ECONOMIA DEI TRASPORTI E DELLA LOGISTICA

Anno accademico 2016/2017 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese ECONOMICS OF TRANSPORT AND LOGISTICS
Codice insegnamento EM1052 (AF:217116 AR:102023)
Modalità In presenza
Crediti formativi universitari 6
Livello laurea Laurea magistrale (DM270)
Settore scientifico disciplinare SECS-P/06
Periodo 2° Periodo
Anno corso 2
Sede TREVISO
Obiettivi Formativi
Obiettivo principale del corso è fornire agli studenti un quadro concettuale per comprendere e analizzare quelle che sono le principali dinamiche globali e le problematiche legate al mondo dei trasporti e della logistica, in particolare a quelle dei porti in quanto porte di accesso ai mercati mondiali per le merci sia in import che in export. Il tema è particolarmente rilevante in quanto l’Export extra UE ha già superato in alcuni Paesi UE il livello degli scambi intra-comunitari e il trend si conferma per i prossimi decenni. Lo studente avrà modo di affrontare temi legati a tendenze economiche e geopolitiche contemporanee che guidano i trend di mercato con un particolare focus dedicato alla realtà del trasporto marittimo internazionale e alle politiche comunitarie.
Una parte del corso verrà dedicsta all'analisi del rapporto tra trasporti e loro infrastrutture, delle interazioni tra economia dei servizi di trasporto ed ed economia delle infrastrutture di trasporto nel rispondere alla domanda di trasporto, soprattutto di merci, proveniente dal resto dell'economia.


Prerequisiti
Principi di economia generale ed applicata, conoscenza di base di geografia e strategia e organizzazione aziendale, working knowledge della lingua inglese.
Contenuti
L'economia globale e i suoi scenari di lungo periodo;
Il XXI secolo come secolo dell'Asia e dell'Africa;
Il commercio internazionale e i processi di globalizzazione;
Libero scambio globale tra multilateralismo e nuovi protezionismi;
Il commercio internazionale marittimo:l'Europa, il Mediterraneo. l'oltre Suez e Gibilterra;
Il trasporto marittimo come luogo dell'innovazione lungo i percorsi delle catene logistiche globali;
Dalle reti transeuropee dei trasporti TEN-T alle reti transglobali da e per l'Europa;
Dalla One Belt One Road alla Belt and Road Initiative cinesi lungo le vie della Seta
Per una politica dei porti e della loro logistica che connetta l'Italia al resto del mondo;
I trasporti e l'economia delle loro infrastrutture;
Infrastrutture come componenti della domanda globale
Infrastrutture, competitività e qualità della vita
Testi di riferimento
Testi obbligatori:
- COSTA, P., & MARESCA, M. (2014). Il futuro europeo della portualità italiana. Venezia, Marsilio
Testi facoltativi:
- STOPFORD, M. (2009). Maritime economics. London, Routledge
Letture integrative:
- COSTA, P. (2016). Per una politica dei porti e della loro logistica che recuperi buona parte dei 42 miliardi annui di PIL persi per inefficienze e imperfezioni sui mercati di trasporto e logistici in Italia. Venezia, Il Quindicinale portuale,supplemento al numero 15, anno 2. (pdf version available ITA/ENG)
- OECD (2015). ITF Transport Outlook 2015. OECD Publishing
- COSTA, P. (2015). TEN-T NETWORK: BEYOND THE INTERNAL MARKET. EPFMA Bulletin, N. 51. (pdf version available ENG)
- LEONTIEF, W. & COSTA, P. (1996). Il trasporto merci e l’economia italiana. Venezia, Marsilio (pdf version available ITA)
- Corriere della Sera. Trieste, Venezia e Ravenna, i porti “made in Italy” della nuova Via della Seta. 25 Febbraio 2016. (pdf version available ITA)
- Corriere della Sera. La “Rotta della Seta” occasione per Venezia. 20 Luglio 2015. (pdf version available ITA)
Modalità di esame
scritto
Modalità di verifica dell'apprendimento
La verifica dell'apprendimento avviene attraverso la valutazione di un saggio prodotto dagli studenti e una prova scritta finale.
Il saggio verterà sugli argomenti trattati nel corso e verrà preparato dagli studenti, suddivisi in gruppi di studio, che lo presenteranno all’aula entro la fine del corso stesso.
La prova finale verterà sugli argomenti trattati nei libri di testo e consisterà in quesiti a risposta multipla. Durante la prova scritta non è ammesso l'uso di libri, appunti e/o supporti elettronici.
Per il superamento dell’esame sono richiesti: la partecipazione costante e attiva alle lezioni (10% del voto), l’elaborazione e la presentazione di un saggio di gruppo (50 %) e una prova scritta finale (40%).
Metodi didattici
Apprendimento cooperativo e studio di casi. Agli studenti sarà richiesto di partecipare attivamente alle discussioni che scaturiranno dalle lezioni.
Lingua di insegnamento
Italiano
Sostenibilità
  • Dispense e materiali di approfondimento e di autovalutazione disponibili online; testi di riferimento in formato e-book