TAMMA Michele

Qualifica
Professore Associato
Telefono
041 234 8709
E-mail
tamma@unive.it
Fax
041 234 8701
SSD
ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE [SECS-P/08]
Sito web
www.unive.it/persone/tamma (scheda personale)
Struttura
Dipartimento di Management
Sito web struttura: https://www.unive.it/management
Sede: San Giobbe
Struttura
Centro Interdipartimentale "Scuola Interdipartimentale in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali"
Sito web struttura: https://www.unive.it/selisi
Sede: Treviso - Palazzo San Paolo

Dati relazione

Periodo di riferimento
25/08/2018 - 24/08/2021
Afferenza
Dipartimento di Management
Ruolo
Professori Associati
A.A.InsegnamentoCodice VotoVoto medio area
2017/2018GESTIONE E MARKETING DELLE AZIENDE TURISTICHEET00723.13.1
2017/2018GOVERNO DELLE ORGANIZZAZIONI CULTURALIEM3E032.73.1
2017/2018MARKETING DEL TURISMOEM90202.63.1
2017/2018STRATEGIE D'IMPRESA AVANZATOEM60112.33.1
2018/2019ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESEET00693.13.1
2018/2019GESTIONE E MARKETING DELLE AZIENDE TURISTICHEET00723.23.1
2018/2019GOVERNO DELLE ORGANIZZAZIONI CULTURALIEM3E032.73.1
2018/2019STRATEGIE D'IMPRESA AVANZATOEM60112.33.1
2019/2020GESTIONE E MARKETING DELLE AZIENDE TURISTICHEET007287.6
2019/2020GOVERNO DELLE ORGANIZZAZIONI CULTURALIEM3E035.67.6
2019/2020MARKETING DEL TURISMOEM90204.87.6
2019/2020STRATEGIE D'IMPRESA AVANZATOEM601167.6
Anno solareTipologiaTesi RelatoreTesi Correlatore
2018Corso di laurea2
2018Corso di laurea magistrale710
2019Corso di laurea2
2019Corso di laurea magistrale59
2020Corso di laurea2
2020Corso di laurea magistrale710
  • Robotica e intelligenza artificiale per l'innovazione nei processi: una sperimentazione nell'ambito dei business dell'ospitalità
  • S.LI.DES Smart strategies for sustainable tourism in LIvely cultural DEStinations.
  • Smart Cities: il contributo della Data Science per la qualità e la sostenibilità delle esperienze di visita
  • Creative industries e culture-based business: tradizione e innovazione nella Ristorazione "di Qualità"
  • Culture-based products: integrazione delle strategie commerciali e culturali
  • Diritti culturali, patrimonializzazione e sostenibilità
  • Europa della cultura: creare valore tra differenziazione e condivisione
  • Impatti delle produzioni culturali e neo-imprenditorialità culturale per la crescita sostenibile dell’economia veneziana
  • L'evoluzione del Turismo nel Post-Covid tra Ripartenza e Sostenibilità; Strategie di recupero
  • Pratiche di co-produzione tra istituzioni musei e culture-based companies
  • Robotica e intelligenza artificiale per l'innovazione nei processi nell'ambito dei servizi: sperimentazione nell'ambito dell'ospitalità
  • Strategia e governance nelle destinazioni turistiche
  • Sviluppo strategico delle organizzazioni culturali
  • Trasformazione digitale e profilo strategico nell'ambito dei Musei e dei Sistemi Museali
  • Valorizzazione e sostenibilità del patrimonio artistico religioso
  • Manente Mara, Mingotto Erica, Tamma Michele (2021), Il turismo nella Venezia Civitas Metropolitana nel pre-COVID-19: aggiornamento al 2019 in Manente Mara, Mingotto Erica, Tamma Michele, Venezia Metropolitana per il Nordest Post-Covid. Rapporto su Venezia Civitas Metropolitana 2021, Venezia, Marsilio Editori s.p.a. (ISBN 978-88-297-1482-7) (Articolo su libro)
  • Mingotto Erica, Manente Mara, Tamma Michele (2021), The Evolution of Tourism in the Post-Covid between Restart and Sustainability: The Case of Venice in Mingotto Erica, Manente Mara, Tamma Michele, Tourism Post Covid-19: Coping, Negotiating, Leading Change, Vienna, Tourist Research Center Association, vol. 1, pp. 123-132 (ISBN 2-9512868-6-4) (Articolo su libro)
  • mingotto; tamma (2021), Covid-19 and recovery strategies. Some insights from an ongoing exploratory study in the Italian hospitality industry: the case of the historic city centre of Venice in WORKING PAPER SERIES, Venezia, Department of Management, vol. 2, pp. 1-19 (ISSN 2239-2734) (Working paper)
  • Mingotto E.; Montaguti F.; Tamma M. (2020), Challenges in re-designing operations and jobs to embody AI and robotics in services. Findings from a case in the hospitality industry in ELEKTRONISCHE MÄRKTE, vol. 1 (ISSN 1019-6781) (Articolo su rivista)
  • Zardini Lacedelli, Stefania; Tamma, Michele; Fazzi, Fabiana (2019), Digital education as a catalyst for museum transformation: the case of the” Museums and New Digital Cultures” course in EUROPEAN JOURNAL OF CULTURAL MANAGEMENT AND POLICY, vol. 9-47 (ISSN 2663-5771) (Articolo su rivista)
  • MICHELE TAMMA, STEFANIA ZARDINI LACEDELLI, SILVIA MARIA CAROLO (2019), Digital platforms ‘without a cause’: why the impact on a museum organization should not be taken for granted. The case study of Civic Museums in Treviso in WORKING PAPER SERIES, vol. 6, pp. 1-20 (ISSN 2239-2734) (Working paper)
Culture-based Business.
Si è proseguita la ricerca nell'ambito delle Culture and Creative Industries, in particolare nel settore del Vetro Artistico La ricerca ha indagato su termini e significati che esprimono il vetro e le sue narrative, dapprima utilizzando approcci di text mining su un set di materiali di stampa e web, selezionati tra i maggiormente significativi, ed in seguito organizzando, con la collaborazione di AVM - VE.la spa, una survey online volta ad indagare termini e singificati presso i visitatori di Venezia. Le risultanze sui visitatori stranieri sono stati presentati in un incontro pubblico della terza edizione di Glass Week in settembre 2019.

Strategia e trasformazione digitale nei musei
Nell'ambito di un progetto di ricerca commissionato al Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Treviso, si sono approfonditi lo sviluppo di iniziative digitali di comunicazione, audience development e audience engagement per il sistema museale di Treviso, parallelamnete all'evoluzione del suo profilo strategico e delle sue potenzialità. Beneficiando della presenza in loco di due ricercatrici junior (assegnatarie di due contratti di collaborazione di ricerca occasionale) si sono potuti racogliere diversi elementi, in particolare sulla rapporto, tuttaltro che semplice e scontato, tra il profilo strategico, organizzativo e d'offerta del Sitema Museale e l'introduzione di pratiche digitali, con un'osservazione diretta, interviste, analisi dei processi, condotti in più di sei mesi di osservazione. L'esperienza maturata dalle due ricercatrici titolari di Borsa di ricerca (Stefania Zardini e Silvia Carolo) presso l'Istituzione, unita ad altre attività di ricerca di successivi approfondimenti con strumenti di indagine prevalentemente qualitativa, ha permesso di redigere due contributi: uno presentato in occasione della 15th International Conference on Arts & Cultural Management, AIMAC 23-26 Giugno 2019, Venezia; il secondo pubblicato (con il contributo di Fabiana Fazzi) sulla rivista EUROPEAN JOURNAL OF CULTURAL MANAGEMENT AND POLICY.

Robotica e intelligenza artificiale per l'innovazione nei processi nell'ambito dei servizi.
Portando a conclusione il lavoro di ricerca sviluppatp con l'assegno di ricerca FSE " Robotica e intelligenza artificiale per l'innovazione nei processi: una sperimentazione nell'ambito dei business dell'ospitalità", condotto in collaborazione con Ciset e con Promoservice s.r.l , si è giunti ad una pubblicazione sulla rivista ELEKTRONISCHE MÄRKTE,. I risultati raggiunti hanno permesso di evidenziare che anche le attività più a diretto contatto con la clientela possono essere automatizzate con successo, ma a due condizioni. In primo luogo un robot (o comunque un supporto basato sull’AI) è davvero efficace per uno specifico compito solo se l’addestramento della sua intelligenza artificiale avviene in stretta coerenza con le specificità del contesto operativo in cui deve essere inserito. In secondo luogo non è sufficiente semplicemente inserire il robot nelle attività e della struttura ma è necessario governare l’intero processo di cambiamento.

Turismo, Cultura, Digitale e Sostenibilità
Fanno riferimento a quest'are di indagine due progetti finanziati.
Il progetto S.LI.DES "Smart strategies for sustainable tourism in LIvely cultural DEStinations" Measure: 2014-2020 Interreg V-A - Italy-Croatia CBC Program, 3.1, mira a favorire la cooperazione transfrontaliera delle destinazioni turistiche e la progettazione congiunta di strategie intelligenti per creare uno sviluppo territoriale più sostenibile ed equilibrato attraverso la promozione del patrimonio culturale materiale e immateriale, in particolare di quelle eccellenze che plasmano l'identità delle destinazioni. Il progetto è volto a fornire agli enti locali (ma in prospettiva anche agli stakeholders) un innovativo sistema di conoscenza dinamico che migliorerà il loro processo decisionale in merito alla gestione dei siti più popolari, in particolare sfruttando il potenziale turistico dei beni culturali "minori", come leva per rivitalizzare il tessuto urbano e sociale e diversificare l'economia locale. I dati sono fondamentali, ma solo se messi a valore e al servizio delle decisioni e dello sviluppo delle attività sociali ed economiche del territorio. La S.LI.DES Destination Dashboard (una delle parti più significative del progettoaaccanto si modelli di mobilità e alle azioni di valorizzazione del patrimonio culturale e creativo) è uno sportello unico per i dati e le informazioni su una città, con particolare attenzione all'affluenza turistica, alla mobilità pedonale urbana, all'identità culturale, alle attività creative e artigianali.
Il progetto "Smart Cities: il contributo della Data Science per la qualità e la sostenibilità delle esperienze di visita". FSE DGR 11/2018, ha indagato sugli approcci di Data Science per l'analisi e l’utilizzo dei numerosi e diversi dati generati da city users e visitatori, al fine delllo sviluppo di nuovi servizi targetizzati ad elevato valore aggiunto per le smart cities. L’attività svolta è stata finalizzata a verificare se e come possono essere utilizzate alcune delle “tracce”, ossia i numerosi tipi di dati – big data - che i visitatori della città di Venezia e dell’area metropolitana lasciano sul territorio, al fine di ricavare informazioni utili sui comportamenti di mobilità e fruizione dei visitatori da impiegare da parte delle aziende partner come supporto di decisioni strategiche o operative (miglioramento dell’esperienza di visita, creazione di nuovi servizi, ecc.). La mappatura della “filiera informativa” relativa ai comportamenti dei visitatori/turisti di Venezia ha evidenziato che tutti i dati potenzialmente considerabili sono di fatto generati più o meno volontariamente e consapevolmente dai visitatori/turisti stessi come conseguenza dei loro atti di acquisto e consumo: dati derivanti da transazioni (prenotazioni e acquisti online, pagamenti tramite carta di credito, validazioni di titoli di viaggio o titoli di accesso elettronici, ecc.); dati da dispositivi mobili, derivati dall’attivazione di funzioni quali gps, wi-fi, chiamate, ecc.; dati da user-generated content (testi, video, immagini, ecc. caricati e condivisi dagli utenti in blog, social media, portali di recensioni, ricerche sui motori di ricerca, ecc.). La valutazione condotta sui dati disponibili ha dimostrato che, ai fini della profilazione dei visitatori sulla base dei lori comportamenti di mobilità e fruizione, nonostante ciascuna base di dati possa essere utilizzata anche singolarmente, è nell’integrazione di più fonti, anche afferenti a soggetti diversi, che risiede il reale valore, mentre le singole fonti restituiscono solo una parte dell’informazione. Si può riconoscere, infine, che i big data, se potenzialmente possono costituire un reale strumento informativo di supporto delle decisioni aziendali, tuttavia rappresentano ancora un ambito che,da un lato ha bisogno di essere indagato e approfondito ulteriormente, dall'altro, richede investimenti specifici di una certa importanza (e per questo certamente non solo individuali, stanti ragioni tecniche, giuridiche, di soglia economica). In particolare, le maggiori questioni, emerse anche in questo progetto, attengono, oltre che alla proprietà e alla disponibilità dei dati, alla loro reale usabilità da parte di singole aziende e alla possibilità di ricavarne informazioni di valore.

Mappatura e valorizzazione turistica della creatività e dell'artigianato artistico
Nell'ambito del progetto SLIDES, e stata sviluppata (con l'assegnista Ericas Mingotto) una riflessione sulla Mappatura e valorizzazione turistica dell imprese della creatività e dell'artigianato artistico, nella loro veste anche di "point of interest" nella forme di fruizione turistica di una destinazione. Il lavoro di ricerca si è concentrato nello sviluppo di un framework metodologico per la mappatura del patrimonio culturale intangibile connesso alle produzioni artigianali e alle collegate Industrie Culturali e Creative e quindi per la successiva progettazione di azioni pilota per promuoverne la valorizzazione in ambito turistico. Lo strumento metodologico è stato direttamente applicato dall’assegnista nello specifico caso di Venezia per la mappatura di alcuni patrimoni intangibili legati alle produzioni artigianali (Vetro di Murano, maschere veneziane, produzioni enogastronomiche, serigrafie, merletto di Burano, gondole) e dagli altri partner di progetto, supportati dall’assegnista, per analoga mappatura nelle rispettive città. L'apporto metodologico e di sperimentazione ha poi dato anche seguito ad una collaborazione con CNA per sviluppare la mappatura in ambito regionale. E' stata siglata in Aprile 2021 una Convenzione tra il Dipartimento di Management, CNA Veneto e CISET attraverso cui l'attività ricerca sta proseguendo e proseguirà nel 2022 nel progetto ricerca finalizzato alla valorizzazione dell'artigianato artistico in Veneto.

Covid-19 e strategie di recovery
In quest'ambito (assieme a Mara Manente ed Erica Mingotto) si sono realizzati alcuni contributi rispetto all'andamento degli effetti della pandemia sul turismo a Venezia e, più in particolare, sulle imprese dell'ospitalità. In merito a quest'ultimo approfondimento (con l'assegnista erica Mingotto) è stata quindi condotta una preliminare analisi della letteratura inerente il crisis management e gli effetti prodotti in passato da altre crisi nel turismo, e una successiva ricerca desk di indagini e analisi condotte a partire da marzo 2020 da istituzioni, società di consulenza, ecc. per misurare i primi effetti del Covid-19 a livello internazionale, italiano e più prettamente locale (es. indagini dell’Osservatorio Turistico Federato della Regione Veneto, indagine congiunturale di Uniocamere Veneto, ecc.). Le stesse tematiche sono inoltre state oggetto di una ricerca sullo specifico caso della città di Venezia e in particolare sul sistema alberghiero, denominata “Ripartire”. Attraverso la collaborazione con l’Associazione Veneziana Albergatori è stata sviluppata un’indagine qualitativa ad un piccolo campione di hotel 3 e 4 stelle del centro storico veneziano da ripetersi mensilmente anche nei prossimi mesi, al fine di monitorare l’evoluzione della capacità di risposta e del tipo di strategie adottate dalle imprese alberghiere. Al momento è stato condotto un primo set di rilevazioni (settembre, ottobre, novembre, dicembre), a cui si è affiancato anche un focus group con alcuni degli albergatori coinvolti, al fine di approfondire alcune tematiche, tra cui la digitalizzazione, i cambiamenti nel mercato e nei canali di vendita, la prospettiva per il futuro del turismo a Venezia. Attualmente la ricerca sta proseguendo con una collaborazione con la professoressa Anna Moretti, con cui, attraverso l'accordo siglato con l'Associazione Veneziana Albergatori, è in programma una serie di approfondimenti con strumenti quantitativi e qualitativi.

Le trasformazioni del lavoro nel turismo e i giovani.
Nell'smbito dell'attività svolta con il CISET, è partita dalla primavera 2021 una riflessione sulle trasformazioni del lavoro nelle attività dell'ecosistema del turismo in partnership con Manageritalia Veneto. A partire da uno primo studio e un convegno organizzato in ottobre 2021, si è sviluppato un programma di ricerca quadriennale denominato: “TURISMO: GIOVANI, IMPRESE, LAVORO – IL VENETO VERSO CORTINA 2026”. Obbiettivo del progetto è approfondire, in modo articolato e con un percorso quadriennale, un tema divenuto sempre più cruciale per il futuro del turismo in Veneto e non solo: il capitale umano. La proposta per sviluppare il lavoro nel quadriennio è di porre al centro "i giovani" ovvero le risorse umane che negli anni a venire (con un'orizzonte, più prossimo, di breve periodo, e più lontano, di medio-lungo periodo) rappresenteranno il futuro del turismo in Veneto ma anche nel Paese. La crescita di generazioni future di risorse umane che vedano nel mondo vasto delle attività connesse al turismo il proprio sviluppo professionale e di vita, prepararle adeguatamente, renderle un fattore che fa la differenza in termini di competitività e innovazione, ma anche di propulsione sociale e di sostenibilità del territorio, sono aspetti fondamentali che si legano in un quadro complesso in cui emergono, una volta di più, gli aspetti di sistema e l'agire di diversi fattori e forze. Il contributo progettuale in psrticolare si è in questi mesi concentrato sulla creazione di un frame di analisi e di una road map per lo sviluppo del piano ricerca. Ponendo come focus, baricentro, delle attività di ricerca e di analisi "le scelte e i percorsi di sviluppo professionale dei giovani nel e per il turismo", si sono riconosciute alcuni dimensioni (aree di indagine) in cui raccogliere e organizzare gli elementi che concorrono in modo significativo a determinare il fenomeno e a spiegarlo. Aree di indagine: 1. I percorsi formativi (intesi in senso ampio, sviluppo competenze - capacità), 2. L'evoluzione delle imprese e dei profili richiesti (competenze - capacità), 3. Mercato del lavoro e demografia, 4. I cambiamenti generazionali e il rapporto con la vita professionale, 5. Trasversalità ed integrazione tra filiere (turismo-cultura-servizi-manifattura). Il lavoro di ricerca è in svolgimento è proseguirà per i prossimi quattro anni, prevedendo per ciascun anno un evento di restituzione dei risultati.
Relazione "La governance del turismo: i rapporti tra la Pubblica Amministrazione e gli operatori", Convegno «La gestione dei flussi turistici nelle città d’arte – Limitazione degli accessi, strumenti fiscali e governance del turismo», 5 dicembre 2018, Venezia, Ca' Foscari

Relazione "Promuovere l’integrazione per creare nuove esperienze di visita", Seminario NUOVE FRONTIERE E NUOVE CULTURE DIGITALI: musei veneti a confronto, 18 dicembre 2018, Ca' Foscari, Venezia

Relazione "PRONTO? E SE RISPONDESSE UN ROBOT? Progetto Pepper, Science Gallery, 5 aprile 2019, Fondazione Questini Stampalia, Venezia.

Relazione "Destinazione, Sostenibilità & Competitività. Focus su alcuni aspetti" Worhsho ETOA – European Tourism Association - Sustainable Tourism, 9 Aprile 2019, Scala Contarini del Bovolo, Venezia.

Presentazione (con Stefania Zardini e Silvia Maria Carolo) paper "Digital platforms ‘without a cause’: why the impact on the museums’ organizational culture should not be taken for granted. The case study of Civic Museums in Treviso", AIMAC 2019 - 15th International Conference on Arts & Cultural Management, 23-26 Giugno 2019, Venezia

Relazione (con Camilla Ferri) ricerca " La percezione del Vetro Artistico di Murano e del suo Marchio. Il feedback dei visitatori internazionali" Glass Week - Conferenza "Le nuove frontiere del colore," 10 Settembre 2019, Scuola Abate Zanetti, Venezia.

Presentazione (con Erica Mingotto) del paper "Covid-19 and recovery strategies. Some insights from an ongoing exploratory study in the hospitality sector of the historic city centre of Venice", Sinergie - SIMA Management Conference, 9-11 giugno 2021.

Relazione ricerca "Sfide nel Turismo: Trasversalità & Cultura Manageriale", Convegno ManagerItalia Veneto "LA TRASFORMAZIONE DEL LAVORO NEL TURISMO VENETO:
“LE FILIERIE PRODUTTIVE E IL RUOLO DEI MANAGER”, 7 ottobre 2021, Università di Cà Foscari – Venezia.

Organizzazione e Intervento "Dialoghi d'Impresa" - incontro "Dall'overtourism alla sostenibilità... passando per la pandemia. Fare impresa a Venezia", 29 ottobre 2021, Auditorium Santa Margherita, Venezia.
Referaggio (2020) articolo: "Le App di messaggistica istantanea per accrescere l’engagement dei turisti: verso un profilo relazionale del digital tourist" per la Rivista Micro & Macro Marketing
Nel triennio Docenza al Master in Economia e Gestione del Turismo, UNiversità Ca' Foscari-Ciset.

Nel biennio 2018-19 e 2019-20 Docenza al Master in Sviluppo Creativo e Gestione delle Attività Culturali, Università Ca' Foscari.

Insegnamento del corso di TERRITORIO, TURISMO E SVILUPPO SOSTENIBILE (EM6068)nel corso di Laurea Magistrale Economia e Gestione delle Aziende.
Nel triennio direttore del Master in Economia e Gestione del Turismo, Ca' Foscari-Ciset.

Da Gennaio 2021 Presidente (con funzioni anche di Direttore) del CISET - Centro Internazionale di Studi sull'economia del Turismo.

Da settembre 2020 è membro del Tavolo di Partenariato del DISTRETTO DEL COMMERCIO “Noale – Città dei Tempesta”, per conto del Dipartimento di Management. Nel corso di 11 incontri si è fornito al Tavolo supporto scientifico e un contribuito alla delineazione degli indirizzi strategici
Nel triennio membro del Collegio Didattico della Laurea Magistrale in Sviluppo Interculturale dei Sistemi Turistici e partecipazione alle Commissioni di valutazione per l'ammissione alla Laurea Magistrale

Da novembre 2020 membro del Collegio Didattico della Laurea Magistrale in Economia e gestione della Arti e delle Attività Culturali

(fino ad ottobre 2020) Membro della Commissione Paritetica Docenti Studenti del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
Nell'ambito dell'insegnamento di "Marketing del Turismo", LM SIST - negli A.A 2018-19, 2019-20, 2020-21 all'interno del corso è stata proposta una settimana monografica su "Turismo e Web" realizzata in collaborazione con l'ufficio Digital Marketing di Vela spa, gruppo AVM. Le lezioni frontali sono state tenute in co-docenza con il dr. Luca Stevanato e la dr.ssa Giovanna Cicogna, che oltre a portare la propria esperienza e a illustrare alcune applicazioni degli strumenti di marketing digitale, hanno anche fornito supporto per il lavori di gruppo.

Nell'ambito dell'insegnamento di "GESTIONE E MARKETING DELLE AZIENDE TURISTICHE", L COMMERCIO ESTERO E TURISMO, - nell' A.A 2020-21 all'interno del corso è stata proposto un lavoro di gruppo legato all'OPEN BIKE FEST, nuovo evento dedicato alla bicicletta a 360°, con il supporto dei ricercatori del CISET e la collaborazione del soggetto organizzatore,