MODELLI COMUNICATIVI DELLA CONTEMPORANEITA' (EBRAICO)

Anno accademico 2018/2019 Programmi anni precedenti
Titolo corso in inglese CONTEMPORARY COMMUNICATION MODELS (HEBREW)
Codice insegnamento LM209K (AF:272599 AR:159282)
Modalità Convenzionale
Crediti formativi universitari 12
Livello laurea Laurea magistrale (DM270)
Settore scientifico disciplinare L-OR/08
Periodo I Semestre
Anno corso 1
Sede VENEZIA
Spazio Moodle Link allo spazio del corso
Inquadramento dell'insegnamento nel percorso del corso di studio
L’insegnamento ricade tra gli insegnamenti di base comuni del primo anno del curriculum Vicino e Medio Oriente del corso di laurea magistrale in Lingue e Civiltà dell'Asia e dell'Africa Mediterranea. Ha lo scopo di fornire agli studenti strumenti metodologici di livello intermedio avanzato (livelli CEFR B2-C1) in ambito linguistico-letterario e culturale.
Il corso vuole offrire allo studente la possibilità di studiare la cultura e identità ebraica contemporanea nel Mediterraneo e non solo, fornendo strumenti utili per l'avviamento a professioni nel mondo della cultura e del terzo settore. Attraverso una prospettiva interdisciplinare, il corso cerca anche di collocare lo studio dell'ebraismo nel contesto degli Studi Culturali e dei Memory Studies.
Obiettivo dell'insegnamento è inoltre rafforzare le capacità linguistiche e letterarie di ebraico moderno acquisite in precedenza, così da permettere di giungere ad una conoscenza approfondita di questa materia, nel più generale contesto delle lingue e letterature del Medio Oriente moderno e contemporaneo.
Risultati di apprendimento attesi
1. Conoscenza e comprensione: ● Conoscere la lingua ebraica moderna a livello intermedio avanzato e comprendere i testi che ne fanno uso; ● Conoscere le proprietà dei diversi moduli dell'ebraico moderno e comprendere la loro interazione; ● Conoscere a livello intermedio avanzato la lingua ebraica moderna e la sua applicazione in ambito letterario ed extra-letterario.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: ● Saper utilizzare correttamente la lingua ebraica nella maggior parte dei processi di applicazione e comunicazione delle conoscenze acquisite; ● Saper operare un'analisi linguistico-grammaticale di diversi aspetti dell'ebraico moderno; ● Saper applicare la propria competenza linguistica ai fini dell'analisi di varie tipologie testuali e metatestuali.
3. Capacità di giudizio: ● Sapere formulare ed argomentare ipotesi, sviluppando anche un approccio critico alla valutazione di ipotesi alternative.
4. Abilità comunicative: ● Sapere comunicare in vari campi della vita quotidiana, e non solo, in ebraico moderno; ● Sapere interagire con il docente e con i pari, in modo critico e rispettoso.
5. Capacità di apprendimento: ● Saper prendere appunti e condividerli in forma collaborativa; ● Saper consultare criticamente i testi di riferimento e la bibliografia in essi contenuta.

Più nello specifico, lo studente alla fine del corso sarà inoltre in grado di identificare i ruoli della memoria nel contesto ebraico e non solo, così come di analizzare i vari spazi ove essa è rappresentata (per es. musei, archivi) e i mezzi di comunicazione visuale, filmica e digitale dove viene trasmessa. Oltre a questo, lo studente approfondirà ulteriormente la conoscenza dell'ebraico moderno e della sua letteratura, conseguendo una sempre maggior padronanza della lingua scritta e parlata (livelli CEFR B2-C1).
Prerequisiti
Adeguata conoscenza della lingua inglese e eventualmente francese.
Aver superato 3 annualità di Lingua Ebraica o dimostrare di avere conoscenze linguistiche equivalenti.
Contenuti
LA MEMORIA EBRAICA: TESTI, SPAZI, LINGUAGGI
Il corso introdurrà gli studenti alla memoria come categoria analitica fondamentale per comprendere le dinamiche letterarie e storico-culturali dell'ebraismo contemporaneo. Attraverso l'avvicinamento ai Memory Studies, così come agli Heritage Studies e alla semiotica del testo, nonché la traduzione e lettura critica di narratori e poeti di origine ebraica (di Israele ma anche della Diaspora) e di altri linguaggi e spazi di trasmissione e rappresentazione metatestuale (per es. cinema, televisione, archivi e musei), si cercherà di fornire una panoramica del variegato paesaggio della memoria ebraica nello spazio mediterraneo e non soltanto.

Gli studenti sono tenuti a frequentare durante tutto il corso dell'a.a. le esercitazioni settimanali di ebraico moderno con la CEL prof.ssa Tsipora Baran.
Testi di riferimento
- testi in ebraico forniti dal docente nei Materiali Moodle.

LETTERATURA
- Aharon Appelfeld, Storia di una vita (Parma: Guanda, 2008).
- Elias Canetti, La lingua salvata (Milano: Adelphi, 1991).
- W. G. Sebald, Austerlitz (Milano: Adelphi, 2002).
- Yoel Hoffmann, Cristo dei pesci (Milano: Feltrinelli, 1993).
- Natalia Ginzburg, Lessico famigliare (Torino: Einaudi, 1963).
- Jonathan Safran Foer, Eccomi (Parma: Guanda, 2017).
- Ronit Matalon, Il suono dei nostri passi (Roma: Atmosphere, 2011).
- Eliette Abécassis, Sefardita (Roma: Tropea, 2010)

STUDI CRITICI
- Yosef Haim Yerushalmi, Zakhor (Firenze: Giuntina, 2011).
- Cesare Segre, Semiotica filologica: testo e modelli culturali (Torino: Einaudi, 1979), 23-38.
- Marianne Hirsch, The Generation of Postmemory (New York: Columbia University Press, 2012), 29-54.
- Jonathan Schorsch, “Disappearing Origins: Sephardic Autobiography Today”, Prooftexts, 27 (2007): 82-150.
- Dario Miccoli, a cura di, Contemporary Sephardic and Mizrahi Literature: A Diaspora (Londra: Routledge, 2017), 1-9 e 98-114.
- Patrizia Violi, Paesaggi della memoria: il trauma, lo spazio, la storia (Milano: Bompiani, 2014), 83-158.
- Karen Grumberg, Place and Ideology in Contemporary Hebrew Literature (Syracuse: Syracuse University Press, 2011), 1-25 e 158-199.
- "The Translation Issue", AJS Perspectives, Fall 2015 (SOLO gli articoli di Devin E. Naar e Liora R. Halperin), online al sito: http://perspectives.ajsnet.org/translation-issue/ .

FILM
- Nurit Aviv, Langue sacrée, langue parlée (2008).
- Ma'or Zaguri, Zaguri 'imperiah (2014) (prima puntata della serie tv).
Modalità di verifica dell'apprendimento
Lo studente è tenuto a leggere otto romanzi di letteratura israeliana ed ebraica in traduzione italiana. Il voto finale sarà la media di:
- una prova scritta con: esercizi di traduzione dall’ebraico all’italiano di passi tratti dai testi letterari affrontati a lezione e domande a risposta aperta sui contenuti del corso [N.B.: nella prova non è ammesso l'uso del vocabolario].
- una prova orale di conversazione in ebraico con la prof.ssa Tsipi Baran.
Metodi didattici
Il corso alternerà lezioni frontali del docente a esercitazioni a carattere seminariale di traduzione dall'ebraico all'italiano, presentazioni orali degli studenti e partecipazione ad eventuali workshops e conferenze su temi attinenti.
Lingua di insegnamento
Italiano
Altre informazioni
Gli studenti non frequentanti sono pregati di contattare il docente all'inizio del semestre.
Modalità di esame
scritto e orale
Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

Questo insegnamento tratta argomenti connessi alla macroarea "Capitale umano, salute, educazione" e concorre alla realizzazione dei relativi obiettivi ONU dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile

Programma definitivo.
Data ultima modifica programma
13/07/2018