ECOLOGIA II E LABORATORIO

Anno accademico
2018/2019 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese
ECOLOGY II AND LAB
Codice insegnamento
CT0370 (AF:230615 AR:111918)
Modalità
In presenza
Crediti formativi universitari
6
Partizione
Livello laurea
Laurea
Settore scientifico disciplinare
BIO/07
Periodo
II Semestre
Anno corso
3
Sede
VENEZIA
Il corso intende fornire agli studenti conoscenze pratiche di ecologia applicata sui sistemi ecologici su scala multidisciplinare integrando conoscenze biologiche, chimiche, fisiche e sedimentologiche con applicazioni ed elaborazioni statistiche. Le prove qui proposte si integrano con quelle della Classe II tenuto dalla Prof. Anna Maria Volpi, in modo da dare conoscenze complementari per quanto riguarda l'ecologia applicata.

Nello specifico le prove di laboratorio qui proposte intendono far conoscere sia le principali misure fisico-chimiche di campo che gli elementi biologici di base strettamente correlati con le variazioni ambientali e climatiche.

Lo scopo è imparare a conoscere i parametri legati ai principali processi ambientali e l’interazione tra elementi biotici ed abiotici
per la valutazione della qualità ambientale e la gestione dell’ambiente.

Il corso è diviso in due moduli di 30 ore ciascuno e si compone di 6 prove di laboratorio di 5 ore ciascuna, ripetute due volte.
Ogni prova di laboratorio viene preceduta da un'ora di lezione sull'argomento trattato dalla prova stessa.
La frequenza e la partecipazione attiva alle attività di laboratorio proposte dal corso e lo studio individuale
consentiranno a studenti/studentesse di:

1. Conoscenza e comprensione
1.1. acquisire familiarità con le tecniche, procedure e piccole strumentazioni di laboratorio;

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione
2.1. comprendere semplici procedure analitiche per la determinazione delle più comuni analisi fisico-chimiche e variabili ambientali;

3. Capacità di giudizio
3.1. sapere scegliere le procedure più idonee per ogni operazione di laboratorio
3.2. saper valutare il valore e il significato dei dati acquisiti.


Corsi di Biologia Animale, Biologia Vegetale, Laboratorio di Biodiversità; Ecologia I e laboratorio; Chimica ambientale
Prove di Laboratorio
Nel corso vengono effettuate varie prove di determinazione dei parametri fisico-chimici più comuni e dei nutrienti in varie matrici ambientali (acque, sedimenti, acque di porosità, organismi vegetali). Oltre alle conoscenze didattiche lo scopo è acquisire familiarità con le normali attrezzature e piccole strumentazioni di laboratorio imparando le metodiche di lavoro comuni a tutte le procedure analitiche. Nello specifico ad ogni prova di laboratorio vengono trattati vari argomenti e fatta almeno una prova pratica.

Le sei prove di laboratorio sono:
1) Metodiche per la determinazione della salinità e dell'ossigeno disciolto. In pratica viene determinata la salinità per titolazione dei cloruri su alcuni campioni lagunari. Inoltre viene valutato il ruolo ecologico di questi due parametri ambientali.
2) Determinazione di una retta di taratura per l'analisi dei nutrienti. Nello specifico viene fatta una retta di taratura per la determinazione del fosforo partendo da un sale di potassio diidrogeno fosfato anidro.
3) determinazione dei principali nutrienti (ortofosfati, ammoniaca, nitriti, nitrati) nella colonna d'acqua con un richiamo ai cicli dell'azoto e del fosforo. In pratica verranno determinate le concentrazioni del fosforo reattivo e dei nitriti in alcuni campioni di acque lagunari valutando lo stato di trofia delle acque esaminate.
4 Determinazione della frazione fine (<63µm), dell'umidità, porosità e densità di varie tipologie di sedimenti. In pratica verranno determinate l'umidità, porosità e densità di alcuni campioni di sedimenti lagunari per capirne le implicazioni ambientali. Contemporaneamente dagli stessi campioni vengono estratte le acque interstiziali per la determinazione dei nutrienti, nello specifico di ortofosfati e nitriti.
5) Determinazione delle clorofille e feopigmenti nella colonna d'acqua e nei tessuti di alghe e piante. E' un'analisi chimica per determinare in modo grossolano le biomasse fitoplanctoniche. In pratica vengono estratte ed analizzate le clorofille in alcuni campioni d'acqua lagunare o di fiume e ne viene valutato il significato ecologico.
6) Determinazione del fosforo totale inorganico ed organico nei sedimenti, nel materiale particolato e in campioni vegetali. Nello specifico campioni di sedimento verranno estratti per la determinazione del fosforo inorganico.

Data la trasversalità del corso non sono necessari testi. Prima di ogni lezione saranno fornite agli studenti mediante testi in Word, Excel o in Power Point tutte le informaioni necessarie all'espletamento del corso.
La frequenza e la partecipazione attiva alle attività di laboratorio proposte dal corso e lo studio individuale
consentiranno a studenti/studentesse di:

1. Conoscenza e comprensione
1.1. acquisire familiarità con le tecniche, procedure e piccole strumentazioni di laboratorio;

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione
2.1. comprendere semplici procedure analitiche per la determinazione delle più comuni analisi fisico-chimiche e variabili ambientali;

3. Capacità di giudizio
3.1. sapere scegliere le procedure più idonee per ogni operazione di laboratorio
3.2. saper valutare il valore e il significato dei dati acquisiti.
Le lezioni sono tenute con presentazioni in Word o in Power point che sono inviati agli studenti il giorno antecedente ogni lezione. Inoltre per alcune tematiche agli studenti sono forniti files di articoli scientifici sui principali argomenti trattati.
scritto

Questo insegnamento tratta argomenti connessi alla macroarea "Capitale naturale e qualità dell'ambiente" e concorre alla realizzazione dei relativi obiettivi ONU dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile

Programma definitivo.
Data ultima modifica programma: 06/07/2018