Master Digital Humanities

Master di I livello in Digital Humanities
Anno accademico 2018/2019

Domande di ammissione aperte fino al 28 settembre 2018.

Il Dipartimento di Studi Umanistici mette a disposizione borse di studio a copertura parziale per l'a.a. 2018/19.

ll Master in Digital Humanities nasce nel 2015 su iniziativa del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari Venezia in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica di ateneo: un percorso didattico, tra i primi nati in Italia, dedicato all’utilizzo, all’elaborazione e allo sviluppo di strumenti informatici nell’ambito delle scienze umane, come storia, storia dell’arte, filologia, codicologia, archivistica, biblioteconomia e museologia.

Il Master in Digital Humanities può contare sull’importante partnership con l’École Polytechnique Fédérale de Lausanne - EPFL.

file pdfPresentazione master a.a. 2018-2019285 K
file pdfLocandina master a.a. 2018-20192.46 M

Caratteristiche e prospettive

Il Master è quindi finalizzato prevalentemente alla formazione nell’ambito del settore emergente delle Digital Humanities di laureati in discipline umanistiche ed informatiche, offrendo agli studenti una formazione tecnica e professionalizzante.

Offre infatti, attraverso i temi trattati e le lezioni pratiche proposte, skills specifiche nella creazione, nell’uso e nello sviluppo di strumenti informatici, sia software che hardware – dalla progettazione ed elaborazione di data base, alla scansione, digitalizzazione e rielaborazione di documenti; dal “data mining” ai “3D renderings”, o alle tecniche di “historical GIS” – utili ad operatori dei beni culturali, artistici e monumentali (come archivisti, bibliotecari, personale di musei, collezioni d’arte e siti archeologici) ma anche ad insegnanti, ricercatori e docenti universitari, oltre a liberi professionisti ed impiegati in aziende che richiedano competenze tecnologiche e prospettive critiche risultanti proprio dall’intersezione tra ambito informatico e scienze umane e sociali.

Scoprire la sfida rappresentata da questo nuovo percorso post-lauream significa quindi approcciarsi in modo nuovo alla ricerca, all’analisi ed alla divulgazione della conoscenza attraverso i media informatici – integrando la tecnologia nelle attività didattiche e professionali sia pubbliche che private – e fornire ulteriori metodologie di lavoro che permettano di affrontare storici problemi negli studi umanistici e di trattare diverse tipologie di contenuti e progetti culturali con strumenti informatici appropriati e specifici.

Last update: 27/09/2018