Michele

BUGLIESI

Nuove risorse per la didattica, arrivano i Teaching Assistant per gli insegnamenti ad alta frequenza

10. June 2019

Con il prossimo Anno Accademico introdurremo una novità importante nell'organizzazione dei corsi di Laurea e Laurea Magistrale, con una serie di misure tese ad accrescere la qualità della nostra didattica.


In sintesi, le nuove misure danno avvio a un'organizzazione della didattica che prevede di riconoscere agli insegnamenti più frequentati una dotazione di ore di supporto alla didattica a disposizione del titolare dell'insegnamento stesso per coordinare al meglio le attività in aula, le esercitazioni, i laboratori, il ricevimento studenti, la correzione dei compiti e delle prove intermedie.


Questa organizzazione, già operante con la presenza dei Tutor in alcuni insegnamenti e ambiti di studio in Ateneo,  viene ora resa sistematica ed estesa a tutti i corsi di Laurea e Laurea Magistrale con l'introduzione di:

una nuova figura - il Teaching Assistant - che, coordinato dal titolare di ciascun corso, potrà contribuire allo svolgimento delle attività didattiche;

un modello per determinare le risorse - le ore di teaching assistantship - da associare a ciascun insegnamento in ragione della numerosità degli studenti frequentanti.

A differenza dei Tutor, cui sono affidate funzioni di supporto all'apprendimento degli studenti, i Teaching Assistant contribuiranno con il loro lavoro a sostenere le attività di insegnamento.


Le nuove misure verranno attivate in via sperimentale dal prossimo Anno Accademico grazie a uno stanziamento di circa 240.000 euro, riservando le teaching assistantship agli insegnamenti che hanno un numero di frequentanti superiore o uguale a 150 e a ciascuno di questi viene riconosciuta una dotazione di 20 ore per ogni 50 studenti in eccesso ai 100.


Gli incarichi di Teaching Assistantship saranno remunerati e potranno essere assegnati a studenti di Laurea Magistrale (per figure junior), ovvero a Laureati Magistrali, Dottorandi  o Assegnisti di Ricerca (per figure senior). Saranno attribuiti a seguito di opportuni bandi dai Dipartimenti presso i quali insistono gli insegnamenti identificati dal modello.


È un modello di organizzazione didattica molto diffuso nelle università internazionali che importiamo a Ca' Foscari con l'auspicio di dare un contributo importante al miglioramento della qualità della nostra didattica.


Grazie per il lavoro alla Dirigente dell’Area Risorse Umane Monica Gussoni e al Dirigente dell’Area Pianificazione e Programmazione Strategica Tommaso Piazza e tutto il loro staff.


Buona settimana a tutti e a tutte, e buon lavoro!


PS: Nell’ambito dell’offerta estiva di Ca’ Foscari, di cui ho dato conto la settimana scorsa, ho dimenticato di menzionare la Summer School Uncovering Pathways of Change along the Belt and Road, che si svolgerà dall’1 al 7 settembre all’Isola di San Servolo. L’iniziativa è finanziata e organizzata dal Marco Polo Centre for Global Europe-Asia Connections, creato con finanziamento del Progetto di eccellenza MIUR del Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea.

0 commenti  
Nuovo commento

0 commenti