DAMIN Federico

Qualifica
Dottorando
E-mail
federico.damin@unive.it
956501@stud.unive.it
Sito web
www.unive.it/persone/federico.damin (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Economia
Sito web struttura: https://www.unive.it/dip.economia
Sede: San Giobbe

Esperienze lavorative

01/09/2019 - alla data attuale

Dottorando presso l'Università Ca' Foscari di Venezia in "Diritto, Mercato e Persona", XXXV Ciclo

13/04/2017 - 11/07/2019

Praticante avvocato

Studio Legale Bianchini Busetto Munari Coli (diritto amministrativo e diritto civile)

04/2016 – 07/2016

Tirocinio presso il Parlamento Europeo - Commissione Affari Economici e Monetari (On. R. Gualtieri)

Istruzione e formazione

25/09/2019 

Superamento, presso il distretto di Corte di Appello di Venezia, nel corso della sessione 2018, dell'esame di abilitazione all'esercizio della professione forense

09/2011 - 15/03/2017

Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza – LMG/01

Votazione: 110 e lode

Università degli Studi di Trento

Tesi di laurea in diritto amministrativo “I fondi sovrani di investimento: profili giuridici nel contesto globale

08/02/2016 – 30/06/2016

Programma Erasmus +

Universiteit Antwerpen, Antwerpen (Belgio)

International and European Legal Studies Programme, 72% cum laude

04/09/2015 – 10/01/2016

Accordo Bilaterale in Cina

Shanghai International Studies University, Shanghai

09/2006 – 07/2011

Diploma di liceo classico

Competenze

Linguistiche: Italiano (madrelingua), Inglese (C1 CEFR - fluente)

Informatiche: OS Windows, OS Linux

Pubblicazioni

- “L’A.T.I. Sovrabbondante ed il suo collocamento nel sistema ell’affidamento dei contratti pubblici” in “I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici” n. 3/2018, Pp. 71-78;

- “L’esclusione per gravi illeciti professionali al vaglio dei giudici comunitari” in “I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici” n. 4/2018, Pp. 55-62;

- “Le clausole sociali ex art. 50 d.lgs. n. 50/2016. L'ambito di applicazione tra la tutela dei lavoratori e la libertà d'iniziativa economica” in “I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici” n. 1/2019, Pp. 89-95;

- "Il contrasto giurisprudenziale sull'automaticità dell'esclusione del concorrente per la mancata indicazione separata dei costi dalla manodopera e degli oneri della sicurezza. L'adesione alla tesi formalistica da parte dell'Adunanza Plenaria" in "I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici" n. 2/2019

-"L'orientamento della giurisprudenza comunitaria sulle conseguenze per la mancata indicazione separata dei costi della manodopera prevista dalla normativa nazionale" in "I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici" n. 3/2019

- "I limiti al ricorso del supappalto e l'interpretazione dei principi di proporzionalità e del favor participationis della Corte di Giustizia dell'Unione Europea"  in "I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici" n. 1/2020

- "L'interesse strumentale e l'affidamento in house: la mera chance è sufficiente a radicare l'interesse a ricorrere" in "I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici" n. 2/2020

- "Le limitazioni del ricorso alle centrali di committenza da parte dei c.d. piccoli comuni"  in "I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici" n. 3/2020

- "La sovrapposizione di funzioni di Responsabile unico del procedimento e commissario di gara tra imparzialità e oggettività del giudizio. I diversi orientamenti giurisprudenziali" in "I contratti dello Stato e degli Enti Pubblici" n. 4/2020