MALENA Adelisa

Qualifica Professoressa Associata
Telefono 041 234 9855
E-mail adelisa.malena@unive.it
Sito web www.unive.it/persone/adelisa.malena (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Umanistici
Sito web struttura: https://www.unive.it/dsu
Sede: Malcanton Marcorà
Research Institute Research Institute for Digital and Cultural Heritage

Dati relazione

Periodo di riferimento 01/09/2016 - 01/09/2019
Afferenza Dipartimento di Studi Umanistici
Ruolo Professoressa Associata

Attività didattica

A.A.InsegnamentoCodice Voto (max 4)Voto medio area (max 4)
2016/2017STORIA DELL' ETA' DELLA RIFORMA E DELLA CONTRORIFORMA SPFM04403.63.3
2016/2017STORIA DELLE DONNE E DI GENERE SPFM04043.43.3
2016/2017STORIA MODERNAFT02583.23.3
2017/2018STORIA DELL' ETA' DELLA RIFORMA E DELLA CONTRORIFORMA SPFM04403.43.3
2017/2018STORIA DELLE DONNE E DI GENERE SPFM04043.83.3
2017/2018STORIA MODERNAFT02583.23.3
2018/2019STORIA DELL' ETA' DELLA RIFORMA E DELLA CONTRORIFORMA SPFM0440
2018/2019STORIA DELLE DONNE E DI GENERE SPFM0404
2018/2019STORIA MODERNAFT0258

Tesi

Anno solareTipologiaTesi RelatoreTesi Correlatore
2016Corso di laurea3
2016Corso di laurea magistrale21
2017Corso di laurea5
2017Corso di laurea magistrale2
2018Corso di laurea4
2018Corso di laurea magistrale4

Finanziamenti

  • “Les dissidences religieuses en Europe à l’époque moderne : des constructions en mouvement (liens, langages, objets) / Religiöser Dissens im frühneuzeitlichen Europa : Konstruktionen in Bewegung (Bindungen, Sprachen, Objekte) / I dissensi religiosi nell’E

Ricerche sviluppate e in corso

  • Conversioni femminili dall’ebraismo a Venezia tra Sei e Settecento
  • Die Rezeption der mittelalterlichen und frühneuzeitlichen Mystik im Radikalpietismus und in der antipietistischen Polemik
  • EMoDiR (Early Modern religious Dissents and Radicalism)
  • I dissensi religiosi nell’Europa moderna : costruzioni in movimento (legami, linguaggi, oggetti)
  • Imparzialità confessionale nella prima età moderna: categorie, transfer culturali, reti di relazioni

Pubblicazioni realizzate nel triennio

  • Adelisa MALENA (2018), L’umiltà e le rose. Storia di una compagnia femminile a Torino tra età moderna e contemporanea, a cura di Anna Cantaluppi e Blythe Alice Raviola, Firenze, Olschki, 2017, 401 pp. in QUELLEN UND FORSCHUNGEN AUS ITALIENISCHEN ARCHIVEN UND BIBLIOTHEKEN, vol. 98, pp. 654-655 (ISSN 1865-8865) (Recensione in rivista)
  • Malena, Adelisa (2018), Migrazioni della mistica. Note sulla fortuna di Caterina da Genova nel pietismo tedesco , Scritture, carismi, istituzioni. Percorsi di vita religiosa in età moderna. Studi per Gabriella Zarri in STORIA E LETTERATURA, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, vol. 301, pp. 391-414 (ISBN 978-88-9359-025-9) (Articolo su libro)
  • Sophie Houdard, Adelisa Malena, Xenia Von Tippelskirch (2017), Langages dissidents: performances et contestations religieuses à l’époque moderne in ETUDES ÉPISTÉMÈ, vol. 31 (ISSN 1634-0450) (Articolo su rivista)
  • Sophie HOUDARD, Adelisa MALENA, Xenia VON TIPPELSKIRCH (2017), Materialità del dissenso religioso / Matérialités de la dissidence religieuse in ARCHIVIO ITALIANO PER LA STORIA DELLA PIETÀ, vol. 30, pp. 9-18 (ISSN 1128-6768) (Articolo su rivista)
  • (a cura di) Sophie Houdard, Adelisa Malena, Xenia Von Tippelskirch (2017), Langages dissidents: performances et contestations religieuses à l’époque moderne in Sophie Houdard, Adelisa Malena, Xenia von Tippelskirch in ETUDES ÉPISTÉMÈ, Paris, Paris: Institut du monde anglophone 2002-, vol. 31 (ISSN 1634-0450) (Curatela)
  • (a cura di) Sophie Houdard, Adelisa Malena, Xenia von Tippelskirch (2017), Materialità del dissenso religioso / Matérialités de la dissidence religieuse in Sophie Houdard, Adelisa Malena, Xenia von Tippelskirch in ARCHIVIO ITALIANO PER LA STORIA DELLA PIETÀ, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, vol. 30, pp. 1-120 (ISSN 1128-6768) (Curatela)
  • Adelisa, Malena (2016), The sound of silence. Spunti per un dialogo attraverso i secoli in ARCHIVIO TRENTINO, vol. 01/2016, pp. 160-188 (ISSN 1125-8225) (Articolo su rivista)
  • Adelisa, Malena; Xenia, Von Tippelskirch (2016), Le Genre des “âmes élues”. Labadie et ses lectrices, entre attaques polémiques et héritage spirituel , Lire Jean de Labadie (1610-1674) - Fondation et affranchissement in RENCONTRES, Paris, Garnier, vol. 165, pp. 231-261 (ISBN 978-2-406-05885-4) (ISSN 2103-5636) (Articolo su libro)

Pubblicazioni in corso di stampa

  • Malena The So-Called Italian Quietism: Siena in the 1680s , Early Modern Prophecies in Regional and National Contexts, vol. 2, Leiden, Brill, vol. 2 (Articolo su libro)
  • Malena “Promoting the Common Interest of Christ”. H.W. Ludolf’s “impartial” Projects and the Beginnings of the SPCK , British Protestant Missions and the Conversion of Europe, 1600-1900 in Routledge Studies in Early Modern Religious Dissents and Radicalism, Routledge (Articolo su libro)

Partecipazione a comitati editoriali di riviste/collane scientifiche

Scientific Advisory Board della collana Routledge Studies in Early Modern Religious Dissents and Radicalism, della casa editrice Routledge (UK).

Comitato scientifico di «Genesis. Rivista della Società italiana delle storiche»

Co-direzione della collana storie/culture, casa editrice QuiEdit di Verona (fino al 2012)

Advisory Board del «Journal of Early Modern Studies» (JEMS), Ed. Firenze University Press.

Comitato scientifico della collana “early modern” della casa editrice Unicopli di Milano.

Descrizione dell'attività di ricerca svolta nel triennio e gli obiettivi futuri

Nel corso del triennio 2016-2018 le mie ricerche si sono articolate intorno ai seguenti assi tematici:
1. Dissenso religioso nell’Europa della prima età moderna.
2. Genere e vita religiosa nell’Europa della prima età moderna.

1.1 La maggior parte delle mie ricerche di questi anni ha avuto come filo conduttore la categoria di imparzialità confessionale (intesa come critica alle barriere confessionali; come rifiuto delle distinzioni dottrinali e dogmatiche; come ricerca di dialogo tra individui e/o gruppi appartenenti a confessioni diverse, o anche al di fuori di esse) in particolare in ambito tedesco e italiano fra XVII e XVIII secolo. Ho scelto di occuparmene in una prospettiva di storia sociale della cultura, ossia non tanto sul piano della teologia o di una astratta storia delle idee ma in termini di Kulturtransfer. Ho infatti analizzato i processi di scambio e di innesto culturale, esaminando più in concreto aspetti come: la produzione, la circolazione e la traduzione di testi e i contesti sociali e culturali della loro riproposizione in ambiti linguistici e confessionali diversi da quelli di origine (attraverso traduzioni e adattamenti); le figure di mediatori che entrano in gioco a vario titolo in queste operazioni di “innesto” culturale; i networks, le reti di relazioni tra gruppi e individui – sul piano della comunicazione e, più in generale, della condivisione di pratiche sociali che questi processi di trasmissione culturale disegnano. Mi sono concentrata soprattutto sulla diffusione della letteratura mistica cattolica del tardo medioevo e della prima età moderna nel pietismo tedesco prendendo in esame le caratteristiche e le modalità di adattamento dei testi a contesti culturali diversi da quelli di origine (le pratiche di traduzione e di riscrittura all’interno di specifici generi letterari). Ho condotto le mie ricerche principalmente negli archivi e nella biblioteca delle Franckeschen-Stiftungen di Halle (Germania) e ho avuto modo di collaborare con diversi enti di ricerca tedeschi (Interdisziplinäres Zentrum für Pietismusforschung, Martin-Luther-Universität Halle-Wittenberg; Interdisziplinäres Zentrum für die Erforschung der Europäischen Aufklärung; Max-Weber-Kolleg di Erfurt). Nel triennio in oggetto alcuni risultati di queste ricerche sono stati presentati in convegni e seminari in Italia, in Germania e in Inghilterra e sono confluiti in alcune pubblicazioni come i saggi: Migrazioni della mistica. Note sulla fortuna di Caterina da Genova nel pietismo tedesco (2017); The So-Called Italian Quietism: Siena in the 1680s (accettato in corso di stampa); “Promoting the Common Interest of Christ”. H.W. Ludolf’s “impartial” Projects and the Beginnings of the SPCK (accettato e in corso di stampa). In corso di ampliamento e di revisione è il saggio Un “imparziale” eroe della Quiete. Immagini di Miguel de Molinos nello specchio del dissenso religioso europeo tra Sei e Settecento (di prossima pubblicazione).
Prospettive e obiettivi futuri:
Seguendo le vie della circolazione dei testi sto progressivamente ricostruendo una rete interconfessionale europea composta di attori sociali (più e meno noti) come: P.J.Spener, A.H. Francke, G. Arnold, H.W. Ludolf, A.W. Böhme e F. Bellisomi, lavorando soprattutto sui loro epistolari e sui paratesti delle edizioni. Mi propongo di approfondire le caratteristiche di tali contatti e relazioni “imparziali” e i loro esiti. Sto lavorando tra l’altro sui rapporti tra Halle e Venezia e su alcune figure di mercanti tedeschi che sembrano aver giocato un ruolo importante in questa rete di rapporti (H.F.Francke e alcuni membri della famiglia Pommer). Ho in preparazione un saggio sui rapporti fra Heinrich Wilhelm Ludolf e Francesco Bellisomi (“Benché le hipotesi nostre siano differenti”. Speranze, progetti e reti interconfessionali nell’Europa fra Sei e Settecento).
Intendo inoltre approfondire la categoria di “imparzialità” confessionale anche sul piano teorico, a partire dalle fonti sei- e settecentesche che la chiamano in causa. Presenterò i primi risultati della ricerca in occasione delle giornate di studio per i 50 anni dello IHR (Institut d’Histoire de la Réformation), Ginevra, 5-6 dicembre 2019.
1.2 Le mie ricerche si sviluppano in collegamento con le attività della rete EMoDIR: Research Group in Early Modern Religious Dissents & Radicalism (http://www.emodir.net/) di cui sono una socia fondatrice.
Nel 2016 si è concluso il progetto triennale 2016 sono stata coordinatrice per l’Italia del progetto di ricerca internazionale di durata triennale (conferenze trilaterali di “Villa Vigoni. Centro Italo-Tedesco per l’eccellenza europea”) I dissensi religiosi nell’Europa moderna: costruzioni in movimento (legami, linguaggi, oggetti”), in collaborazione con S.Houdard (Paris) e X. von Tippelskirch (Berlin).
(villavigoni.it/events.php?sez_id=12&lang_id=1&pag_id=35) I lavori delle giornate di studio sono confluiti in tre numeri monografici di riviste («Etudes Epistémè» 2017-2018 e «Archivio Italiano per la Storia della Pietà» 2018).
Le mie ricerche sul dissenso religioso proseguiranno anche all'interno dell'unità padovana (coordinata da P.Molino) del progetto PRIN 2020-22 Libri in movimento. Circolazione e costruzione di saperi tra Italia e Europa in età moderna (P.I. prog. G. Caravale, Roma 3)
2. 2. Un’altra linea delle mie ricerche – collegata alla prima - riguarda la storia delle donne e la storia di genere nella vita religiosa europea della prima età moderna. Nel corso del triennio ho continuato a lavorare sulle costruzioni di genere nella polemica anti-mistica e anti-pietista in Italia e in Germania All’interno del «progetto Labadie» del gruppo di ricerca EMoDiR mi sono occupata (in collaborazione con X. Von Tippelskirch) di alcune figure femminili legate al dissenziente Jean de Labadie, delle sue lettrici reali e potenziali, della ridefinizione dei rapporti di genere all’interno della comunità labadista fra Sei e Settecento (Le Genre des « âmes élues ». Labadie et ses lectrices, entre attaques polémiques et héritage spirituel, 2016).
Ho continuato a occuparmi della agency delle donne religiose in diversi contesti geografici e confessionali, concentrandomi in particolar modo sul linguaggio del corpo e sul significato che alcune manipolazioni corporali potevano assumere all’interno di singole comunità. Ho presentato i risultati delle mie ricerche in diversi seminari internazionali (Berlino 2016; Losanna 2017).
Prospettive e obiettivi: Quello delle manipolazioni corporali e delle identità religiose è un aspetto che sto continuando a indagare e che mi propongo ora di esplorare anche in un’ottica comparativa. Vorrei portare a compimento un saggio basato su un caso di studio specifico. Mi propongo inoltre diportare a conclusione una breve monografia (già iniziata da tempo) sul caso della convertita Lea Gaon/Alvisa Zambelli.

Altri prodotti scientifici

La maggior parte delle mie ricerche si sviluppa in collegamento con le attività della rete EMoDIR: Research Group in Early Modern Religious Dissents & Radicalism (https://emodir.hypotheses.org/) di cui sono una socia fondatrice e attualmente responsabile per l'Italia.

Relazioni invitate presso convegni o workshops

Relazioni invitate:
- Workshop internazionale “Towards a Vocabulary of Dissent” organizzato dal gruppo di ricerca EMODIR, Università di Verona, 27-28 giugno 2018. Relazione: “Impartiality”.

- Convegno internazionale «La reproduction des images et des textes» XIème colloque international de l’IAWIS/AIERTI, Université de Lausanne, Suisse. Panel coordinato da A.Petrizzo: Reproducing by Tattooing (Early Modern and Modern Periods). Relazione: Inscribed Bodies. Gender, Charisms, and Group Identity in the Early Modern Age, Lausanne, 10-13 luglio 2017.

- Workshop internazionale “Bodies in early Modern Religious Dissent: Naked, Veiled – Vilified, Worshiped” presso la Humboldt Universität zu Berlin (Berlino, 30 novembre-2 dicembre 2016). Relazione: Inscribed Bodies. Gender, Charisms and Group Identity in the Early Modern Era.

- Partecipazione al Convegno internazionale Converting Europe: Protestant Missions, Propaganda, and Literature from the British Isles, 1600-1900, University of Cambridge, Girton College, 30 Settembre-1 Ottobre 2016. Convegno sponsorizzato da: University of Cambridge - History Faculty, Royal Historical Society, Spalding Trust.
Relazione: «L’Eglise de Jesus Christ est composé des gens de bien, qu’ils soient Catholiques Romains ou Protestans». German-Anglo-Italian networks and cultural transfers at the beginning of the 18th century.

Organizzazione e presentazione:
- Comitato Scientifico del VII Congresso della Società Italiana delle Storiche: Genere e Storia: Nuove Prospettive di Ricerca. Pisa, 2-4 febbraio 2017. Partecipazione come discussant al panel Donne in movimento tra confini religiosi e culturali. Tre casi tra Seicento e inizio Novecento, chair X. Von Tippelskirch.
- Comitato scientifico, progetto e organizzazione del Convegno Internazionale La Riforma nella Repubblica di Venezia tra Cinquecento e Settecento. Venezia, 9-11 novembre 2017, in collaborazione con Federica Ambrosini, Andrea Del Col e Caterina Griffante. Partecipazione come discussant alla sessione IV: Calvinisti e luterani a Venezia.

Seminari su invito tenuti presso altre Università, Centri di Ricerca, Aziende, etc.

Università degli Studi di Firenze, Dipartimento SAGAS, seminario dal titolo "Contro Lutero, oltre Lutero", organizzato dalla prof. Lucia Felici. Lezione: Il pietismo tedesco fra Sei e Settecento, Firenze, 18 maggio 2017.

Altre attività scientifiche

Comitato Scientifico del VII Congresso della Società Italiana delle Storiche: Genere e Storia: Nuove Prospettive di Ricerca. Pisa, 2-4 febbraio 2017.
Comitato scientifico, progetto e organizzazione del Convegno Internazionale La Riforma nella Repubblica di Venezia tra Cinquecento e Settecento. Venezia, 9-11 novembre 2017, in collaborazione con Federica Ambrosini, Andrea Del Col e Caterina Griffante.

Peer review:
- «Quaderni Storici» (fascia A) 2016 (articoli)
- «Archivio Italiano per la Storia della Pietà» 2016-18 (Articoli)
- «Genesis» (fascia A) 2016-18 (articoli)
- «Italica Wratislaviensia» (rivista scientifica polacca di eccellenza) 2019
- Casa editrice Viella 2016 (monografia)
- Casa editrice Unicopli 2017- 2018 (monografie)
- SEF (Società Editrice Fiorentina) 2017 (saggi in volume miscellaneo "Geografie Interiori’)
- panel di ambito modernistico del VII Congresso della Società Italiana delle Storiche: Genere e Storia: Nuove Prospettive di Ricerca. Pisa, 2-4 febbraio 2017.

Altre attività didattiche

DOTTORATO
- Ho seguito in veste di tutor la tesi di Edoardo Rossetti "Visioni di riforma. Il cardinale spagnolo Bernardino Carvajal e le élite milanesi nella crisi religiosa di primo Cinquecento (1492-1521)", discussa a Padova il 27 novembre 2017. Dottorato di ricerca in Studi Storici, Geografici e Antropologici (interateneo: Padova, Venezia, Verona).
- Sono stata discussant delle seguenti tesi:
Alessio Berzaghi, Per ben adempiere al proprio dovere. La sede mantovana del Sant’Uffizio tra XVI e XVIII secolo; Andrea Savio, Strategie nobiliari. La famiglia Godi fra Vicenza e l'Europa (1480-1588), Verona, 15 marzo 2013.
Giulia Villoresi, La funzione etica della tortura giudiziaria nel processo romano-canonico.
Venezia, 15 marzo 2016.
Laura Biggi, “Immagini miracolose sotto processo”
Pisa, Scuola Normale Superiore, 1 settembre 2019.
- Lezione/seminario di dottorato su: N.Z.Davis, Le culture del popolo (in collaborazione con M. Fincardi), Padova, novembre 2018.

Sono stata SECONDA CORRELATRICE delle seguenti tesi magistrali:
2016:
BONTAE ANTONELLA "Il Movimento per il Salario al Lavoro Domestico: una lotta femminista (anni 1970-80)"
2018:
MAZZETTO MARIANNA "Etnografia di una cultura materiale"
PONGAN VIVIANA "Vicine, lontane, mai sole. L'emigrazione dal Bellunese prima e dopo il 1966".

Dal 2017: TUTORAGGIO POST-DOC: Dr. ISABEL HARVEY (Canada). Progetto: "En suivant la Via Flaminia: femmes, lieux sacrés et circulation des idées. XVIe-XVIIe siècles".
Didattica internazionale:
Borsa di mobilità Erasmus (teaching staff) presso la Humboldt Universität zu Berlin (2 settimane: novembre-dicembre 2016): 10 ore di insegnamento.

Altre attività didattiche:
- Seminario per il corso di laurea triennale in storia: "Come (non) scrivere una tesi di laurea" (10 ore), novembre-dicembre 2018.

Incarichi accademici e attività organizzative

Comitato Scientifico e organizzazione del VII Congresso della Società Italiana delle Storiche: Genere e Storia: Nuove Prospettive di Ricerca. Pisa, 2-4 febbraio 2017. (1 anno)

Comitato scientifico, progetto e organizzazione del Convegno Internazionale La Riforma nella Repubblica di Venezia tra Cinquecento e Settecento. Venezia, 9-11 novembre 2017, in collaborazione con Federica Ambrosini, Andrea Del Col e Caterina Griffante. (1 anno)

Partecipazione alle attività di valutazione della ricerca

Referee VQR 2011-2014

Componente di Collegi didattici, Comitati e Commissioni di Dipartimento, Commissioni di Ateneo

Dal 2011 al gennaio 2016 e da settembre 2017 a settembre 2019: membro del Collegio Didattico di Storia del Dipartimento di Studi Umanistici.
Dal 2011: membro del Collegio di Dottorato di ricerca in Studi Storici, Geografici e Antropologici (Università di Padova, Venezia e Verona).
Dal giugno 2014: membro del Comitato Etico del Dipartimento di Studi Umanistici.
Dal 2014 a novembre 2019: membro del Consiglio della Biblioteca di Area Umanistica (BAUM) dell’Università ‘Ca’ Foscari’ di Venezia; da maggio a novembre 2019 nel ruolo di vice-presidente .
Da ottobre 2017: membro del Collegio Didattico del Corso di Laurea Magistrale ACEL (Antropologia Culturale ed Etno-Linguistica) del Dipartimento di Studi Umanistici.

Altre informazioni

DOTTORATO
- Ho seguito in veste di tutor la tesi di Edoardo Rossetti "Visioni di riforma. Il cardinale spagnolo Bernardino Carvajal e le élite milanesi nella crisi religiosa di primo Cinquecento (1492-1521)", discussa a Padova il 27 novembre 2017. Dottorato di ricerca in Studi Storici, Geografici e Antropologici (interateneo: Padova, Venezia, Verona).

POST-DOC
Dal 2017 sono tutor della ricerca post-doc della Dr. ISABEL HARVEY (Canada). Progetto: "En suivant la Via Flaminia: femmes, lieux sacrés et circulation des idées. XVIe-XVIIe siècles".