FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO I

Anno accademico
2017/2018 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese
PHILOSOPHY OF LANGUAGE I
Codice insegnamento
FT0081 (AF:250338 AR:143203)
Modalità
In presenza
Crediti formativi universitari
6
Livello laurea
Laurea
Settore scientifico disciplinare
M-FIL/05
Periodo
3° Periodo
Anno corso
3
Il corso costituisce innanzitutto una introduzione ai principali temi e problemi della filosofia contemporanea del linguaggio. Prenderà le mosse dalla distinzione di Frege tra senso (Sinn) e significato (Bedeutung) e analizzera successivamente alcuni dei contributi piu rilevanti alla discussione sul significato linguistico (Russell, Wittgenstein, Quine, Davidson,Austin, Putnam, Putnam, Kripke, Donnellan, Dummett).
Non sono richiesti particolari requisiti.
Il rapporto tra senso e significato (Frege; Russell); la relazione tra significato e verità (Wittgenstein; Quine; Davidson); la teoria causale del riferimento (Kripke; Putnam; Donnellan); realismo e antirealismo (Dummett); la relazione tra significato e uso (Wittgenstein; Austin).



1. Filosofia del linguaggio, a cura di A. Iacona e E. Paganini, Raffaello Cortina, Milano 2003 (i saggi di Frege, Russell, Wittgenstein, Quine ("Realtività ontologica"), Putnam, Kripke, Davidson, Grice)
2. L. Perissinotto, Wittgenstein. Una guida, Feltrinelli, Milano 2010

Per approfondire:
G. Kemp, What is this thing called Philosophy of Language, Routledge, London/New York 2013
OPPURE
William G. Lycan, Filosofia del linguaggio. Un'introduzione contemporanea,Cortina, Milano 2002
OPPURE
Carlo Penco, Introduzione alla filosofia del linguaggio, Laterza, Roma-Bari 2005.
scritto
Un questionario di 10 domande a risposte aperte
Nelle lezioni verranno presentati e analizzati i testi di riferimento indicati
Italiano
  • Insegnamento sostenibile
  • CFU sostenibili: 2
  • Dispense e materiali di approfondimento e di autovalutazione disponibili online; testi di riferimento in formato e-book
Data ultima modifica programma: 07/04/2018