TURANO Giuseppina

Qualifica Professoressa Associata
Telefono 041 234 9437
E-mail turano@unive.it
Fax 041 234 9476
Sito web www.unive.it/persone/turano (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Sito web struttura: http://www.unive.it/dslcc
Sede: Ca' Bernardo
Research team Creative arts, cultural heritage and digital humanities

Dati relazione

Periodo di riferimento 23/07/2015 - 22/07/2018
Afferenza Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Ruolo Professori associati

Attività didattica

A.A.InsegnamentoCodice Voto (max 4)Voto medio area (max 4)
2014/2015LETTERATURA ALBANESELM002A
2014/2015LETTERATURA ALBANESE 2LT003A3.63.2
2014/2015LINGUA ALBANESE - LINGUA E TRADUZIONE 1LM003A
2014/2015LINGUA ALBANESE 1LT006A3.63.2
2015/2016LETTERATURA ALBANESELM002A
2015/2016LETTERATURA ALBANESE 2LT003A3.53.2
2015/2016LINGUA ALBANESE - LINGUA E TRADUZIONE 1LM003A
2015/2016LINGUA ALBANESE 1LT006A
2016/2017LETTERATURA ALBANESELM002A
2016/2017LETTERATURA ALBANESE 2LT003A3.53.2
2016/2017LINGUA ALBANESE - LINGUA E TRADUZIONE 1LM003A
2016/2017LINGUA ALBANESE 1LT006A3.83.2

Tesi

Anno solareTipologiaTesi RelatoreTesi Correlatore
2015Corso di laurea5
2016Corso di laurea3
2016Corso di laurea magistrale1
2017Corso di laurea1
2017Corso di laurea magistrale1

Finanziamenti

  • Teoria, Sperimentazione, Applicazioni: le dipendenze a distanza nelle forme di diversità linguistica

Ricerche sviluppate e in corso

  • L'interazione caso, tempo e accordo nelle frasi congiuntive
  • La sintassi dei clitici nell'albanese
  • La sintassi delle strutture locative ed esistenziali
  • Presenza/assenza di Clitic Climbing
  • Strutture raising e pseudo-raising
  • Studi sul possesso predicativo

Pubblicazioni realizzate nel triennio

  • Turano, Giuseppina (2018), Il Messale di Gjon Buzuku: la lingua materna nella prassi liturgica albanese in KIRILO-METODIEVSKI STUDII, vol. 26, pp. 107-114 (ISSN 0205-2253) (Articolo su rivista)
  • Turano, G. (2018), La realizzazione del possesso predicativo nella lingua albanese , Matteo Mandalà dhe albanologja sot, Tirana, Fast Print, pp. 539-555 (ISBN 978-9928-271-01-3) (Articolo su libro)
  • Turano, Giuseppina (2018), Optional vs obligatory movement in Albanian (pseudo)-raising constructions , Structuring Variation in Romance Linguistics and Beyond, Amsterdam, John Benjamins, vol. 252, pp. 177-192 (ISBN 9789027201904) (Articolo su libro)
  • Krapova, Iliana; Turano, Giuseppina (2018), Types of Possessive Structures in the Balkan languages and in Arberesh , Balkan and South Slavic Enclaves in Italy: Languages, Dialects and Identities, Cambridge, Cambridge Scholars Publishing, pp. 274-295 (ISBN 978-1-5275-0816-3; 1-5275-0816-1) (Articolo su libro)
  • Turano, Giuseppina (2018), Kontributi i studiuesve gjermane per dialektologjine arbereshe , Studimet albanistike ne vendet ku flitet gjermanisht, Prishtina, ASHAK, pp. 187-193, Convegno: Studimet albanistike ne vendet ku flitet gjermanisht, 26-27 ottobre 20127 (ISBN 978-9951-615-98-3) (Articolo in Atti di convegno)
  • (a cura di) Khal, Thede; Krapova, Iliana; Turano, Giuseppina (2018), Balkan and South Slavic Enclaves in Italy. Languages, Dialects, Identities in Thede Kahl, Iliana Krapova, Giuseppina Turano, Cambridge Scholars Publishing (ISBN 1-5275-0816-1) (Curatela)
  • Giuseppina, Turano (2017), Modal particles in Albanian Subjunctive, Infinitive and Supine constructions: Presence vs absence of clitic climbing in QUADERNI DI LINGUISTICA E STUDI ORIENTALI, vol. 3, pp. 61-86 (ISSN 2421-7220) (Articolo su rivista)
  • Turano, Giuseppina (2017), “The perfumes of Albania. Evanescent Trails Suspended between East and West" , Perfume and Literature. The Persistence of the Ephemeral, Padova, Linea Edizioni, pp. 361-376 (ISBN 978-88-996442-9-1) (Articolo su libro)
  • Giuseppina, Turano (2016), “Analizë e roleve semantike dhe strukturat themelore të fjalive në gjuhën e Viber-it” , Seminari XXXV ndërkombëtar për gjuhën, letërsine dhe kulturën shqiptare, Prishtina, Prishtina, Fakulteti i Filologjise, vol. 35, pp. 235-247, Convegno: Seminari XXXV ndërkombëtar për gjuhën, letërsine dhe kulturën shqiptare, Agosto 2016 (Articolo in Atti di convegno)
  • Turano, Giuseppina (2015), L’INCROCIO FECONDO TRA LA LINGUA E IL DIALETTO NELLA SCRITTURA DI ISMAIL KADARE in LETTERATURA E DIALETTI, vol. 7, pp. 47-60 (ISSN 2035-3316) (Articolo su rivista)
  • Turano Giuseppina (2015), QUANDO CASO E ACCORDO SONO DISGIUNTI: SOGGETTI ACCUSATIVI E DATIVI NELL’ALBANESE E NEI DIALETTI ARBËRESHË in HYLLI I DRITËS, vol. 1-2, pp. 129-154 (ISSN 1816-5885) (Articolo su rivista)
  • Krapova, Iliana; Turano, Giuseppina (2015), On Clitic Climbing in the Balkan Languages from a Synchronic Perspective , L'Europa e il suo Sud-Est, Ariccia (RM), Aracne Editrice, pp. 135-153 (ISBN 978-88-548-8608-7) (Articolo su libro)
  • Turano, Giuseppina (2015), Participiali assolute nel Vangelo di S. Matteo di Vincenzo Dorsa: caso, accordo e la categoria T , Studime në nderim të Prof. Francesco Altimarit në rastin e 60-vjetorit të lindjes, Tirana, Albpaper, pp. 659-680 (ISBN 978-9928-05-186-8) (Articolo su libro)
  • Turano, G.; Bellingeri, G. (2015), Introduzione , Ca' Foscari, Venezia e i Balcani, Venezia, Edizioni Ca' Foscari, pp. 9-13 (ISBN 978-88-6969-050-1) (Breve introduzione)
  • (a cura di) Turano, G.; Bellingeri, G. (2015), Ca' Foscari, Venezia e i Balcani , Venezia, Edizioni Ca' Foscari, pp. 1-193 (ISBN 978-88-6969-050-1) (Curatela)

Partecipazione come referee di progetti di ricerca nazionali ed internazionali

Referee di progetto Futuro in Ricerca 2013

Partecipazione a comitati editoriali di riviste/collane scientifiche

Membro del Comitato scientifico dell’iniziativa editoriale Cooperativa Passport Edizioni, Firenze, 2012.

Descrizione dell'attività di ricerca svolta nel triennio e gli obiettivi futuri

L’attività scientifica svolta nel corso del triennio di riferimento si è articolata in diversi ambiti di ricerca, tutti inerenti alla sintassi della lingua albanese e dei dialetti arbëreshë.
Un primo ambito di ricerca, che comprende studi sul possesso predicativo, ha mostrato che l’albanese ha un sistema diversificato, caratterizzato dalla presenza di più modelli sintattici. Un primo modello è rappresentato da strutture contenenti il verbo Kam ‘avere’, il possessore al caso nominativo e il possessum al caso accusativo. Questa strategia copre tutti i domini funzionali del possesso predicativo: alienabile, inalienabile, temporaneo e permanente. Una seconda strategia per esprimere il possesso predicativo è rappresentata da una costruzione col verbo Jam ‘essere’ seguito dalla preposizione me ‘con’ ed il possessum al caso accusativo. In questa configurazione sintattica, il possessum funziona come un predicato nominale mentre il possessore rappresenta il soggetto della predicazione. Può essere utilizzata per esprimere limitate relazioni di possesso inalienabile. Una terza strategia include strutture col verbo Jam ‘essere’, il possessum espresso al caso nominativo ed il possessore al caso dativo ed è limitata ai soli nomi di parentela. Un’ultima strategia include il verbo Kam ‘avere’, il possessum al caso accusativo e la ripresa clitica di quest’ultimo obbligatoria. Anche questa rappresenta una peculiarità del possesso inalienabile, associato alle relazioni di parentela. Ulteriori studi sul possesso predicativo (in collaborazione con la collega Iliana Krapova) sono stati estesi alla lingua bulgara, al neogreco e ai dialetti arbëreshë.

Un secondo ambito di ricerca riguarda la sintassi delle strutture locative ed esistenziali. Queste sono formate da due costituenti: un sintagma preposizionale di tipo locativo ed un nominale al caso nominativo. In molte lingue, la differenza tra queste due strutture è data dall’ordine lineare inverso dei due costituenti, facendo pensare ad una struttura basica comune. I dati dell’albanese presentano invece un quadro piuttosto vario non riconducibile ad una unica struttura basica. È necessario distinguere, da un lato, le strutture locative che si costruiscono con l’ausiliare jam “essere” e, dall’altro, quelle esistenziali che si costruiscono con l’ausiliare kam “avere”.

Un terzo ambito di ricerca ha interessato le strutture contenenti il verbo duket ‘seem’, che, in albanese ammette al contempo strutture in cui il movimento del soggetto subordinato alla frase matrice è opzionale ed altre in cui è obbligatorio. Nel primo caso si tratta di strutture che possono avere il soggetto nella frase subordinata o possono ammettere la sua salita nella frase principale. Laddove ha luogo il movimento opzionale del soggetto, questo è determinato da un fenomeno di topicalizzazione. Nel secondo caso, invece, il movimento del soggetto subordinato alla frase principale è obbligatorio. Il movimento è analizzato come sideward movement.

Un’ulteriore linea di ricerca ha riguardato l’interazione tra la categoria del caso assegnato al soggetto di una frase e quelle dell’accordo e del tempo verbale. Chomsky (2001, 2005) assume che, dall’accordo tra il tempo di un verbo e il soggetto della frase deriverebbe anche l’assegnazione del caso nominativo al soggetto. Tale asserzione non si adatta all’albanese e ai dialetti arbëreshë che hanno strutture subordinate congiuntive il cui soggetto accorda sempre col verbo ma può realizzarsi al caso nominativo, al dativo, all’accusativo o come un sintagma preposizionale. Questi fatti provano che accordo e caso sono due fenomeni disgiunti.

Continuando una linea di ricerca intrapresa negli scorsi anni, è stato portato avanti uno studio sul fenomeno del Clitic Climbing. In particolare, in collaborazione con la collega Iliana Krapova, è stata analizzata la presenza/assenza del fenomeno del Clitic climbing in alcuni dialetti slavi (serbi e bulgari) e non slavi dei Balcani (dialetti albanesi gheghi e toschi, varietà greche parlate in Italia) mettendolo in correlazione con la perdita dell’infinito, che caratterizza le lingue balcaniche.
È stata inoltre analizzata la correlazione tra la presenza di alcune particelle modali (quelle che in albanese fanno parte della morfologia del futuro, del congiuntivo, dell’infinito e delle costruzioni supine) e la presenza/assenza di Clitic climbing nell’albanese e nei dialetti arbëreshë. I dati hanno mostrato che la possibilità/impossibilità di clitic climbing, più che alla presenza/assenza di particelle modali bloccanti, sembra dipendere dalla presenza/assenza di una categoria di tempo.

Gli obiettivi futuri consistono nel potenziare e portare a compimento i progetti ancora in corso.

Altri prodotti scientifici

Referente per i seguenti scambi Erasmus +:
Università di Prishtina (Kossovo) dal 2016
Università di Tirana (Albania) dal 2017.

Referente dell’attività MOOC- Massive Open Online Course. Titolo: "Lingue e Culture del Mediterraneo e dei Balcani: un’Introduzione", Università Ca’ Foscari Venezia, dal 2015 ad oggi.

Referente del Progetto Minor "Europa orientale: contatti oltre i confini", Università Ca’ Foscari Venezia, 2017.

Referente del Progetto Erasmus Mundus Action 2 SUNBEAM (Albania), Università di Venezia, 2016.

Socia dell’Associazione italiana di Studi del Sud-est europeo A.I.S.S.E.E. dal 2005 ad oggi.

Menzioni e premi ricevuti

Vincitrice del Finanziamento delle Attività Base di Ricerca (FFABR), ANVUR, 2017 (www.anvur.org/index.php?option=com).

Relazioni invitate presso convegni o workshops

Relazione dal titolo “Lokativet dhe ekzistencialet në gjuhën shqipe”, International Conference on Balkan Studies Mapping Balkan routes 2: literary, cultural and linguistic landscapes – European perspectives, University of Belgrade, Serbia, 26-27 October 2018 [su invito].

Relazione dal titolo “Il Messale di Gjon Buzuku: la lingua materna nella prassi liturgica albanese”, Secondo Incontro Cirillometodiano a Ca’ Foscari Lingue della preghiera cristiana: storia e contemporaneità, Venezia 30 novembre-2 dicembre 2017 [su invito].

Relazione dal titolo “Kontributi i studiuesve gjermane për dialektologjinë arbëreshe”, Conferenza Internazionale Studimet Albanistike në vendet ku flitet gjermanisht, Accademia delle Scienze e delle Arti del Kossovo, Prishtina 26-27 ottobre 2017 [su invito].

Relazione dal titolo “Analizë e disa ndërtimeve me trajtën e infinitit në të folmen toske, gege dhe arbëreshe”, Conferenza Internazionale Variacioni sintaksor në dialektet dhe të folmet e shqipes, Centro di Studi Albanologici, Tirana, 15 gennaio 2016 [su invito].

Relazione dal titolo “Analizë e roleve semantike dhe strukturat themelore të fjalive në gjuhën e Viber-it”, 35 Seminari Ndërkombëtar për Gjuhën, Letërsinë dhe Kulturën shqiptare, Università di Prishtina (Kossovo), 25 agosto 2016 [Call-for-Papers].

Relazione dal titolo “Quirky subjects in Albanian”, Workshop on Generative Syntax, Università di Firenze, 23 maggio 2016 [su invito].

Relazionje dal titolo “Përkthimi ndërgjuhësor dhe përkthimi ndërkulturor: rasti i romanit Prilli i thyer”, Konferenca Shkencore Ndërkombëtare “Shekulli i Kadaresë”, Tirana-Argirocastro, 13-14 maggio 2016 [su invito].

Relazione dal titolo “The distribution of one syntactic phenomenon (clitic climbing) in and outside Italy”, Convegno internazionale Balkan dialectology. “Balkan” enclaves in Italy, 26-28 novembre 2015.

Altre attività scientifiche

Organizzatrice (con Iliana Krapova e Thede Kahl dell’Università di Jena (Germania)) del convegno internazionale “Balkan dialectology. “Balkan” Enclaves in Italy”, Università di Venezia, 26-28 novembre 2015.

Reviewer per QULSO, The Linguistic Review, Acta Linguistica Hungarica, University of Wisconsin Press, De Gruyter Mouton, MIUR (Progetti FIRB).

Altre attività didattiche

Attività didattica nell'ambito del MOOC- Massive Open Online Course. Titolo: "Lingue e Culture del Mediterraneo e dei Balcani: un’Introduzione", Università Ca’ Foscari Venezia, dal 2015 ad oggi.

Attività didattica nell'ambito del Minor "Europa orientale: contatti oltre i confini", Università Ca’ Foscari Venezia, 2017.

Incarichi accademici e attività organizzative

Presidente del Collegio Didattico del Corso di Laurea in Lingue, Civiltà e Scienze del Linguaggio, dal 12/10/2017.

Componente di Collegi didattici, Comitati e Commissioni di Dipartimento, Commissioni di Ateneo

Componente del Collegio Didattico del Corso di Laurea in Lingue, Civiltà e Scienze del Linguaggio, dal 2012 al 2017.

Componente del Collegio dei Docenti della Scuola di Dottorato in Lingue, Culture e Società Moderne e Scienze del linguaggio, dal 2014 ad oggi.

Componente del Gruppo AQ dal 12/10/2017.

Componente del Comitato di indirizzo del CdS in Lingue Civiltà e Scienze del Linguaggio dal 2017.

Attività e incarichi esterni

Docente al Master i Gjuhës shqipe, Facoltà di Filologia, Università di Prishtina (Kossovo), 2015-2016.

Docente al Master i Gjuhës shqipe, Facoltà di Filologia, Università di Prishtina (Kossovo), 2016-2017.

Docente al Master i Gjuhës shqipe, Facoltà di Filologia, Università di Prishtina (Kossovo), 2017-2018.

Altre informazioni

Partecipazione al progetto PRIN "Teoria, Sperimentazione, Applicazioni: le dipendenze a distanza nelle forme di diversità linguistica", MIUR (coordinatore prof.ssa Adriana Belletti), 08/03/2014-08/03/2017.

Membro della Commissione del Dottorato di Ricerca in “Lingue e Culture comparate”, XXIX Ciclo, Università di Firenze, 13/10/2017.

Presidente della Commissione per la selezione di un esperto linguistico di lingua albanese, Università di Venezia, dal 2012 ad oggi.

Componente della commissione di selezione di contratto per i moduli di Letteratura romena e Lingua romena, Università di Venezia (Bando del 15/01/2019).

Presidente della Commissione giudicatrice per l’assegnazione del Premio di Laurea in Memoria di Nereo Mario SERDOZ, autorizzato con Decreto del Direttore n. 316/2018 Prot. n. 0017555 del 23/03/2018.

Presidente della Commissione per la Selezione pubblica di Visiting Scholar Fellowship (Bando n. 74 del 31/01/2018).