D'URSO Vincenza

Qualifica
Professoressa Associata
Telefono
041 234 9520 / 041 243 9565
E-mail
vdurso@unive.it
SSD
LINGUE E LETTERATURE DEL GIAPPONE E DELLA COREA [L-OR/22]
Sito web
www.unive.it/persone/vdurso (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsaam
Sede: Palazzo Vendramin

Dati relazione

Periodo di riferimento
01/08/2017 - 31/07/2020
Afferenza
Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea
Ruolo
Professore associato
A.A.InsegnamentoCodice VotoVoto medio area
2016/2017LETTERATURA COREANA 2LT010J2.23.2
2016/2017LETTERATURA COREANA 3LT009J2.33.2
2016/2017LINGUA COREANA 3 MOD. 2LT005J2.23.2
2016/2017STORIA DELLA LINGUA COREANA 1LT008J2.53.2
2016/2017STORIA DELLA LINGUA COREANA 2LT25502.13.2
2018/2019LETTERATURA COREANA 2LT010J2.33.2
2018/2019LETTERATURA COREANA 3LT009J
2018/2019STORIA DELLA LINGUA COREANA 1LT008J2.63.2
2018/2019STORIA DELLA LINGUA COREANA 2LT25502.53.2
Anno solareTipologiaTesi RelatoreTesi Correlatore
2017Corso di laurea14
2017Corso di laurea magistrale1
2018Corso di laurea29
2018Corso di laurea magistrale1
2019Corso di laurea14
2019Corso di laurea magistrale1
  • Antologia della poesia femminile coreana moderna e contemporanea
  • Diario di viaggio di una cortigiana coreana del XIX secolo
  • La lingua coreana contemporanea
  • Storia della lingua coreana
  • D'Urso Vincenza (2020), Moon Chung-hee Poesie scelte 1973-2012 , Roma, tab edizioni, pp. 1-148 (ISBN 978-88-9295-053-5) (Traduzione di Libro)
  • D'Urso Vincenza (2018), Hangeul Voices of Diversity , Seongnam-si Gyeonggi-do, AKS Press, Academy of Korean Studies, pp. 1-224 (ISBN 9791158664381) (Pubblicazione di fonti inedite)
  • D'Urso, Vincenza (2017), Un intellettuale solitario alla ricerca della propria dimensione: Ch’ae Mansik (1902-1950) in D'Urso Vincenza, Una vita ready-made e altri racconti, Roma, Asiasphere Libri, pp. 7-40 (ISBN 978-88-6564-231-3) (Articolo su libro)
Referente per la poesia coreana, 'Semicerchio: rivista di poesia comparata (Semicerchio, Review of Comparative Poetry)', diretta dal Prof. Francesco Stella, Università di Siena.
dal 01-01-2005 a oggi

Componente (per la Corea) del Comitato Scientifico ASIASPHERE, Collana di narrativa dell’Asia orientale e del Sudest asiatico, diretta da Gianluca Coci ed edita da Atmosphere Libri, Roma.
dal 01-01-2013 a oggi

Componente del comitato editoriale – Annali di Ca’ Foscari, Serie Orientale, per la Corea.
dal 01-01-2013 a oggi

Componente (per la Corea) del Comitato Scientifico ASIASPHERE files, Collana di saggistica letteraria dell’Asia orientale e del Sudest asiatico, diretta da Gianluca Coci e Stefania Stafutti ed edita da
Atmosphere Libri, Roma.
dal 01-01-2016 a oggi
Nel triennio di riferimento della presente relazione triennale, pur essendo stata limitata da precarie condizioni di salute, la mia ricerca ha continuato a svilupparsi lungo gli stessi tre filoni citati nel precedente periodo 2014-2017. Si tratta di ambiti essenziali anche per le mie attività didattiche:
1) Primo ambito di ricerca: poesia coreana contemporanea
Circa il punto 1) ho continuato, nell'ambito della collaborazione con lo Arts Council Korea (ARKO 2012/2017) a lavorare sul testo antologico contenente i contributi poetici dei vari autori e delle varie autrici che si sono succeduti a Ca' Foscari nell'ambito del progetto Writers In Residence, a coronamento del quinquennale periodo di collaborazione tra l'ateneo veneziano e l'Arts Council Korea. La pubblicazione ben si inserisce tra i materiali del corso da me tenuto, di Letteratura coreana 2, dedicato alla poesia moderna e contemporanea. Autori/autrici coreani contemporanei compresi nell’antologia sono Moon Chung-hee, Cho Young-mee, Lee Eun Kyu, Kim Kwang-Kyu e Kim Seung Hee. In questa stessa direzione sono in corso di preparazione a) una seconda raccolta antologica, sulla poesia femminile moderna e contemporanea che racconta attraverso i testi la nascita e lo sviluppo della poesia femminile in Corea nel secolo XX; e b) una prima selezione antologica dei voll. 1-15 della grande opera Maninbo (Diecimila vite, in 30 voll.) del poeta Ko Un, per l’editore Bompiani. La selezione (e relativa traduzione dei testi del Maninbo) e’ in corso di completamento. Anche questi due testi in preparazione sono importanti per il mio corso di Letteratura coreana 2.
2) Secondo ambito di ricerca: storia della lingua coreana
Il secondo filone di ricerca, dedicato alla storia della lingua coreana, con particolare riferimento alla storia ed evoluzione della scrittura, ha continuato a concentrarsi sull'evoluzione e la diffusione dell'alfabeto dalla sua nascita, nel XV secolo, alla fine del XIX secolo. Dopo la pubblicazione del volume curato dalla Academy of Korean Studies, in lingua inglese (Hangeul, Voices of Diversity, ed. Jangseogak Archives of the Academy of Korean Studies, AKS Press, Seoul: Dec. 2018, pp. 224, ISBN: 979-11-5866-438-1), in cui ho tradotto fonti primarie di varie tipologie (stralci di testi filosofici, testi di indottrinamento femminile, testi poetici, resoconti di viaggio, epistolari, sijo e kasa) - molte delle quali introdotte per la prima volta a un pubblico di studiosi fuori dalla Corea – ho deciso di concentrare la mia ricerca sugli epistolari in alfabeto, che rappresentano una risorsa eccezionale di saperi per la ricerca in ambito linguistico-culturale, linguistico-storico, letterario e artistico. Nel 2017 ho presentato presso la prestigiosa Academy of Korean Studies (Seongnam), un progetto di ricerca intitolato “The Place and Role of Ŏngan (Commoners' epistolaries) in the Regional and Diachronical Dissemination of Han’gŭl in Chosŏn Korea”. Il progetto era stato approvato, ma per motivi di salute sono stata purtroppo costretta a rinunciare. Nonostante cio’ ho continuato la ricerca in questa direzione e nella primavera del 2021 ho presentato insieme a un collega coreano (sempre alla AKS) un progetto di ricerca per la traduzione accademica (in lingua inglese) di un epistolario di una famiglia della nobilta’ rurale della Corea del XVII secolo (The Hyŏnp’ung Kwak Family Epistolary - progetto triennale approvato dalla Academy of Korean Studies e attualmente gestito dalla Fondazione Ca’ Foscari). In un prossimo futuro ho poi intenzione di presentare un progetto di ricerca sull’epistolarita’ come ‘Cultural Universal’ tra Est e Ovest, e a tal proposito ho organizzato una serie di Ca’ Foscari Korean Studies Lecture Series sul tema delle Ŏngan (Commoners' epistolaries), e sto approntando un progetto per l’organizzazione di una prima conferenza nazionale sul tema dell’epistolarita’ presso l’Accademia Ambrosiana di Milano, di cui sono Assistente Accademica per la Corea. L’intenzione e’ di costruire un team di studiosi tra Oriente e Occidente, che possano lavorare insieme con approccio comparativo al tema comune delle ‘epistole’. A questo proposito e’ in corso di perfezionamento anche una collaborazione con il National Hangul Museum di Seoul, che possiede una ricca e interessante collezione di fonti epistolari in alfabeto, oltre naturalmente alla collaborazione gia’ esistente con il Jangseogak Archives e lo Ŏmun Saenghwal Yŏn’guso della Academy of Korean Studies.
Sempre sul tema ‘storia della lingua coreana’ sto continuando nella stesura di un testo in italiano che presenti la storia della diffusione dell'alfabeto raccontata attraverso le fonti primarie. La conclusione di questo testo era prevista per la fine del 2019, ma la consegna e’ slittata a causa del mio lungo periodo di malattia.
In un filone piu’ prettamente linguistico si inserisce invece un mio articolo dedicato all’analisi della semantizzazione del concetto di ‘legge’ in coreano: D'URSO V. (2020).“La semantizzazione della nozione di 'legge' dal mondo della religione a quello individuale (The resemanticization of the notion ‘pŏp’ 법 法 from the world of religion to the individual world)”, Atti del Convegno dedicato alla semantizzazione della nozione di ‘legge’ tra Occidente e Oriente (Proceedings from the Conference on the ‘Semanticization of the notion of ‘Law’ between West and East) (ed. E. Banfi), in Άλεξάνδρεια/Alessandria. Rivista di Glottologia, vol. 14, Edizioni Dell’Orso, Torino: 2020 (in stampa) (in italiano).
Segnalo inoltre brevemente un mio futuro impegno nella stesura di due capitoli di libro in una Grammatica descrittiva della lingua coreana, lavoro a piu’ mani progettato insieme ad altri colleghi coreanisti. In Italia non esiste ancora un testo del genere, di cui si avverte tuttavia grande necessita’.
3) Terzo ambito di ricerca
Il terzo filone - contributi culturali di donne nella Corea di epoca premoderna, con particolare attenzione al ruolo svolto dalle kisaeng - ha visto la stesura e successiva revisione di un lungo articolo sulla vita e le opere della poetessa-pittrice Chukhyang (metà XIX sec.), ricostruite attraverso i resoconti che di lei hanno lasciato alcuni protagonisti maschili suoi contemporanei, tra cui il grande calligrafo Sin Wi e il filosofo Kim Chŏnghŭi, con successiva pubblicazione come di seguito indicato: D'URSO V. (2020). “Chukhyang – ‘Bamboo Fragrance’ – kisaeng Poet and Painter of 19th Century Chosŏn Korea”, in Asiatica Ambrosiana 10-11, Veneranda Biblioteca Ambrosiana - Centro Ambrosiano (Milano): 2020 (in stampa) (in inglese).
In questo ambito e’ anche in corso di revisione la mia pubblicazione Canti dal Padiglione azzurro (Caramanica Editore, 2005), selezione antologica di sijo e hansi di kisaeng di epoca Chosŏn. In seguito alla scoperta, dopo il 2005, di nuove fonti, si e’ reso necessario non solo l’aggiornamento dei testi contenuti nella mia antologia, ma anche una revisione delle traduzioni stesse.
Durante la pausa imposta dal Covid-19 ho anche ripreso a lavorare a un precedente progetto lasciato in sospeso, e collegato alla mia partecipazione al simposio internazionale - Year Five AKS Sinographic Cosmopolis “James Scarth Gale and his Unpublished Literary Works and Translations”, organizzato dal Dept. of Asian Studies della University of British Columbia, Canada. Il progetto consiste nella traduzione annotata e commentata, in inglese, del testo “Gale’s translation of Kŭmwŏn’s Footprints of the Wild Goose” (Hodong sŏrak ki). Il testo fa parte di un progetto di collaborazione di piu’ ampio respiro della UBC in collaborazione con la Toronto University Press.
In conclusione, i progetti in cantiere sono vari, ma si dipanano quasi tutti lungo un fil rouge che li collega: lo studio e l’uso del vernacolare nella storia della ‘literacy’ coreana e la conseguente costruzione di nuovi e molteplici spazi espressivi per le donne coreane di epoca premoderna e moderna.
Invited Senior Fellow - Academy of Korean Studies Fellowship (selezione internazionale) 2018, con un progetto di ricerca su: The Place and Role of Ŏngan (Commoners' epistolaries) in the Regional and Diachronical Dissemination of Hangul in Chosŏn Korea. Per seri motivi di salute non ho potuto purtroppo usufruire di questa importante Fellowship.

Segnalo inoltre due articoli già accettati, in corso di stampa:
1) D'URSO V. (2020). “Chukhyang – ‘Bamboo Fragrance’ – kisaeng Poet and Painter of 19th Century Chosŏn Korea”, in Asiatica Ambrosiana 10-11, Veneranda Biblioteca Ambrosiana - Centro Ambrosiano (Milano): 2020 (in corso di stampa) (in inglese)
2) D'URSO V. (2020).“La semantizzazione della nozione di 'legge' dal mondo della religione a quello individuale (The resemanticization of the notion ‘pŏp’ 법 法 from the world of religion to the individual world)”, Atti del Convegno dedicato alla semantizzazione della nozione di ‘legge’ tra Occidente e Oriente (Proceedings from the Conference on the ‘Semanticization of the notion of ‘Law’ between West and East) (ed. E. Banfi), in Άλεξάνδρεια / Alessandria. Rivista di Glottologia, vol. 14, Edizioni Dell’Orso, Torino: 2020 (in print) (in italiano)

Il sistema non mi ha permesso di inserire questi due articoli nella sezione:
"Pubblicazioni e altri prodotti scientifici in corso di stampa/accettati"
Partecipazione (su invito) alla conferenza internazionale AAS-IN-ASIA CONFERENCE 2017 ON “ASIA IN MOTION: “Beyond Border and Boundaries”, che si tiene alla Korea University, Seoul, in un panel sul tema "James Scarth Gale (1863-1937): Missionary Orientalist Scholar and Translator of Korean Literature". Altri componenti del panel sono: (Ross King (UBC, Canada), Hyangsoon Yi (Univ. Georgia, USA), Daniel Pieper (UBC, Canada), Sanghyun Lee (Pusan University, Korea). Presento un contributo su: 'Kim Kŭmwǒn and the two textual variants of her Hodongsǒrak ki.'(Fine giugno, primi luglio 2017)

Partecipazione come relatrice al convegno ‘Parola enigmatica ed enigmi’, organizzato da Accademia Ambrosiana, Veneranda Biblioteca Ambrosiana e Istituto Confucio, Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Milano. Presenta un contributo intitolato: "La nozione di 'enigma’nella diacronia del coreano."

10/11-02-2020 Partecipazione al convegno: "Cinese 法 fǎ e 'dintorni' entro lo spazio euro-asiatico, un confronto tra processi di semantizzazione della nozione di 'legge' in culture e lingue diverse tra Oriente e Occidente", Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Milano. Contribuisco con la seguente relazione: La semantizzazione della nozione di 'legge' dal mondo della religione a quello individuale. Ho concluso la stesura del contributo, inserito negli Atti del Convegno, in Ἀλεξάνδρεια / Alessandria – Rivista di Glottologia" (Edizioni dell'Orso, Alessandria), a cura del prof. Emanuele Banfi.

21/22-08-2020 Partecipazione (online) su invito al convegno internazionale "Rivitalizzazione del Buyeo National Museum e la rinascita dell''antica città di Baekje - con l'intervento della tecnologia digitale", organizzato dal Korea Development Institute, in collaborazione con il Buyeo National Museum, con il sostegno della Seokju Cultural Foundation. Il mio contributo da umanista in un team di tecnici, archeologi e architetti, s'intitola 'A Humanistic Approach to Cultural Heritage Conservation and Preservation: what Philology and Old Books are Teaching Us".
Inserisco in questo campo le attività di coordinamento scientifico da me svolte in seno alla direzione del King Sejong Institute Venezia nella seconda meta' del 2017, anno in cui terminano le operazioni del KSIV, e si riferiscono alla conclusione del corso di kayagum e di canto, e alla visita della poetessa KIm Seung Hee a Venezia nel trimestre ottobre-dicembre 2017.

30 novembre 2017 – Concerto finale dei corsi di kayagum e canto 2017
Performance conclusiva delle allieve dei corsi e dell'insegnante Park Sin Hye
7 dicembre 2017 – La poetessa sudcoreana Kim Seung Hee (Writer in-Residence, ARKO) incontra gli studenti di Ca' Foscari
Special lecture 1 - La poesia moderna tra dolore e depressione: che ruolo ha al tempo dei disastri?
Special lecture 2 - La mia scrittura poetica: un mondo di ombelichi e uova
Desidero far presente che nel triennio in questione, causa documentati problemi di salute, sono rimasta purtroppo lontana dall'insegnamento per lunghi mesi, tra il 5 ottobre 2017 e il 5 giugno del 2019. Di seguito le date delle singole determine per malattia:
5 ott - 23 dic 2017
8 gen - 6 mar 2018
14 mar - 2 mag 2018
23 ott - 21 nov 2018
4-7 feb 2019
25 mar - 5 giu 2019