STORIA DELLA DANZA E DEL MIMO

Anno accademico 2015/2016 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese BALLET AND MIME HISTORY
Codice insegnamento FT0312 (AF:214293 AR:99532)
Modalità Per la modalità didattica vedi gli orari delle lezioni
Crediti formativi universitari 6
Livello laurea Laurea
Settore scientifico disciplinare L-ART/05
Periodo 4° Periodo
Obiettivi Formativi
Il corso mira a fornire una conoscenza di base della danza teatrale occidentale del XX e XXI secolo e in particolare delle contaminazioni tra danza e performance a partire dagli anni ’60 del Novecento fino ai giorni nostri.
Prerequisiti
nessuno
Contenuti
La danza e la performance sono sempre più presenti nella programmazione di musei, gallerie, fondazioni e centri per l’arte. Questo fenomeno, che coinvolge artisti, curatori e spettatori in un radicale ripensamento dei linguaggi delle arti performative e visive, ha prodotto anche nuovi generi come la “mostra coreografica” o l’“installazione coreografica”. Nel presentare alcune di queste esperienze, il corso intende fornire le conoscenze storiche e gli strumenti critici per analizzare l’uso dello spazio e del tempo, il ruolo della presenza dal vivo dei performer e del pubblico in luoghi solitamente destinati all’esposizione di opere d’arte.
Testi di riferimento
Alessandro Pontremoli, La danza. Storia, teoria, estetica nel Novecento, Laterza, Bari-Roma, 2008.

Susanne Franco e Marina Nordera (a cura di), Ricordanze. Memoria in movimento e coreografie della storia, Utet Università, Torino, 2010.
(solo: introduzione generale e introduzioni alle singole sezioni)

Critical Correspondence: Dance and the Museum, numero a cura di Nicole Daunic e Abigail Levine, 2013.
http://www.movementresearch.org/criticalcorrespondence/blog/?p=8048

Raccolta di saggi e materiali a cura del docente

Per i NON frequentanti sono previste delle integrazioni bibliografiche da concordare con il docente prima dell’esame.
Modalità di esame
scritto e orale
Metodi didattici
Lezioni frontali con proiezione d'immagini e video.
L'esame consiste in una discussione orale e, a scelta dello studente, nella presentazione di un elaborato scritto ovvero una ricerca personale su un tema concordato con il docente della lunghezza di 10 pagine di 2000 battute l’una.
Per i non frequentanti oltre alla discussione orale l’elaborato scritto, concordato con il docente è obbligatorio e dovrà essere di 5 cartelle di 2000 battute l’una.
Lingua di insegnamento
Italiano
Sostenibilità
  • Dispense e materiali di approfondimento e di autovalutazione disponibili online; testi di riferimento in formato e-book