Master TDSI

Master di I livello in Technology & Design Strategy Innovation
Anno accademico 2017/2018

Presentazione

Il master, organizzato in consorzio con l’Università degli Studi di Padova, basato su un approccio inter e trans-disciplinare, intende esplorare sistematicamente l'intero processo d’innovazione strategica a partire dalla generazione di una nuova idea fino alla (re)startup d'impresa. Oltre alla didattica erogata in aula, il percorso formativo prevede momenti esperienziali volti soprattutto alla trasmissione delle tacite conoscenze. Il master è organizzato su tre principali direttrici: Innovazione strategicaTecnologie innovativeHuman-centered design. Seguendo la teoria dell'Antidisciplinarity, però, si prevede l'apporto trasversale anche di altre discipline quali la sociologia, la letteratura e la filosofia. Il Direttore del Massachusetts Institute of Technology - MIT Media Lab, Joichi Ito, attraverso il Journal of Design and Science (http://jods.mitpress.mit.edu), ha spesso parlato di Antidisciplinarity, ovvero le potenzialità d’innovazione che risiedono nei territori ibridi di contatto tra diverse discipline che si trovano al di là della tradizionale suddivisione dei campi del sapere (Joichi Ito. 2016. In Journal of Design and Science, “Can design advance science, and can science advance design?”.).

In consorzio con

Università degli Studi di Padova

Sono state realizzate, pertanto, numerose ricerche nel settore della scienza, che dimostrano come le combinazioni atipiche, quelle che mettono insieme discipline che prima non erano mai state messe in connessione, producono il maggior numero di innovazioni nel settore scientifico (cfr. Brian Uzzi et al. 2013, “Atipical Combinations and Scientifc Impact. Science”).

Profili professionali

Il Master si rivolge a:

  • imprenditori, manager e più in generale persone alle quali, nelle organizzazioni di appartenenza (imprese, aziende non profit e della pubblica amministrazione, istituzioni in genere), sono attribuite in modo esplicito o implicito responsabilità decisionali in riferimento ai principali processi gestionali: logistica e distribuzione; marketing, acquisti e vendite; finanza e amministrazione; controllo e audit; ricerca, innovazione e sviluppo;
  • persone con esperienza lavorativa che vogliono riqualificarsi avvicinandosi ai temi dell'innovazione comunque declinata;
  • persone che operano in realtà caratterizzate da forti discontinuità a causa, ad esempio, di una crisi di mercato per il sorgere di nuovi bisogni o del modello organizzativo per l'avvento di nuove tecnologie;
  • persone designate dalla propria struttura di appartenenza a diventare una figura interdisciplinare responsabile dei processi d’innovazione.