ANTROPOLOGIA CULTURALE, STORIA

Anno accademico
2017/2018 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese
CULTURAL ANTHROPOLOGY, HISTORY
Codice insegnamento
FT0004 (AF:249515 AR:140722)
Modalità
In presenza
Crediti formativi universitari
6
Livello laurea
Laurea
Settore scientifico disciplinare
M-DEA/01
Periodo
2° Periodo
Storia dell'antropologia. Il corso intende presentare i principali autori e paradigmi che hanno caratterizzato lo sviluppo storico delle scienze etno-antropologiche. Particolare rilievo verrà dato alla connessione fra i concetti e il contesto politico, economico e sociale che li ha prodotti, oltre che alla loro rilevanza nell'impianto teorico dell'antropologia culturale contemporanea.
Per poter sostenere questo esame gli studenti devono aver superato l'esame di antropologia culturale primo modulo (quello per cognomi A-L oppure quello per cognomi M-Z).
Il concetto tyloriano di cultura. L'evoluzionismo. Il contributo di Franz Boas: critica all'evoluzionismo e al metodo comparativo. L'etnologia classica francese (Emile Durkheim, Marcel Mauss). Concetti di struttura e sistema. Funzionalismi e oggettivismi. Bronislaw Malinowski. Il metodo etnografico. Strutturalismi e generalizzazione. Claude Lévi-Strauss. La svolta interpretativa e l'opera di Clifford Geertz. Teorie della pratica. Seminari, gruppi di studio, convegni e altri momenti di approfondimento verranno segnalati a lezione.
Testi obbligatori per tutti gli studenti:

1) U.Fabietti, “Storia dell’antropologia”, Zanichelli, edizione 2011 (non precedenti edizioni).

di questo testo:
- gli studenti frequentanti devono studiare soltanto i capitoli: 1, 2 (solo il par 2.1), 4, 6, 8, 9, 14, 17, 20.
- gli studenti non-frequentanti devono studiare l'intero volume.

2) G. Ligi, “Il senso del tempo. Percezioni e rappresentazioni del tempo in antropologia”, Milano, Unicopli, 2012.

Per un migliore esito dell'esame è caldamente raccomandato frequentare le lezioni. Gli studenti non frequentanti sono tenuti a preparare l'intero volume di U. Fabietti, "Storia dell'antropologia", Zanichelli, edizione 2011 (non precedenti edizioni).

Importante: gli studenti devono sempre portare il programma dell'anno accademico in corso, per i quattro appelli previsti.
Non possono in nessun caso portare vecchi programmi di anni accademici passati.

Importante: questo corso non è valido per l'ottenimento dei cfu in M-DEA/01 per il concorso FIT.
orale
La verifica dell’apprendimento avverrà tramite un esame orale analitico con domande sui testi in programma e sugli argomenti delle lezioni. Si ritiene che questa sia la modalità migliore per verificare se il discente abbia raggiunto gli obiettivi formativi previsti, in particolare la padronanza dei concetti teorici, la capacità di fare collegamenti fra temi e approcci diversi, la capacità di sviluppare le argomentazioni nella immediatezza dinamica dell’interazione orale.
Lezioni frontali
Italiano
Per chiedere la tesi laurea in Antropologia culturale sono essenziali i seguenti requisiti:

1. Aver sostenuto 2 moduli di Antropologia culturale, con esito positivo, di cui almeno uno da frequentante.
2. La buona conoscenza dell'inglese.
3. La discussione di un breve progetto di ricerca preliminare.

L'argomento della tesi deve essere coerente con gli ambiti di ricerca del docente:
antropologia dello spazio e del paesaggio; categorie spazio-temporali; antropologia del rischio; storia ed etnografia saami (Lapponia, Scandinavia settentrionale); storia dell'antropologia.

N.B. Gli studenti Erasmus sono tenuti a esprimersi correttamente in lingua italiana. L’esame per gli studenti Erasmus dovrà essere svolto in lingua italiana.
  • Insegnamento sostenibile
Data ultima modifica programma: 03/11/2017