LINGUISTICA SLAVA

Anno accademico 2017/2018 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese SLAVONIC LINGUISTICS
Codice insegnamento LT0960 (AF:220330 AR:151098)
Modalità In presenza
Crediti formativi universitari 6
Livello laurea Laurea
Settore scientifico disciplinare L-LIN/01
Periodo I Semestre
Anno corso 3
Sede VENEZIA
Spazio Moodle Link allo spazio del corso
Obiettivi Formativi
Obiettivo generale del corso è fornire una conoscenza metalinguistica dello sviluppo diacronico e delle proprietà strutturali delle lingue slave moderne attraverso l'analisi di alcuni aspetti della grammatica di tali lingue in chiave comparativa anche a confronto con l'italiano.

Obiettivi formativi dettagliati

1. Conoscenza e comprensione

Conoscere e comprendere le variazioni interlinguistiche rilevanti tra i sistemi grammaticali delle varie lingue slave.

Conoscere le proprietà che caratterizzano i tre gruppi delle lingue slave (orientali, occidentali, meridionali) secondo i criteri diacronici della loro formazione come lingue geneticamente relate ma indipendentemente sviluppate.

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

Sviluppare le capacità di applicare i principi della teoria linguistica (anche in chiave comparativa) allo studio delle lingue slave.

Conoscere gli strumenti analitici e applicarli, riflettendo sulla struttura delle lingue slave e padroneggiando il lessico specialistico della disciplina.


3. Autonomia di giudizio:

Essere in grado di ragionare sui dati linguistici e di riprodurre spiegazioni teoriche a sostegno delle ipotesi.

4. Abilità comunicative:
Capacità di esprimere in forma scritta gli aspetti linguistici trattati durante il corso utilizzando la terminologia propria e specifica degli studi linguistici.


5. Capacità di apprendimento:
Essere in grado di sviluppare un ragionamento critico.
Essere in grado di ricercare ed ottenere le fonti bibliografiche adeguate per studiare un fenomeno linguistico.
Prerequisiti
Aver acquisito le conoscenze e capacità raggiunte nell’insegnamento di Linguistica generale mod. 1 e preferibilmente nell’insegnamento di Linguistica generale mod. 2. Inoltre, aver acquisito le conoscenze e capacità raggiunte nell’insegnamento della rispettiva lingua slava 1 e preferibilmente nell’insegnamento della rispettiva lingua slava 2.

Contenuti
Il corso introduce allo studio comparativo delle lingue slave, dal punto di vista sincronico e diacronico. Saranno trattati i modelli comuni e i punti di divergenza fra i tre gruppi della famiglia slava: slavo orientale, occidentale e meridionale. Saranno discussi alcuni temi con particolare rilievo per la linguistica slava comparata: 1) La genesi comune e la parentela delle lingue slave: dalla differenziazione dallo slavo comune alla formazione dei macrodialetti e poi dei rispettivi gruppi; 2) Convergenze e divergenze nella storia linguistica dell'unità slava; 3) Eredità, temdenze comuni e peculiarità individuali nell'evoluzione dei tre gruppi.
Saranno trattate anche le più importanti caratteristiche tipologiche della struttura grammaticale (morfologia e sintassi) delle lingue slave contemporanee. Con particolare rilievo sarà presentata la specificità tipologica dello slavo meridionale all'interno della famiglia slava e la variazione linguistica all'interno del continuum dialettale slavo-balcanico (serbo/croato, bulgaro, macedone).
Testi di riferimento
Comrie B. G. Stone, D.Short & G.Corbett "Slavonic Languages" in B. Comrie (ed.) The Major Languages of Eastern Europe. Routledge, London, 1990, pp. 56-143.
Comrie, B. Language Universals and Linguistic Typology. Syntax and Morphology, B. Blackwell, Oxford, 1981.
Dvornik, F. The Slavs. Their Early History and Civilization, Boston, American Academy of Arts and Sciences, 1956.
Fici Giusti, F. Le lingue slave moderne, Unipress, Padova 2001
Jakobson, R. Slavic Languages. A condensed Survey. Harvard University, King's Crown Press, 1955.
Stankiewicz E., The Slavic Languages. Unity in Diversity, Mouton de Gruyuter, 1986.
Sussex, R. and P. Cubberley. The Slavic Languages. Cambridge Language Surveys. Cambridge and New York: Cambridge University Press 2006
Tomic, O. The Balkan Sprachbund properties. An introduction. In: Tomic, O. (ed.) Balkan Syntax and Semantics. John Benjamins, Amsterdam, 2004.
Tomic, O. Balkan Sprachbund Morpho-syntactic Features. Springer, 2006. Ch. 1 (pp. 1-34).
Modalità di esame
scritto
Modalità di verifica dell'apprendimento
I risultati di apprendimento vengono verificati mediante una prova scritta in lingua italiana della durata di 2 ore. Questa si articola in 10 domande a risposta aperta.
Metodi didattici
Lezioni frontali.
Lingua di insegnamento
Italiano
Altro
Si raccomanda la frequenza del corso. Gli studenti non frequentanti sono invitati a prendere contatto con la docente al più presto per stabilire le modalità del lavoro individuale.
Sostenibilità
  • CFU sostenibili: 6
  • Dispense e materiali di approfondimento e di autovalutazione disponibili online; testi di riferimento in formato e-book
Data ultima modifica programma
18/08/2017