VISENTIN Francesco

Qualifica Borsista
E-mail francesco.visentin@unive.it
Sito web www.unive.it/persone/francesco.visentin (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Economia
Sito web struttura: https://www.unive.it/dip.economia

FRANCESCO  VISENTIN

TITOLI
Gennaio 2011 – Aprile 2014
Dottorato di ricerca in “Geografia Umana” in co-tutela tra l’Università degli Studi di Padova (Italia) e l’Univeristà di Girona (Spagna)
Titolo della tesi di dottorato: “Canali artificiali, territorialità idraulica e paesaggio. Uno studio comparativo tra Veneto, Catalogna e sud-ovest dell’Inghilterra”.
La ricerca ha cercato attraverso lo studio comparativo di offrire un confronto tra diverse regioni geografiche (Veneto, Catalogna e sud-ovest dell’Inghilterra) per valutare come la maglia idrografica artificiale possa costituire un’opportunità di sviluppo sociale ed economico a partire dall’analisi del patrimonio e del paesaggio idraulico. Le canalizzazioni rappresentano una suggestiva opportunità per comunicare a un più ampio pubblico l’importanza di uno sviluppo sostenibile, per la promozione di un turismo lento e responsabile in grado di preservare luoghi e manufatti dal punto di vista ambientale e culturale.
Tutors: Prof. Francesco Vallerani e Prof.ssa Anna Ribas

Ottobre 2006 – Aprile 2009
Laurea magistrale in Storia delle Arti e Conservazione del patrimonio artistico presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia
Titolo dell’elaborato finale di Tesi: “Arte e Natura”.
Principali materie oggetto dello studio: Paesaggio e pianificazione; geografia umana; rapporto tra arte e geografia; arte e riqualificazione; valorizzazione del distretto idrografico attraverso parchi di scultura.

Ottobre 2001 – Luglio 2005
Laurea triennale in Storia delle Arti e Conservazione del patrimonio artistico presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia
Titolo dell’elaborato finale di Tesi: “Jacopo Bassano pittore di arcadie”.
Principali materie oggetto dello studio: geografia culturale, letteratura comparata, storia dell’arte moderna, analisi geo-storica dell’idrografia veneta, iconografia contestuale.

Settembre 1996 – Luglio 2001

Diploma di maturità scientifica conseguito presso il Liceo Scientifico e Classico “Tito Lucrezio Caro” di Cittadella (Padova)

LINGUE
Madrelingua: Italiano

Inglese: B2 (Understanding), B2 (Speaking), B2 (Writing)
Spagnolo: B2 (Understanding), B2 (Speaking), B2 (Writing)
Francese: A2 (Understanding), A1 (Speaking), A1 (Writing)

ESPERIENZE ACCADEMICHE
Gennaio 2018 – In corso
Assegnista di ricerca presso Università Ca’ Foscari di Venezia
Lo scopo principale della ricerca è analizzare il ruolo dei Musei dell’Acqua nella rivalutazione culturale dei waterfronts come opportunità per buone pratiche urbanistiche. I musei dell’Acqua rappresentano un significativo contenitore delle molteplici civilizzazioni idrauliche e oggi conservano e consento di apprezzare l’importante patrimonio della cultura dell’acqua, sia tangibile che intangibile. Collocare tali iniziative museali nei contesti di rigenerazione territoriali attorno ai waterfronts urbani offre stimolanti opportunità per il recupero di significativi aspetti della storia urbana. Ogni waterfront presenta evidenti specificità sia che si tratti dell’evoluzione dei quadri geo-storici, che della posizione geografica e dei caratteri geo-morfologici. Poiché molti waterfronts sono ri-progettati per accrescere la competitività economica dei centri urbani grazie all’espansione sia di nuove attrattive turistiche che di progetti per iniziative commerciali e residenziali, la scelta di collocare i Musei dell’Acqua lungo i corridoi idraulici si inserisce coerentemente all’interno di queste strategie di recupero e allo stesso tempo si generano effetti caratteristici legati alla gentrificazione di determinati aree urbane.  Una volta chiarita l’importanza dei Musei dell’Acqua nella rivalutazione delle riviere fluviali in ambito urbano, l’obiettivo finale del progetto di ricerca sarà l’avvio di una rete globale dei Water Museum, ponendo le basi per una efficace collaborazione nel diffondere le tematiche legate agli usi sostenibili di questa fondamentale risorsa e facendo dunque del waterfront la localizzazione più adatta per la divulgazione più immediata di tale visione.

Aprile 2017 – Maggio 2017
Visiting Professor - presso l’Universidade Federal do Rio Grande do Sol, Porto Alegre, Brasile. (Programma ICM – Intrenationl Credit Mobility, Erasmus +)
Seminario di sette settimane indirizzato agli studenti di dottorato della facoltà di Biblioteconomia e Comunicação. Il seminario dal titolo Mobile Knowledge intendeva esplorare e discutere alcuni temi, teorie e pratiche (materiality, performativity and mobility) che stanno suscitando un crescente interesse interdisciplinare negli ultimi anni soprattutto in relazione ai concetti di paesaggio, patrimonio e conoscenza. Durante le lezioni, a partire dalla svolta spaziale nella storia della scienza, si è cercato di affrontare le diverse rappresentazioni del paesaggio, del patrimonio e della conoscenza interpretandoli come “travelling objects” basandosi sulla nozione di spazio topologico in relazione alle varie interpretazioni della filosofia post-strutturalista. Paesaggio, patrimonio e conoscenza sono stati letti e analizzati facendo riferimento alle loro qualità topologiche e ricorrendo alla fluidità delle categorie interpretative adottando degli approcci policentrici e complessi.


Ottobre 2015 – Ottobre 2017
Assegnista di ricerca - Post-doc - presso Università Ca’ Foscari di Venezia (Progetto Europeo EUWATHER)
Lo scopo di EUWATHER è la diffusione di conoscenza per il recupero del rilevante
patrimonio culturale relativo ai fiumi e ai canali minori in quattro regioni europee scelte come caso studio (Il sistema irriguo storico del bacino del fiume Ter in Spagna; il valore storico e culturale dei canali Rochdale and Ashton in Gran Bretagna; le regioni di Laag Holland and Hollandse Plassen nei Paesi Bassi; l’idrografia minore defluente nella gronda della Laguna veneta, Italia). La ricerca prevede la co‐progettazione con le popolazioni (locali e non residenti, portatori d’interesse, settore pubblico, etc.) al fine di produrre un insieme di informazioni in grado di definire il patrimonio culturale, sociale e artistico lungo le vie d’acqua minori con l’obiettivo inoltre di elaborare un’infrastruttura digitale territoriale (Spatial Data Infrastructure –SDI) e mappe interattive, favorendo in tal modo nuove modalità comunicative di tale patrimonio.
L’obiettivo generale è quello di assicurare nuove opportunità per l’eco‐turismo e lo svago all’aria aperta come strumenti di sviluppo sostenibile, di pari passo con una migliore gestione della rete dell’idrografia minore.
Il progetto EUWATHER è stato finanziato dal programma JPI Cultural Heritage+.

Maggio 2014 – Giugno 2015
Assegnista di ricerca presso Università Ca’ Foscari di Venezia
L’obiettivo dell’assegno di ricerca è quello di conseguire una visione congiunta su una questione geografica di interesse europeo, facendovi confluire molteplici prospettive, in modo da produrre una esauriente conoscenza dei processi evolutivi che connotano i rapporti tra dinamiche morfologiche e azione umana, a cui dovrebbero far seguito scelte specifiche da parte degli attori politici e tecnici ( ad esempio, nel caso italiano, consorzi di bonifica, Genio Civile, Magistrato alle Acque). Le opportunità del turismo sostenibile saranno considerate con particolare attenzione, avvalendosi inoltre di confronti con alcuni casi europei.

Gennaio 2013 – Giugno 2013
Visiting Student presso University of Bristol
Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio: analisi dell’evoluzione geo-storica delle canalizzazioni inglesi. In particolare è stato studiato il caso del Kennet & Avon Canal che unisce le città di Bristol e Reading nel sud-est dell’Inghilterra. A tal proposito è stata fatta anche una valutazione dello stato dell’arte attuale delle waterways attraverso l’osservazione di due enti deputati alla loro valorizzazione come il Canal & River Trust e il Kennet & Avon Canal Trust. Studio e analisi dell’applicazione della Convenzione Europea del Paesaggio nel contesto inglese e analisi del nascente Cornwall Landscape Observatory.
University of Bristol, School of Geographical Sciences, Bristol, United Kingdom. Supervisor: Prof. Veronica Della Dora

Novembre 2011 – Maggio 2012
Visiting Student presso Universitat de Girona.
Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio: evoluzione geo-storica dei paesaggi d'acqua, in particolare è stato preso in considerazione il caso studio del fiume Ter in Catalogna e l'idrografia artificiale che da esso defluisce. Studio ed analisi dell'Osservatorio del paesaggio della Catalogna come esempio a livello europeo dell’applicazione della Convenzione Europea del Paesaggio.

Universidad de Girona, Department of Geography, Girona, Spain.
Supervisor: Prof.Anna Ribas e Prof. Joan Noguè.


PUBBLICAZIONI
Visentin F. e Bertocchi D. “Le due facce di Venezia: spopolamento e monocultura turistica. Indagine sulle locazioni e Airbnb”, Rivista Geografica Italiana. In Revisione
Visentin F. e Opmeer M. “Geo-based technology in support of creating a seamless free-choice learning experience on minor water-heritage sites. Lessons learned from the EUWATHER project” in Albanese V., Greco V. e Proto M.  (a cura di), New Technologies and Geographical Research, Bologna: Bononia University Press. In corso di stampa.
Visentin F. e Vallerani F. (a cura di), Waterways and the Cultural Landscape, London: Routledge, 2018.
Visentin F. e Peterle G. “Going along the liquid chronotope: the Po Delta waterscape through Gianni Celati's narration” in Visentin F. e Vallerani F. (a cura di), Waterways and the Cultural Landscape, London: Routledge, pp. 122-139, 2018.
Visentin F. e Eulisse E. “Digital applications and river heritage: the inherited landscape of Venice's histoirc waterways” in Visentin F. e Vallerani F. (a cura di), Waterways and the Cultural Landscape, London: Routledge, pp. 229-243, 2018.
Visentin F. “Liquid conclusion: towards a humanistic hydrology” in Visentin F. e Vallerani F. (a cura di), Waterways and the Cultural Landscape, London: Routledge, pp. 244-256, 2018.
Visentin F. e Peterle G. “Performing the literary map: ‘Towards the river mouth’ following Gianni Celati”, Cultural Geographies, vol. 24, pp. 473-485, 2017.
Visentin F., “Modernist ideas and local reception: the company towns of Piazzola sul Brenta and Borgonyà, 1895-1930”, International Journal of Urban and Regional Research, vol. 40, pp. 578-600, 2016.
Bin S., Donadelli G., Quatrida D. e Visentin F., (a cura di), Labor Limites. Riconoscere, vivere e riprogettare i Limiti. Milano: Franco Angeli, 2016.
Visentin F., Bin S., Donadelli G., e Quatrida D., “Introduzione, sul limite”, in Bin S., Donadelli G., Quatrida D. e Visentin F., (a cura di), Labor Limites. Riconoscere, vivere e riprogettare i Limiti. Milano: Franco Angeli, pp. 16-23, 2016.
Visentin F., Bin S. “Andate e ritorni: un viaggio postcoloniale. Intervista a Moulaye Niang” in Bin S., Donadelli G., Quatrida D. e Visentin F., (a cura di), Labor Limites. Riconoscere, vivere e riprogettare i Limiti. Milano: Franco Angeli, pp. 129-142, 2016.
Visentin F., Bin S., Donadelli G., e Quatrida D., “Leggere e guardare i limiti. Proposte condivise” in Bin S., Donadelli G., Quatrida D. e Visentin F., (a cura di), Labor Limites. Riconoscere, vivere e riprogettare i Limiti. Milano: Franco Angeli, pp. 166-173, 2016.
Visentin F., “Turismo rurale e nuove tecnologie: tra opportunità e difficoltà. Il caso delle applicazioni lungo le vie d’acqua nelle campagne del Veneto”, In Santos Solla X. M., Taboada Zuniga P., Lopez L. (a cura di), X Citurdes –Congreso Internacional sobre turismo rural e desenvolvimento sustentàvel, Santiago de Compostela: Campus na-nube, pp. 893-905, 2016.
Bin S., Quatrida D., Visentin F., "Riconoscere, rispettare, trasgredire": una riflessione sul limite dal 3° Workshop nazionale AIIG”, Ambiente Società Territorio, vol. 4/5, p. 20-25, 2014.
Visentin F., Vallerani F., Ribas A., Pavon D., “Multifuncionalidad y retos de future en el paisaje cultural del regadio del Bajo Ter”, in Sanchis-Ibor C., Palau-Salvador G., Mangue-Alferez I., Martinez-Sanmatín L. P. (a cura di), Irrigation, Society, Landscape. Tribute to Thomas F. Glick, València: Universitat Politècnica de València, pp. 720-737, 2014
Visentin F., Vallerani F., Ribas A., Pavon D., “Waterscapes and Engineered hydrography in Veneto, Catalonia and South-West England: a comparative study”, in J. Porta (a cura di), Book of the Congress on Industrial & Agricultural Canals, Lleida: Fundaciò Universitat de Lleida, pp. 209-215, 2014.
Visentin F., “Partire da Zero: patrimonio ambientale e nuove territorialità lungo un corso d’acqua sorgivo del Veneto centrale”, Venetica rivista di Storia Contemporanea, vol. XXVII, N. 28, pp. 35-63, 2013.
Visentin F., “Area dynamics and social participation: from the European Landscape Convention to the Observatori del Paisatge de Catalunya”, Revista Movimentos Sociais e Dinâmicas Espaciais, Recife, vol. 02, N. 01, pp. 54-73, 2013.
Visentin F., “Geografia e percorsi di contemplazione: camminare in cerca di luoghi”, in A. Paolillo (a cura di), Luoghi ritrovati. Itinerari di geografia umana tra natura e paesaggio, Isthar Editrice, Vidor (TV), pp. 207-222, 2013.
Visentin F., “Gli osservatori del paesaggio tra istituzionalizzazione e azione dal basso. Esperienze regionali a confronto”, Bollettino della Società Geografica Italiana, Roma - Serie XIII, vol. V, pp. 823-838, 2012.


CONGRESSI E RELAZIONI
Tatihou, Francia, Giugno 2018 – 14th International Small Island Conference (ISIC) “New directions in Island Studies - Conferenza. Presentazione orale “’The haunted Island’: local issues, global perceptions and practices in Poveglia island, Venetian Lagoon”. Relazione su invito.
Bologna, Italia, Febbraio 2018 – Scenari Fluviali. Gestione dell’acqua, paesaggi e società –  Conferenza. Presentazione orale “Corsi d’acqua minori: idro-geografie locali e circostanze globali. Il progetto Eu.Wat.Her”.
Ellesmere Port, United Kingdom, Ottobre 2017 - Waterways Research Network meeting: Canals and Conflict. National Waterways Museum - “The Eu.Wat.Her Project: ‘Waterscapes as disputed spaces’”. Relazione su invito.
London, United Kingdom, Settembre 2017 – Royal Geographical Society IGB Annual Conference- Conferenza. Presentazione orale “’The Canal is dead; long live the Canal’: connecting stories and perceptions”.
Reggio Emilia, Italia, Febbraio 2017 – Paesaggi Digitali: analisi geo-storica e telerilevamento ambientale – Conferenza “Progetto Eu.Wat.Her: Nuove tecnologie per il recupero dei fiumi e dei canali minori”. Relazione su invito.
Bologna, Italia, Dicembre 2016 – Ne.Te.Ri.Ge. New technologies and Geographical Research-  Conferenza. Presentazione orale “New Technologies and waterscape heritage: the case of the Eu.Wat.Her project”.
Schio, Italia, Novembre 2016 – Innovazione in Comune- Ciclo di conferenze “Conoscere il territorio per governarlo: la ricerca territoriale tra geografia e antropologia”. Relazione su invito.
Santiago de Compostela, Spagna, Ottobre 2016 – X Citurdes, Congreso internacional de Turismo rural y desarollo Sostenible - Conferenza. Presentazione orale “Venice’s waterways, rural tourism and new technologies: digital tools for local communities”.
Inverness, United Kingdom, Settembre 2016 – World Canal Conference, Scotland 2016- Conferenza. Presentazione orale “Digital tools and neglected waterways heritage: re-evaluating minor rivers and canals between participation and research needs. The Eu.Wat.Her project”.
The Hague, Paesi Bassi, Giugno 2015 – Symposium “The Low Countries Imagined” – Conferenza. Presentazione orale “Representing Places: the Flourishing Connections between Cultural Geography and Landscape Art”. Relazione su invito.
Schio, Italia, Giugno 2015 – Workshop Scuola dei Beni Comuni- Ciclo di conferenze “Geografia, Territorio e Mappatura Comunitaria: un Approccio Topologico”. Relazione su invito.
Venezia, Italia, Maggio 2015 – Waterscapes and Historic Canals as Cultural Heritage-  Conferenza. Presentazione orale “Going along the ‘liquid Chronotope’: Towards the River Mouth performing Celati’s Literary Maps”.
Sogndal, Norvegia, Novembre 2014 – 2014 International Adventure Conference-  Conferenza. Presentazione orale “New Geographical explorations: in search of the Ordinary Landscapes”.
Valencia, Spagna, Settembre 2014 – Irrigation Society Landscape. Tribute to Thomas Glick-  Conferenza. Presentazione orale “Multifuncionalidad y retos de futuro en el paisaje cultural del regadío del Bajo Ter”.
Lleida, Spagna, Settembre 2014 - Congress on Industrial & Agricultural Canals-  Conferenza. Presentazione orale “Waterscape and Engineered Hydrography in Veneto, Catalonia and South-West England: a Comparative Study”.
Girona, Spagna, Ottobre 2013 – Presentazione orale all’Università di Girona “Walking, thinking and writing: Experiential Geography” – Relazione su invito.
Groningen, Paesi Bassi, Luglio 2013 – IV International and Interdisciplinary Conference on Emotional Geographies-  Conferenza. Presentazione orale “Between Local and Global: European Public Art and the Cosmopolitan Hearth”.
Sigtuna, Svezia, Giugno 2013 – III International Conference of Heritage Interpretation. Conferenza. Presentazione orale “Between Space and Place: Intrepretation by Walking. The foot as measurement Unit”.
Milano, Italia, Giugno 2012 - XXXI Congresso Geografico Italiano “Composizione e Scomposizione Territoriale della Città Contemporanea”- Presentazione con Poster “Cucire le frange di Pentesilea. La strategia delle vie d’Acqu”.

ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI
2018 - Responsabile scientifico e organizzativo della giornata di studi “Scenari Fluviali. Gestione dell’Acqua, paesaggio e società” a Bologna il 1 febbraio presso il dipartimento di Storia Culture e Civiltà. In collaborazione tra l’Università Ca’ Foscari di Venezia e l’Università di Bologna.

2015 - Responsabile scientifico e organizzativo della conferenza internazionale “Waterscapes as a Cultural Heritage”, svoltasi a Venezia presso l’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti dal 14 al 16 maggio. In collaborazione tra l’Università Ca’ Foscari, UNESCO Venice Office e Centro Civiltà dell’Acqua.

2014 - Responsabile scientifico e organizzativo del III Congresso/Workshop Nazionale AIIG a Padova dal 9 all’11 maggio dal titolo “Rappresentare, rispettare, trasgredire i Limiti”. In collaborazione tra l’Università degli Studi di Padova e l’AIIG Veneto.


DIDATTICA
Tutor presso l’Istituto tecnico per il Turismo F. Algarotti di Venezia all’interno del progetto “YouInHerit INTERREG Central Europe YouInHerit – training actions in order to co-design with youngsters a number of digital itineraries and videos related to traditional navigation -”. Anno accademico 2017-2018
Visiting Professor presso l’Universidade Federal do Rio Grande do Sol alla Faculdade de Biblioteconomia e Comunicação, Porto Alegre, Brasile.
Seminario intensivo di 7 settimane in inglese dedicato ai dottorandi dal titolo “Mobile Knowledge: Cultural Visions on Landscape”. Da Aprile a Maggio 2017
Insegnate del corso “Educare al paesaggio per la didattica della geografia in classe e sul terreno” presso l’Associazione Korakoinè e Naturalisti Ferraresi per la formazione degli insegnanti di scuola primaria e secondaria di secondo grado di Ferrara. Anno accademico 2017-2018
Assistente alla didattica all’Università degli studi di Padova per il corso di laurea in ‘Progettazione e Gestione del Turismo Culturale’ insegnamento di Geografia.  Anno accademico 2015-2016.
Tutor al Workshop “‘Ri-Abitare’ il Castello a Vigonza” organizzato in collaborazione tra l’Università degli studi di Padova e lo IUAV di Venezia sulla gestione e valorizzazione del patrimonio rurale e idraulico. Insegnante con compiti di conduzione e coordinazione del lavoro di ricerca in aula e sul campo per gli studenti di “Progettazione e Gestione del Turismo Culturale” e di “Pianificazione”. Agosto e Settembre 2015.
Ciclo di lezioni per un seminario dal titolo “Tra paesaggio e territorio: i casi delle vie d’acqua” all’interno del corso di Geografia Regionale del Prof. Francesco Vallerani, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Anno accademico 2014-2015.
Assistente alla didattica all’Università degli studi di Padova per il corso di laurea in ‘Progettazione e Gestione del Turismo Culturale’ insegnamento di Geografia.  Anno accademico 2014-2015.
Insegnate al “Laboratorio di formazione degli insegnanti per l’Osservatorio del Paesaggio della Regione Veneto” presso l’Osservatorio del Paesaggio del Canale di Brenta a Valstagna per la formazione degli insegnanti di scuola primaria e secondaria di secondo grado. In collaborazione con l’Università di Padova, e la Prof.ssa Benedetta Castiglioni. Anno accademico 2013-2014

TERZA MISSIONE
Venezia, Dicembre 2017 – Resoconto finale del Progetto Europeo Eu.Wat.Her- Presentazione orale dei risultati “Fiumi minori e canali storici: nuove opportunità per un ambiente migliore”. Organizzazione e relazione.
Cogollo del Cengio (Vi), Settembre 2017 – Workshop “Sviluppo e Promozione del nostro territorio” organizzato da Associazione VivaCogollo e ANCI – invito come tutor e relatore.
Fanzolo (Tv), Giugno 2017 – Ciclo di conferenze dell’Associazione degli Architetti della Castellana – Conferenza “Andrea Palladio, Paolo Veronese e la committenza veneziana: la territorializzazione dell’entroterra”. Relazione su invito.
Casale sul Sile (Tv), Marzo 2017 – Workshop con la comunità rivierasca del fiume Sile per il progetto Eu.Wat.Her – Presentazione orale e distribuzione questionari. Organizzazione e relazione.
Mirano (Ve), Marzo 2017 – Progetto Muson in cammino- Presentazione orale “Passeggiate fluviali e senso del luogo: esotismo del quotidiano”. Relazione su invito.
Pontelongo (Pd), Febbraio 2017 – Workshop con la comunità rivierasca del fiume Bacchiglione per il progetto Eu.Wat.Her – Presentazione orale e distribuzione questionari. Organizzazione e relazione.
Castelfranco Veneto (Tv), Gennaio 2017 – Conferenza all’interno del progetto didattico Un altro fiume è possibile -  Una rete di scuole per il proprio territorio - Presentazione orale “Paesaggi d’acqua come patrimonio diffuso: il caso dell’entroterra di Venezia”. Relazione su invito.
Battaglia Terme, (Pd) Novembre 2016 - Workshop con la comunità rivierasca dei canali Battaglia, Bisato e Vigenzone per il progetto Eu.Wat.Her – Presentazione orale e distribuzione questionari. Organizzazione e relazione.
Quarto d’Altino (Ve), Maggio 2016 – Presentazione pubblica per Verso il contratto di fiume per il Sile - Presentazione orale “Strumenti digitali per la catalogazione e diffusione del patrimonio culturale lungo i piccoli fiumi del Veneto: il caso del Sile”. Relazione su invito.
Venezia, Aprile 2016 – Introduzione e presentazione ai portatori di interesse e alle comunità del progetto Eu.Wat.Her – Relazione e moderatore “Tra turismo e tempo libero: i fiumi come corridoi ricreativi. Il progetto Eu.Wat.Her”.
Camposampiero (Pd), Aprile 2015 – Ciclo conferenze organizzato dall’Associazione Paesaggi di risorgive - Presentazione orale “Il mulino: da elemento proto-industriale ad iconografia consolidate”. Relazione su invito. Organizzazione e relazione.

COLLABORAZIONI

Gennaio 2013 – Giugno 2016
Progetto “Exploring Canals: Venice’s Waterways”
Nel 2013 è stato realizzato un progetto su quattro fiumi e canali pilota dall'Università Ca 'Foscari, in stretta collaborazione con il Centro Internazionale Civiltà dell'Acqua, per sensibilizzare sia a livello locale le comunità che le autorità regionali verso lo stato di abbandono e rovina del patrimonio relativo ai Paesaggi d’acqua. Il progetto mirava a stimolare nuovi approcci per la valorizzazione e la consapevolezza nei confronti del paesaggio, dell’ambiente e del patrimonio attraverso una serie di applicazioni digitali all’interno del quadro delle Politiche europee.
Nel progetto sono state svolte attività di ricerca, mappatura, progettazione e scrittura di quattro Applicazioni sul fiume Tagliamento, Bacchiglione, Delta del Po e dei Canali dei colli Euganei.

Settembre 2009 – Luglio 2013
Collaboratore alla didattica per la Fondazione dei Musei Civici di Venezia
Collabora a diversi progetti come mediatore culturale e a progetti rivolti alle scuole secondarie e agli studenti dei primi anni dell’Università con l’intento di approfondire il Novecento all’interno della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro. Inoltre da aprile 2012 a luglio 2012 lavora come responsabile per la formazione dell’attività didattica presso la fondazione dei Civici Musei Veneziani alla mostra temporanea del Museo Correr dal titolo: “Gustav Klimt: nel segno di Hoffman e della Secessione”

Luglio 2010 – Dicembre 2010
Collaboratore, sviluppatore di progetti e ricerca, consulente all’interno del Partenariato Terre del Brenta 
Da luglio a dicembre 2010 collabora con il partenariato di Terre del Brenta, cui fanno parte i comuni di Bassano del Grappa, Cartigliano, Nove, Pozzoleone e Tezze sul Brenta, per l’analisi e alla stesura del Pia-R per il Veneto 2007-2013 relativo all’asse 3 per il miglioramento della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia. Si occupa del coordinamento dei tavoli di lavoro e della stesura del piano finale prestando particolarmente attenzione agli aspetti collegati al miglioramento della qualità della vita legati ai caratteri paesaggistici e storico culturali del territorio attraversato dall’asta fluviale del fiume Brenta, studiandone le criticità e le debolezze più rilevanti. Il piano proposto si basa su nuove modalità di approccio al territorio, che mettano in luce i punti di forza e le opportunità che esso offre, cercando, quindi, di valorizzare e promuovere un nuovo modello di sostenibilità ambientale. Il piano viene approvato e finanziato nel marzo del 2011 dalla Regione Veneto.


Gennaio 2010 – Giugno 2010
Collaboratore, sviluppatore di progetti e ricerca, consulente all’interno del Progetto INTERREG Drava- Piave 
Da gennaio a giugno del 2010 collabora con il Centro Civiltà dell’Acqua al progetto Interreg “Drava-Piave”. La prima fase è consistita nell’individuazione di circa 200 siti di interesse storico artistico, etnografico, naturale e di architetture industriale e contemporanee lungo il bacino idrografico del fiume Piave nelle Province di Treviso e Belluno. Dopo aver selezionato i luoghi seguendo un criterio di territorialità, ma soprattutto tenendo conto del legame che questi hanno con l’acqua, i siti sono stati censiti attraverso schede specifiche per evidenziarne particolarità, la fruibilità, l’importanza e la salvaguardia. Il progetto Interreg prevede che tale schedatura diventi, in un secondo momento, la base per ricavare una guida del turismo eco-sostenibile lungo il bacino idrografico del fiume Piave, valorizzando l’aspetto culturale ed antropologico che questa “via d’acqua” ha per i territori che attraversa.

Settembre 2006 – Giugno 2012
Guida nel progetto didattico Docent presso Peggy Guggenheim Collection a Venezia
Dall’ottobre 2006, collabora con il Guggeheim Museum di Venezia ad un progetto di didattica indirizzato alle scuole secondarie di tutto il veneto. La collaborazione prevede visite guidate all’interno del museo con modalità innovative di confronto diretto con le opere d’arte con un approccio multidisciplinare al contemporaneo.