Scheda del corso

Anno Accademico di riferimento: 2020/2021.

Livello del titolo di studio

Laurea

Classe

L-11 (Lingue e culture moderne)

Bandi e regolamenti

Il regolamento didattico del corso di studio ne specifica gli aspetti organizzativi: obiettivi formativi, modalità di accesso, piano di studio, esami, prova finale, sbocchi occupazionali, ecc. Per tutta la carriera universitaria, gli studenti devono fare riferimento al regolamento didattico in vigore al momento della propria immatricolazione.

Double/Joint Degree

Sede

Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea, Palazzo Vendramin dei Carmini, Dorsoduro 3462, 30123 Venezia.
Per informazioni contattare la Segreteria didattica del Dipartimento,  didattica.dsaam@unive.it

Referente

Prof. Thomas Dähnhardt, (coordinatore del collegio didattico,  thomasda@unive.it).

I docenti del Collegio didattico del corso di laurea in Lingue, culture e società dell'Asia e dell'Africa mediterranea (LICSAAM) sono a disposizione degli studenti durante il loro orario di ricevimento per offrire un'attività mirata di orientamento in itinere. Gli studenti potranno rivolgersi ai docenti del Collegio in base al proprio curriculum di studio.
Gli studenti del curriculum Corea potranno rivolgersi alla prof.ssa D'Urso via mail o in orario di ricevimento

Lingua

Italiano

Modalità di accesso

Programmato, posti disponibili 880 di cui:

  • Curriculum Cina: 285 posti;
  • Curriculum Corea: 100 posti;
  • Curriculum Giappone: 285 posti;
  • Curriculum Subcontinente Indiano: 40 posti;
  • Curriculum Sud-Est Asiatico: 40 posti;
  • Curriculum Vicino e Medio Oriente: 130 posti

Rispetto al totale dei posti disponibili, il contingente riservato a studenti stranieri non comunitari residenti all'estero è di 10 posti, di cui 5 riservati a studenti di nazionalità cinese, residenti in Cina, nell'ambito del Progetto Marco Polo.

Le modalità di accesso sono consultabili nella pagina dedicata all'ammissione al corso.

Requisiti di accesso

Oltre al superamento di un test di accesso, il corso di laurea richiede il possesso di un'adeguata preparazione iniziale: per ogni percorso vengono definite le conoscenze che si ritiene lo studente debba necessariamente possedere per seguire proficuamente il corso di studio.

Allo studente che non sia in possesso di tali conoscenze verranno attribuiti degli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA).

Accesso con titolo estero

I candidati in possesso di qualifica internazionale devono aver conseguito un diploma di studi secondari dopo almeno 12 anni di scolarità. La prevalutazione del titolo è obbligatoria secondo modalità e scadenze disponibili sul portale di ateneo.

I candidati con cittadinanza comunitaria o non comunitaria in possesso di permesso di soggiorno valido per l’immatricolazione dovranno superare il test di accesso in presenza, come sopra indicato. I candidati con cittadinanza non comunitaria che necessitano un visto di ingresso per l’immatricolazione sosterranno il test di accesso via Skype.

Corso di studio in breve

Il corso di laurea in Lingue, culture e società dell’Asia e dell’Africa mediterranea (LICSAAM) si propone di dare ai propri laureati una formazione professionale e culturale incentrata sull'insegnamento di un’ampia gamma di lingue dell’Asia orientale e del Sud-est asiatico, del Vicino e Medio Oriente e del Subcontinente indiano. Alla competenza di livello intermedio in una o due lingue a seconda dell'area oggetto di studio, si unisce una solida conoscenza delle culture e delle società dei relativi paesi, in modo tale da permettere allo studente di acquisire un primo livello di autonomia nell’analisi e nell’indagine delle rispettive aree culturali e un confronto critico con le specifiche caratteristiche dell’area di studio prescelta. Inoltre prevede l’approfondimento della lingua inglese o l’acquisizione di competenze di base della lingua francese scritta e orale, nonché lo studio della letteratura italiana come previsto dalla classe di laurea. I laureati saranno infine messi in grado di padroneggiare i principali strumenti informatici e telematici relativi alle specifiche aree linguistiche di competenza.
Tali conoscenze saranno acquisite attraverso dei percorsi di studio, ciascuno con linee specifiche, miranti alla formazione di esperti d'area che possiedano una buona preparazione linguistica corredata da una approfondita conoscenza del patrimonio culturale dei paesi dell'Asia e dell'Africa Mediterranea, e, a seconda dell'interesse personale o nella prospettiva di una laurea magistrale, possiedano competenze anche in campo filologico, economico-giuridico e storico-sociale.
L'acquisizione delle competenze linguistiche è organizzata in tre annualità, in progressione cronologica. Il percorso è completato da un'attività di tirocinio e dalla prova finale.
Nel Corso di studio in oggetto, il cui riferimento culturale è fondamentalmente orientalistico, le caratteristiche linguistiche e le specificità dell'ambito storico, e anche religioso, delle lingue insegnate hanno delineato distinte aree di studio:
- area delle lingue, culture e società dell'Asia Orientale e del Sud-Est asiatico;
- area delle lingue, culture e società del Vicino e Medio Oriente e dell'Africa Mediterranea;
- area delle lingue del Subcontinente indiano.
Il Corso mira a fornire competenze di carattere multidisciplinare. In questa ottica, gli obiettivi formativi saranno conseguiti grazie a una coerente ripartizione del numero dei crediti destinati agli insegnamenti di base, caratterizzanti, affini e integrativi e, infine, alle altre attività formative (attività di tirocinio e di abilità informatiche relative alla/e lingua/e triennale/i).

Lingue di cui è attivato l'insegnamento:

  • Curriculum Cina
    Lingua triennale: cinese
  • Curriculum Corea
    Lingua triennale: coreano
  • Curriculum Giappone
    Lingua triennale: giapponese
    Seconda lingua per i curricula Cina, Corea, Giappone (per una annualità): arabo, armeno, cinese, coreano, ebraico, giapponese, hindi, mongolo, neogreco, persiano, sanscrito, thai, tibetano, turco, vietnamita, urdu
  • Curriculum Subcontinente Indiano
    Lingua triennale: hindi
    Seconda lingua (per due annualità): arabo, cinese, persiano, turco e urdu
  • Curriculum Sud-Est Asiatico
    Due lingue triennali: thai e vietnamita
  • Curriculum Vicino e Medio Oriente
    Due lingue per tre annualità, a scelta tra: arabo, armeno, ebraico, persiano, turco.
    Altre lingue che possono essere aggiunte tra gli insegnamenti offerti (a seconda del curriculum): amarico, azerì, marathi, pali.

I livelli di conoscenza delle lingue orientali equiparabili al Common European Framework of Reference for Languages (CEFR) sono disponibili nella pagina dedicata agli esami alla voce Appelli degli esami di lingua e cultura.

Curricula / percorsi

  • Cina
  • Corea
  • Giappone
  • Subcontinente Indiano
  • Sud-Est Asiatico
  • Vicino e Medio Oriente

Profili professionali

I laureati triennali potranno operare nel campo della comunicazione interculturale e inserirsi professionalmente in vari settori, pubblici e privati, quali enti culturali e museali, istituzioni pubbliche nazionali e comunitarie, organismi internazionali. Potranno inoltre occuparsi della redazione e traduzione di testi aventi rilevanza culturale e di attività di assistenza linguistica a imprese e altri enti.

Potranno infine svolgere professioni legate all’organizzazione e alla promozione di eventi culturali e artistici (mostre, rassegne, festival etc.) e operare per imprese ed enti interessati ai mercati dell'Asia e dell'Africa Mediterranea.

Modalità di frequenza

Libera

Esami di profitto e prova finale di laurea

L'attività formativa prevede lezioni frontali, laboratori, seminari e stage al fine di acquisire competenze ampie spendibili nel mondo del lavoro.
Durante tutto il percorso universitario le conoscenze apprese dallo studente verranno verificate attraverso esami di profitto scritti e orali.
La prova finale consiste nella predisposizione di un elaborato/tesi valutato con modalità simili a quelle di un compito scritto senza la presenza dello studente. Qualora il relatore lo ritenga opportuno può richiedere la discussione orale della tesina.

Accesso a studi successivi

Master di I livello e Laurea Magistrale.

Last update: 18/09/2020