BASSO Antonella

Qualifica Professoressa Ordinaria
Telefono 041 234 6914
E-mail basso@unive.it
Fax 041 234 7444
SSD METODI MATEMATICI DELL'ECONOMIA E DELLE SCIENZE ATTUARIALI E FINANZIARIE [SECS-S/06]
Sito web www.unive.it/persone/basso (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Economia
Sito web struttura: https://www.unive.it/dip.economia
Sede: San Giobbe
Research Institute Research Institute for Complexity

Dati relazione

Periodo di riferimento 01/11/2017 - 31/10/2020
Afferenza Dipartimento di Economia
Ruolo Professori ordinari

Attività didattica

A.A.InsegnamentoCodice VotoVoto medio area
2017/2018DECISIONI FINANZIARIE PER LA PAEM1103
2017/2018DERIVATIVES AND INSURANCEEM502233.1
2017/2018FINANCIAL LITERACYNE001B2.83.1
2018/2019COMPUTATIONAL FINANCE LABEM20823.23.1
2018/2019DERIVATIVES AND INSURANCEEM50222.73.1
2019/2020COMPUTATIONAL FINANCE LABEM208287.6
2019/2020DERIVATIVES AND INSURANCEEM50226.57.6

Tesi

Anno solareTipologiaTesi RelatoreTesi Correlatore
2017Corso di laurea5
2017Corso di laurea magistrale102
2018Corso di laurea6
2018Corso di laurea magistrale33
2019Corso di laurea2
2019Corso di laurea magistrale31

Finanziamenti

  • Modelli e metodi per la valutazione - Assegno di ricerca biennale nel settore SECS-S/06 (13/D4)

Ricerche sviluppate e in corso

  • DEA models for mutual fund performane evaluation
  • Data envelopment analysis (DEA) and Balanced scorecard (BSC) to measure the performance of museums
  • Dynamics of departmental h-index and prediction of the REF research assessment
  • Efficiency valuation of Green stocks and portfolio construction
  • Ethical finance and Socially responsible investment funds
  • Measuring the environmental performance of Green SRI funds: a DEA approach
  • Metodi quantitativi per la valutazione di opzioni con caratteristiche esotiche
  • Modelli DEA per il rischio di credito di piccole e medie imprese
  • Modelli di contagio per lo studio del rischio di credito di reti di imprese
  • Modelli di credit contagion per l'analisi del rischio di credito di portafogli di prestiti bancari
  • Performance measurement of cultural organizations
  • Renewable energy and agriculture
  • Sustainability indicators for university ranking
  • The Problem of Evaluating Books in Social Sciences and Humanities Research

Pubblicazioni realizzate nel triennio

  • Antonella, Basso; Stefania, Funari (2020), A three-system approach that integrates DEA, BSC, and AHP for museum evaluation in DECISIONS IN ECONOMICS AND FINANCE, vol. 43, pp. 413-441 (ISSN 1593-8883) (Articolo su rivista)
  • Basso Antonella; Funari Stefania (2020), DEA-BSC and Diamond Performance to Support Museum Management in MATHEMATICS, vol. 8, pp. 1-20 (ISSN 2227-7390) (Articolo su rivista)
  • Allevi E.; Basso A.; Bonenti F.; Oggioni G.; Riccardi R. (2019), Measuring the environmental performance of green SRI funds: A DEA approach in ENERGY ECONOMICS, vol. 79, pp. 32-44 (ISSN 0140-9883) (Articolo su rivista)
  • Basso, Antonella; Casarin, Francesco; Funari, Stefania (2018), How well is the museum performing? A joint use of DEA and BSC to measure the performance of museums in OMEGA, vol. 81, pp. 67-84 (ISSN 0305-0483) (Articolo su rivista)
  • Antonella Basso, Stefania Funari (2018), Introducing Weights Restrictions in Data Envelopment Analysis Models for Mutual Funds in MATHEMATICS, vol. 16, pp. 1-24 (ISSN 2227-7390) (Articolo su rivista)
  • Williams, Geoffrey; Basso, Antonella; Galleron, Ioana; Lippiello, Tiziana (2018), More, Less or Better: The Problem of Evaluating Books in SSH Research , The Evaluation of Research in Social Sciences and Humanities - Lessons from the Italian Experience, Springer International Publishing, pp. 133-158 (ISBN 978-3-319-68553-3; 978-3-319-68554-0) (Articolo su libro)
  • Basso, Antonella; Di Tollo, Giacomo (2017), A generalised linear model approach to predict the result of research evaluation , Mathematical and Statistical Methods for Actuarial Sciences and Finance - MAF 2016, Springer International Publishing, vol. 2016, pp. 29-41 (ISBN 978-3-319-50233-5; 978-3-319-50234-2) (Articolo su libro)

Tesi di laurea/dottorato anno solare

Tesi di laurea magistrale anno 2020: 12 (relatore)
Tesi di laurea triennale anno 2020: 2 (relatore)

Partecipazione come referee di progetti di ricerca nazionali ed internazionali

PRIN 2008
Futuro in Ricerca 2010
VQR 2011-2014
Giovani Ricercatori_Levi Montalcini

Partecipazione a comitati editoriali di riviste/collane scientifiche

Mathematical Methods in Economics and Finance
Decisions in Economics and Finance (2011-2016)
Mathematics

Descrizione dell'attività di ricerca svolta nel triennio e gli obiettivi futuri

L’attività di ricerca nel triennio è stata focalizzata sulle seguenti linee di ricerca:

1. Un approccio che utilizza modelli lineari generalizzati per prevedere i risultati della valutazione della ricerca di dipartimenti universitari nelle aree bibliometriche.
La peer review è ancora utilizzata come strumento principale per la valutazione della ricerca, ma la sua natura costosa e che richiede molto tempo innesca un dibattito sulla necessità di utilizzare, in alternativa o congiuntamente con essa, degli indicatori bibliometrici. Si è introdotto un approccio basato su modelli lineari generalizzati che utilizza congiuntamente le precedenti peer review e gli indicatori bibliometrici per prevedere l'esito del risultato della valutazione della ricerca, condotta nel Regno Unito, nell’ambito del Research Excellence Framework (REF) del 2014. A tale scopo si utilizzano i risultati dell'esercizio di valutazione della ricerca (RAE) 2008 come indicatori di peer review e gli h-indici dipartimentali per il periodo 2008-2014 come indicatori bibliometrici. I risultati ottenuti mostrano che un uso congiunto di indicatori bibliometrici e di indicatori di peer review può fornire uno strumento efficace per prevedere i risultati della valutazione della ricerca effettuata nell’ambito della REF.
I principali risultati della ricerca sono confluiti nella pubblicazione: Basso, Antonella; di Tollo, Giacomo (2017), A generalised linear model approach to predict the result of research evaluation, Mathematical and Statistical Methods for Actuarial Sciences and Finance - MAF 2016, Springer International Publishing, vol. 2016, pp. 29-41.

2. Il problema della valutazione dei libri nella ricerca in ambito SSH (Social Sciences and Humanities).
Mentre l'idea che i libri sono un canale fondamentale della comunicazione scientifica per gli studiosi SSH è riconosciuta, poco si sa circa le motivazioni che portano gli studiosi a selezionare i libri tra i vari canali di comunicazione, e all'interno dei libri, tra i formati, le tipologie di pubblico, e gli editori. A tale riguardo è stata effettuata una dettagliata analisi dei dati di pubblicazione di docenti e ricercatori di due università italiane (Ca ' Foscari e Macerata). L’analisi è stata poi integrata con dati qualitativi basati su un'indagine effettuata mediante questionari e su due Focus Group. Una ricca serie di scoperte ha consentito di mettere in luce le varie dimensioni dell'importanza dei libri, e la conseguente necessità di una valutazione adeguata.
I principali risultati della ricerca sono confluiti nella pubblicazione:
Williams, Geoffrey; Basso, Antonella; Galleron, Ioana; Lippiello, Tiziana (2018) More, Less or Better: The Problem of Evaluating Books in SSH Research, The Evaluation of Research in Social Sciences and Humanities - Lessons from the Italian Experience, Springer International Publishing, pp. 133-158.

3. Un modello che introduce delle restrizioni sui pesi in un modello Data Envelopment Analysis per la valutazione della performance dei fondi comuni di investimento
La data envelopment analysis è stata applicata in una serie di pubblicazioni per misurare le prestazioni dei fondi comuni di investimento, oltre a un gran numero di applicazioni nei settori più diversi della valutazione della performance. I modelli di data envelopment analysis proposti nella letteratura sui fondi comuni di investimento non fissano generalmente restrizioni sui pesi assegnati alle variabili di input e output.
In questa ricerca si sono studiati gli effetti dell'introduzione di diversi tipi di restrizioni sui pesi sui risultati della valutazione della performance dei fondi comuni di investimento. Inoltre, viene fornita una rappresentazione in forma matriciale unificata per tre approcci ampiamente utilizzati sulle restrizioni dei pesi: restrizioni sui pesi virtuali con vincoli su tutte le unità decisionali (DMU) (su tutti i fondi); restrizioni sui pesi virtuali con vincoli solo sull'unità target; assurance regions. Utilizzando la rappresentazione matriciale unificata dei vincoli sui pesi, viene formulato il modello di efficienza DEA (Data Envelopment Analysis) e viene espressa la frontiera efficiente in modo unificato per le diverse restrizioni sui pesi considerate. Vengono investigati gli effetti delle diverse restrizioni sui pesi sulla valutazione della performance mediante un'applicazione empirica su un insieme di fondi comuni di investimento europei. Inoltre, viene studiato il comportamento dei punteggi che misurano la performance dei fondi comuni man mano che le restrizioni sui pesi diventano sempre più severe.
I principali risultati della ricerca sono confluiti nella pubblicazione:
Antonella Basso, Stefania Funari (2018), Introducing Weights Restrictions in Data Envelopment Analysis Models for Mutual Funds in MATHEMATICS, vol. 16, pp. 1-24 (ISSN 2227-7390)

4. La misurazione della performance ambientale dei fondi comuni di investimento SRI verdi con un approccio DEA.
In questa ricerca si affronta la questione della valutazione di un'importante classe di investimenti verdi che integrano i compiti finanziari classici con alcune questioni ambientali: i cosiddetti fondi comuni di investimento verdi.
A tal fine, si propongono innanzi tutto tre misure di sostenibilità ambientale che possono fornire agli operatori finanziari informazioni sul livello “verde” dei loro investimenti. Questi indicatori alternativi potrebbero fungere da misura complessiva della sostenibilità ambientale e superare lo svantaggio che limita la valutazione degli investimenti verdi alla misurazione delle emissioni di CO2, mentre spesso possono essere presi in considerazione più aspetti ambientali.
In secondo luogo, vengono proposti alcuni modelli volti a valutare la performance dei fondi comuni di investimento verdi tenendo conto delle misure ambientali proposte e di alcuni indicatori finanziari classici. L'analisi viene effettuata in un ambito DEA (Data Envelopment Analysis), poiché i modelli DEA possono prendere in considerazione misure strategiche non finanziarie oggettive oltre alle metriche finanziarie tradizionali, al fine di fornire una visione più equilibrata degli investimenti socialmente responsabili (SRI). I modelli presentati includono indicatori di sostenibilità ambientale in modi diversi, penalizzando un elevato consumo ambientale o premiando il risparmio ambientale comportato da un basso consumo. Le misure ambientali e i modelli proposti sono applicati ad una serie di fondi verdi europei nei periodi 2012-2015 e 2010-2015 svolgendo un'analisi approfondita.
I principali risultati della ricerca sono confluiti nella pubblicazione:
Allevi E.; Basso A.; Bonenti F.; Oggioni G.; Riccardi R. (2019), Measuring the environmental performance of green SRI funds: A DEA approach in ENERGY ECONOMICS, vol. 79, pp. 32-44.

5. Un modello che unisce gli approcci DEA (data envelopment analysis) e BSC (Balance ScoreCard) per misurare la performance dei musei.
Misurare la performance è diventata una questione importante anche nel settore culturale. Nella letteratura recente, per valutare le prestazioni dei musei, sono stati proposti dei modelli DEA, che permettono di tener conto della natura multidimensionale della performance museale. Nello studio si è sfruttata la capacità della DEA di valutare la performance integrando l'approccio DEA con lo strumento Balanced Scorecard (BSC), che viene utilizzato nel controllo di gestione delle organizzazioni e si concentra su un quadro multidimensionale basato su quattro diverse dimensioni dell'organizzazione gestione. Si tratta del primo studio che ha proposto un'applicazione congiunta delle metodologie DEA e BSC ai musei.
A questo scopo si è proposto un nuovo approccio a due stadi DEA-BSC. Nella prima fase si costruisce uno schema Balanced scorecard ideato specificatamente per i musei, poi si definisce un modello DEA appropriato per ciascuna prospettiva BSC e si calcola il punteggio di efficienza DEA per ogni prospettiva. Nel secondo stadio si definisce un ulteriore modello DEA che combina i punteggi di efficienza delle varie prospettive BSC in un indicatore di performance complessivo. Al fine di evitare che il calcolo del punteggio di efficienza sia quasi esclusivamente determinato da uno degli output, trascurando gli altri, si sono introdotte delle restrizioni proporzionali sugli output virtuali.
Infine, l'approccio congiunto DEA-BSC è stato applicato ai musei municipali di Venezia con una dettagliata analisi empirica.
I principali risultati della ricerca sono confluiti nella pubblicazione:
Basso, Antonella; Casarin, Francesco; Funari, Stefania (2018), How well is the museum performing? A joint use of DEA and BSC to measure the performance of museums in OMEGA, vol. 81, pp. 67-84.

6. Un modello che unisce gli approcci DEA, BSC e una misura di performance “diamond” per misurare la performance dei musei.
Vengono proposti alcuni modelli per il calcolo di un indicatore complessivo che misura la performance di un insieme di musei da un punto di vista multidimensionale. Una delle metodologie più utilizzate che forniscono un punteggio di performance di tipo multiinput-multioutput è la Data Envelopment Analysis (DEA), che negli ultimi anni è stata applicata anche ai musei.
Dopo aver proposto in una ricerca precedente un modello per la misurazione della performance dei musei che combina la DEA con la balanced scorecard (BSC, in questo studio si propone un modello DEA-BSC a due stadi che adotta dei modelli DEA più semplici, senza restrizioni sui pesi, e che può essere meglio compreso dai manager dei musei. Inoltre, al fine di superare lo svantaggio del basso potere discriminante dimostrato da questo modello se applicato a pochi musei, si propongono alcuni modi alternativi per calcolare la performance complessiva nel secondo stadio. Un indicatore calcola l'area di una speciale rappresentazione geometrica dei punteggi di efficienza ottenuti nel primo stadio per le quattro prospettive BSC e per questo motivo è chiamato “efficienza diamond”. Infine, i modelli proposti sono applicati all'insieme di musei comunali di Venezia.
I principali risultati della ricerca sono confluiti nella pubblicazione:
Basso Antonella; Funari Stefania (2020), DEA-BSC and Diamond Performance to Support Museum Management in MATHEMATICS, vol. 8, pp. 1-20.

7. Un approccio a tre sistemi che integra le metodologie DEA, BSC e AHP per la valutazione dei musei.
Questo studio propone di misurare la performance dei musei con un modello che combina le metodologie DEA (Data Envelopment Analysis) e Balanced Scorecard (BSC) con un terzo metodo, l’analytic hierarchy process (AHP), che viene spesso utilizzato per supportare il processo decisionale. Partendo dal modello a due fasi DEA-BSC proposto in una precedente ricerca (Basso et al., Omega Int J Manag Sci 81:67-84, 2018), che integra DEA e BSC, vengono esplorati i vantaggi di considerare anche la metodologia AHP, con l'obiettivo di includere il giudizio di alcuni esperti dei musei sull'importanza relativa delle prospettive BSC nel modello di valutazione della performance. Un primo approccio utilizza direttamente le priorità AHP derivate dai giudizi espressi dagli esperti dei musei intervistati per determinare i pesi per aggregare i quattro punteggi di performance BSC in un indicatore generale delle prestazioni. Un secondo approccio utilizza indirettamente i giudizi degli esperti dei musei per introdurre delle adeguate restrizioni sui pesi degli output del modello DEA del secondo stadio. Con questo approccio, si supera il problema derivante dalla dispersione delle preferenze all'interno del gruppo di esperti, che può incidere pesantemente sul primo approccio. Entrambi gli approcci proposti in questa ricerca vengono applicati al caso di studio dei musei comunali di Venezia.
I principali risultati della ricerca sono confluiti nella pubblicazione:
Antonella, Basso; Stefania, Funari (2020), A three-system approach that integrates DEA, BSC, and AHP for museum evaluation in DECISIONS IN ECONOMICS AND FINANCE, vol. 43, pp. 413-441.

Alcuni obiettivi di ricerca futuri sono:
1. Lo studio di un modello che consenta di fare previsioni sui risultati della valutazione della ricerca in ambito REF (UK Research Excellence Framework) utilizzando l’h-indice dipartimentale.
2. Studiare le determinanti della dinamica dell’h-indice dipartimentale, con particolare riguardo all’influenza della struttura per età della faculty del dipartimento.
3. Proporre uno strumento finanziario, mediante un algoritmo a due stadi, per costruire un portafoglio che allochi il capitale degli investitori e gli investimenti privati in società più rispettose dell'ambiente. Si intende ricercare un portafoglio che prometta di produrre un buon rendimento finanziario e consenta al tempo stesso agli investitori di creare esternalità positive per la società e per l'ambiente.
4. Studiare la produzione di energia da fonti rinnovabili in agricoltura e la sua profittabilità. In secondo luogo, si intende costruire un modello per valutare l’efficienza delle aziende agricole, confrontando in particolare le aziende che producono energia da fonti rinnovabili con quelle che non la producono.

Menzioni e premi ricevuti

Diversi paper sono entrati più volte nella "SSRN's Top Ten download list".

Relazioni invitate presso convegni o workshops

Relazioni invitate a convegni o workshops:
"Efficiency valuation of Green stocks and portfolio construction: a two stage approach", Giornata di Studio in onore di Francesco Rossi, Verona, 19 dicembre 2017.

Presentazioni a convegni o workshop:
"A two-stage DEA-BSC model for museum evaluation with proportional virtual weight restrictions", DEA40: International conference of DEA, Birmingham (UK) April, 16–18, 2018
"Efficiency valuation of stocks and Green portfolio construction: a two stage approach", Amases XLII, Naples, September 13-15, 2018
"Efficiency valuation of stocks and Green portfolio construction: a two stage approach", Quantitative Finance Workshop 2019, Zurich, Switzerland, January 23-25, 2019
"Efficiency valuation of stocks and Green portfolio construction: a two stage approach", EFI-4 Workshop 2019, University of Milano - Bicocca, Milan, February 4-5, 2019
"Efficiency valuation of stocks and Green portfolio construction: a two stage approach", Department of Economics seminar, Ca' Foscari University of Venice, May 8, 2019
"Efficiency valuation of stocks and Green portfolio construction: a two stage approach", EURO 2019, 30th European Conference On Operational Research, 23rd - 26th June, Dublin Ireland
"Green portfolio construction", VERA Workshop, Life-cycle finance, asset allocation and insurance: New trends and challenges, 17th January 2020, Ca' Foscari University of Venice

Altre attività scientifiche

Membro del comitato scientifico dei convegni MAF 2018 e MAF 2020.
Effettua regolarmente attività di peer-review di articoli sottomessi a
riviste e a convegni; tra queste si citano le riviste: OMEGA The International Journal of Management Science, European Journal of Operations Research, Mathematical Methods in Economics and Finance, International Transactions in Operational Research, Journal of Cultural Economics, Decisions in Economics and Finance, Mathematics, Journal of Banking and Finance.

Incarichi accademici e attività organizzative

Prorettore alla Valutazione e Programmazione (fino al 30/09/2020)
Coordinatore del curriculum Finance del corso di laurea magistrale
Economia e Finanza (intero triennio).

Partecipazione alle attività di valutazione della ricerca

Partecipazione come referee esterno di progetti di ricerca per varie Università italiane.

Componente di Collegi didattici, Comitati e Commissioni di Dipartimento, Commissioni di Ateneo

Membro del collegio didattico del corso di laurea magistrale Economia e Finanza - Economics and Finance (intero triennio).
Membro del collegio docenti del dottorato di ricerca in Economics dell’Università Ca’ Foscari Venezia (dal 2017).
Membro della giunta di dipartimento (intero triennio).
Membro della Commissione per l’attribuzione del premio per la didattica di ateneo (fino al 30/9/2020).
Membro nel corso del triennio di varie commissioni per la selezione di
progetti di ricerca.

Attività e incarichi esterni

- Attività di informazione e diffusione di tematiche di educazione economica e finanziaria nell’ambito di un accordo con la Regione Veneto in applicazione della L.R. 11 maggio 2018, n. 17 “Iniziative regionali di accrescimento del benessere sociale attraverso l’educazione economica e finanziaria”. L’attività ha riguardato in particolare una serie di presentazioni in presenza e di webinar online sul tema della previdenza complementare.
- Progettazione dell’assessment IDD POG in ambito assicurativo e predisposizione di un data base di domande per i diversi skillset.
- E’ membro del Comitato Scientifico di GRETA ((Gruppi di Ricerca Economica e Teorica Applicata).
- Ha partecipato come membro a diverse commissioni di valutazione comparativa per posti di ruolo in vari atenei.

Altre informazioni

Membro dell'Associazione per la Matematica Applicata alle Scienze Economiche e Sociali (AMASES) e della European Mathematical Society (EMS).