

Il master nasce da una collaborazione tra l’Università Ca’ Foscari e il Centro Ricerca e Formazione Psicomotoria e Pedagogica (Ce.R.Fo.P.P.) di Udine.
Il corso attiva la formazione professionale dello Psicomotricista di area socio-educativa e preventiva e prevede una formazione istituzionale di base e una caratterizzante:

  1. Formazione di base: orientata verso le discipline educative e preventive dell'età evolutiva, della formazione adulta, della dinamica di gruppo, della progettazione e del tirocinio formativo.
  2. Formazione caratterizzante: orientata alla modellizzazione e alla pratica  della psicomotricità educativa  e preventiva, in un percorso che prevede tre aree d’intervento: la formazione teorica, la formazione personale dell'adulto e la formazione pratica con i/il bambino, tra di loro interdipendenti. 

La formazione è sostenuta da una pedagogia, da una psicologia e una metodologia centrata sul rispetto della persona e delle sue possibilità, riconosce le capacità della persona nell'essere protagonista del proprio divenire, favorendo il pieno sviluppo delle potenzialità e delle qualità del patrimonio personale e sociale. 

Il termine psicomotricità mette in rilievo l’esistenza di una stretta correlazione tra motricità, affettività e i processi intellettivi e di apprendimento. I campi della ricerca e dell'espansione della psicomotricità si avvalgono di contributi di vari autori. La prospettiva psicomotoria pur differente tra le varie scuole, nel corso del tempo ha posto molta attenzione alla formazione personale dell’adulto delle sue attitudini, rappresentazioni e comportamenti oltre alle competenze di ordine cognitivo e operativo.

Area della formazione teorica: i contenuti caratterizzanti la psicomotricità intendono favorire diverse competenze professionali:

  • Osservazione dell'espressività psico-motoria infantile.
  • Ascolto e l’accoglienza di ciò che il bambino esprime attraverso l'espressività psico-motoria.
  • Comprensione dello sviluppo e della maturazione globale del bambino.
  • Attivazione dell'agency infantile e il lavoro sulla resilienza, l'empowerment e le capabilities.
  • Competenza nella gestione della dinamica del gruppo di bambini/e, dei raccordi familiari, sociali di inter-equipes e istituzionali.

Area della formazione personale dello psicomotricista: è un percorso finalizzato alla ri-scoperta del proprio modo di essere, della propria forma a partire dalle sensazioni che il corpo esprime attraverso la via senso-motoria e tonico-emozionale. Questa ri-scoperta porta ad un processo di presa in carico di sé di autoformazione permanente, di trasformazione e cambiamento per far emergere le personali qualità professionali indispensabili alla comprensione delle situazioni e all’intervento.
Gli obiettivi che si intendono raggiungere sono:

  • Favorire il riconoscimento dei personali processi di orientamento e trasformazione tramite la via senso-motoria e tonico-emozionale
  • Acquisire capacità di operare con i bambini nel setting psicomotorio; favorire le manifestazioni di agio o disagio al fine di aiutare ogni singolo bambino a superare eventuali ostacoli del processo di sviluppo e di maturazione

Area della formazione pratica con il bambino: è un percorso che porta ad acquisire le competenze attive, creative e relazionali per seguire, sostenere, aiutare il bambino a sviluppare autonomia e relazionalità; nel movimentare e alimentare il desiderio, la curiosità e la costruttività verso se stesso e il mondo che lo circonda.
Notevole importanza viene data all'acquisizione di competenze teoriche e pratiche:

  • Conoscenza del quadro teorico dell’osservazione psicomotoria
  • Padronanza dei parametri e degli indici dell’osservazione
  • Strategie di azione, il linguaggio verbale e non verbale, le competenza di gestione della dinamica del gruppo
  • Padronanza della metodologia dell’Aiuto Psicomotorio in piccolo gruppo o individuale
  • Padronanza del Progetto Psicomotorio individuale o di gruppo
  • Organizzazione e conduzione del colloquio con i genitori
  • Lavoro in team con altri professionisti che intervengono con il bambino (insegnanti, altri specialisti).
  • Documentazione e il monitoraggio del processo evolutivo nella progressione degli eventi emergenti dalle Sedute di Psicomotricità

La formazione proposta è orientata all'apprendimento esperienziale nei laboratori di training personale, nei progetti sul campo, nella progettazione di percorsi attraverso la riflessività nell'azione (Schön). La ricerca, la riflessione, lo studio, la formazione pratica trovano rinforzo e completamento nella sperimentazione attiva (studio personale, lavoro per progetti, laboratori, pratiche vissute, ricerca-azione e ricerca formazione, giochi di ruolo).

Il Master è concepito come una learning community in cui ciascuno contribuisce ad arricchirsi e ad arricchire attraverso un apprendimento collaborativo e di peer-tutoring.

L’ottenimento del titolo di Master e una successiva o contemporanea frequenza al corso di Alta Formazione di 900 ore organizzato da Challenge School a completamento del percorso formativo previsto, permette di avere i requisiti richiesti per l’iscrizione all’Elenco Professionale dell'Associazione Nazionale Unitaria Psicomotricisti Italiani (ANUPI Educazione), che comporta una formazione specifica di 2400 ore totali (1500 Master + 900 corso di Alta Formazione). Tutto ciò seguendo la normativa (14 gennaio 2013 n. 4) che riconosce alle Associazioni Professionali un ruolo di riferimento per la creazione di Elenchi Professionali specifici.

A fianco del master verrà attivata una classe di formazione continua con gli stessi obiettivi e procedure destinata a coloro che non sono in possesso di laurea. Tale classe potrà essere frequentata per solo alcuni moduli per chi in passato ha potuto usufruire di percorsi formativi psicomotori professionalizzanti. La classe o il percorso a moduli, assieme al percorso di alta formazione (900 ore) dà un attestato di formazione continua valido per  l’Albo di psicomotricista, secondo i criteri  previsti dalla normativa (14 gennaio 2013 n. 4).

Obiettivi

La formazione si rivolge principalmente, ma non esclusivamente, agli educatori e agli insegnanti delle scuole dell'infanzia e della scuola primaria, agli educatori degli asili nido, agli educatori professionali, logopedisti, psicologi, fisioterapisti, terapisti della neuro – fisio - psicomotricità dell'età evolutiva, pedagogisti, assistenti sociali, volontariato e a tutte le figure professionali che operano in ambito educativo,sportivo, sociale e sanitario dell'età evolutiva, in contesti disagio e di disagio.

Al termine del percorso i partecipanti al Master dovranno essere in grado di padroneggiare:

  • i principali quadri teorici delle scienze umane e della psicopedagogia dell'età evolutiva, nonché delle scienze affini; la relazione nei contesti educativi e di prevenzione pubblici e privati; le competenze nella comunicazione e nella relazione educativa, rieducativa di prevenzione e performance;
  • le competenze dell'agire psicomotorio nella sua articolazione di setting, atteggiamento, comportamento, produzione valutazione, relazione professionale e istituzionale (famiglia, enti, altri livelli e professionalità d'equipe);
  • le competenze di progettazione, di analisi, di intervento e di valutazione educativa, preventiva e performativa nell'agio e nel disagio; la padronanza di Sè e della propria professionalità deontologica etica e culturale; la ricerca e la sperimentazione; l'organizzazione e la gestione globale dell'intervento psicomotorio.

Tipologia Master: executive

Posti disponibili: 30

Durata del corso: annuale – 305 ore di didattica in presenza + laboratori, 345 ore di didattica online e 300 ore di stage

Periodo di svolgimento: dicembre 2017 - giugno 2019

Modalità didattica: frontale e online

Lingua: italiano

Frequenza: la frequenza è obbligatoria per il 70% delle ore relative alle lezioni. L'attività prevede 14 week end di lavoro in presenza (venerdì e sabato) e altrettanti online.

Sede del corso: Udine (Via Tricesimo, 103) sede del Centro Ricerca e Formazione Psicomotoria e Pedagogica / Marghera (VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia - Edificio Porta dell'Innovazione).

Scadenza presentazione domande di ammissione: dal momento che ci sono ancora posti disponibili, il termine di iscrizione è stato prorogato fino al 17 novembre 2017.

La domanda di ammissione deve essere presentata esclusivamente attraverso la procedura online descritta all'art. 3 del bando unico e le tempistiche di iscrizione sono specificate all'interno della presentazione del Master; gli allegati sono pubblicati in questa pagina web.

Modalità di selezione: la valutazione delle candidature verrà effettuata in base al CV e ai titoli presentati. Eventuali prove di selezione (test / colloquio), verranno comunicate direttamente ai candidati.

Quota di partecipazione: € 4.500 (in due rate)

Agevolazioni/borse di studio: gli studenti del Corso possono finanziare il proprio percorso formativo attraverso formule agevolate concesse da Istituti di credito convenzionati con L’Ateneo.
Borse di studio a copertura totale o parziale del contributo di iscrizione, ove previste, verranno istituite dal Collegio dei docenti.

Per informazioni: la procedura d'iscrizione è dettagliata all'art. 3 del bando unico. Per informazioni sul Master consultare l'allegato presentazione pubblicato in questa pagina web. 

Contatti:

  • sulle procedure d'iscrizione contattare la Segreteria Organizzativa di Ca' Foscari Challenge School:
    tel. 041 234 6853 (dalle 9.00 alle 13.00)
    e-mail   master.challengeschool@unive.it
  • sulla didattica, sugli stage e sul calendario delle lezioni contattare:
    e-mail:   tutor.masterpsicom@unive.it (nel caso si necessiti di un contatto telefonico, scrivere a questo indirizzo e-mail lasciando il proprio numero)