LETTERATURA TEDESCA 2

Anno accademico 2017/2018 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese GERMAN LITERATURE 2
Codice insegnamento LM0042 (AF:231624 AR:113214)
Modalità Convenzionale
Crediti formativi universitari 12
Livello laurea Laurea magistrale (DM270)
Settore scientifico disciplinare L-LIN/13
Periodo I Semestre
Anno corso 2
Sede VENEZIA
Obiettivi Formativi
TITOLO: Der Kanon. Deutschsprachige Literatur und Weltliteratur.

Il corso è inteso a introdurre gli studenti all'idea di canone letterario (e culturale). La formazione e la continua negoziazione del canone (nazionale,oppure legato a un'area linguistica, oppure mondiale) è un fenomeno complesso che implica istanze giudicanti diverse (discipline scientifiche, università, istituti di cultura, case editrici, critica letteraria, pubblico dei lettori) e che va affrontato da diverse prospettive (si vedano, oltre, i "Contenuti" del corso).

All'interno di questo quadro, gli obiettivi da raggiugere sono:

1) la conoscenza dei fenomeni culturali e letterari sopra menzionati e lo sviluppo della capacità di comprenderli (studiare e comprendere criticamente il contenuto delle lezioni, i testi in programma ed eventuali approfondimenti tematici) [knowledge and understanding];

2) la capacità di applicare le conoscenze acquiste e debitamente comprese (p.e. saper esporre oralmente un tema, saper scrivere una tesina, saper analizzare un testo) [applying knowledge and understanding];

3) lo sviluppo dell'autonomia di giudizio (p.e. saper esporre e motivare la propria opinione all'interno di una discussione in classe o nel quadro di un esercizio scritto, saper individuare all'interno del programma punti di difficile comprensione e chiederne conto al docente) [making judgements];

4) lo sviluppo delle capacità comunicative (p.e. saper intervenire in una discussione in classe, saper porre domande al docente, saper condividere il proprio lavoro con i compagni di corso, saper sintetizzare ed esporre - oralmente e per iscritto - le conoscenze acquisite) [communication skills];

5) lo sviluppo di un metodo efficace per consolidare le conoscenze acquisite e renderle fruibili sul lungo periodo [learning skills].

Particolare attenzione verrà dedicata al raggiungimento di un livello di conoscenza linguistica che consolidi il livello C 2 (http://www.memorbalia.it/descrittori/dalframeworkeuropeo.pdf ), almeno nelle competenze di lettura e di scrittura. La lettura e il commento linguistico di testi in tedesco è parte integrante e fondamentale delle lezioni. Attraverso i testi scelti, le lezioni in lingua e le discussioni in classe il corso presegue l'obiettivo di accrescere e consolidare quel tipo di conoscenza linguistica che solo la lettura (e l'analisi-commento-discussione in lingua) può dare.

Il corso si intende come "corso plus". Vale a dire, oltre alle 60 ore della docente titolare offrirà 5+5 ore di incontro e discussione con due rappresentanti del mondo editoriale italiano. Questi incontri sono aperti a tutti gli studenti, anche non germanisti.
Prerequisiti
Gli studenti debbono aver frequentato i corsi di Letteratura tedesca 1.1 (LM0022) e Letteratura tedesca 1.2 (LM0032).

Gli studenti non frequentanti devono aver superato gli esami relativi ai suddetti corsi.
Contenuti
Il corso si intende come "CORSO PLUS". Vale a dire, oltre alle 60 ore della docente titolare offrirà 5+5 ore di incontro e discussione con due rappresentanti del mondo editoriale italiano. Questi incontri sono aperti a tutti gli studenti, anche non germanisti.

TITOLO: Der Kanon. Deutschsprachige Literatur und Weltliteratur.

"Ein Kanon der Literatur (gr.: "kanon", Regel, Maßstab, Richtschnur) ist eine Zusammenstellung derjenigen Werke, denen in der Literatur ein herausgehobener Wert bzw. eine wesentliche, normsetzende und zeitüberdauernde Stellung zugeschrieben wird.
Mit dem Begriff des literarischen Kanons wird dabei normalerweise ein Korpus literarischer Texte bezeichnet, die eine bestimmte Trägergruppe, beispielsweise eine gesamte Kultur oder eine subkulturelle Gruppierung, für wertvoll bzw. autorisiert hält und an deren Überlieferung sie interessiert ist („materialer Kanon“).
Daneben bezeichnet dieser Terminus aber auch ein Korpus von Interpretationen, in dem festgelegt wird, welche Normen, Wertevorstellungen oder Bedeutungen mit den kanonisierten Texten verbunden sind („Deutungskanon“).
Ursprünglich auf die anerkannten heiligen Schriften bezogen, wurde das Konzept Ende des 18. Jahrhunderts von der Theologie übernommen, die bis dahin eine „Kanondebatte“ darüber führte, welche Texte der religiösen Überlieferung als verbindlich (kanonisch) angesehen werden sollen".

Così il sito wikipedia.de apre la voce "Kanon der Literatur".

Perché l'"Odissea", la "Divina commedia", "Y Jīng, "Le mille e una notte","Hamlet", "Don Quijote", "Faust", "Guerra e pace", la "Recherche", "Buddenbrooks", "Ulysses" etc. sono opere classiche che resistono al passare del tempo e appartengono, anche se in diversa misura, al sapere di ogni persona colta ma anche del grande pubblico dei lettori? Quali sono i criteri e i valori su cui si basa questo riconoscimento? Come si forma il consenso (e naturalmente il dissenso) sul valore di un'opera letteraria?
È evidente che la formazione di un canone non si fonda su principi di oggettività, ma genera anzi un organismo mobile in continuo cambiamento e assestamento. Chi lo determina non è un soggetto direttamente identificabile, ma una pluralità di istanze come le università, le accademie, le aree disciplinari, gli istituti di cultura, i ministeri, le case editrici, le agenzie letterarie, i media, il pubblico dei lettori. Il canone è dunque un organismo di orientamento che, per sua natura, viene continuamente negoziato. Dire canone, inoltre, non significa nulla se non si specifica "canone di che cosa". Della letteratura mondiale, innanzitutto, ma anche della letteratura di una singola lingua, o anche (idea nata nell'Ottocento) di una singola nazione.
Oggi, con gli enormi movimenti migratori, l'idea di canone letterario, linguistico e culturale si arricchisce di nuovi compiti e nuove sfide, e tocca da vicino i temi dell'inclusione e dell'esclusione.
Il corso si prefigge di ragionare sull'idea di canone dalla sua creazione ad oggi, e sui temi limitrofi del giudizio di valore (critica letteraria) e della negoziazione culturale. Si prefigge soprattutto di leggere opere "canoniche" di epoche diverse, consentendo un excursus attraverso la letteratura di lingua tedesca dal Cinquecento al Novecento.
Gli studenti sanno invitati a formulare le proprie opinioni e il proprio giudizio sulle scelte fatte dal corso.


Testi di riferimento
Tutte le opere in formato cartaceo qui indicate sono presenti, per consultazione, nella Biblioteca di Germanistica di Palazzo Cosulich.
Le edizioni indicate sono tutte in formato tascabile (fascia più bassa di prezzo).

- Martin Luther, Die 95 Thesen [31. Oktober 1517] (http://www.luther.de/leben/anschlag/95thesen.html );
- Hans Jakob Christoffel von Grimmelshausen, Der Abentheurliche Simplicissmus Teutsch [1667]
(http://gutenberg.spiegel.de/buch/simplicius-simplicissimus-5248/1 ) (capitoli scelti che verranno indicati durante la prima lezione);
- Johann Wolfgang Goethe, Die Leiden des jungen Werther [1774/1787]. Hrsg. und kommentiert von Erich Trunz, dtv, München 1995;
- Friedrich Schiller, Über die ästhetische Erziehung des Menschen in einer Reihe von Briefen. Mit den Augustenburger Briefen. Hrsg. von
Klaus L. Berghahn, Reclam, Stuttgart 2013 (passi scelti che verranno indicati durante la prima lezione);
- Friedrich Hölderlin, Andenken [1803, Erstdruck 1807] (http://gutenberg.spiegel.de/buch/friedrich-h-262/41 );
- E.T.A. Hoffmann, Der Sandmann [Erstdruck 1816]. Hrsg. von Max Kämper, Reclam, Stuttgart 2015;
- Georg Büchner, Lenz / Der Hessische Landbote, Reclam, Stuttgart 2012;
- Rainer Maria Rilke, Scelta di poesie [1907-1926] (a cura della docente, materiali ISA online);
- Walter Benjamin, Berliner Kindheit um 1900, Suhrkamp, Frankfurt am Main 2010;
- Thomas Mann, Der Zauberberg [Erstdruck 1924], Fischer, Frankfurt am Main 2003;
- Franz Kafka, Der Process [1914-1915, Erstdruck 1925]. In der Fassung der Handschrift, Fischer Tb, Frankfurt am Main 2011;
- Bertolt Brecht, Leben des Galilei [1939, Erstaufführung 1943],. Mit einem Kommentar von Dieter Wöhrle, Suhrkamp, Frankfurt am Main
1998;
- Paul Celan, Scelta di poesie [1948-1970] (a cura della docente, materiali ISA online);

Letteratura secondaria:
- Peter Szondi, Hölderlin-Studien. Mit einem Traktat über philologische Erkenntnis, Suhrkamp, Frankfurt am Main 1988 (scelta a cura della docente, materiali ISA online);
- Fritz J. Raddaz (Hrsg.), ZEIT-Bibliothek der 100 Bücher. 13. Auflage, Suhrkamp Tb, Frankfurt am Main 2009 (Erstausgabe 1980) (scelta a cura della docente, materiali ISA online);
- Nicholas Saul / Ricarda Schmidt (Hrsg.), Literarische Wertung und Kanonbildung. Königshausen & Neumann, Würzburg 2007 (scelta a cura della docente, materiali ISA online);
- Renate von Heydebrandt (Hrsg.), Kanon Macht Kultur. Theoretische, historische und soziale Aspekte ästhetischer Kanonbildung. Metzler, Stuttgart - Weimar 1998 (scelta a cura della docente, materiali ISA online).

Per l'inquadramento delle singole epoche e opere la docente metterà a disposzione una dispensa (materiali ISA online).
Modalità di esame
orale
Modalità di verifica dell'apprendimento
Nelle prime quattro settimane di corso ogni studente dovrà concordare con la docente il tema di una tesina di 8-10 pagine, in tedesco, intesa come esercizio di scrittura in lingua su temi letterari, culturali e storici, e come preparazione alla stesura della tesi di laurea magistrale. La docente correggerà il lavoro per poi discuterlo con lo studente prima dell'esame.

La prova d'esame consisterà in un colloquio di circa 60 minuti. Dieci-quindici minuti saranno dedicati alla resa orale, in tedesco, della tesina di cui sopra (Referat).
Nel tempo restante verranno esaminate le capacità di lettura e comprensione dei testi tedeschi in programma; inoltre, le conoscenze acquisite e le capacità di analisi e commento sviluppate durante la preparazione.
In breve, la prova d'esame verificherà il raggiungimento degli obiettivi formativi indicati in apertura di questa scheda.
Metodi didattici
Lezioni frontali con lettura e commento dei testi, discussione seminariale in classe.
Le lezioni si terranno prevalentemente in tedesco; i contenuti verranno ripetuti e glossati finché non saranno chiari a tutti gli studenti. Si ricorrerà all'italiano per spiegare e approfondire punti particolarmente complessi.
Il commento dei testi in tedesco darà grande spazio all'analisi linguistica e stilistica.

Molto importante è la comunicazione fra gli studenti e la docente: gli studenti sono pregati di tener conto dell'orario di ricevimento, durante il quale la docente potrà - per ciascuno studente - offrire spiegazioni e approfondimenti, chiarire dubbi, discutere temi.
Gli studenti sono pregati inoltre di considerare le lezioni come luoghi aperti in cui si possono discutere temi di interesse individuale e generale, porre domande, chiedere approfondimenti. Il clima seminariale è il più adatto all'apprendimento saldo e sicuro.
Lingua di insegnamento
Altra lingua
Altro
Gli studenti non frequentanti sono pregati di mettersi in contatto con la docente.
Se questo non fosse possibile durante l'orario di ricevimento, si prega di scrivere alla casella istituzionale della docente (al5@unive.it) o di telefonare, in orario di ricevimento, al numero 041 234 7856.

Tutti gli studenti sono pregati di controllare sempre la pagina online e gli avvisi online della docente, che potrebbero contenere informazioni su cambiamenti nell'orario di ricevimento e sugli appelli d'esame.









Sostenibilità
  • Insegnamento sostenibile
  • CFU sostenibili: 9
  • Dispense e materiali di approfondimento e di autovalutazione disponibili online; testi di riferimento in formato e-book
  • Piattaforme e-learning, moodle
  • Utilizzo strumenti open-source
Data ultima modifica programma
11/09/2017