PIAZZA Simone

Qualifica
Professore Ordinario
Telefono
041 234 9861
E-mail
simone.piazza@unive.it
SSD
STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE [L-ART/01]
Sito web
www.unive.it/persone/simone.piazza (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
Sito web struttura: https://www.unive.it/dip.fbc
Sede: Malcanton Marcorà

Dati relazione

Periodo di riferimento
28/05/2018 - 27/05/2020
Afferenza
Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
Ruolo
Professori associati
A.A.InsegnamentoCodice VotoVoto medio area
2018/2019ARTE MEDIEVALE SPFM02493.63.3
2018/2019STORIA DELL'ARTE BIZANTINA IFT02273.43.3
2018/2019STORIA DELL'ARTE BIZANTINA SP.FM02103.33.3
2018/2019STORIA DELL'ARTE PALEOCRISTIANA SP.FM02153.53.3
Anno solareTipologiaTesi RelatoreTesi Correlatore
2019Corso di laurea1
  • “Venezia e la tradizione 'bizantina' del mosaico parietale (IX-XIX secolo)”
  • Campania Felix. Études croisées pour un atlas pluri-thématique et interactif de la peinture médiévale dans l’aire bénéventano-cassinienne (VIIIe-XIIIe s.): décors muraux, contextes rupestres, codex enluminés [Ecole française de Rome, projets 2017-2021]
  • La memoria dell’oculus romano nelle cupole dei luoghi di culto cristiani (spazi architettonici e dimensione figurativa, Occidente-Oriente, IV-XIV secolo)
  • Mosaici medievali a Venezia : l'esistente e il perduto
  • PRIN 2021: Paradeigmata voluntatis
  • Piazza, Simone (2020), Mosaici d’oro nelle chiese di Venezia (IX–XIV secolo). Luci sull’ingente patrimonio perduto in CONVIVIUM, vol. VII, 1, pp. 54-79 (ISSN 2336-3452) (Articolo su rivista)
  • Piazza, Simone (2020), Zenith lighting in Christian places of worship between reality and fiction (West-East, 4th-13th centuries) in HORTUS ARTIUM MEDIEVALIUM, vol. 26, pp. 213-222 (ISSN 1330-7274) (Articolo su rivista)
  • Piazza Simone (2019), Gaetano CURZI, Maria Antonella MADONNA, Stefania PAONE e Maria Cristina ROSSI (a cura di) Conversano nel medioevo. Storia, arte e cultura del territorio tra IX e XIV secolo, Campisano Editore, Roma, 2018 (Collana: Saggi di Storia dell’Arte, 56), pp. 332, ill. in B/N e colore in HORTUS ARTIUM MEDIEVALIUM, vol. 25,1, pp. 243-245 (ISSN 1330-7274) (Recensione in rivista)
  • Piazza, Simone (2019), Quando la parete è concava : decorare absidi e cupole in età medievale (IV-XIII secolo) , Pintado en la pared. El muro como soporte visual en la Edad Media, Madrid, Ediciones Complutense, vol. 27 ("Serie Investigación"), pp. 265-286 (ISBN 978-84-669-3606-4) (Articolo su libro)
  • PIAZZA S (2018), Allo zenit della cupola. L'eredità dell'oculus nell'arte cristiana fra Medio Evo latino e Bisanzio in MEDIOEVO MEDITERRANEO, ITA, Campisano Editore (ISBN 978-88-85795-05-1) (Monografia o trattato scientifico)
  • Simone Piazza (2018), Vecchie e nuove ipotesi sul primitivo mosaico della cupola della Cappella Palatina d’Aquisgrana in ETUDES DE LETTRES, vol. 307, pp. 167-182 (ISSN 0014-2026) (Articolo su rivista)
Membro del comitato editoriale della rivista "Venezia Arti" (ISSN:0394-4298)
Membro del comitato editoriale della rivista "Eikón/Imago" (ISSN: 2254-8718)
- A seguito della presa di servizio a Ca' Foscari (28.05.2018) e dell'assegnazione del Fondo di Primo Insediamento da parte dall'Ateneo, ho inaugurato un nuovo percorso di studio, teso a contribuire alla conoscenza e alla valorizzazione dell'arte medievale veneziana: partendo da esperienze maturate in contesti affini, anche se distanti geograficamente, ho rivolto l'attenzione alla produzione dei mosaici parietali a fondo oro, riferibili, direttamente o indirettamente all'orbita culturale bizantina. Piuttosto che limitarmi ad una rilettura dei celebri casi di San Marco, Torcello e Murano, ho preferito avviare ricerche sul patrimonio perduto: una serie cospicua di rivestimenti musivi andati distrutti (del tutto o quasi) nel corso dei secoli, ma attestati dalle fonti (cronache, antiche memorie di eruditi, reperti archeologici). Si tratta di un campo di ricerca a tutt'oggi quasi completamente inedito. L'indagine ha permesso di mettere in luce ben quindici casi di decorazione musiva a fondo oro (absidi o cupole) appartenenti a chiese della Laguna non più esistenti o rifatte in età moderna. Lo studio ha dato luogo ad un articolo in rivista ("Convivium", 7, 1 (2020), in Scopus e Classe A) e all'ideazione di un Convegno internazionale, organizzato in collaborazione con un collega di Sapienza Università di Roma, inizialmente in programma per ottobre 2020, poi posticipato ad ottobre 2022 a causa dell'emergenza Covid 19.
- Parallelamente, ho portato avanti le attività del programma di ricerca quinquennale (2017-2022), da me diretto e finanziato dall'Ecole française de Rome, dal titolo "Campania felix. Études croisées pour un atlas pluri-thématique et interactif de la peinture médiévale dans l’aire bénéventano-cassinienne (VIIIe-XIIIe siècle) : décors muraux, contextes rupestres, codex enluminés". Si tratta in questo caso di un'indagine che si avvale della collaborazione di esperti di diversi settori scientifici (topografi, archeologi, storici, chimici dei materiali, storici dell'arte esperti di pittura murale e miniatura), afferenti a svariate università ed enti di ricerca, italiani ed esteri (Sapienza Università di Roma, Université Montpellier 3, Università di Cassino, Università Suor Orsola Benincasa, Laboratorio di Diagnostica e Restauro dei Musei Vaticani), avente per oggetto il censimento e l'analisi delle testimonianze pittoriche medievali di area beneventano-cassinese. L'obiettivo prefissato è quello di produrre un atlante che consenta di visualizzare - su base cartacea e informatica - una serie di aspetti relativi al fenomeno in questione (coincidenza con gli insediamenti e la rete viaria di origine romana; l'habitat rupestre; la dipendenza da monasteri benedettini o da centri longobardi; presenza o meno di apporti bizantini; circolazione di modelli figurativi, ecc.).
- Un'altra attività di ricerca svolta nel periodo in esame, riguarda un tema al tempo stesso vasto e ben circoscritto: la memoria dell’oculus romano nelle cupole dei luoghi di culto cristiani, fenomeno che ho intercettato sia all'interno di spazi architettonici (gli esempi più eclatanti sono quelli del Pantheon, nel VII secolo convertito in chiesa di Sancta Maria ad Martyres e della dell'Anastasis di Gerusalemme, fin dall'epoca di Costantino come la Rotonda adrianea contraddistinta da un'apertura sommitale), sia nella ambito della dimensione figurativa (molteplici sono infatti i casi di medaglioni posti al centro dei rivestimenti interni delle cupole cristiane, alludenti ad un disco di luce emanante dall'empireo). Tale indagine ha prodotto una monografia scientifica e un articolo in inglese su rivista (HORTUS ARTIUM MEDIEVALIUM, 26, 2020, in Scopus e Classe A). Più di recente ho accettato la proposta, giunta dal Centre d'études médiévales dell'Université Montpellier 3, di indagare il fenomeno delle aperture sommitali presenti nelle chiese armene di XII e XIII secolo (monasteri di Horomos, Hayravank, Geghard, Saghmosavank, Tegher, Neghuts, Noravank, Astvatsankal) per offrire un contributo nell'ambito di un progetto editoriale dedicato alla civiltà armena del Medio Evo.
- Nell'ultimo mese, infine, ho accettato l'invito a far parte di un progetto PRIN 2021 (di taglio prevalentemente filosofico ma con alcune ramificazioni interdisciplinari), incentrato sul tema della volontà (titolo: "Paradeigmata Voluntatis").
Nei prossimi mesi e anni intendo proseguire ciascuno dei percorsi di ricerca sopra menzionati, investendo risorse ed energie in particolar modo sul tema n° 1, che più si confà, per ubicazione geografica, alle mie attività di studio e insegnamento all'interno di Ca' Foscari.
Il summenzionato progetto "Campania Felix" (https://www.efrome.it/it/campania) fa parte di un programma quinquennale di attività scientifiche (2017-2021) promosse e finanziate dall'Ecole française de Rome. Nei primi due anni (2017-2018) il progetto ha beneficiato del cofinanziamento del CEMM (Centre d'Etudes Médiévales de Montpellier) e del Conseil Scientifique de l'Université Paul Valéry - Montpellier 3.
- Partecipazione al 26th Annual International Scientific Symposium of the International Research Center for Late Antiquity and Middle Ages, Parenzo (Croazia), 30 maggio – 2 giugno 2019, a c. di M. Jurković (University of Zagreb), con una relazione su "Luce zenitale nei luoghi di culto cristiani tra realtà e finzione (Occidente-Oriente, IV-XIII secolo)".
- Partecipazione al Convegno Internazionale di Studi "Roma, X secolo", Roma, 31 marzo - 4 aprile 2020 (posticipato a data da destinarsi a causa dell'emergenza Covid 19), a c. di X. Barral I Altet e M. Gianandrea (Sapienza Università di Roma, Bibliotheca Hertziana, Ecole française de Rome), con una relazione dal titolo : "L’esistente e il perduto: nuove indagini per un recupero del ciclo pittorico
della Grotta del Salvatore a Vallerano (X secolo)".
- Partecipazione al XXVI Colloquio dell'AISCOM ("Associazione Italiana per lo Studio e la Conservazione del Mosaico"), Roma, 18-21 marzo 2020, con una relazione dal titolo: "Una stauroteca in paradiso: il mosaico sopra la porta del Tesoro di San Marco a Venezia (XIII sec.)".
- Partecipazione al seminario di studi sull'oreficeria medievale, organizzato dalla Prof.ssa L. Caselli presso l'Ateneo Veneto (Venezia), con una conferenza dal titolo: "Icone mariane, da Bisanzio a Venezia: acquisizioni dirette e processi imitativi" (01/10/2019).
- Partecipazione al seminario di studi "Leggere il Medioevo: autori, incontri, discussioni", organizzato dalla Prof.ssa T. Franco, Università di Verona, con una presentazione dal titolo "Allo zenit della cupola. L’eredità dell’oculus nell’arte cristiana fra Medio Evo latino e Bisanzio" (Verona, 4 aprile 2019).
- Nel periodo in esame, ho svolto attività di referee per le seguenti riviste:
° "Convivium" (Scopus; Classe A ANVUR);
° "Mélanges de l'Ecole française de Rome" (Classe A ANVUR, Scopus);
° "Cahiers de Civilisation Médiévale" (Classe A ANVUR);
° "Iconographica. Rivista di iconografia medievale e moderna" (Scopus; rivista scientifica in elenco ANVUR)
° "Mediterranean Historical Review"(Scopus; rivista scientifica in elenco ANVUR).
- Partecipazione al Convegno organizzato dai dottorandi del Dottorato in Storia delle Arti ("Text and Image A Dialogue from Antiquity to Contemporary Age", Ca' Foscari, Aula Baratto, 6-7/06/19), come chair della sezione "Reading Medieval Architecture".
- Nel corso dell'a. a. 2019/2020 a Ca' Foscari ho tenuto i seguenti corsi (per un totale di 90 ore anziché 120 perché beneficiante della riduzione della didattica per l'incarico di Delegato alla Ricerca del DFBC):

° STORIA DELL'ARTE BIZANTINA I FT0227
° STORIA DELL'ARTE BIZANTINA SP. FM0210
° STORIA DELL'ARTE PALEOCRISTIANA SP. FM0215

- Ho inoltre tenuto una lezione nell'ambito del seminario "Discorso del Metodo", presso il Dottorato di Ricerca in Storia delle Arti (Ca' Foscari), dal titolo: "L'opera d'arte medievale/bizantina (stile, iconografia, iconologia, modalità tecnico-esecutive)"(16/01/2019).
- Partecipazione al programma delle visite ministeriali della CEV (16/10/18), come componente del gruppo dei docenti intervistati in rappresentanza del DFBC.
- Delegato per l'Orientamento e Open Day presso il DFBC per l'area "storia dell'arte, arti performative, beni culturali" (02/06/2018-31/03/2019): animazione di incontri con gli studenti per orientamento incoming e outgoing; organizzazione del programma di attività del DFBC (area "storia dell'arte, arti performative, beni culturali) svoltosi nel corso dell'Open Day (14, 15, 16 marzo 2019) e partecipazione diretta con minilezioni, presentazione dei corsi e supporto al desk informativo.
- Delegato per la Ricerca presso il DFBC (da marzo 2019. Incarico rinnovato a seguito della rielezione del Direttore del Dipartimento del 23/09/2020).
- Presidente del Comitato Ricerca del DFBC (da marzo 2019. Incarico rinnovato a seguito della rielezione del Direttore del Dipartimento del 23/09/2020).
- Membro della Giunta di Dipartimento (da marzo 2019. Incarico rinnovato a seguito della rielezione del Direttore del Dipartimento del 23/09/2020).
Nell'ambito degli incarichi sopra indicati (Delegato per la Ricerca e Presidente del Comitato Ricerca) ho coordinato, in collaborazione con l'Area Ricerca di Ateneo, i membri del Comitato Ricerca e il Settore Ricerca del DFBC, numerose attività riguardanti la ricerca dipartimentale, fra le quali si possono menzionare:
- le campagne "ADIR" 2019 e 2020, per la valutazione dei prodotti di ricerca dei membri del DFBC.
- la Relazione annuale (2019) di Monitoraggio triennale della Ricerca.
- la ridefinizione delle liste delle "Riviste di Eccellenza" del DFBC.
- Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato in Storia delle arti di Ca’ Foscari (dal 2018)
- Partecipazione alla Commissione di valutazione (istituita in data 18/09/19) relativa alle manifestazioni di interesse per la posizione di docente II fascia nel SSD SECS-P/03, per chiamata diretta presso il DFBC.
- Coordinatore del progetto interdipartimentale Erasmus + ICM per l'Armenia 2019-2020, fra Ca' Foscari e l'Università di Yerevan, per scambio e mobilità studenti e docenti di vari settori disciplinari, fra le quali storia dell'arte, archeologia, letterature comparate (data accettazione incarico: 08/08/18).
- Membro di Commissioni per bandi di collaborazione alle attività di catalogazione degli archivi del DFBC (2019)
- Membro della Commissione per la selezione dei tutors di supporto alla didattica (settembre 2019)
- Fra i coordinatori della Convenzione fra Ca' Foscari e l'Université de Tours per il Doppio Diploma italo/francese di Laurea Magistrale in Storia delle Arti/Filologia e Letteratura Italiana e Etudes italiennes et Histoire de l’art.
- Presidente della commissione di concorso per un posto RtdA in Storia dell'arte medievale (L-ART/01) presso la Scuola IMT Alti Studi Lucca (primavera 2020).
- Nella sessione di luglio 2020 sono stato relatore di 1 tesi di Triennale (Conservazione e Gestione dei BB CC) e 2 tesi di magistrale ("Storia delle arti").
- Nella sessione di ottobre 2020 sono stato relatore di 3 tesi di Triennale (Conservazione e Gestione dei BB CC).