ADINOLFI Isabella

Qualifica
Professoressa Associata
Incarichi
Componente del Consiglio della Biblioteca di Area Umanistica (BAUM)
Telefono
041 234 7212
E-mail
sisa@unive.it
Fax
041 234 7296
SSD
FILOSOFIA MORALE [M-FIL/03]
Sito web
www.unive.it/persone/sisa (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
Sito web struttura: https://www.unive.it/dip.fbc
Sede: Malcanton Marcorà

Dati relazione

Periodo di riferimento
01/01/2018 - 31/12/2020
Afferenza
Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
Ruolo
Professori Associati
A.A.InsegnamentoCodice VotoVoto medio area
2018/2019FILOSOFIA DELLA STORIAFT00833.43.3
2018/2019STORIA DEL PENSIERO ETICO-RELIGIOSO SP.FM01793.73.3
2018/2019STORIA DELLA FILOSOFIA MORALEFT04493.53.3
2018/2019STORIA DELLA FILOSOFIA MORALE SP.FM04253.53.3
2019/2020FILOSOFIA DELLA STORIAFT00838.18.3
2019/2020STORIA DEL PENSIERO ETICO-RELIGIOSO SP.FM01798.98.3
2019/2020STORIA DELLA FILOSOFIA MORALEFT04498.38.3
2019/2020STORIA DELLA FILOSOFIA MORALE SP.FM04258.88.3
Anno solareTipologiaTesi RelatoreTesi Correlatore
2018Corso di laurea2
2018Corso di laurea magistrale51
2019Corso di laurea3
2019Corso di laurea magistrale3
  • Cultura religiosa e insegnamento della religione e della teologia nella scuola e nell'Università dell'Italia contemporanea
  • Dio e la storia nell'opera di Kierkegaard
  • Etica e mistica in Etty Hillesum
  • Il linguaggio dell'assoluto in Kierkegaard
  • Il pensiero delle emozioni
  • Il pensiero di Etty Hillesum
  • Il pensiero mistico di Simone Weil
  • Il rapporto di Kierkegaard con il Cristianesimo e l'etica cristiana
  • Insegnare il Cristianesimo nel Novecento- La ricezione del pensiero di Rosmini e di Kierkegaard
  • L'amore nella scrittura femminile
  • L'assolutezza del bene in Simone Weil
  • La "gloria" in Blaise Pascal. Confronto con Niccolò Machiavelli
  • La "gloria" in Pascal. Confronto con Niccolò Machiavelli
  • La filosofia e la Shoah
  • La riflessione moderna su Gesù
  • La “Sacra religione dei morti”. Il mito della guerra nelle testimonianze dei cafoscarini caduti sull’Altipiano di Asiago tra il 1915-1918
  • La “Sacra religione dei morti”. Il mito della guerra nelle testimonianze dei cafoscarini caduti sull’Altipiano di Asiago tra il 1915-1918
  • Teologia mistica
  • il pensiero mistico
  • Isabella Adinolfi (2020), Gandhi e il “flagello della zanzara”. Annotazioni di ordine etico e religioso sulla caccia come legge di natura. , La caccia sostenibile. Profili, biologici, etici e giuridici, Milano, Franco Angeli, pp. 55-82 (ISBN 978-88-917-8955-6) (Articolo su libro)
  • Isabella ADINOLFI (2020), La seduzione e il dubbio: figure poetiche di amanti infelici in "Enten-Eller" di S. Kierkegaard in Isabella Adinolfi, Søren Kierkegaard. Sulla seduzione, Silhouettes, Genova, Il melangolo, pp. 5-35 (ISBN 978-88-6983-085-3) (Prefazione/Postfazione)
  • Isabella Adinolfi (2019), La gloria nelle "Pensées" di Blaise Pascal in ANNALI DI STORIA DELL'ESEGESI, vol. 36/1 2019, pp. 231-243 (ISSN 1120-4001) (Articolo su rivista)
  • Isabella Adinolfi (2019), Necessità e libertà. Simone Weil tra pensiero greco, gnosi e vangelo in CRISTIANESIMO NELLA STORIA, vol. 40 (2019), pp. 593-628 (ISSN 0393-3598) (Articolo su rivista)
  • Isabella Adinolfi (2019), La funzione mediatrice dell’emozione nel pensiero simbolico di Simone Weil. Il bello e il bene , Filosofia delle emozioni in OPUSCULA, Genova, il melangolo, pp. 115-140 (ISBN 978-88-6983-176-8) (Articolo su libro)
  • Isabella Adinolfi; Laura Candiotto (2019), Prefazione in Isabella Adinolfi; Laura Candiotto, Filosofia delle emozioni in OPUSCULA, Genova, il melangolo, pp. 5-10 (ISBN 978-88-6983-176-8) (Prefazione/Postfazione)
  • (a cura di) Adinolfi Isabella; Candiotto Laura (2019), Filosofia delle emozioni in Isabella Adinolfi; Laura Candiotto in OPUSCULA, Genova, il melangolo, pp. 1-115 (ISBN 978-88-6983-176-8) (Curatela)
  • Isabella Adinolfi (2018), Il segreto di Abramo Una lettura mistica di "Timore e tremore" in OPUSCULA, Genova, il melangolo, pp. 1-114 (ISBN 978-88-6983-092-1) (Monografia o trattato scientifico)
  • Isabella Adinolfi (2018), Giancarlo Gaeta, lettore di Simone Weil in Isabella Adinolfil, Gli asini. Considerate la vostra semenza, Locarno, Armando Dadò Editore, pp. 63-66 (ISBN 978-88-6357-264-3) (Articolo su libro)
  • Adinolfi, Isabella (2018), La "sacra religione dei morti". Il mito della guerra nelle testimonianze dei cafoscarini caduti sull’Altipiano di Asiago nel 1915-1918 in Isabella Adinolfi, La corte della Niobe. Il sacrario dei caduti cafoscarini, Edizioni Ca' Foscari, pp. 233-249 (ISBN 978-88-6969-282-6) (Articolo su libro)
  • Isabella Adinolfi (2018), Lo sterminio degli ebrei d’Olanda visto attraverso gli occhi di una cronista speciale. Il pacifismo non ideologico di Etty Hillesum , Il genocidio. Declinazioni e risposte di inizio secolo, Giappichelli, pp. 191-206 (ISBN 978-88-921-1168-4) (Articolo su libro)
  • Adinolfi Isabella (2018), Tra letteratura e filosofia. La questione femminile nel confronto tra occidente cristiano e Islam , È tutto vero. Saggi e testimonianze in onore di Luigi Vero Tarca, Sesto S. Giovanni (Mi), Mimesis, pp. 17-36 (ISBN 9788857551883) (Articolo su libro)
  • Adinolfi Isabella (2018), Premessa , NotaBene. Quaderni di Studi kierkegaardiani. Kierkegaard e il suo tempo, Genova, il melangolo, vol. 10, pp. 9-11 (ISBN 978-88-6983-169-0) (Breve introduzione)
TESI (relatrice)

2018
Tesi laurea triennale

856527 BIASOTTO NICOLA, “L’uomo nell’uomo”. Prospettive dostoevskiane.

813478 MALIS JACOPO MATTIA, Socrate e la filosofia come forma est-etica dell’esistenza



Tesi laurea magistrale

821232 ARIEDI GERMANA, La fulgida bellezza della parola poetica in Etty Hillesum e Rainer Maria Rilke




843155 BIANCO PIERANGELO, Il dialogo cristiano-ebraico all'origine del rapporto tra Chiesa e religioni, dal Concilio Vaticano II ad Hans Küng.

843831 FASANI LAURA, "Così come l'acqua". Forza, giustizia e bellezza nell'opera di Simone Weil Con particolare riferimento a Venezia salva.

855555 DE GREGORIO SOFIA, Libertà e scelta esistenziale nell'individuo: Kierkegaard e Sartre a confronto

861112 CHERUBINI DAVIDE, Lo sguardo che salva. Alcune considerazioni intorno al tragico e all'opera Venezia salva di Simone Weil.






2019

Tesi laurea triennale


865380 MARTIN ANASTASIA, L’ambiguità della libertà . “Libertà in situazione” secondo Simone de Beauvoir


795667 DORO LAURA, La concezione della storia di Etty Hillesum


846352 VALENTINI MATRAPAZI FRANCESKA, Ascesi in Simone Weil:
Il negativo diviene positivo.


2020




Tesi laurea triennale

859835 KLEIN GABRIELE, Come il mondo vero divenne favola per poi trasformarsi in un incubo. Un percorso dal cristianesimo-platonicoal nazionalsocialismo.

873894 NICOLÒ GERMANO, Il nodo del logos. Logica e Mistica nelle “Briiole filosofiche”,

864486 CACCIN LEONARDO, Etty Hillesum. Ragione, volontà, libertà.

867828 COLLINI ANNA, Non è del tutto buio. Una risposta non violenta alla violenza a partire dall’esperienza di Etty Hillesum

869913 RICCARDO TOMASELLA, Libertas a coactione


868078 ZAMBONI CATERINA, La bellezza e le pietre. Analisi dell’Iliade di Simone Weil e Rachel Bespaloff

870151 SCAPIN FEDERICA, Dare alla luce se stessi. Valorizzare l’esistenza umana secondo Erich Fromm

870737 BRUGNERA GIADA, La tragedia della libertà e l’esperienza del male in Dostoevskij

857441 ZARDINI ELISA, Tessere un unico filo. Autenticità e Fede in Etty Hillesum




Tesi laurea magistrale

849164 VIDOTTO LUCA, Guido Ceronetti. Uno squarcio


849604 ZORZI ESTER, Ciottoli bianchi e ciottoli neri. Itinerario femminile sulle orme di Etty Hillesum e Luce Irigaray

854794 BROCHETTA MARCO, Glorifica me Domine. Uno studio sulla gloria in Blaise Pascal.

860774 CAMMAROSANO ENRICA, Blaise Pascal allo specchio. L'uomo e il suo doppio

871480 NICOLETTI MARIA, L’amore come vocazione dell’umano. Eros e agape in Kierkegaard

871480 BIASOTTO NICOLA, La creatura e il peccato. Orizzonti agostiniani.


Tesi (correlatrice). Segnalo le due uniche di cui ho conservato traccia

2018

843374 LISA SALZANO, Gli animali come mezzo: riflessioni sulla sperimentazione animale (relatore F. Turoldo)

2019

989204 GIULIA FELICI, Fare dell'esistenza un'offerta. L'eternità tra autoctisi e decreazione (relatore D. Spanio)
Codirettore con Roberto Garaventa di “NotaBene. Quaderni di studi kierkegaardiani”, rivista ufficiale della Società Italiana per gli Studi Kierkegaardiani (SISK).
dal 01-01-2011 a oggi.

Membro del Comitato scientifico della “Collana di studi hillesumiani” (casa editrice Apeiron).
dal 26-01-2015 a oggi
Anno 2018

- RICERCA SUL TEMA DELLA MISTICA

- Conclusione della ricerca sul pensiero mistico di S. Kierkegaard con la pubblicazione di una monografia dedicata interamente al capolavoro religioso del filosofo danese.

- Isabella Adinolfi, “Il segreto di Abramo Una lettura mistica di ‘Timore e tremore’”, in OPUSCULA, Genova, il melangolo, 2018, pp. 156 (Monografia o trattato scientifico).

- Ulteriore ricerca sul tema del religioso in Kierkegaard.

- Risultato della ricerca: revisione di “NotaBene”, periodico che dirigo dal 2000, prima da sola poi assieme a Roberto Garaventa. I cambiamenti e gli aggiornamenti previsti sono illustrati nella “Premessa” (a cura mia e di R. Garaventa), dell’ultimo numero di “NotaBene. Quaderni di studi kierkegaardiani. Kierkegaard e il suo tempo”, Genova, il melangolo, 2018.

Sempre sul tema religioso:

- Isabella Adinolfi, “Tra letteratura e filosofia. La questione femminile nel confronto tra occidente cristiano e Islam”, in “È tutto vero. Saggi e testimonianze in onore di Luigi Vero Tarca”, Sesto S. Giovanni (Mi), Mimesis, 2018, pp. 17-36 (Articolo su libro).

- Partecipazione al “Progetto Niobe”, promosso dall’Ateneo veneziano.

Risultato della ricerca: il saggio “La ‘Sacra religione dei morti’. Il mito della guerra nelle testimonianze dei cafoscarini caduti sull’Altipiano di Asiago tra il 1915-1918”, in: “La corte della Niobe” (a cura di F. Bisutti e E. Molteni), Venezia, Edizioni Ca’ Foscari, 2018, pp. 233-249 (Articolo su libro).

Anno 2019

- RICERCA SUL TEMA DELLE EMOZIONI.

- Continuazione della ricerca: “Filosofia delle emozioni”, condotta in collaborazione con Laura Candiotto e con il CESTUDIR.

- Presentazione della ricerca
- Le emozioni parlano più delle parole, esse sono verità dischiuse in gesti, sguardi e relazioni. Certo, a volte possono anche ingannare, ma sempre esprimono l’orizzonte di significato all’interno del quale il soggetto che sente, pensa e agisce costituisce la propria identità in relazione con il mondo. Quante volte nella nostra vita una e-mail o un discorso con cui intendevamo comunicare allegria e spensieratezza sono stati travisati? Forse la stessa mail e lo stesso discorso accompagnati da una semplice emoticon e da un luminoso sorriso avrebbero invece trasmesso senza equivoci il tono emotivo che volevamo comunicare. In una costellazione di funzioni cognitive, le emozioni colorano la nostra esperienza di senso, portando in evidenza ciò che ci sta più a cuore. Fulcro tematico della ricerca è dunque quel legame tra emozione e ragione di cui già Leopardi ravvisava il valore decisivo ai fini della scoperta stessa della verità in una pagina dello Zibaldone, in cui notava come “la sola immaginazione ed il cuore, e le passioni stesse; o la ragione non altrimenti che colla loro efficace intervenzione, hanno scoperto e insegnato e confermato le più grandi, più generali, più sublimi, profonde, fondamentali verità filosofiche o dichiarato i più grandi, alti, intimi misteri che si conoscono, della natura e delle cose”.

- Risultati della ricerca sul tema delle emozioni.

- Organizzazione scientifica della Giornata di Studio “Pensiero e emozioni: percorsi filosofici”, svoltasi all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Interventi di Isabella Adinolfi, Laura Candiotto, Guido Cusinato, Luigi Vero Tarca.
dal 18-11-2019 al 18-11-2019.

- Partecipazione con un intervento alla Giornata di Studio “Pensiero e emozioni: percorsi filosofici”, svoltasi all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Titolo dell’intervento: “Pensiero e emozioni: percorsi filosofici”.
dal 18-11-2019 al 18-11-2019.

Il risultato più rilevante della ricerca è la pubblicazione del volume: “Filosofia delle emozioni”

- Isabella Adinolfi, “La funzione mediatrice dell’emozione nel pensiero simbolico di Simone Weil. Il bello e il bene”, Filosofia delle emozioni in OPUSCULA, Genova, il melangolo, 2019, pp. 115-140 (Articolo su libro).

- Isabella Adinolfi; Laura Candiotto, “Prefazione” in Isabella Adinolfi; Laura Candiotto, “Filosofia delle emozioni”, in OPUSCULA, Genova, il melangolo, 2019, pp. 5-10, (Prefazione/Postfazione).

- Isabella Adinolfi; Laura Candiotto, “Filosofia delle emozioni”, OPUSCULA, Genova, il melangolo, 2019, pp. 115 (Curatela).


Anni 2019- 2020

- RICERCA SUL TEMA DELLA GNOSI E DELLA MISTICA IN SIMONE WEIL

- Ricerca su il pensiero gnostico e mistico di Simone Weil, condotta in collaborazione con G. Gaeta, il maggior studioso italiano della filosofa francese.

- Presentazione della ricerca
Negli scritti e nelle note private in cui ha riversato la riflessione maturata nel precipitare della crisi europea degli anni ’30 del secolo da poco trascorso Simone Weil si rivela una pensatrice radicale e una scrittrice compiuta, tale da figurare tra i più lucidi diagnostici della congiuntura storica che stava vivendo e dei compiti che essa imponeva in primis a un occidente richiamato alle sue radici, che la scrittrice ebrea ricapitolava in tre nomi per lei strettamente legati: Omero, Platone, Gesù Cristo. Da qui soltanto a parer suo poteva venire la luce capace di dissipare la tenebra del suo tempo, da qui dunque occorreva ripartire: dai testi della prima, grande stagione della cultura greca che leggeva, traduceva e commentava con singolare predilezione e da cui ha attinto gli splendidi materiali con cui ha costruito il suo edificio filosofico, e dal Vangelo, che ne costituiva ai suoi occhi una profonda ripresa e sintesi. Simone Weil leggeva infatti le parole di Gesù alla luce della poesia e del pensiero dei greci, non attraverso le scritture di Israele, ripercorrendo così, sia pur con diversissimo esito, una via tentata in passato da Marcione e dagli gnostici, che le staccavano nettamente dall’ebraismo e le iscrivevano in una ben attestata tradizione sapienziale greca e mediterranea, sicché l’originalità del pensiero religioso della Weil, come scrive Giancarlo Gaeta, consiste proprio nell’aver saputo ripensare il platonismo cristiano radicale delle origini nella forma di una nuova e moderna gnosi.
Sotto il profilo speculativo il pensiero di Simone Weil è animato da una tensione dialettica, del tutto moderna, tra libertà e necessità; sotto quello teologico a caratterizzarlo è la tesi di un Dio che crea ritirandosi per far spazio al mondo cui corrispondere con un uguale atto di spogliazione di sé o “décréation”, infine dal punto di vista etico e politico, se la gnosi antica predicava la fuga da un mondo essenzialmente malvagio, lei invece s’impegna nella lotta per salvarlo dalla colpa che lo ha corrotto, seguendo in ciò fedelmente l’insegnamento di Platone e di Gesù.
In questi caratteri sta peraltro non solo la novità del pensiero weiliano ma anche la sua importanza per il suo e il nostro tempo.
La ricerca è stata articolata in due tappe:
1) La concezione weiliana della libertà/necessità e la decreazione
2) La concezione weiliana della preghiera come attenzione pura

- Risultati della ricerca

Isabella Adinolfi, “Necessità e libertà. Simone Weil tra pensiero greco, gnosi e vangelo”, in CRISTIANESIMO NELLA STORIA, vol. 40 (2019), pp. 593-628 (ISSN 0393-3598) (Articolo su rivista di fascia A)

Isabella Adinolfi, “Giancarlo Gaeta, lettore di Simone Weil” in “Gli asini. Considerate la vostra semenza”, Locarno, Armando Dadò Editore, pp. 63-66 (ISBN 978-88-6357-264-3) (Recensione su rivista)

Organizzazione scientifica, in collaborazione di G. Gaeta, di un ciclo di seminari sulle vie di orazione nel pensiero ebraico-femminile del Novecento.

Preghiera di donne

La preghiera delle donne (Le oranti di S. Nono), Giancarlo Gaeta

Adrienne von Speyr, Lucetta Scaraffia

Etty Hillesum, Anna Foa

Catherine Pozzi, Paolo Bettiolo

Cristina Campo, Maria Concetta Sala

Edith Stein, Laura Boella

Simone Weil, Isabella Adinolfi

Il ciclo di seminari è stato poi annullato a causa dell’insorgere della pandemia. Ma è uscito nel dicembre 2021, presso la casa editrice il melangolo, il volume: “Preghiera di donne”, curato da G. Gaeta e da me, che raccoglie gli interventi sopra elencati.
Si veda: Isabella Adinolfi; Giancarlo Gaeta, “Preghiera di donne”, Genova, il melangolo, 2021, pp. 178.


Anno 2019/2020

- RICERCA SUL TEMA: “GLORIA DI DIO E GLORIA DEGLI UOMINI NELLE TRADIZIONI CRISTIANE”.

- Ricerca condotta in collaborazione con il CISC (Centro Interdipartimentale di Studi Storici sul Cristianesimo), in particolare con Antonio Rigo.

- Presentazione della ricerca
La gloria è una nozione chiave per la comprensione delle dinamiche interne e delle relazioni esteriori degli esseri umani in rapporto a se stessi e con gli altri, e in particolare col divino. Nelle tradizioni cristiane, il riferimento alla gloria di Dio e alla gloria degli uomini è frequente in diverse fonti di natura testuale, artistica e letteraria, come le Scritture, i testi liturgici, esegetici e dottrinali, le opere d’arte e la riflessione filosofico-religiosa. È dunque possibile tracciare una storia dei molteplici percorsi in cui la gloria assume precise funzioni estetiche, antropologiche e di rappresentazione sociale e politica, contribuendo alla creazione di nuovi linguaggi e narrazioni, e di nuove pratiche religiose e culturali.

- Risultati della ricerca sul tema della gloria

- Organizzazione scientifica del Convegno nazionale “Rappresentazioni della gloria di Dio e degli uomini nelle tradizioni cristiane”, svoltosi all’Università Ca’ Foscari di Venezia.
Fra gli altri relatori: Mauro Pesce, Giancarlo Gaeta, Gaetano Lettieri, Francesco Miano, Guido Mongini, Patrizio Tucci, Davide Dainese, Fulvio Accardi, Marco Rizzi, Paolo Bettiolo, Valentina Cantone, Giuseppe Cantillo, Giuseppina De Simone, Vittorio Berti e numerosi docenti dell’ateneo veneziano.
dal 2-12-2019 al 4-12-2019.

- Partecipazione con una Relazione al Convegno nazionale “Rappresentazioni della gloria di Dio e degli uomini nelle tradizioni cristiane”, svoltosi all’Università Ca’ Foscari di Venezia.
Titolo della relazione: “‘La miglior prova della miseria dell’esistenza si ricava dalla considerazione della sua magnificenza’. Riflessioni sulla gloria in S. Kierkegaard”.
dal 2-12-2019 al 4-12-2019.

- Il volume, che raccoglie gli atti del convegno, è in corso di pubblicazione presso la casa editrice il melangolo. Gli studi raccolti in questo volume si concentrano su alcuni sviluppi della nozione di gloria nelle numerose varianti in cui è stata utilizzata nel corso del tempo. Le ricerche illustrano le ragioni e gli esiti più evidenti del modo in cui le società la trasformano e la chiamano a supporto delle loro istituzioni in ambito politico, giuridico, sociale, o nei sistemi di produzione artistica e di riflessione teologica, filosofica e letteraria, ma anche della maniera in cui le comunità di fede generano attorno ad essa un incontro/scontro al loro interno o verso le altre comunità (religiose e non).

Indice del volume:
Prefazione

Mauro Pesce, Chabod, doxa, gloria

Giancarlo Gaeta, La gloria del risorto. Narrazione evangelica e rappresentazione rinascimentale

Paolo Bettiolo, I colori della gloria. La luce negli scritti di due monaci della chiesa greca e siro-orientale tra IV e VIII secolo: Evagrio Pontico e Giuseppe Hazzaya

Valentina Cantone, Riflessioni sull’immagine della gloria nell’arte bizantina: forme, colori, materiali, luce da luce

Pier Mario Vescovo, Dante, la gloria di Arrigo VII e il trono vuoto

Guido Mongini, “Ad maiorem Dei gloriam”: Ignazio di Loyola e i primi gesuiti. Un dispositivo di disappropriazione tra teologia e politica

Patrizio Tucci, La vera e la falsa gloria negli Essais di Montaigne

Davide Dainese, Ugo Grozio e la gloria militare. Un caso di studio sull’uso dei Padri della Chiesa durante la Guerra dei Trent’anni

Giuseppe Fulvio Maurilio Accardi, Antropologia religiosa e retorica teologica della gloria. Alcune note su Blaise Pascal

Luigi Vero Tarca, La gloria e il dolore. Dialogando con Rilke

Isabella Adinolfi, “Fare la Storia”. Vera e falsa idea grandezza nell’Enracinement di Simone Weil

- Partecipazione con una Relazione alla “European Academy of Religion Annual Conference 2019”, convegno internazionale organizzato allo FSCIRE di Bologna. Titolo della relazione: “La ricerca della gloria nelle Pensées di Pascal”.
dal 5-03- 2019 al 5-03- 2019.

Isabella Adinolfi, “La gloria nelle ‘Pensées’ di Blaise Pascal”, in ANNALI DI STORIA DELL’ESEGESI, vol. 36/1 2019, pp. 231-243 (ISSN 1120-4001) (Articolo su rivista di fascia A con codice identificativo Scopus).

Anno 2020

- RICERCA SUL TEMA “L’AMORE E LA SEDUZIONE”.

- Presentazione della ricerca

- In Silhouettes Kierkegaard indaga il lato oscuro della seduzione, ma in quest’opera a interessarlo non sono tanto le vicende dei seduttori, quanto piuttosto le ombre gettate dai protagonisti sulle loro controparti femminili. In che modo vivono l’inganno e l’abbandono da parte degli uomini che amano? In quale misura cambiano le loro vite? Tre personaggi, tre monologhi immaginari, tre identità perdute nell’idea di un amore mai realizzato. Silhouettes ci offre una coinvolgente serie di ritratti letterari in cui Kierkegaard dà voce a tre eroine del passato, ma a noi sempre presenti e, attraverso il suo sguardo, ci restituisce le loro voci che mai prima erano state ascoltate.

- Risultati della ricerca:
Isabella ADINOLFI, “La seduzione e il dubbio: figure poetiche di amanti infelici in ‘Enten-Eller’” di S. Kierkegaard in Isabella Adinolfi, “Søren Kierkegaard. Sulla seduzione, Silhouettes”, Genova, Il melangolo, 2020, pp. 5-35 (Prefazione/Postfazione).


RICERCHE PROGRAMMATE PER I PROSSIMI ANNI

2021/2022/2023
- La natura nel pensiero femminile del Novecento
Da diversi anni mi occupo del pensiero femminile, avendo dedicato ad alcune pensatrici, quali Etty Hillesum, Simone Weil, Hannah Arendt, monografie, saggi, corsi. Ha avuto così inizio una ricerca tesa a raccogliere traccia di percorsi di vita e pensiero in alcune donne coinvolte nelle laceranti vicende del Novecento, che mi ha poco a poco accostato a studiose e studiosi (Boella, Scaraffia, Foa, Gaeta …) che da tempo frequentavano quegli stessi itinerari, con i quali ormai da qualche tempo ho assidua consuetudine e con i quali prevedo di aver sempre più fitti rapporti, nell’organizzazione di seminari, convegni e pubblicazioni.
Primo frutto di questo lavoro a più voci, interdisciplinare e, se si vuole, latamente di gender, è quello di un volume di recentissima pubblicazione in cui sono raccolte e studiate le vie di orazione di alcune testimoni del pensiero e della poesia del Novecento. Nel 2022, sempre su questa stessa linea di interessi, sarò impegnata nella cura di un volume su “La natura nel pensiero femminile del Novecento” che comprenderà una serie di saggi su queste autrici:
Simone Weil (Isabella Adinolfi), Mary Webb (Bruna Bianchi), Flannery O'Connor (Francesca Bisutti), Sylvia Plath (Laura Boella), Etty Hillesum (Anna Foa), Hannah Arendt (Simona Forti), Nelly Sachs (Andreina Lavagetto), Elsa Morante (Ricciarda Ricorda), Zinaida Gippius (Antonella Salomoni), Rosa Luxemburg (Lucetta Scaraffia).

- Dostoevskij e Kierkegaard e il nichilismo
Partendo dalla medesima drammatica presa di coscienza dell’omnipervasiva diffusione del morbo nichilista, la malattia che consuma e inaridisce l’anima dell’uomo moderno occidentale, minando certezze inveterate, corrompendo ordinamenti stabiliti, facendo terra bruciata dei valori più sacri, Kierkegaard e Dostoevskij, autori sui quali ho avuto occasione di riflettere e scrivere più volte, hanno entrambi indicato la via d’uscita dal negativo e dal nichilismo nella fede in quel Cristo a cui hanno dedicato nelle loro opere pagine indimenticabili, distanziandosi in ciò nettamente da Nietzsche.

Uno degli obiettivi futuri della mia ricerca sarà un’indagine accurata di come questi due autori abbiano definito e combattuto il nichilismo, cui mi ha condotto anche una recente rilettura dei contributi su Dostoevskij di Giorgio Brianese, che ho effettuato per un seminario organizzato dalla prof.ssa Silvia Burini presso il nostro ateneo.

- La storia raccontata e interpretata: utopia e distopia tra letteratura e filosofia.
Negli anni passati ho pubblicato alcuni saggi relativi alla riflessione sulla storia o alla rappresentazione di suoi possibili sviluppi in opere narrative o filosofiche moderne e contemporanee di autori diversi (Lessing, Kierkegaard, Tolstoj, Houellebecq …). Mi propongo di raccogliere e rivedere questi contributi, integrandoli con ulteriori saggi e facendoli precedere da un’introduzione che evidenzi i problemi che mi hanno mosso all’individuazione dei testi selezionati e le riflessioni (se non conclusioni) che ho ricavato dal loro esame.
Partecipazioni a Convegni


- Organizzazione scientifica della Giornata di Studio “Pensiero e emozioni: percorsi filosofici”, svoltasi all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Interventi di Isabella Adinolfi, Laura Candiotto, Guido Cusinato, Luigi Vero Tarca.
dal 18-11-2019 al 18-11-2019.

- Partecipazione con un intervento alla Giornata di Studio “Pensiero e emozioni: percorsi filosofici”, svoltasi all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Titolo dell’intervento: “Pensiero e emozioni: percorsi filosofici”.
dal 18-11-2019 al 18-11-2019.

- Organizzazione scientifica del Convegno nazionale “Rappresentazioni della gloria di Dio e degli uomini nelle tradizioni cristiane”, svoltosi all’Università Ca’ Foscari di Venezia.
Fra gli altri relatori: Mauro Pesce, Giancarlo Gaeta, Gaetano Lettieri, Francesco Miano, Guido Mongini, Patrizio Tucci, Davide Dainese, Fulvio Accardi, Marco Rizzi, Giuseppe Cantillo, Giuseppina De Simone, Vittorio Berti e numerosi docenti dell’ateneo veneziano.
dal 2-12-2019 al 4-12-2019.

- Partecipazione con una Relazione al Convegno nazionale “Rappresentazioni della gloria di Dio e degli uomini nelle tradizioni cristiane”, svoltosi all’Università Ca’ Foscari di Venezia.
Titolo della relazione: “‘La miglior prova della miseria dell’esistenza si ricava dalla considerazione della sua magnificenza’. Riflessioni sulla gloria in S. Kierkegaard”.
dal 2-12-2019 al 4-12-2019.

- Partecipazione con una Relazione alla “European Academy of Religion Annual Conference 2019”, convegno internazionale organizzato allo FSCIRE di Bologna. Titolo della relazione: “La ricerca della gloria nelle Pensées di Pascal”.
dal 5-03- 2019 al 5-03- 2019.
- Incarico di collaborazione da parte del SEPS (SEGRETARIATO EUROPEO PER LE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE) per occasionale attività di referaggio in relazione al volume: “Philosopher of the Heart The Restless Life of Søren Kierkegaard”.
dal 22-01-2020 al 11-03-2020
Membro del Collegio didattico di Filosofia dal 2020.
Affiliazione ad accademie di riconosciuto prestigio nel settore
- Membro del Direttivo della Società Italiana per gli Studi Kierkegaardiani con sede prima presso il Dipartimento di Filologia moderna dell’Università degli Studi di Firenze, poi presso il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari Venezia, dalla sua fondazione nel 1999 a oggi.
dal 09-07-1999 a oggi
- Affiliazione alla Società italiana di Filosofia morale (SIFM).
dal 28-02-2013 a oggi.

- Affiliazione a Etty Hillesum Research Centre (EHOC) con sede prima presso l’Università di Ghent (Belgio) poi a Middelburg (Paesi Bassi).
- Affiliazione a The European Academy of Religion (EuARe), con sede presso la Fondazione per le scienze religiose “Giovanni XXIII” (Fscire) di Bologna.
dal 01-01-2018 a oggi