TURANO Giuseppina

Qualifica
Professoressa Associata
Telefono
041 234 9437
E-mail
turano@unive.it
Fax
041 234 9476
SSD
LINGUA E LETTERATURA ALBANESE [L-LIN/18]
Sito web
www.unive.it/persone/turano (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Sito web struttura: https://www.unive.it/dslcc
Sede: Ca' Bernardo
Research Institute
Research Institute for Digital and Cultural Heritage

Dati relazione

Periodo di riferimento
01/01/2018 - 31/12/2020
Afferenza
Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Ruolo
Professori Associati
A.A.InsegnamentoCodice VotoVoto medio area
2017/2018L'AREA BALCANICA FRA PASSATO E PRESENTENL002C
2017/2018LETTERATURA ALBANESELM002A
2017/2018LETTERATURA ALBANESE 2LT003A3.53.2
2017/2018LINGUA ALBANESE - LINGUA E TRADUZIONE 1LM003A
2017/2018LINGUA ALBANESE 1LT006A43.2
2018/2019L'AREA BALCANICA FRA PASSATO E PRESENTENL002C
2018/2019LETTERATURA ALBANESELM002A
2018/2019LETTERATURA ALBANESE 2LT003A3.63.2
2018/2019LINGUA ALBANESE - LINGUA E TRADUZIONE 1LM003A
2018/2019LINGUA ALBANESE 1LT006A3.73.2
2019/2020LETTERATURA ALBANESELM002A
2019/2020LETTERATURA ALBANESE 2LT003A9.88.1
2019/2020LINGUA ALBANESE - LINGUA E TRADUZIONE 1LM003A
2019/2020LINGUA ALBANESE 1LT006A8.88.1
Anno solareTipologiaTesi RelatoreTesi Correlatore
2018Corso di laurea1
2019Corso di laurea1
2019Corso di laurea magistrale11
  • L'interazione caso, tempo e accordo nelle frasi congiuntive
  • La sintassi dei clitici nell'albanese
  • La sintassi delle strutture locative ed esistenziali
  • Presenza/assenza di Clitic Climbing
  • Strutture raising e pseudo-raising
  • Studi sul possesso predicativo
  • Turano Giuseppina (2020), Disa shembuj kontakti gjuhësor italo-shqiptar në fushën e morfosintaksës , Çështje të kontakteve gjuhësore e letrare italo-shqiptare, Tirana, ASA, IGjL, pp. 59-78, Convegno: Çështje të kontakteve gjuhësore e letrare italo-shqiptare, 22-11-2019 (Articolo in Atti di convegno)
  • Turano Giuseppina (2020), Kontributi i studiuesve italianë për morfosintaksën e gjiuhës shqipe , Studimet albanistike në Itali, Pristina, ASHAK, pp. 349-364, Convegno: Studimet albanistike në Itali, 22-23 ottobre 2019 (ISBN 978-9951-26-020-6) (Articolo in Atti di convegno)
  • Turano Giuseppina (2019), PËRKTHIMI NDËRGJUHËSOR DHE AI NDËRKULTUROR. PROBLEMI I MARRËDHËNIES ME ALTERITETIN: RASTI I ROMANIT PRILLI I THYER I ISMAIL KADARESË in SHÊJZAT, vol. 1-2, pp. 170-182 (ISSN 2517-9624) (Articolo su rivista)
  • Flora Koleci; Turano Giuseppina (2019), Analizë e disa ndërtimeve me trajtën e infinitit në të folmen toske, gege dhe arbëreshe , Balkanistics. Altaiistics. General Linguistics: In Memory of Albina Girfanova (1957-2018), Saint-Petersburg, Nestor-Istoriya, pp. 197-220 (ISBN 978-5-4469-1670-2) (Articolo su libro)
  • Turano Giuseppina (2019), Locativi, esistenziali e possessivi nella lingua albanese , Aspetti e momenti dell'albanologia contemporanea, Tirana, Naimi, pp. 391-420 (ISBN 978-9928-234-33-9) (Articolo su libro)
  • Turano Giuseppina (2018), Il Messale di Gjon Buzuku: la lingua materna nella prassi liturgica albanese in KIRILO-METODIEVSKI STUDII, vol. 26, pp. 107-114 (ISSN 0205-2253) (Articolo su rivista)
  • turano G. (2018), La realizzazione del possesso predicativo nella lingua albanese , Matteo Mandalà dhe albanologja sot, Tirana, Fast Print, pp. 539-555 (ISBN 978-9928-271-01-3) (Articolo su libro)
  • turano giuseppina (2018), Optional vs obligatory movement in Albanian (pseudo)-raising constructions , Structuring Variation in Romance Linguistics and Beyond, Amsterdam, John Benjamins, vol. 252, pp. 177-192 (ISBN 9789027201904) (Articolo su libro)
  • Iliana Krapova; Giuseppina Turano (2018), Types of Possessive Structures in the Balkan languages and in Arberesh , Balkan and South Slavic Enclaves in Italy: Languages, Dialects and Identities, Cambridge, Cambridge Scholars Publishing, pp. 274-295 (ISBN 978-1-5275-0816-3; 1-5275-0816-1) (Articolo su libro)
  • turano giuseppina (2018), Kontributi i studiuesve gjermane per dialektologjine arbereshe , Studimet albanistike ne vendet ku flitet gjermanisht, Prishtina, ASHAK, pp. 187-193, Convegno: Studimet albanistike ne vendet ku flitet gjermanisht, 26-27 ottobre 20127 (ISBN 978-9951-615-98-3) (Articolo in Atti di convegno)
Relatrice tesi di laurea triennale 5: (Barreti 24/04/2020, Durollari 27/07/2020, Pizzano 27/07/2020, Aljai 26/10/2020, Rrakaqi 26/10/2020.

Correlatrice tesi di laurea magistrale 1: Denisa Muhameti (17/03/2020)
Co-direttrice della rivista Balcani et Slavia – Studi linguistici, Edizioni Ca’ Foscari, Venezia.
Comitato redazionale della rivista Shejzat, Centro di Studi albanesi, Scutari (Albania).
Comitato redazionale della rivista Albanian Studies, Accademia degli Studi Albanesi, Tirana.
Comitato redazionale della rivista Res Albanicae, Rubbettino.
Comitato scientifico della rivista Portolano Adriatico, La Bibliotecaj.
L’attività scientifica si articola in diversi ambiti di ricerca, tutti inerenti alla sintassi della lingua albanese e dei dialetti italo-albanesi.
Un primo ambito di ricerca comprende uno studio sulle strutture sintattiche contenenti i cosiddetti quirky subjects, ovvero soggetti che, anziché avere il caso nominativo, compaiono col caso dativo. Manifestano le seguenti caratteristiche: a) hanno un soggetto logico al caso dativo che appare in posizione iniziale di frase e mostra tutte le proprietà tipiche dei soggetti di frase; b) hanno un oggetto diretto al caso nominativo che accorda col verbo ed appare in posizione post-verbale; c) mostrano restrizioni nell’accordo verbale: l’oggetto nominativo e il verbo devono essere alla terza persona singolare o plurale; d) le strutture hanno una forma verbale non-attiva.
Un secondo ambito di ricerca comprende studi sul possesso predicativo. L’albanese ha un sistema diversificato, caratterizzato dalla presenza di più modelli sintattici. Un primo modello è rappresentato da strutture contenenti il verbo kam ‘avere’, il possessore al caso nominativo e il possessum al caso accusativo. Questa strategia copre tutti i domini funzionali del possesso predicativo: alienabile, inalienabile, temporaneo e permanente. Una seconda strategia per esprimere il possesso predicativo è rappresentata da una costruzione col verbo jam ‘essere’ seguito dalla preposizione me ‘con’ ed il possessum al caso accusativo. In questa configurazione sintattica, il possessum funziona come un predicato nominale mentre il possessore rappresenta il soggetto della predicazione. Può essere utilizzata per esprimere limitate relazioni di possesso inalienabile. Una terza strategia include strutture col verbo jam ‘essere’, il possessum espresso al caso nominativo ed il possessore al caso dativo ed è limitata ai soli nomi di parentela. Un’ultima strategia include il verbo kam ‘avere’, il possessum al caso accusativo e la ripresa clitica di quest’ultimo obbligatoria. Anche questa rappresenta una peculiarità del possesso inalienabile, associato alle relazioni di parentela. Ulteriori studi sul possesso predicativo sono stati estesi ai dialetti italo-albanesi.
Un terzo ambito di ricerca riguarda la sintassi delle strutture locative ed esistenziali. Queste sono formate da due costituenti: un sintagma preposizionale di tipo locativo ed un nominale al caso nominativo. In molte lingue, la differenza tra queste due strutture è data dall’ordine lineare inverso dei due costituenti, facendo pensare ad una struttura basica comune. I dati dell’albanese presentano invece un quadro piuttosto vario non riconducibile ad un’unica struttura basica. È necessario distinguere, da un lato, le strutture locative che si costruiscono con l’ausiliare jam “essere” e, dall’altro, quelle esistenziali che si costruiscono con l’ausiliare kam “avere”.
Un ulteriore ambito di ricerca interessa le strutture contenenti il verbo duket ‘seem’, che, in albanese ammette al contempo strutture in cui il movimento del soggetto subordinato alla frase matrice è opzionale ed altre in cui è obbligatorio. Nel primo caso si tratta di strutture che possono avere il soggetto nella frase subordinata o possono ammettere la sua salita nella frase principale. Laddove ha luogo il movimento opzionale del soggetto, questo è determinato da un fenomeno di topicalizzazione. Nel secondo caso, invece, il movimento del soggetto subordinato alla frase principale è obbligatorio. Il movimento è analizzato come sideward movement.
• “Analizë dhe riklasifikim i disa ndërtimeve sintaksore sipas parimeve të gramatikës gjenerative”, Conferenza Internazionale sugli Studi albanologici, Accademia delle Scienze d’Albania, Tirana 25-27 novembre 2021.
• “Tipare morfo-sintaksore”, Conferenza internazionale In Memoriam për Gianni Belluscio, Università di Prishtina (kossovo), 12 aprile 2021.
• “Il problema dell’alterità culturale nella traduzione”, Convegno internazionale Letterature minori nel contesto editoriale e culturale italiano, Università Ca’ Foscari Venezia, 12-16 ottobre 2020.
• “Kontributi i studiuesve italianë për morfosintaksën e gjuhës shqipe”, Conferenza scientifica internazionale Studimet albanistike në Itali, Accademia delle Scienze, Prishtina (Kosovo), 22-23 ottobre 2019.
• “Perifrasi medio-passive nelle varietà italo-albanesi: il ruolo del tempo e dell’aspetto”, Centro di Alti Studi Umanistici, Università di Trento, 11 ottobre 2019.
• “L’Emira di Santori: alcune osservazioni di natura linguistica”, Conferenza internazionale Francesco A. Santori: La sua opera e il suo tempo, Università della Calabria, 15-17 settembre 2019.
• “La realizzazione della voce medio-passiva e la sua interazione con la categoria del tempo/aspetto. Un confronto tra arbëresh, albanese standard e italiano”, Conferenza internazionale L’aspettualità nel contatto linguistico, Università di Costanza (Germania), 17-19 giugno 2019.
• “Lokativet dhe ekzistencialet në gjuhën shqipe”, International Conference on Balkan Studies Mapping Balkan routes 2: literary, cultural and linguistic landscapes – European perspectives, University of Belgrade, Serbia, 26-27 October 2018.
“Perifrasi medio-passive nelle varietà italo-albanesi: il ruolo del tempo e dell’aspetto”, Centro di Alti Studi Umanistici, Università di Trento, 11 ottobre 2019.
Revisore anonimo per Acta Linguistica Hungarica, Enthymema, QULSO, Shejzat, The Linguistic Review.
•Revisore anonimo di volumi per University of Wisconsin Press e De Gruyter Mouton.
• Responsabile dell’attività formativa Massive Online Open Course (MOOC) Lingue e Culture del Mediterraneo e dei Balcani: un’Introduzione, Università Ca’ Foscari Venezia, dal 2015.
• Referente del Progetto Minor Europa orientale: contatti oltre i confini, Università Ca’ Foscari Venezia, 2017.
• Membro della Giunta del Dipartimento di Studi linguistici e culturali comparati dal 21 ottobre 2020.
• Referente degli scambi Overseas dal 2017.
• Coordinatrice del Corso di Laurea in Lingue, Civiltà e Scienze del Linguaggio dal 12/10/2017.
• Componente della Commissione Erasmus del Dipartimento di Studi linguistici e culturali comparati dal 12/10/2017.
• Componente del Comitato per la didattica del Corso di Laurea in Lingue, Civiltà e Scienze del Linguaggio dal 12/10/2017.
• Coordinatrice del Gruppo Assicurazione della Qualità del Corso di Laurea in Lingue, Civiltà e Scienze del Linguaggio dal 12/10/2017.
• Componente del Collegio dei Docenti della Scuola di Dottorato in Lingue, Culture e Società Moderne e Scienze del linguaggio dal 2014 ad oggi.
• Referente di CEL (Collaboratore ed Esperto Linguistico) di lingua albanese dal 2012.
• Docenza al Master i Gjuhës shqipe, Facoltà di Filologia, Università di Prishtina (Kossovo), aprile 2020.
• Docenza al Master i Gjuhës shqipe, Facoltà di Filologia, Università di Prishtina (Kossovo), aprile 2019.
• Docenza al Master i Gjuhës shqipe, Facoltà di Filologia, Università di Prishtina (Kossovo), aprile 2018.
• Referente del Progetto Erasmus + 2019-21: KA1 International Credit Mobility Kossovo.
• Referente del Progetto Erasmus + 2019-21: KA1 International Credit Mobility Albania.
• Referente del Progetto Erasmus + 2018-20: KA1 International Credit Mobility Kossovo.
• Referente del Progetto Erasmus + 2018:-20 KA1 International Credit Mobility Albania.